Lys Gomis: “Grazie Toro per questi meravigliosi 16 anni”

40
2774

Il portiere Lys Gomis ha scritto un messaggio su Facebook per salutare Torino: da Cairo, a Ventura, ai tifosi, passando per Comi e per Tony Vigato.

Mentre il fratello Alfred si appresta ad iniziare una nuova stagione al Toro, Lys Gomis ha salutato il granata, vista la cessione a titolo definitivo al Lecce. E oggi il portiere classe ’89 ha voluto ricordare gli anni trascorsi a Torino e ringraziare tutte le persone conosciute nel suo percorso.

“Si parte!…una parola una che significa molto…un grazie sentito al Torino Football Club per questi meravigliosi 16 anni. Ho sempre indossato quella maglia, ho conosciuto persone meravigliose compagni, dirigenti, allenatori, personale che lavora in società. Da Alberto passando per le telefonate della Sonia per il ritiro, da quel Massimo Ienca che alla fine è diventato un amico di famiglia.Tutti i magazzinieri specialmente Tony, un amore di uomo , e infine il Presidente Urbano Cairo che mette passione nel suo lavoro. Sarò eternamente grato perché persona vera e passionale..l’ho conosciuto quando facevo gli Allievi nazionali e da quel momento mi ha trattato con i guanti. Grazie di cuore: ho commesso molti errori ma lui da buon condottiero mi ha sgridato e mi ha coccolato e ha creduto in me. A volte e più difficile essere protagonisti a casa propria che altrove per una serie di motivi cuore e pressione di dover far bene, ma Torino per me rimane un qualcosa di unico di speciale”.

Poi i tifosi: “Capitolo tifosi: non ci sono parole per descrivervi. Per me che sono cresciuto nel mondo Toro e una cosa favolosa. A volte mi capitava di esser a Cuneo e imbattermi con qualche anziano che mi parlava di Toro con gli occhi lucidi: brividi. Il Toro è la squadra del popolo, la squadra delle persone di cuore, la squadra dei sognatori,delle persone che nascono per lottare ogni loro successo..ogni giocatore dovrebbe avere la fortuna di giocare in questa squadra e società, perché i tifosi sanno abbracciarti come una seconda famiglia nel bene e nel male loro saranno sempre presenti e innamorati della propria squadra. Grazia anche a voi, grazie Ventura che mi hai permesso di giocare in serie A di guadagnarmi la nazionale del mio Senegal…Grazie Torino che mi hai reso prima uomo e poi calciatore, ma un grazie va anche ad Antonio Comi, un Uomo che nel calcio per me rappresenta un secondo padre che porterò con me anche fuori dal mondo calcistico, ha permesso a qual bambino di Cuneo di arrivare a Torino l’ha difeso aiutato e gli ha permesso di esser un calciatore”. 

Condividi

40 Commenti

  1. buono come il pane,forse troppo.ingenuo e sognatore,con un cuore infinito.ti meriti ogni bene,bambinone.diventa un po’ piu’egoista,male non ti fa.hai ricordato tutti,meno petrachi,ti capisco.ti vedro’ molto di meno,conservo il ricordo della tua risata fragorosa,in attesa di farne altre.vai lys,vaiiiiii

  2. È sempre un piacere commentare le gesta e le parole di uomini veri, anche se con poco talento. In bocca al lupo Lys. Spero che la tua sincerità d’animo ti porti a successi che meriti molto più di altri

  3. Inutile dire altro… Sottoscrivo tutto quello che hanno detto i fratelli granata qui sotto. La favola di voi tre fratelli e cuori granata aveva e ha per me (penso per chiunque ami il Toro) risvolti emotivi e valori di altri tempi. Favole sempre più rare, ma che mantengono vivo un certo modo di vedere il calcio. Tre fratelli che difendono la porta del Toro❤!!! Bellissime parole le tue. Buona fortuna ??

  4. Ti voglio bene da quel gesto nel derby primavera. Sei stato accusato delle peggiori nefandezze quando invece avevi semplicemente esternato un dolore autentico nell’unica maniera che ti era possibile in quel momento. Forse adesso qualcuno dopo aver letto il tuo sentito saluto si sarà reso conto che quello era il gesto di un vero cuore granata. Che da lassù ti guardino con benevolenza. Grande Lys

  5. E’ il più bel saluto a noi tifosi ed ai nostri colori che abbia mai letto. Viene dal cuore e non è contaminato dal portafoglio. Prenditi le soddisfazioni che meriti, grande Lys. Sarai sempre nei nostri cuori….

  6. A differenza di tanti altri messaggi di calciatori che se ne vanno, questo mi sembra veramente “sentito ” perché non penso che qualcuno fosse in attesa di una sua dichiarazione… In bocca al lupo…

  7. Ciao pazzo Lys,sei sempre stato un personaggio,dentro e fuori dal campo e le tue parole di commiato lo confermano,potrai diventare grande in qualsiasi squadra ma il cordone ombelicale con il Toro non si reciderà mai,arrivederci grande cuore granata

  8. lecce è un’occasione importante, una squadra importante che finalmente ha deciso di puntare su di te. Giusto il passaggio a titolo definitivo, altrimenti saresti rimasto relegato sempre in panca per motivi politici. Una separazione che emotivamente è molto più profonda di altri che sono andati nel calcio che conta.
    Forza lys