Falque ritrovato: gol, assist e prestazione, ecco un altro leader

25
1588
iago
CAMPO, 2.10.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 7.a giornata di Serie A, TORINO-FIORENTINA, nella foto: Iago Falque esulta dopo gol 1-0

Dopo la bella prova contro la Roma, arriva la superba gara disputata contro la Fiorentina. Non segnava consecutivamente da due stagioni

Il Toro ritrova, o meglio riscopre, Iago Falque. E si lecca i baffi. Sono bastate due partite per permettere all’attaccante spagnolo di fugare ogni dubbio legato alla bontà del suo acquisto, dopo una lunga telenovela mercatara: un’altra grande prova, che fa il paio con quella di domenica scorsa contro la Roma e che si discosta totalmente da quella in ombra contro Empoli e in chiaroscuro contro l’Atalanta, nonostante il gran gol segnato su punizione. Ora, sì, l’attaccante può essere considerato un leader di questa squadra, come era a Genova, dove la sua classe è emersa in maniera sicuramente molto importante.

Proprio del fortunato periodo rossoblu sono le migliori perle del giocatore spagnolo, che non dalla stagione 2014/2015 non segnava in due partite consecutive. Allora, alla corte di Gasperini, segnò ben 13 gol totali su 32 gare giocate. Ne ha già segnati 4 in cinque gare disputate: un bottino non da poco, per chi sa di poter crescere ancora tanto e, soprattutto, lasciare il segno a Torino. Dove non vuole essere di passaggio.

CAMPO, 2.10.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 7.a giornata di Serie A, TORINO-FIORENTINA, nella foto: Iago Falque e Carlos Salcedo
CAMPO, 2.10.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 7.a giornata di Serie A, TORINO-FIORENTINA, nella foto: Iago Falque e Carlos Salcedo

Ma i discorsi di mercato, ora, lasciano il tempo che trovano: Falque in granata sta riscoprendo il piacere di essere determinante, dopo una stagione particolarmente faticosa nella Roma, dove segnò soltanto due reti nell’arco di un intero campionato. “Continuiamo così“, ha poi avuto modo di scrivere anche ieri sui social network, dopo essersi goduto la sua prima, vera, standing ovation del “Grande Torino”. Lo stadio è rimasto incantato dal suo grande gol, dal suo grandissimo assist per Benassi, e dalla sostanza abbinata alle doti che certo non gli mancano. Ecco, un nuovo leader in erba di questa squadra, che dimostra di avere tanto carattere in tutti i suoi elementi. Falque incluso, e i tifosi se lo coccolano.

Avanti cosi 💪🏼🐂⚽️ #3punti #forzatoro #grandepartita

Una foto pubblicata da Iago Falque Silva (@iagofalqueofficial) in data:

Condividi

25 Commenti

  1. ma ci vuole così tanto a mettere gli interventi in ordine cronologico, in modo che leggendoli si capiscano: oggi per es: Cla79 12,04 DABEL 12 Maxirattex 12,05. anche ammettendo che non sono tanto pronto di cervello, non riesco a comprendere se bisogna intraprendere la lettera dall’alto o dal basso……….

  2. Settimane fa dissi che tra le mani avevamo un crac…..cert non è giovanissimo ma ragazzi quanta quantità e qualità. Torna un casino, corre come un pazzo e poi ha i numeri. L’esterno perfetto per un tridente con adem e il gallo….Penso che il toro per lui sia la dimensione giusta, a Genoa aveva fatto ottime cose alla roma ovviamente ha patito l’ambiente. Questo giocatore ha già classe ed una discreta esperienza, può solo confermarsi e migliorare…..

  3. In avanti siamo forti. Da capire quanto e come Maxi sia recuperabile, Martinez al momento al più come comprimario. Per Gennaio c’è tempo per sistemare, così come una riserva per Barreca ed un centrale difensivo. Ma la base sembra buona parecchio.

  4. Un gran bel mix di tecnica, tattica e corsa. Con capacità di ripiegamento e di accentramento per variare i movimenti offensivi. Un valore aggiunto importantissimo, è il giocatore ammirato 2 stagioni fa a Genova con Gasperini.

  5. Si il diritto e’ a 6 milioni. E in ogni caso ricordo che la roma ci deve obbligatoriamente 12 milioni. Piu’ 1,5 di eventuale bonus per Bruno. Ergo sia per Iago che per Castan il problema direi che non si pone.

      • Su Castan c’è un Gentleman agreement. Abbiamo mantenuto la promessa fatta alla Roma di concedere lor Bruno ( ieri decisivo) anche a fronte di altre offerte e li abbiamo trattati benissimo , portandoci in casa anche Liaic e Falque oltre a Castan di fatto tutti e e 3 ai margini della loro rosa. Castan è in prestito libero ma potra essere riscattato mi risulta a 4,5 milioni circa e la Roma non tirerà sul prezzo o non farà aste se vorremo tenerlo. Falque è pre fissato a 6 milioni . In poche parole basterà probabilmente non farsi pagare Bruno il prox anno e il discorso è chiuso. L’unica pendenza economica resterà quella realtiva al 20 % di cui noi avremo ancora diritto su eventuali future cessioni di Bruno a una terza società. A me dispiace avere perso Bruno Peres ma se Falque e Castan continuano a giocare cosi e se Liaic stara bene abbiamo fatto un affare.

  6. Mi sembra che su iago abbiamo il diritto di riscatto a cifra pattuita…quando ljaijc sará al 100% fra un paio di gare il rendimento di falque sará migliore.ieri ha giocato bene ed è stato decisivo.ma da li a dire superbo ne passa.

  7. Quest’anno la davanti ci siamo. Falque viene dalla Roma e per età fa ben sperare.
    E’ un piccolino se non va al massimo e’ chiaro che poi scompare..ma rispetto ai tempi di Barreto ce ne passa…

    Sono pronto a prendere gli insulti di molti, ma ieri mi e’ piaciuto anche Martinez quando entrato..

    E’ poi ci manca il vice Belotti. Immobile andava tenuto la Lazio lo ha pagato 8.5ml farà un affare..

    Quest’anno c’era spazio per tutti…vedo male solo Maxi a questi ritmi..