De Silvestri, Ljajic e Mihajlovic: un importante passato in viola, ma il presente è granata

2
581
CAMPO, 21.8.16, Milano, stadio Giuseppe Meazza, 1.a giornata di Serie A, MILAN-TORINO, nella foto: Adem Ljajic

Il difensore, l’attaccante e l’allenatore serbo hanno avuto esperienze importanti con la maglia viola. Nel 2012/2013 la stagione migliore di Ljajic

Dopo la bella vittoria contro la Roma, il Torino proverà a sfruttare l’entusiasmo per conquistare i tre punti anche contro la temibile Fiorentina di Sousa.

Sarà una partita speciale per Lorenzo De Silvestri, Adem Ljajic e Sinisa Mihajlovic, che hanno lavorato per i viola all’inizio della loro carriera. De Silvestri ha collezionato 86 presenze nella squadra toscana dal 2009 al 2012 trovando anche due reti in Serie A. Con la viola e Prandelli in panchina, De Silvestri ha anche giocato quattro partite, da titolare, in Champions League contro avversari del calibro del Liverpool, Lione e Bayern di Monaco. Indimenticabili e storiche le vittorie contro Liverpool (1-2 ad Anfield) e Bayern Monaco (3-2 al Franchi).

Ljajic deve molto alla Fiorentina, squadra che l’ha portato in Italia prelevandolo dal Partizan Belgrado nel 2010. Con i viola, il serbo ha vissuto la sua stagione più prolifica, dal punto di vista realizzativo, con 11 reti nel 2012/2013. In totale, Ljajic conta 88 presenze e 16 gol con la Fiorentina. Attualmente è la squadra con cui ha giocato di più in carriera.

Fiorentina che è stata allenata da Sinisa Mihajlovic dal 4 giugno 2010 al 7 novembre 2011 per un totale di 18 vittorie, 18 pareggi e 16 sconfitte. La stagione terminò con un nono posto in campionato e gli ottavi di finale in Coppa Italia.

Domenica, De Silvestri e Ljajic difficilmente saranno della partita, perlomeno dal primo minuto. Entrambi, infatti, sono alle prese da un infortunio. Il loro faccia a faccia con il passato potrebbe essere rimandato.

Condividi

2 Commenti

  1. la lettura dei commenti su Toro.it, per uno imbranato come me, diventa difficoltosa in quanto sono postati a capriccio e non seguono un ordine cronologico, quindi sovente le risposte o battibecchi avvengono prima delle domande o sentenze………………