Genoa-Torino, granata sempre a segno nelle ultime 7 trasferte

2
265
Ljajic Falque
CAMPO, 23.4.17, Verona, stadio Bentegodi, 33.a giornata di Serie A, CHIEVOVERONA-TORINO, nella foto: Adem Ljajic esulta con Iago Falque dopo gol 0-1

I numeri di Genoa-Torino / Lontano dal Grande Torino i granata hanno ottenuto solo 4 vittorie ma il Ferraris non è inespugnabile

Torino e Genoa, due formazioni dalla classifica decisamente diversa e dalle conseguenti pressioni totalmente opposte. Per i granata la partita di domani pomeriggio deve servire per cancellare immediatamente il tracollo casalingo contro il Napoli, non tanto per ambizioni di classifica nella quale il Toro non ha ormai più nulla da dire, ma soprattutto per tornare a essere il Toro di Mihajlovic, quello che lotta su ogni pallone e contro ogni avversario. Dal canto suo, invece, il Genoa vede vicinissimo lo spettro della retrocessione in Serie B e un’eventuale vittoria granata sul campo di casa potrebbe condannare la formazione di Juric. Un copione già visto nel 2009 ma a parti inverse: un esito che il Toro vuole ribaltare a tutti i costi anche per invertire la tendenza che vede i ragazzi di Mihajlovic in difficoltà lontano dalle mura del Grande Torino.

Il bilancio in trasferta, infatti, racconta di un Toro che ha raccolto, su 18 partite totali, soltanto 18 punti, frutto di 4 vittorie, 6 pareggi e 8 sconfitte. Un ruolino ben diverso da quello casalingo dove la truppa granata ha inanellato una serie di 8 vittorie, altrettanti pareggi e 2 sole sconfitte per un totale di 32 punti. Ma torniamo ai numeri che riguardano gli impegni esterni. Sono 27 le reti segnate lontano da casa, coi granata sempre a segno nelle ultime 7 trasferte, e di queste ben 4 sono state messe a segno nel match siciliano contro il Palermo. Una vittoria che risulta essere anche la miglior prova del Toro in trasferta ottenuta grazie ad una doppietta di Ljajic e alle reti di Benassi e Baselli. L’ultimo successo esterno, invece, Belotti e compagni lo portano a casa contro il Chievo, sconfitto in casa per 1-3. Ancora una volta protagonista Ljajic, che apre le marcature su assist di Iago Falque che, dopo la rete del raddoppio di Zappacosta e il gol di Pellissier che riapre momentaneamente i giochi, chiude il match con la rete del definitivo 1-3. L’ultima trasferta in ordine di tempo, invece, è foriera di non poche polemiche e di un pareggio che sta stretto ai granata, almeno per il modo in cui è maturato. Si parla ovviamente dell’1-1 siglato nel derby in casa della Juventus che, tuttavia, ha visto il Toro imporsi e uscire imbattuto dallo J-Stadium: risultato che, in stagione, non era riuscito ad altri.
Se si guarda alle sconfitte, al contrario, le peggiori il Toro le ha rimediate contro le grandi del campionato. Il 5-3 contro il Napoli ma soprattutto il 4-1 contro la Roma e il 3-1 contro la Lazio sono il segnale di quanto i granata abbiano faticato, quest’anno, sui campi “nemici”.

Una fatica che riguarda anche il Genoa, capace in trasferta di fare ancora peggio (sole 3 vittorie e 2 pareggi contro 13 sconfitte) ma, nello stesso tempo incapace, al contrario del Toro, di imporsi nettamente anche in casa. Il bilancio dei liguri tra le mura amiche, infatti, è di 5 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte. Un rendimento che non garantisce alla squadra di Juric un fine campionato tranquillo e che ha complicato notevolmente il raggiungimento di una salvezza che, a due gare dal termine, resta quanto mai in bilico. Ad inizio campionato, tuttavia, davanti al proprio pubblico il Genoa si era resa protagonista di imprese importanti. A cadere sul campo del Grifone, infatti, sono anche alcune delle grandi: dalla Juventus, fermata sul 3-1 grazie alla doppietta di Simeone e all’autogol di Alex Sandro, al Milan sconfitto da un netto 3-0 firmato Ninkovic, Kucka, autore di un autogol, e Pavoletti. Poi il tracollo e il Genoa non riesce più a sfruttare il fattore campo incappando in sconfitte pesanti tra cui, la più clamorosa, quella contro l’Atalanta che si impone al Ferraris per 0-5.
Non un fortino, dunque, la casa del Grifone ma il Genoa arriva comunque da un’ultima sfida casalinga positiva contro l’Inter, sconfitto 1-0,  sa di non poter sbagliare e i tifosi hanno già dimostrato in più di un’occasione di non accettare altre figuracce. Il campo di casa non è mai stato così caldo e il Toro dovrà saperne approfittare.

 

Condividi

2 Commenti

  1. Be direi che devo continuare come fatto nelle ultime partite… piuttosto che invertire visto che nelle ultime tre partite in trasferta il Toro ha fatto 2 vittorie ed un pareggio al gobba stadium subito al 92 in 10 contro 11