Iago Falque, il Toro lo aspetta: l’attaccante sta crescendo

20
2003
Torino-Bologna

Giovane ma con un bagaglio di esperienza consistente, Iago Falque è uno dei profili più interessanti, tra i nuovi approdati alla corte di Mihajlovic.

Un giocatore di peso che, insieme al collega Ljajic, ha il compito di far fare il tanto atteso salto di qualità alla squadra. Fin ora, però, tra gli osservati speciali di questo ritiro, Iago Falque è stato quello più in ombra. Un oggetto non ben identificato che durante le amichevoli non è riuscito a mettersi in evidenza come ci si aspettava. Un rendimento che non deve però far preoccupare. L’attaccante è fermo da molto, “sono 5 mesi che non si allena e si vede, ha confermato lo stesso Mihajlovic, e ha bisogno di mettere minuti nelle gambe per ritrovare la brillantezza e la condizione fisica in grado di renderlo una delle frecce più importanti all’arco di Mihajilovic.
Forma, fisica e mentale, che sembra stia tornando di giorno in giorno. L’allenamento di ieri ha mostrato un Falque decisamente più frizzante rispetto al giocatore visto a Bormio e in Austria. Il granata ha fatto vedere delle ottime cose, segnando due reti nella consueta partitella disputata in Sisport, di cui una molto bella. Deve crescere, è indubbio, e la possibilità per farlo non gli manca di certo. Mihajlovic punta su di lui e questo gioca a suo favore, così come gioca a suo favore la prospettiva di diventare davvero un punto di riferimento per la squadra granata.

Dopo essere stato messo ai margini della rosa giallorossa, infatti, il Toro rappresenta per Falque l’occasione del riscatto, un nuovo punto di partenza per tornare ad essere un giocatore di alto livello. Una motivazione che rappresenta un ulteriore spinta per l’attaccante che già da sabato, in Coppa Italia, dovrà dimostrarsi pronto per dare il suo apporto al gruppo. Falque aspetta l’occasione giusta per riscattarsi ma, soprattutto, il Toro aspetta il vero Iago. Il conto alla rovescia è iniziato, l’attaccante deve far parlare il campo.

Condividi

20 Commenti

  1. Iago Falque del Genoa ha fatto 13goal gran campionato! Nel 433 vedrete che soffrirà più Belotti che lui…e comunque viene in prestito.

    Il mal di pancia di Maksiksimovic andrebbe risolto subito.
    20ml+Valdifiori per uno che lo scorso anno ha passato metà campionato in infermeria e’ un affare.
    A Miha con quei soldi ci prendiamo Valdifiori DeSilvestri(5ml) e Tomovic(5ml) e sto croatoSimunovic (5ml). Mettiamo a posto la difesa al posto suo e di Molinaro. Centrocampo e ci rimangono 5ml…

    Da matti a non farlo!!!;

  2. Per me è un buon giocatore, ricordo ancora lo scorso autunno la Roma contro il Bate Borisov, primo tempo da incubo, nel secondo tempo entra il nostro Iago ed è subito altra musica con un assist incredibile per Gervinho.
    Lasciamo il tempo necessario per entrare nei meccanismi e sicuramente lascerà un buon segno. FVCG!

  3. vero è il meno che ha brillato fra gli attaccanti,ma l’impegno e la corsa nei ripiegamenti l’ha messa eccome e sono cose importanti anche quelle,non è che ljajic abbia poi fatto chissà che a parte la punizione gol,Boyé mi piace ma non capisco quale sia veramente il ruolo più adatto a lui,centravanti pare non veda la porta,esterno non sembra molto veloce,buono un po per tutti i ruoli d’attacco ma eccellente in nessuno….ha solo vent’anni e questo non lo dimentico,questa è solo il mio pare,perchè non dimentico neppure di capirci poco o nulla

  4. Comunque a Roma, finquando ne ha avuta la possibilità, non è stato malaccio. Il cambio di allenatore, il mercato di gennaio (El Shaarawy) e qualche infortunio di troppo l’hanno poi penalizzato. Anche nella débacle Garciana, diciamo seconda parte del girone d’andata, è stato uno dei pochi ad aver avuto una certa costanza di rendimento. Tra l’altro Spalletti, prima di accantonarlo, l’ha provato un po’ più dietro, quasi mezzala

  5. Iago per il momento non ha brillato, ma conto che possa arrivare a buoni livelli molto presto. Potenzialmente abbiamo un reparto d’attacco veramente interessante, speriamo possano mantenere le aspettative. #SFT