Castan, tre indizi fanno una prova: contro l’Empoli per la conferma

2
890
Castan
CAMPO, 28.8.16, stadio Olimpico Grande Torino, 2.a giornata di Serie A, TORINO-BOLOGNA, nella foto: Leandro Castan

Il difensore ex Roma ha già dimostrato di essere in netta crescita. Il suo recupero totale può rivelarsi fondamentale per la retroguardia di Mihajlovic

Nemmeno una settimana fa, Leandro Castan si presentava ai suoi nuovi tifosi dicendo che, per lui, quello di Torino poteva essere il treno giusto per tornare a essere il giocatore che tutti avevano apprezzato alla Roma. E, tempo due giorni, ha confermato tutto questo: partita ottima contro l’Atalanta, nonostante il risultato finale che però non macchia la buona prova del singolo. E che, in parte, si associa a quella con il Bologna di prima della sosta per la Nazionale, quando doveva riprendere confidenza con il campo.

Due buone prove, insomma, con il difensore che ora cerca il tris. Tre indizi che farebbero una prova: certificherebbero che, effettivamente, il giocatore brasiliano ha comunque tutte le carte in regola per tornare il forte giocatore che era. Per buona pace sua e pure del Torino, che con la Roma ha la possibilità di esercitare un diritto di riscatto al termine della stagione.

Contro l’Empoli, Castan ci sarà: la sua titolarità va via via ottenendo più conferme, a scapito di Emiliano Moretti, sempre pronto a essere chiamato in causa alla bisogna. Se anche contro i toscani, Castan dovesse mettere in mostra una buona forma fisica e soprattutto tutte le sue qualità, allora il Torino potrà iniziare a pensare di aver trovato, almeno in parte, la quadratura del cerchio in difesa, il reparto che meno di tutti ha convinto al termine della campagna acquisti.

Un’occasione d’oro, per l’ex giallorosso e per Mihajlovic stesso, per dimostrare che il lavoro fatto finora è stato buono ed è pronto a dare i suoi frutti. Il Toro e i suoi tifosi non vedono l’ora di coglierli.

Condividi

2 Commenti

  1. Sono d’accordo con l’articolo. Castan ha giocato bene e può solo crescere. Giusto dargli fiducia. Magari eviterei di fargli fare tre gare in una settimana. Però è scontato che si debba puntare su di lui.