Dilemma difesa, Mihajlovic rivoluziona la coppia di centrali

57
6282
moretti
CAMPO, 13.8.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 3.0 turno di Coppa Italia, TORINO-PRO VERCELLI, nella foto: Emiliano Moretti

Contro il Milan la difesa è apparsa in seria difficotà: Mihajlovic pensa ad una piccola rivoluzione in vista del Bolgona. La coppia di centrali potrebbe cambiare

Nella sconfitta contro il Milan gli errori sono stati sicuramente molti e gran parte individuali. Lo stesso Mihajlovic ha confermato che “abbiamo preso tre gol da polli“, evitabili se solo tutti avessero fatto maggior attenzione. Ma anche volendo cercare tutte le attenuanti del caso, un cosa è apparsa lampante agli occhi di tutti: la difesa è stato il reparto in maggior difficoltà.

Le attenuanti, come si diceva, non mancano: il reparto arretrato è stato completamente stravolto, la situazione di Maksimovic ha costretto a cambiare ulteriormente la linea difensiva, che aveva già subito la perdita di Glik, per non parlare del fatto che i nuovi innesti avevano disputato appena pochi allenamenti con il resto della squadra. Tutto ciò, però, non può di certo far passare in secondo piano il fatto che domenica, contro il Bologna, qualcosa dovrà per forza cambiare. E proprio al cambiamento sta pensando Mihajlovic, soprattutto per quanto riguarda la coppia di centrali difensivi. 

Moretti e Rossettini, domenica scorsa, non hanno di certo brillato e se a loro parziale discolpa c’è da dire che tre soli allenamenti non avrebbero consentito a nessuno di trovare la giusta amalgama per risultare da subito “la coppia più bella del mondo”, Mihajlovic non può di certo far finta di nulla. Ecco allora che il tecnico potrebbe intervenire sostituendo uno, o addirittura entrambi. Moretti, nonostante alcuni errori individuali, è senza dubbio uno dei punti di riferimento della retroguardia granata e Mihajlovic potrebbe decidere di non privarsene mandandolo in campo al fianco di Bovo. La coppia si conosce più che bene ed è stata testata spesso in allenamento. Insomma, un usato sicuro, se così vogliamo definirlo, che potrebbe dare un po’ più di sicurezza al reparto.

Dall’altro lato, però, mettere minuti nelle gambe per i nuovi arrivati sarebbe l’unico modo per testare veramente l’apporto che possono dare alla squadra. Ecco allora che il tecnico potrebbe decidere di affiancare a Bovo nuovamente Rossettini dandogli una seconda possibilità e lasciando a riposo Moretti, oppure a Castan. Il difensore di proprietà della Roma si sta allenando duramente e potrebbe avere l’occasione di esordire in maglia granata. Grinta e determinazione non gli mancano, così come la volontà di riscattarsi da un periodo con più ombre che luci. Quello che sarà da valutare resta la tenuta fisica e soprattutto la reattività del giocatore. Affiancato al più esperto Bovo potrebbe essere l’occasione giusta per vederlo all’opera. Meno probabile, invece, è che Mihajlovic decida di privarsi di entrambi i veterani mandando in campo Rossettini e Castan.

Quella contro il Bologna, per il tecnico e per la difesa granata sarà quindi un test importante, fondamentale per comprendere lo stato dei lavori e le potenzialità di un reparto apparso visibilmente in crisi di rendimento. E soprattutto per affrontare la sosta di campionato in maniera più o meno serena, cercando di oliare quei meccanismi che, gioco forza, ancora mancano o non sono perfettamente assimilati. In attesa anche che Ajeti, che molto di buono aveva fatto intravedere, recuperi dall’infortunio patito in allenamento. Con un incognita, però, che rischia di mischiare ulteriormente le carte in tavola. L’eventuale arrivo del croato della Dinamo Kiev, Vida, possibile sostituto di Maksimovic, offrirebbe a Mhajlovic alternative ancora diverse. La prossima partita e la prossima settimana, dunque, saranno decisive per la difesa del Toro.

Condividi

57 Commenti

  1. la difesa ha responsabilità sui gol presi ( sul primo Molinaro non fa il fuorigioco, Moretti mal posizionato sul secondo etc). Complessivamente pero’ la sensazione è che sia stato il centrocampo a non coprirla adeguatamente ( ricordo Obi non coprire De Silvestri, ad esempio). In questa fase delicata forse è meglio forse coprirla di più e fare meno gli splendidi. Mi spiego : con esterni alti fuori forma o infortunati forse un 4312 con Baselli dietro due punte equilibrerebbe di molto la squadra

    • Io, al contrario, non ho un cazzo di fiducia in un tecnico che non ha mai dato un’identità precisa alle sue squadre, se non la grinta che da sola serve a nulla. Ha rivoluzionato la difesa ma ancora facciamo errori lapalissiani, vuol dire che abbiamo lavorato poco sulla fase difensiva e questo è un errore grave che, abbiamo visto, si paga a caro prezzo

  2. Francamente dubito che la colpa sia della difesa.
    Il problema semmai è l’organizzazione tattica che manca, squadra lunghissima nel giro di neanche mezz’ora ci han avremo subito 6-7 contropiedi molto pericolosi in situazioni di parità numerica.
    Domenica solo Thiago Silva e pochi altri ci avrebbero salvato.
    Dubito che se non c’è organizzazione qualsiasi interprete possa fare qualcosa.

  3. Questo non sa nemmeno come partire……… C’è confusione totale, dopo due mesi non è convinto dei portieri!!!!!!!!! Ha stravolto la difesa, e quando succedono cose simili è il primo reparto al quale dedicare le maggiori attenzioni. Abbiamo perso ma, guarda caso, la colpa é dei difensori………. Ridicolo

  4. vedo solo , a campionato iniziato, confusione ed improvvisazione con mancanza assoluta di programmazione ! Anche Vida , annunciato ieri a suon di trombe , è sparito dai radar . Secondo me domenica sera allo stadio si dovrebbe cominciare a seguire l’esempio dei tifosi della Lazio nei confronti di Lotito : solo cosi’ urbanetto inizierebbe a svegliarsi !!

  5. Moretti è l’unico difensore di livello. Poco importa che abbia sbagliato una partita in due anni.
    Rossettini ha dimostrato lacune nella prima partita che nn lo rendono affidabile. Ajeti un giovane da far matutare von neanche un campionato da.titolare nel Frosinone. Bovo nella difesa a 4 nn va bene perché è lento.
    Meglio Gaston Silva e Jansson inspiegabilmente ceduti. In 7 gg vedo difficile aggiustare le lacune con il mercato. To. A a Miha chiarirsi le ideee al piu presto sugli attuali in organico senza sfasciare la squadra

  6. Che ne dite, in attesa del difensore che arriverà, di questa formazione (4-2-3-1):
    PADELLI
    DE SILVESTRI-ROSSETTINI-CASTAN-MORETTI (Molinaro)
    ACQUAH-VIVES (Tachtsidis)
    IAGO (Zappacosta)-BASELLI (Ljajic)-OBI (Benassi)
    BELOTTI

    Io punterei sul 4-2-3-1, in generale. Può esaltare le doti da centrocampista di rottura di Acquah e le qualità di Baselli, in assenza di Ljajic. Lo giocherei con due esterni d’attacco solidi (o almeno uno dei due), quindi con Obi a sinistra e con l’alternativa Zappacosta a destra, almeno finché non sarà venduto. Già a San Siro avrebbe dovuto schierare Zappacosta e non Martinez, quello per me è un errore grave per un allenatore di Serie A. Comunque in uno schema simile valeva la pena tenere Gazzi come alternativa di Acquah. Come migliorie sicuramente un centrale destro, un interno al posto di Vives e un centrocampista esterno sinistro.

    • Per me parlare di qualità a centrocampo significa avere interpreti con intelligenza tattica e tecnica oltre che forza fisica. Acquah ha solo l’ultima e continua a tenere il campo come all’oratorio e sbagliare passaggi elementari a causa di piedi insensibili

    • ciao Gianluca potrebbe essere una soluzione molto molto interessante per quello che mi riguarda.
      Perchè acquah nel centrocampo a 2 quando deve rompere e basta è davvero un valore aggiunto, come mezzala è a dir poco impacciato. Baselli è più un trequartista che altro.
      Chiao che quei 4 davanti devono fare comunque un bel lavoro difensivo

    • Bravo Gianluca.Ottimo modulo che una vita che vorrei vedere usato dal Toro. In questa fase di transiziine connla difesa che e un cantiere ci vanno 2 centrocampisti a protezione. Uno e Acquah L altro puo essere Tachsidis che da anche in minimo di Geometrie. I 3 dietro la punta sono wuelli che indichi. Luaic e Falque esterni e Baselli dieyro a Belotti. Spero Sinisa legga il tuo commento….anche se non ha bisogno di consigli…;)

  7. Caro Mister coraggio e svecchiare l’11 col Bologna. Dentro Barreca, Baselli spero Benassi e per la difesa io una chanche a Castan gliela darei. Mi auguro che prima di domenica arrivi qualche centrale destro se lo Jeti non recupera altrimenti lui. A centrocampo proverei Obi, Baselli, Benassi se fossero disponibili oppure Benassi, Baselli, Acquah. Davanti Liajic, Belotti, Boye’. IN PORTA GOMIS PLEASE . Forza Toro

  8. Scusate non è per difendere Miha, ma se invece di Rossettini giocasse Maksimovic (difesa: De Silvestri-Maksi-Moretti-Molinaro) siamo sicuri che saremmo messi così male? Se Maksimovic prima ha dato la sua parola di esserci e poi se l’è rimangiata, certo la colpa non può che essere del giocatore. Con danni enormi per la suquadra perché non si può in pieno mercato pensare di trovare facilmente un sostituto all’altezza. Solo una congiuntura astrale favorevole può liberare un profilo di buon livello. E io personalmente in questo momento, almeno in Italia, non vedo nessuno sul mercato all’altezza di Maksimovic.

  9. @Redazione, Vida non sparigliera nessuna carta in tavola…semplicemente perche NON VERRA’ !
    Costa circa 8 milioni!! e anche l’ingaggio non è una passeggiata…
    Vida è solo un nome buttato nel calderone (da giornalisti compiacenti) per tenere buoni i tifosi che sperano in un arrivo, ma non arriverà.

    Tra l’altro Miha anche l’anno scorso a Milano ci mise un paio di giornate prima di definire la coppia di centrali difensivi.

  10. Ha provato Castan fra i titolari, ha provato anche Baselli regista anche se solo in fase difensiva (non lo ha provato negli schemi offensivi mentre li hanno eseguiti sia Lukic che Tachtsidis che ovviamente Vives).
    Il problema non è la coppia di centrali ma il fatto che sta mancando tutta la spina dorsale della squadra : portiere, centrale, regista.
    Intollerabile che ci sia una situazione del genere alla seconda di campionato e con un sacco di milioni che o sono entrati o stanno per entrare : semplicemente intollerabile.
    Per rimediare che si fa? Si aspettano gli scarti altrui come il terzo portiere del Milan, un rachitico di 40 kg che a Napoli gioca solo se si verifica un’epidemia di colera, magari il francese che a Roma non sanno nemmeno come si chiama.
    Il tutto dopo aver venduto o non confermato: Immobile, Bruno Peres, Glik e Maksimovic.
    Non è una situazione imbarazzante: è molto di più…

  11. Bovo??? Dopo i disastri dello scorso anno ripartiamo da Bovo??? Bovo lo avremmo dovuto cedere già 2 mesi fa! Il problema è che siamo pieni di giocatori mediocri. Hai voglia a cambiare, sempre mediocri rimangono! Adesso aspetto l’arrivo dell’anfibio dell’Inter per l’apoteosi.

  12. Sono deluso dal presidente Cairo per questa campagna acquisti che al contrario degli altri anni è priva di ambizioni di miglioramento per la squadra e misera di sogni ed entusiasmo per i tifosi.
    …e sono deluso da questa difficile scelta che può cambiare i nostri obiettivi, e cioè: Moretti e Rossettini?, Moretti e Bovo?, o addirittura Rossettini e Bovo? Mah…?

  13. La difesa in effetti preoccupa. Ci potrebbe salvare castan che era un difensore di livello mondiale. Ma appunto era. L’anno scorso sembrava una vecchia gloria in quelle poche partite disputate. Sogno un suo ritorno ai fasti del passato. Certo le certezze sono poche ed il cambio modulo ancora da metabolizzare. Sempre e solo Forza Toro!