La Top 11 della 3ª giornata: Totti è eterno, Callejon si scopre goleador

0
299
totti

Il capitano giallorosso non smette di stupire e di segnare, Hamsik entra nella storia del Napoli, Icardi tira fuori dai guai un’Inter in affanno 

La terza giornata di campionato, funestata in qualche caso dalla pioggia, non smentisce il sostanziale equilibrio che, con qualche eccezione, continua a persistere in quasi tutte le gare, facendo emergere risultati tutt’altro che scontati. Se, da un lato, infatti, la Juventus consegue una vittoria già largamente pronosticata, Roma e Inter fanno fatica contro Sampdoria e Pescara e il Milan cade inaspettatamente a San Siro contro l’Udinese.

Tanti i gesti atletici che hanno contraddistinto le reti del turno appena trascorso, ma a conquistare con merito il primo posto nel nostro reparto avanzato è Francesco Totti, capace al suo ingresso di cambiare, a suon di assist e di un gol su rigore, la gara tutta in salita contro i blucerchiati. Vero trascinatore di un Inter ancora in difficoltà è Icardi, bravo a rimontare il vantaggio iniziale del Pescara realizzando due gol. L’ultimo posto in avanti se lo aggiudica lo spagnolo Callejon, tra i più positivi in quest’inizio di campionato, segna un’altra doppietta e continua a mettere in difficoltà le difese avversarie.

Tra i pali, con un’ottima prestazione, entra nella nostra Top 11 Viviano, che nonostante non riesca ad evitare la sconfitta alla propria squadra, compie interventi da grande portiere, consentendo alla Samp di credere nel pareggio all’Olimpico fino all’ultimo minuto di recupero. Il reparto arretrato ha come protagonisti De Vrij e Gamberini, che realizzando una rete per parte decidono il pareggio del Bentegodi, e l’ex Fenerbahçe Bruno Alves, il più positivo dei suoi sia in difesa che in fase realizzativa: è suo il gol su punizione che riapre, provvisoriamente, la gara contro il Bologna. Tra i migliori anche Zampano, che scodella in area la palla del momentaneo vantaggio, firmato Bahebeck, del Pescara. A centrocampo, ancora una volta, si colloca Kessie, che segna il suo quarto gol in tre turni di Serie A e regala la prima vittoria all’Atalanta. Insieme al giovane ivoriano, un posto di rilievo se lo aggiudica un altro giovane, Simone Verdi, con una prestazione all’altezza delle sue qualità, sugellata anche da un gol su punizione. L’ultimo ad entrare nella nostra Top 11 è Marek Hamsik, uomo simbolo più che mai dei partenopei. Con la rete realizzata al Barbera, il centrocampista slovacco supera Maradona nella classifica dei marcatori della squadra azzurra.

 La Top 11 della 3ª giornata:

VIVIANO (Sampdoria)

             ZAMPANO (Pescara) DE VRIJ (Lazio) BRUNO ALVES (Cagliari) GAMBERINI (Chievo)

VERDI (Bologna) HAMSIK (Napoli) KESSIE (Atalanta)

CALLEJON (Napoli) ICARDI (Inter) TOTTI (Roma)

Condividi