Gustafson, primo impatto con il Toro: il giocatore è già in campo

58
4855
gustafson
Samuel Gustafson in Sisport (foto Edoardo Massucco)

Prima volta per Samuel Gustafson con la squadra di Mihajlovic. Appena arrivato, si è subito presentato in Sisport per la seduta di allenamento pomeridiana

Primo allenamento con la nuova maglia granata addosso per Samuel Gustafson. Il centrocampista classe ’95, arrivato dal BK Hacken a titolo definitivo a circa un milione di euro, potrà già da oggi rompere il ghiaccio con quella che sarà la sua nuova realtà per almeno i prossimi due anni.

Lo svedese, appena arrivato a Torino, ha potuto conoscere Sinisa Mihajlovic e i suoi nuovi compagni, e in occasione dell’allenamento pomeridiano odierno programmato in Sisport, è subito sceso in campo. Il suo nuovo allenatore potrà così testare il giocatore sin da subito, per capire quale sarà la posizione più consona (ha giocato da regista, ma anche da trequartista) e, soprattutto, quanto sarà necessario farlo lavorare affinché comprenda i complessi meccanismi del calcio italiano.

Per Gustafson, l’esperienza in Italia comincia oggi. Adesso toccherà a lui mettersi alla prova.

Condividi

58 Commenti

  1. le immagini parlano chiaro: questo, come Lukic, è un altro bel talento. Mi piacerebbe sapere quanto ci sia di Mihailovic in questo mercato. Di certo Parigini non può giocare in una squadra con ambizioni di entrare nei primi dieci posti in A visto che non ha ancora fatto un’intero campionato da titolare in B. Stessi dubbi ho per Aramu (anche se più pronto) e Barreca. Gomis invece l’esperienza l’ha fatto ma non dimostra ancora la sicurezza per guidare una difesa da serie A. Va bene lanciare i giovani ma Donnarumma (lo ricordo a tutti quelli che spingono Mihailovic) è un fenomeno. I Calabria, i Locatelli non li ha mai fatti giocare e neanche i Fossati o i Ganz che pure hanno giocato in B da titolari e protagonisti.

  2. Perplesso…… Non dico niente, a parte il dovuto “Benvenuto”. Aspetto che finisca il mercato. Certo è che il trend generale sembra seguire la curva tanto nota e tanto personalmente fatta oggetto di reiterati scongiuri ?

  3. Ma Miha ha letto la rosa del Toro prima di firmare il contratto? Se è un allenatore vero insegni qualcosa lui a Bruno33 ed agli altri,se no è come Mancini chiacchiere e distintivo.
    Scusate ma io vedo il Toro dagli anni 60 quando le squadre compravano 1 Max 2 giocatori all’anno e quindi sono un po’ rimbambito e nostalgico.Sempre FVCG

  4. Ragazzi ero in sisport(in questo periodo storico non faccio altro che vedere il Toro). Impressioni sullo svedese? Sembra oggettivamente un ragazzino. Spaseato perché non capisce l’italiano. Le prime impressioni tecniche non sono eccezionali. Calcia meno forte degli altri. Però davvero spaesato. Comunque nessun giudizio e bocciatura. Era tanto per dire qualcosa. Sempre e solo Forza Toro! P s. Le punizioni di Ljajic invece promettenti…

  5. Ciao a tutti, leggo dei commenti molto negative su Gomis quando fino a due mesi fa tutti lo volevano titolare assoluto.Dategli tempo e`un ottimo portiere.Abbiamo sopportato decine di cappelle di Padelli e adesso per due errori lo vogliamo mandare via o e riserva? Fidatevi sono un ex portiere e ex allenatore ma sempre tifoso del nostro Toro e se gli daremo fiducia avremo un grandissimo portiere. Via Padelli e Gomis titolare con Ichazo riserva e un terzo esperto

  6. Non era miha il tecnico per questa squadra, serviva un allenatore per cui il Toro è un’occasione di crescita e che si sarebbe accontentato, capace di lavorare con i ragazzi per farli crescere, un Oddo o un Giampaolo per esempio, al limite un Donadoni, non certo Mihajlovic.