Hart, che parate in Inghilterra: “Ma adesso sono a pezzi”

58
9033
Crotone-Torino
CAMPO, 25.9.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 6.a giornata di Serie A, TORINO-ROMA, nella foto: Joe Hart

Grande partita del portiere Joe Hart in Slovenia-Inghilterra 0-0: “Non paravo così da un po’ di tempo. Adesso mi fa male la spalla”

Joe Hart è tornato idolo anche in Inghilterra. Anche, giacché al Toro già ha sfondato, da questo punto di vista. L’estremo difensore inglese è stato, ieri sera, autore di una partita formidabile contro al Slovenia: ha blindato la porta con delle super parate impedendo agli avversari di seguare. È finita 0-0, e i problemi maggiori per i britannici non sono rappresentati di certo dalla difesa, anzi.

Hart è stato appunto un protagonista. E lui stesso è al settimo cielo: “Non paravo così da un po’ di tempo” ha dichiarato al termine della gara, nella quale è stato nominato migliore in campo. “Penso che da qualche tempo a questa parte, questa sia stata la mia migliore partita in Nazionale, sono davvero soddisfatto. Ma adesso devo riprendermi fisicamente: ho battuto contro il palo, e la spalla mi fa davvero molto male. Sono un po’ a pezzi“.

Le valutazioni sulle condizioni fisiche di Hart verranno portate avanti nella giornata di oggi, quando rientrerà a Torino. La partita contro il Palermo non sembra a rischio, ma, al contempo, nessuno lo vuole rischiare. Con un Joe Hart in forma strepitosa, il Toro ha già saputo trarre dei grandi benefici. E vorrà continuare a lungo.

Condividi

58 Commenti

  1. Ieri sera, a caldo, ho scritto: “Grazie Guardiola”. Grandi parate, ma comunque i portieri hanno queste giornate di grazia. Alla spalla non ha nulla: si è visto subito. Cosa succederà a giugno, per ora, non mi interessa affatto. E’ quel che succede ora che è interessante.

  2. gianluca,daiiiii,ma lo consideri davvero un portiere?ma anche da 12mo e’ ridicolo.non eccelle in nulla.son proprio curioso di vedere via da qui,la sua carriera come prosegue.non blocca,si tuffa male,parte in ritardo,non sa uscire..ma sopratutto mi chiedo perche ha giocato….comunque sei proprio di buon cuore!!!!

    • Ma no Madde71 … sei tu che esageri. Come io esagero con Baselli e Martinez, ma non arrivo ai vostri livelli con Padelli. Daaaai. COn PAdelli in porta abbiamo fatto due ottime stagioni, ha meritato il posto contro Gillet, dopo essere stato accantonato. In tre anni di retropassaggi (per me molto importanti per sviluppare il gioco e trovare spazi) ha combinato due guai grossi. Non di più. Aveva parato il rigore al parma nella partita più importante. Come dodicesimo è perfetto. Da titolare si può avere molto di più.

    • C’è la variabile Mondiali che potrebbe anche essere una discriminante a nostro favore.
      La sostanziale differenza con la situazione Szczesny è che la Roma paga l’intero ingaggio e garantisce, almeno teoricamente, la Champions League. Al Manchester City starebbe bene accollarsi 2,8 milioni d’ingaggio anche l’anno prossimo? Ben che va il Toro può arrivare al massimo a uno e mezzo.
      Chissà poi cosa ne pensi il giocatore. Se arrivasse ad esempio una squadra tipo il Villareal, che gli garantisca il posto da titolare, la Champions e un ingaggio in compartecipazione maggiore, la vedo dura..
      Solo ipotesi, comunque. Nel futuro non v’è certezza 🙂

  3. Come scrisse qualcuno pochissimo tempo fa, e’ come svegliarsi un giorno e trovarsi affianco la donna dei propri sogni. Godiamocela ogni singolo momento, perche’ prima o poi si tramutera’ nella classica scassa balle (metafora per dire che la donna dei sogni sparira’ = JH tornera’ in UK)

  4. Non concordo con chi dice che l’operazione di Hart non ci fa crescere, perché è un prestito. ogni tanto non bisogna solo crescere, ma anche vincere. In un contesto di giocatori di proprietà, molti dei quali giovani, se non ti pupi permettere determinati fuoriclasse, un’operazione all’anno (non di più) come quella di Hart è basilare. Ti dà quel quid in più. Ricordiamoci Serena. O Morata alla Juve. Dopo brucia, ma è utile. Un prestito è sano e giusto.

  5. Cioè, lui leva la palla dal sette e poi in caduta, e dopo aver sbattuto contro il palo, la toglie con l’altra mano al centravanti sloveno due metri davanti a lui. In confronto, Holly e Benji sono film neorealista.

  6. il terrorismo sarebbe vedere ancora per sbaglio un ectoplasma in porta.fatemi i nomi di qualcuno peggio di sto qua.l’anno scorso secondo peggior portiere del campionato.sostenerlo?ma anche no,per il bene del toro,appunto.fuori dai coglioni al piu’ presto e mai piu’rivederti.chiedo scusa,ma su sto qua tengo intransigenza.belotti in allenamento cerca sempre di migliorare,per dirne uno,questo signore,non chiamatelo portiere,in tre anni,nessun miglioramento,anzi..anche questo vuol dire.vattene scarsone

  7. Ragazzi vi consiglio di andare a vedere la voce quotidiani inglesi on line dove e’ tutto un inno per Hart,ad esempio The Independent lo definisce eroico,ma guardate anche The Sun,Daily Telegraph e Daily Mail in cui c’e’ anche la foto dei tifosi del Toro che lo accolgono.Se non ci sara’ una fortissima volonta’ del giocatore a vorrer rimanere da noi,se non si entrera’ in Europa e se non si sganceranno tanti soldi, la vedo molto dura a trattenere a giugno un portiere che ci garantisce da 6 a 8 punti in piu’ a campionato.

    • Appunto, e quindi a cosa serve? Lo definirei doping da campagna acquisti. E che Cairo abbia pure avuto la spudoratezza di dire: Hart dimostra la nostra ambizione! Questo è il colmo. L’ambizione di pagare un quarto dello stipendio al tuo portiere che dopo un anno ti dice arrivederci e grazie?

  8. Splendido, ci mancava Hart che sbatte contro il palo. Comunque ne approfitto per dire quel che penso: prendere un portiere straordinario a cui paghi un quarto dell’ingaggio sapendo benissimo di non avere alcuna possibilità di farlo restare non serve a costruire una squadra importante. E mi dà pure fastidio che quell’illusionista di Cairo continui a riuscire a ottenere approvazione e entusiasmo per queste mosse che sono ancora in stile Fiore e Pancaro, proprio perché non hanno prospettiva. Per essere seri si dovrebbe prendere Sportiello a gennaio. Invece si farà finta di niente e rischiamo di ritrovarci Padelli a settembre.

  9. Bhe le dichiarazioni di Hart sulla stampa inglese in merito a quanto sia sfatto dopo il match di eri ci sono (cito per esempio il dailymail online) quindi niente di inventato dalla Redazione. Stiam tranquilli e vediamo come si presenta in Sisport. Su Padelli, se posso, continuare ad insultarlo o a dire che e’ brocco (altro mantra che farebbe impallidire i monaci tibetani) mi sembra sia come quello che si taglia l’uccello per fare dispetto alla moglie. Finche’ e del Toro e finche’ ha una chance di giocare un match con la nostra maglia, se proprio non si riesce a sostenerlo, almeno sarebbe meglio ignorarlo.

  10. Un gatto, come si suol dire. Oltre ad aver tolto con una mano la palla dal sette ha avuto l’istinto, cadendo, con l’altra, di allontanarla. Per quanto riguarda Padelli concordo. E’ arrivato di meglio, bene. Lui è comunque un giocatore del Toro. Quando sarà tra i pali, andrà sostenuto.

  11. Detto che ieri sera Hart è stato magico. Non so da quanto tempo un giocatore del Toro non sfoderava una prestazione simile in una gara internazionale così importante. Detto che mi auguro ci sia a Palermo, ma non credo in questo caso sia terrorismo della redazione (ha preso una bella botta nell’effettuare la parata dell’anno).
    Detto tutto questo, vorrei invitare a una riflessione. Ok, i giocatori non leggono i forum, ma attorno a Padelli, scarso quanto volete, ma meglio di tanti altri, si sta creando un clima impossibile. Basta! Basta! Tifiamo pro o contro il Toro. Prima o poi Padelli dovrà giocare e non mi sembra che lo farebbe in buone condizioni ambientali. penso sia ingiusto. Con lui siamo andati in Europa e ci siamo rimasti bene. Ha commesso errori, ma ora basta no. C’è un titolare che le giocherà tutte o quasi. Però quando ci sarà Padelli dovrà avere il nostro sostegno. Non per lui, ma per il Toro.