Martinez: “Se arrivano Iago Falque e Ljajic saremo contenti”

48
2465

L’attaccante granata, alla sua terza stagione, parla ai microfoni dei media presenti nel ritiro in Valtellina

nostro inviato a Bormio

Josef Martinez è al suo terzo anno in granata. L’anno che dovrebbe coincidere con la sua definitiva consacrazione nel campionato di Serie A, dopo una stagione piuttosto difficile. “Cosa mi aspetto? Ovviamente molto” dice lui durante l’incontro con i media in quel di Bormio. “Mi aspetto di fare meglio dello scorso anno, quando ho avuto meno spazio e meno minuti di ciò che pensavo. Ma sapevo che l’importante era fare il massimo in quei minuti che avevo a disposizione”, prosegue.

“Mi aspettavo di giocare di più e fare più gol, spero che questa stagione possa andare meglio. In che posizione? Nel 4-3-3 ho già giocato in passato come esterno d’attacco. Se mi trovo meglio? Non è una questione di sistema di gioco”.

Poi sulla concorrenza agguerrita, specialmente se arriveranno Ljajic e Iago Falque: “Anche l’anno scorso avevo tanta concorrenza, questo aspetto non mi spaventa: vuol dire che devo fare ancora di più per giocare: non avverto pressioni ma devo aspettare il mio momento”.

Può essere l’anno della consacrazione di Martinez, quello decisivo? “Io ho quattro anni di contratto, e certamente spero di fare ancora meglio dello scorso anno. Dove preferisco giocare? A destra o sinistra non importa, è uguale”.

Si passa poi a un confronto di metodo tra Ventura e Mihajlovic: “Preferirei non farne, ognuno ha il suo staff e non credo sia giusta, è una cosa che non mi piace. Certo, si vede la differenza in campo, giochiamo di più la palla in attacco con il nuovo tecnico il mister ha detto che sì, abbiamo delle cose da tenere in considerazione sugli schemi, ma ha anche detto che dobbiamo sentirci liberi di fare quello che ci sentiamo. Pretende che diamo il massimo, sempre: in campo come in allenamento”.

Sui compagni più giovani, Aramu, Barreca e Parigini, Martinez non ha dubbi: “Hanno una grande voglia di fare bene. Anche Belotti è giovane e ho avuto modo di giocare con lui lo scorso anno. Mi sembra di vedere lo stesso atteggiamento da parte dei più giovani, in questo ritiro. Iago Falque e Ljajic? Se arriveranno saremo contenti di averli con noi”.

Una battuta anche su Ajeti: “Abbiamo giocato contro in Svizzera. Se è uno che picchia? Eccome (ride, ndr)!”.

Condividi

48 Commenti

  1. “Certo, si vede la differenza in campo, giochiamo di più la palla in attacco con il nuovo tecnico il mister ha detto che sì, abbiamo delle cose da tenere in considerazione sugli schemi, ma ha anche detto che dobbiamo sentirci liberi di fare quello che ci sentiamo. Pretende che diamo il massimo, sempre: in campo come in allenamento”.

    Musica per le mie papille gustative 🙂

  2. Comunque scherzi a parte, sono d’accordo con chi pensa che possa fare meglio come esterno d’attacco. Potrebbe sfruttare meglio la sua dote migliore, la velocità. Poi valuterà Sinisa. Io penso che un anno in prestito gli possa fare solo bene. Non possiamo aspettarlo troppo o garantirgli che giocherà tanto.

  3. Caro Martinez, quella bianca con la rete è una porta. Quando ricevi palla, (meglio se lo sai già prima), devi vedere se c’è un compagno più libero di te a cui passare la palla. Ma soprattutto se sei messo meglio tu devi calciare il pallone di cuoio dentro la porta. Se lo fai e il portiere non te la para tutti correranno ad abbracciarti. P.S. In allenamento se lo fai a Padelli non vale, troppo facile.

  4. Avere una preferenza su chi deve rimanere e chi deve andare a giocare è normale, credo che finché parliamo di giocatori offensivi e ancora giovani, ci sia la possibilità che esplodano da un momento all’altro, la differenza la farà il breve periodo del ritiro più l’arrivo di offerte che diano garanzie di mandare un diretto interessato a giocare e non a marcire. Tanto son tutti nostri, poco male.

  5. Jolly di riserva, può giocare in tutte e 3 le posizioni e non fa troppe storie se non gioca, umile, se c’è qualcuno che è meglio tenere come alternativa è lui, poi ne sceglierei uno tra Boye Parigini e Aramu per farne l’altro cambio sugli esterni e manderei gli altri due a fare una stagione intera da titolari in buone squadre che permettano di crescere, penso che il ballottaggio per il confermato sarà tra Aramu e Boye, Parigini lo vedo ancora a crescere. Sempre che alla fine Iago e Ljajic diventino nostri.

    • Ancora a farsi le ossa?! Dopo un paio di anni in serie B? Per quanto conti il mio pensiero, credo che loro siano pronti a fare le prime riserve dei possibili arrivi. In più, dalle loro dichiarazioni, sono talmente convinti di essere tornati per restare che temo li bruceremmo nel darli nuovamente in prestito!

      • Allora mandare a giocare Boye, qualcuno deve partire, se poi andrà in prestitio o ceduto Martinez non cambierà di moltissimo la situazione, visto che i titolari sarnno sicuramente i due colpi da 8 milioni, sperando li valgano…

        • Vedremo @BisGranata! Di una cosa posso essere certo, che con Miha partono tutti dalla stessa posizione e li sta valutando attentamente! Probabilmente solo Ljajc parte da una posizione avvantaggiata rispetto gli altri, perchè credo che Falque faccia più parte del pacchetto!

          • Beh, giocando esterno di destra ha segnato 13 gol con il Genoa disputando una stagione straordinaria (e entrando stabilmente in campo solo dopo 10 giornate) e portando i liguri in coppa UEFA. Tanto parte del pacchetto non mi sembra. Lo scorso anno aveva un certo Salah davanti, da noi sarà titolare sicuro. E’ davvero bravo, eh? Ho visto diverse partite del genoa due anni fa, corre come un pazzo e ha un sinistro magico, anche come uomo assist.

    • Per la serie ……….. : ” ognuno di noi , ha la sua tazza del cesso preferita ” ????? Martinez ha avuto tantissime occasioni , ma si è sempre dimostrato non all’altezza !!! Preferisco dare più chance ai ns giovani , che insistere ancora su sto Brigante da 2 soldi !!!

      • sisi ma sti cazzi di doversi infervorare per decidere chi va in prestito e chi rimane, parliamo di rincalzi in ogni caso, mandare a giocare o tenere di riserva non cambia molto, l’unico che ne avrà un reale vantaggio sarà chi diventerà la prima riserva sugli esterni, per gli altri sarà un’altra stagione di crescita…

  6. E dopo Mediaworld signori e signori abbiamo un altro super banner da sventare ! Ma va là dai … Redazione prego , i banner pubblicitari devono aprirsi se lo vogliamo , non devono rendere impossibile la navigazione , siate più bravi negli articoli e nelle notizie date retta a me ! Nei banner siete comunque dei fenomeni .