Jansson tuona dalla Svezia: “Mihajlovic non mi ha voluto al Toro”

64
5138
jansson

Pontus Jansson, da due mesi in prestito al Leeds, spiega i motivi di un addio pieno di rancore: “Dovevo restare, ma con Mihajlovic è cambiato tutto”

In una intervista riportata da FotbollskanalenPontus Jansson ha spiegato i motivi che lo hanno portato a lasciare la scorsa estate il Torino, per accasarsi in prestito al Leeds United: prima sedotto e poi abbandonato, questo il messaggio che trapela dalle parole pregne di livore del difensore svedese, ancora scottato dall’addio alla maglia granata. Il nazionale svedese punta l’indice contro il tecnico Mihajlovic, che secondo il giocatore, avrebbe avuto un ruolo decisivo nella decisione della società di cederlo oltremanica: “Prima del cambio di allenatore, ho ricevuto rassicurazioni sulla mia importanza in squadra, ma con l’arrivo di Mihajlovic tutto è cambiato, ha affermato il difensore, aggiungendo “Quando ho capito che la mia posizione in squadra era cambiata, me ne sono andato sbattendo la porta” .

Due stagioni in granata, con all’attivo 25 presenze e un gol, non sono dunque bastate per fare breccia nei piani tecnici del nuovo Torino. Il difensore, nell’intervista rilasciata ai media svedesi, ha aggiunto altri particolari sul suo addio all’Italia: “E’stato difficile, all’epoca dei fatti ho covato molta delusione, ma ora è tutto alle spalle. Con alcune persone al Toro parlo e ho ancora un buon rapporto, ma non con l’allenatore. Gli anni in Italia mi hanno fatto bene sia a livello calcistico che personale, ma i loro piani tecnici sono cambiati”. 

Lo svedese ha concluso definendosi soddisfatto della sua permanenza al Leeds, affermando di sperare che gli inglesi possano acquistarlo a titolo definitivo, facendo valere l’obbligo di riscatto al raggiungimento di 20 presenze stagionali: “Ultimamente ho cominciato a giocare con regolarità, e i risultati di squadra stanno migliorando molto. Mi sento a casa, e mi auguro di essere acquistato a titolo definitivo. Qui si gioca a calcio, mi diverto e anche il livello tecnico è più elevato di quanto mi aspettassi”. Una separazione che, dopo queste dichiarazioni al veleno, assume le fattezze di una frattura che nemmeno il tempo potrà ricomporre.

Condividi

64 Commenti

  1. Jansonn,è andato via dal Toro per giocare nell’Arsenal o forse nel City? Allora era proprio forte! No,gioca in una squadra a metà classifica nella serie B inglese,l’equivalente del nostro Ascoli… Allora proprio una cima non era….

  2. L’unico aspetto antipatico della vicenda e’ il cambio di programma a distanza di pochi mesi.
    E’ antipatico sentirsi dire “stai qui e fai parte del progetto” e dopo tre mesi invece essere mandano via. Basta mettere in chiaro le cose per tempo e non ci sono problemi; dover cambiare piani, specie se a mercato inoltrato, e’ piu’ complicato.

  3. Bravo ragazzo ma meno affidabile di una trabant a miscela.
    Non ha praticamente mai giocato nemmeno con Ventura a dire il vero salvo qualche apparizione in Europa league e qualche partita qua e là…
    Non valeva mezza gamba di Glik e tantomeno di maksimovic.
    Ha 25 anni, non 19: se è finito a metà classifica della Championship e non in champions come gli altri due ci sarà stato un motivo.

  4. Capisco la delusione (ed in qualche modo mi fa piacere: significa che al Toro ci teneva), ma qual è il problema? è arrivato un nuovo allenatore, con idee diverse, e si è preso la responsabilità di scegliere. Punto.

  5. Ciao Plasticone,stamattina immagino un po’ di casino a Fiumicino perche’ sono stati dirottati 4 voli da Ciampino,lo sai che La Juve e’ interessata al difensore Grimaldo del Benfica,tanto noi abbiamo il grimaldello Belotti che apre qualsiasi porta avversaria!

  6. Guardiamo il lato positivo. Gli è spiaciuto molto andare via e ancora gli rode. Rispetto a molti che non vedono l’ora di scappare, direi che non è del tutto da disprezzare. Comunque si tratta di sentimenti umani, inutile parlarne: l’unico dubbio che ci può interessare è se fosse forte o meno e quindi se la decisione di tagliarlo sia stata azzeccata o sbagliata. Possiamo accapigliarci per due giorni, ma soltanto le prestazioni future risponderanno a questo legittimo dubbio.

    • Hai ragione su tutto, soprattutto che sui sentimenti non si può sentenziare, anzi! Come dici tu, probabimente stava bene a Torino e gli è spiaciuto, ma detto questo, dal punto di vista calcistico, se Ventura non lo vedeva ed ora anche Sinisa l’ha tagliato ed inoltre non c’è la fila per portarcelo via…….
      Sicuramente è un ottimo rincalzo, ma niente di più, inoltre è parecchio fragilino, anche quest’anno, durante la preparazione si era fermato!

  7. Ragazzo, mi eri simpatico e sei anche un discreto centrale, ma normalmente un allenatore deve fare delle scelte, quindi non vedo nulla di scandaloso! Se la “traduzione” ed il senso della frase è quello che è stato scritto, mi spiace tu l’abbia presa in modo così poco professionale! In bocca al lupo per tutto!

  8. Pare che stia facendo abbastanza bene. Poi, serie B o meno, il calcio inglese e’ comunque veloce. A me piaceva piu’ di Silva. Per chiudere, ci sta pure che l’abbia presa male, dobbiamo incazzarci solo noi quando ci mollano? Vero che non e’ finito al Man Utd, ma nemmeno all’Avellino.

  9. Completamente incompatibile col gioco del serbo, troppo lento , poco cattivo, troppo fragile. Sicuramente ottima persona, si pagò da solo la.valorizzazione per lasciare la Svezia ma non basta…e in tutto ciò braccino se gli va di culo riesce a farci pure 4 zucconi di plusvalenza…se non è un fuoriclasse Cairo ditemi voi.
    Quasi quasi gli faccio vendere la mia kia usata 😂😂😂

  10. Accetto la risposta di Cup, che forse ha ragione.
    Da profano dico che a me non dispiaceva, che forse era l’erede di Glik, ma appunto, mica lo vedo in allenamento tutti i giorni.
    Certo che l’hanno preso in B, non ha giocato quasi mai! Staremo a vedere se esploderà oppure no.

  11. Miha vuole giocatori affidabili e veloci, oltre che grintosi e il buon Pontus manca di alcune di questa caratteristiche, nonostante tecnicamente non sia male. Tuttavia lo hanno preso nella serie b inglese, non proprio un campionato di vertice…

  12. Jansson è un buon marcatore(la b inglese non è poi lontana dalla a italiana)se mihajlovic non lo vedeva avrá avuto i suoi motivi e giustamente la societá lo ha assecondato.credo che la sua lentezza abbia giocato un ruolo determinante nella scelta.il toro ha marcatori abbastanza rapidi e per tutti non cè spazio.lui probabilmente a differenza di bovo ha accettato le destinazioni e le offerte che gli sono arrivate liberando i posti che servivano.poi le dichiarazioni vengono ingigantite dai media.e lui a domanda ha semplicemente risposto.che doveva dire?che la cucina italiana non gli piaceva?ha detto la veritá e in modo educato.

  13. Come centrale dx veloce non me lo vedo proprio, e sinisa quello voleva.

    Non gli serviva certo l’ennesima figurina da aggiungere al trio bovo rossettini e ajeti.

    Per cui essendoci già abbastanza centrali nella zona dx dell’area, ha dato il via libera all’unico plusvalenzabile, elegante, dal piede educato, lento e spesso rotto. Inutlie dal punto di vista tattico in questo 4-3-3 tutta grinta e verticalizzazioni e rincorse sui contropiedi avversari.

    Per me può tuonare o piagnucolare quanto vuole, basta che arrivi a venti presenze. Con quei soldi ci riscattiamo castan, che è tutta un’altra musica.

  14. Buon giocatore, ma troppo fragile. Vedremo se in questa stagione riuscirà a dare continuità alle prestazioni, senza incorrere nelle magagne muscolari che l’hanno sempre condizionato nell’esperienza qui da noi. Mi auguro che lo staff abbia fatto le giuste considerazioni.

  15. Ma com’e’ che ogni giorno c’e’ una dichiarazione a scoppio ritardato?Forse siccome non c’e’ il campionato e per 2 settimane i giornali hanno poche notizie da scrivere,per quanto riguarda Jansonn sicuramente si rirompera’ ,data la sua tendinopatia rotulea cronica,pero’ speriamo dopo la ventesima presenza ,cosi’ il beneamato potra’ incassare i 4 milioni di plusvalenza ,visto che non lo aveva pagato una mazza in quanto fragile come il cristallo

  16. Ma com’è sta storia, ora parlano tutti? Se non ti ha confermato evidentemente non eri il tipo di giocatore che serviva Al Toro in questo momento. Me ne dispiace, visto che a me sei sempre piaciuto, ma l’allenatore sceglie ciò che ritiene più giusto per come vede la squadra. Per cui se la decisione è di Mihajilovic giusto così. L’unica cosa che trovo stonata in questa vicenda è il momento della scelta. Troppo tardi, andava fatta prima

  17. Però, oltre a tuonare ha anche “sbattuto la porta”. Cosa c’è di più normale di un allenatore che sceglie? E’ suo compito e sua responsabilità. A volte queste scelte ci premiano, ed altre ci penalizzano, fa parte del gioco. Tanta fortuna comunque, te la meriti..

  18. Fragile fisicamente, mai una certezza in campo e poi …. non ha mai imparato l’italiano in 3 anni…questo è un brutto segnale di pigrizia o scarsa intelligenza.
    Zero rimpianti e fai ste 20 presenze che apriamo il borsellino per ricevere degli euri

  19. Mah io a volte mi chiedo che significato abbiano certe dichiarazioni fatte da parte di un professionista che al momento vive di calcio. Badate bene non spezzo lance in favore di nessuno. Il Toro ha cambiato conduzione tecnica e lo trovo normale che cambino anche gli interpreti. La nuova gestione ha valutato chi c’era per un periodo, poi immagino abbia stilato cosa mancava, chi doveva rimanere e chi sarebbe dovuto arrivare credo per il bene del Toro. Le società di calcio sono aziende come le altre, teoricamente si fanno scelte per migliorare i risultati sportivi che spesso non coincidono con i soldi che investi sia che essi giungano dalle plusvalenze o da investimenti propri, sempre soldi sono. Detto questo sempre Forza Toro

  20. Il ricordo più nitido che mi rimarrà di Pontus non è sul campo bensì ad una cena del toro club di settimo dell’anno scorso. Si è fatto fuori un insalatiera di insalata russa! Ammazza quanto magna sto ragazzo!

  21. Pontus a me è sempre piaciuto. Un lungagnone molto elegante a vedersi. Però d’accordo con gli altri tifosi e con lo stesso pontus. È ovvio che sia stato deciso da Sinisa e mi pare pure giusto sia andata così. Anche in questo ritiro si è allenato pochissimo con i compagni. Si vede che in questo periodo i sassolini nelle scarpe abbondano. Buona fortuna Pontus. Ma soprattutto forza Sinisa e sempre e solo Forza Toro!

  22. Pontus ti ritengo un bravo ragazzo, ma di certo non un fenomeno. In più, purtroppo, sei piuttosto fragilino. Mi pare ovvio che l’allenatore scelga, è il suo ruolo. C’è da dire che neanche con Ventura giocavi granché. Insomma, sei stata una simpatica meteora come tante ce ne sono state al Toro. #SFT

  23. Certo che è stato sinisa a scegliere i giocatori, che novità. Ce ne faremo una ragione pontus. Io però prima di vomitare avrei aspettato un pochino: oggi giochi, ma le venti presenze sono ancora lontane e tu sei piuttosto fragilino……