Maxi Lopez: “Ambizioni? Dobbiamo puntare a squadre come Inter e Milan”

145
5487
Maxi Lopez
CAMPO, 10.7.16, Torino, Sisport, allenamento del Torino FC, nella foto: Maxi Lopez

Le parole di Maxi Lopez dopo la partita amichevole contro il Benfica vinta dal Toro ai calci di rigore: è il primo trofeo della stagione.

nostro inviato a Lisbona

Uno dei sei rigoristi del Toro nell’Eusebio Cup vinta dai granata è stato Maxi Lopez, in campo nella ripresa al posto di Belotti. Con il Gallo l’argentino si gioca il posto da titolare al centro dell’attacco. “Giocarmi il posto? Io mi sento bene – ha dichiarato Maxi Lopez – cerco di dare sempre una mano, avere esperienza vuol dire anche dire qualche parola in più ai compagni ogni tanto”.

Maxi Lopez è diventato un veterano: “Ora sono uno dei meno giovani: devo dare l’esempio con la fatica e con il lavoro, proprio per i compagni più giovani”.

Sulla partita col Benfica: “Oggi abbiamo fatto una grande partita contro una squadra che gioca la Champions: dietro c’erano motivazioni importanti, è stato un omaggio alla storia ma anche un ottimo test, utile anche ai più giovani”.

Mihajlovic ha parlato di un Maxi al 50%: “Beh, allora spero di crescere ancora, di dare gioia al popolo granata”. Sul mercato: “Penso che la società stia facendo un buon lavoro, ma se vogliamo ambire a posti importanti dobbiamo competere con squadre del livello dell’Inter, Milan, Lazio Fiorentina”. 

Sulla Juventus: “Il mercato della Juve? Sta facendo una squadra per lottare in Champions, ma io penso solo al Toro, mi concentro su questo”. 

Condividi

145 Commenti

  1. A proposito di portieri…Qualche anno fa quando il Rimini Calcio era in mano ad un grande presidente e un DS. con un gran talento nel cercare portieri in 4 anni di Serie B abbiamo avuto un Pugliesi,Handanovic,Consigli,Agliardi. Quando Handanovic arrivò a sostituire il primo fece un paio di partitone ma poi infilò una serie di stecche incredibili e torno in panca per poi esplodere. La vita del portiere è particolare.Un giovane, Non va valutato per le papere più o meno clamorose. Ma per i fondamenti. Fra i pali, la reattività x fuori e soprattutto le uscite alte. Se poi un pallone gli sfugge amen. Se e’ forte verrà fuori. In porta non si bara, sei da solo!

  2. Secondo me, ieri sera, Vives (quasi obbligato), Moretti, Molinaro, Gazzi, erano anche un omaggio alla ‘vecchia guardia’ che, pur con tutti i loro limiti, hanno dato tanto al Toro ultimamente. (impegno e serietà).

  3. poi ci si stupisce che barreca ha perso due palloni in dieci minuti. o cose simili. dopo però non venitemi a rompere per la primavera, se la critico, o se vorrei giocasse in un certo modo. (ps: ho criticato solo longo in occasione dei derby dell’ultimo anno, non l’avessi mai fatto, oramai mi uccidevano anche i parenti che non ho più).
    ps:2 fine, non mi voglio più lamentare per i nostri giovani, per oggi ho detto tutto e non voglio più tornare in futuro su sta cosa.

  4. vorrei dire una cosa e poi la chiudo qui la piangula per i giovani nostri. a mio modo di vedere, c’è modo e modo di puntare sui giovani. c’è il crederci e il non crederci. c’è il dar loro due, tre settimane di tempo, farli sentire in bilico (notare che si tratta di due, tre settimane durante la preparazione!) e poi “bocciarli”, se non sono all’”altezza” di altri. e poi c’è un altro modo: farli giocare “in casa”, farli sentire che si crede veramente in loro, dare loro spazi reali, nel tempo, non seppellirli sotto titolari rinomati e costosi (e voluti dal mister). c’è molta differenza, secondo me. e sono giovani, quindi più fragili di un campione affermato. perché questa cosa vale per tutti, anche per i campioni affermati. detto questo smetto sta piangula, oggi ho voluto solo esprimerla. un saluto anche a te, @manlio.

  5. Ripeto come un disco rotto: grave problema portieri; difesa non mi convince troppo; centrocampo abbisogna di kili; attacco a posto. Un saluto a @carlo e ieri bella partita. Mi sono quasi divertito. Ps. Non ditemi che ljajic non festeggia le reti segnate. Mi sembrava quaglia.

    • Concordo sul problema portiere 2 papere su due partite per di più amichevoli, non oso pensare quando verranno partite importanti. Il ruolo è troppo delicato per fare scommesse dobbiamo assolutamente andare su uno esperto per avere tranquillità in difesa che ha già i suoi problemi nel passare a 4 !

  6. Non si arriva in serie A per decreto o raccomandazione, nella vita e nello sport dovrebbe valere la meritocrazia non il posto dove nasci… stiamo parlando del nulla dimostra di valere e stai se no non togliere il posto a chi lo meriterebbe.

    • ma non ci arrivi per decreto in A, figurati. E’ che si mettono le società nelle condizioni di dover scegliere in un mercato piuttosto che in un altro. Poi sta a ognuna di loro scegliere bene o procedere solo per tappare buchi. Nel breve ne crea difficoltà sta norma. Ma chi è lungimirante tornerà ad investire molto nel vivaio così da poter avere, tra qualche anno, giovani di qualità da poter inserire in rosa. Per me è da considerare a lungo termine sta norma, non nel breve. Senza trascurare il fatto che aiuta a tenere più bassi i costi visto che non si potranno più avere rose elefantiache con decine di calciatori pagati per starsene in tribuna.

    • il problema che poi quando facciamo figure barbine con la nazionale e ci presentiamo con una rosa poverissima tecnicamene il luogo dove nasci conta e come, che si possa dare qualche possibilità in più ai ragazzi di essere presi in considerazione è un fattore positivo.

    • Questo sistema alla lunga paga !! L’ha fatto la Spagna , l’ha fatto la Germania , e i risultati si vedono . Ogni anno sfornano tantissimi giovani di grande qualità , e le nazionali sono vincenti . Dobbiamo necessariamente costruire le Accademie del Calcio , altrimenti perderemo troppo terreno con i campionati più forti !! Guarda Inter ,Milan ,o l’udinese della passata stagione , squadre quasi completamente costituite da stranieri ! Alla fine , tutto il sistema crolla !!

  7. Questo sarebbe un articolo da scrivere. Situazione rosa dopo la riforma Tavecchio.

    A quanto mi risulta, escludendo i giovanissimi (Boye, Aramu, Parigini, Barreca), il calciatore proveniente dal ns vivaio (Gomis) e quattro italiani ‘sicuri’ (direi per ora: Moretti, Belotti, Benassi e Baselli), abbiamo tesserati 19 giocatori (Padelli, Ichazo, Avelar, Molinaro, Silva, Maksimovic, Ajeti, Bovo, Janson, Peres, Zappacosta, Obi, Acquah, Vives, Gazzi, Ljajic, Falque, Maxi Lopez, Martinez) di cui solo 17 che potranno essere inclusi nella lista. Quindi già ora ci dobbiamo liberare di due giocatori, al netto di nuovi acquisti e nuove entrate.

    Quali i due? Bovo e Gazzi? E se arriva Valdifiori si fa fuori Vives? e se arriva Soriano va via Obi? Lukic è ancora un under o finisce per sostituire qualcuno? Oppure si vende (Peres) senza comprare?

    Gomis mi pare ovvio che resti, a meno di dover rinunciare a un posto in rosa o chiamare un portiere/giocatore ex primavera (Marchetti, Sorrentino?).

    Sarebbe utile un ragionamento in tal senso anche per capire quali spazi di manovra abbiamo e chi è lecito attendersi e chi invece sappiamo già che non può arrivare a fronte di altri giocatori sacrificati

    • VeneziaGranata, devi escludere solo gli under 21 dal conteggio. Quindi abbiamo 22 slot disponibili per 24 calciatori. Due sono di troppo e dovranno partire per non finire fuori rosa. Abbiamo tre alternative: a) sostituirli con under 21; b) sostituirli con prodotti del nostro vivaio, ma over 21; c) non sostiuirli. Andando sul concreto, cedendo Bovo e Peres e prendendo un difensore buono sia a dx che al centro recuperi un posto. Arrivasse poi uno tra Diousse e Lukic (entrambi under 21) nonchè Valdifiori e cedendo Vives e/o Gazzi e/o Obi, avremmo risolto. Partissero tutti e tre ci sarebbe persino posto per un Soriano, tiè :-)))

    • Ti direi via bovo (maksimovic jansson e bastano con ajeti adatto comunque) Gazzi, peres (purtroppo) e obi.
      Dentro un regista al posto di Gazzi e una mezzala al posto di obi.
      Per fare da riserva a zappacosta c’è il versatile ajeti. Poi boh…

    • @veneziagranata analisi perfetta che purtroppo in fase di fantamercato molti tifosi dimenticano. Già oggi dobbiamo liberare 2 posti anche perchè è da escludere che Cairo tenga qualche giocatore stipendiato senza poterlo inserire nella lista. Poi ogni volta che vogliamo comprare un giocatore nato prima del 95 dobbiamo liberarci di uno che oggi è in rosa o acquistare uno cresciuto nel nostro vivaio (abbiamo ancora 3 slot disponibili). I sacrificabili sembrano sempre gli stessi per più o meno tutti. Non è comunque un caso che diversi profili che stiamo valutando siano (come Lukic e Ndidi) dei 96 che non cubano sul numero della rosa…

  8. Certo, che se avessi a disposizione Francini, Benedetti, Cravero , Dossena e mi fermo qua per carità di patria far esordire i giovani sarebbe bello, ma purtroppo non è cosi’ adesso oltretutto facilitati o raccomandati dalle quote Tavecchio arrivano questi, ma le potenzialità del ns. vivaio sono queste e se non riesci a scalzare che so ad esempio Molinaro ne dobbiamo prendere atto va bene lanciare i tuoi ragazzi ma se valgono, e su questi ad oggi io come anche gli allenatori ho forti dubbi.

  9. Guile 12:41 (non mi fa più rispondere giù) a me Silva non è dispiaciuto ieri. Ha ballato in qualche occasione e rispetto a Moretti ne deve fare di strada. Però atleticamente è quello più adatto a giocare a 4 come centrale. E’ veloce ed esplosivo. E ha ancora solo 21 anni. Secondo me rimarrà, anche perchè Moretti coi suoi 35 anni non è più un fulmine di guerra e ieri in più di un’occasione si è visto, anche se con l’esperienza è riuscito a rimediare in qualche modo. Ma non gli si può chiedere la luna tirando troppo la corda. Il campionato è lungo, se dai in prestito Silva devi intervenire prendendo un mancino già pronto e affidabile. Sennò sei punto e a capo.

    • Puntare su di lui come prima riserva di Moretti può essere anche una buona soluzione, comunque bisognerà sfoltire di due elementi i difensori centrali.
      Considerando che sono:Maksimovic – Moretti – Gaston Silva – Jansson – Ajeti – Bovo
      direi che i partenti possono essere Bovo + uno tra Gaston Silva – Jansson – Ajeti

        • Se fosse venduto Peres lo scenario cambierebbe. Si potrebbe fare mercato e rinforzare la squadra. Con l’arrivo di Tomovic e l’uscita di Peres e Bovo saremmo sempre con un esubero per la lista Tavecchio. Bisogna tenere presente, però, che se esce per esempio Gazzi ed entra Lukic, avremmo un under 21 in più. Per cui è tutto in divenire.

  10. Ragazzi, noi adoriamo i nostri giovani, ma se lo scorso anno faticavano in serie b, non possiamo pretendere che facciano da subito bella presenza in serie a. Non per niente il più pronto, direi l’unico per ora, è boye, che giocava in serie a in argentina. Lasciamoli crescere con calma, partendo dalla panchina e iniziando con degli spezzoni, e tenendo presente che se sbagliano aramu e parigini non succede niente, mentre se come ieri sbandano barreca e gomys perdi le partite. Fvcg

    • esatto gigi sono venute fuori diverse magagne, barreca che contro squadre modeste sembrava un fenomeno è stato inbucato come un birillo diverse volte nel giro di nemmeno 10 minuti, gomis due papere di fila (una è un caso, due vuol dire che qualche problema di concentrazione ce l’hai).
      Alla fine quello che resterà secondo me sarà proprio aramu che a trapani ha già giocato mezzala e quindi all’occorrenza può giocare sia davanti sia a centrocampo e poi ho l’impressione che a miha piaccia, secondo me è stato stregato dal suo mancino.
      Gomis penso che miha proverà a raddrizzarlo,magari darà qualche chance in più a ichazo e solo all’ultimo se non convinto si interverrà sul m ercato

  11. sì @rds, ma quello che non capisco è il fatto che dovresti provarli adesso, i giovani, che non li conosci: molinaro è una vita che lo conosci, come padelli. che senso ha non provarli adesso, i giovani, @rds? padelli conosce la difesa e la difesa conosce lui, idem molinaro. non ti sto a dire parigini: avevo visto le ultime partite del perugia, quando era diventato titolare, prima del suo infortunio: era veramente uno spettacolo, in contropiede era veramente notevole.

  12. @carlo, a proposito dei nostri giovani, su Parigini non so cosa sia successo ma ho la sensazione che Miha non straveda per lui, forse ancora i postumi dell’infortunio dello scorso anno lo stanno frenando, su Aramu sono convinto che rimarrà, tutti ci aspettavamo che andava sull’ala invece Miha lo ha riciclato mezzala e pensò che lo sta convincendo con ptestazioni di una certa sostanza, su Barreca purtroppo in quel ruolo abbiamo al momento tre terzini sinistri, e penso con Avelar ancora in ritardo il mister preferisce l’esperienza di Molinaro a lui. Però chissà mai dire mai

    • Credo che abbia dato fastidio a Miha la presunzione di Parigini e del suo procuratore il quale disse che se non potrà giocare nel Torino quest’anno vuole che venga ceduto definitivamente e non in prestito…Su Aramu credo anche io che alla fine rimanga, a me non è dispiaciuto e come jolly di centrocampo e attacco potrebbe essere utile…Su Barreca c’è un’altra incognita perchè appunto abbiamo 3 terzini sinistri…Molinaro sarà quasi certamente il titolare per ora, se Avelar si riprenderà dovrebbe poi subentrargli lui e Barreca si ritroverebbe a non entrare mai in partita…penso che alla fine dipenderà tutto o quasi da Avelar…

  13. @carlo, lo spero non voglio fissarmi sugli svarioni spero siano solo errori sfortunati, comunque ti ricordo ma penso sia superfluo farlo che la costruzione della squadra parte dal portiere , e noi lo sappiamo bene visto che veniamo dall’esperienza di Padelli che non ti salva mai una volta, un buon portiere e come avere un buon centravanti ti fa fare molti punti l’affidare la porta al giovane Gomis senza avere un’alternativa se dovesse andar male non mi tranquillizza un’altro anno di padelli non lo reggo.

  14. sì è vero @pelogrigio, io sono un don chisciotte (come mi ha definito una volta, acutamente, @CLA79) e sognavo un certo tipo di squadra. ma il tuo commento è giusto e non fa una piega. è giusto far giocare chi merita (chi è più forte), e chi non merita, ci si penserà….

  15. sì rifarà, @pelogirigio, è giovane. è tanto che aspetta il toro. si rifarà, ne sono certo. peccato però sostituirlo e non dargli la possibilità di finire la partita. padelli lo conosce da tanto e conoscono lui e la difesa, non ha bisogno di fare il figo con il benfica e sui rigori. io non lo avrei cambiato, mica è un giocatore di movimento…

  16. @carlo, ricordati che quei giovani li cioè quelli che sono adesso in rosa giampi manco li voleva davanti a se, poi un po’ per la faccenda delle rose ed un po’ perchè bisogna alla fine testarli ora li abbiamo qua ed è vero che Sinisa è un’allenatore vincente o almeno questa è l’etichetta e non vuole o non può attendere però credo che se meritano giocheranno, non penso sia autolesionista a tal punto , ma bisogna anche riconoscere che per una squadra che fa solo il campionato i giocatori sono tanti e molti il campo non lo vedranno se restano, quindi delle scelte s’imporranno. auguriamoci che i nostri ragazzi siano all’altezza della serie A ,sarebbe il massimo.

    • pelogrigio, senza riferimenti sottili a Ventura (non me ne può fregar di meno) e nella speranza che Miha DIVENTI un allenatore vincente al Toro, non capisco come lo si possa già definire tale. Che ha vinto da allenatore? Poi, sui giovani, senza entrare nel merito delle valutazioni che farà il mister e che saranno sicuramente intellettualmente oneste, preciso, ancora una volta, che riguardo alle norme sulle liste, l’unico a essere considerato “club trained” è Gomis, visto che è il solo ad essere nato prima del 95. Gli altri van bene solo per completare numericamente la rosa visto che non occupano posti in quanto ancora under 21 e, quindi, tesserabili senza limiti. Ad oggi potremmo tesserare solo 22 calciatori over 21 (25 meno 3 visto che non ottemperiamo in pieno alla regola dei 4 club trained). Quindi, i 3 posti mancanti possono essere coperti solo da calciatori under 21 (nati dal 95 in poi), come Parigini, Barreca e Aramu. E ad oggi siamo proprio in 22, che diventano 26 con l’aggiunta dei tre che ho appena citato e Boyè, anch’egli ’95. Ne consegue che, in ogni caso, non potremo più acquistare calciatori over 21 se non ne cederemo almeno tanti quanti ne entreranno. Spero di essere stato utile e di non aver annoiato :-))

        • mah, le intenzioni son buone: provare a indurre i club a puntare di più sui vivai e limitare il ricorso a extracomunitari pescati a casaccio sperando nel jolly. Se funzionerà lo vedremo tra qualche anno. Considera che lo scorso anno l’entrata in vigore è stata “mozzata” rendendo obbligatori solo i 4 calciatori provenienti da qualsiasi vivaio italiano. A pieno regime (da quest’anno se non cambieranno le carte in tavola all’ultimo secondo) i calciatori tesserabili liberamente saranno solo 17, cui aggiungere 4 provenienti da vivai italiani e 4 provenienti dal vivaio del club. Ad ogni omissione perdi un posto in lista. Sempre liberi gli under 21

        • Secondo me non è un regolamento stupido ma, come anche spiegato da Mimmo, un modo come un altro per cercare di valorizzare i giovani Italiani oltre al fatto che limitando il numero delle rose si cerca anche di (nel limite del possibile) appianare almeno in parte un divario fin’ora incolmabile tra le varie società grandi e piccole…in questo modo potrebbe essere più difficile per le “grandi” avere due squadre titolari (una in campo ed una in panchina) in quanto in panchina sarebbero costretti ad avere giovani del vivaio…

      • Dimenticavo: rispetto all’altra regola per le liste che prevede la presenza di almeno 4 calciatori cresciuti in un vivaio italiano (sempre over 21) al momento siamo messi più che bene potendo contare su Padelli, Bovo, Moretti, Zappacosta, Molinaro, Baselli, Benassi, Obi, Vives, Gazzi e Belotti. Insomma, potremmo arrivare a cederne fino a 7 senza essere costretti a sostituirli con calciatori italiani (sempre al netto degli under 21 liberamente tesserabili)

        • si, è così, contando a mente avevo dimenticato Peres e Ajeti. Ne abbiamo 23 over 21, più Gomis club trained, più Parigini, Aramu, Barreca e Boyè under 21. Totale 28. Effettivamente troppi. Qualcuno dovrà per forza partire. E se consideriamo che le eventuali partenze di Gazzi, Vives e Peres necessiteranno di rimpiazzi di ruolo all’altezza (nessuno dei giovani copre quei ruoli), ne consegue che molto probabilmente un paio di giovanotti torneranno in prestito. Forse solo Bovo non andrebbe numericamente sostituito, visto che siamo passati a 4 dietro ed è arrivato Ajeti al posto di Glik.

  17. buongiorno a tutti! una considerazione: ognuno può avere, giustamente, una sua idea su ogni singolo giocatore. ma insultare è una roba da stronzi.Ancor di più per difendere un avversario. roba da matti. martinez si è incazzato con almeyda perche sul contrasto precedente il portoghese ha deliberatamente colpito josef… minchia incredibile leggere gente che pensa di avere la verità in tasca…

  18. @carlo, io padelli non lo considero manco un portiere figurati ricordo soltanto che arrivò per fare la riserva di Gillet (che era un signor portiere) e poi per le note vicende si ritrovò a fare il titolare,come in questi due anni non si sia pensato a comperare un portiere degno del Toro francamente non lo comprendo, per tornare a Gomis non vorrei che patisse la pressione di esser titolare al Toro o forse che sia di carattere troppo emotivo che per un portiere è un grosso problema…. vedremo ma per la porta ad oggi non sono tranquillo.

  19. sinisa vuole vincere. non gliene frega niente dei nostri giovani (e che per noi hanno un significato e sono importanti). gliene frega a cairo (per i soldi), ma cairo, con sinisa, è “sotto”, non “sopra” come con ventura. sinisa è uno che se ne va, se gli gira male (credo). per carattere e perché è un “big” (all’incirca).

    • I giovani del Toro devono essere funzionali al Toro, non viceversa.

      Nel mucchio, se c’è qualcuno di veramente bravo lo si porta in prima squadra, se non è all’altezza lo si saluta.

      Abbiamo ceduto suciu pochi giorni fa, ne abbiamo ceduti altri in precedenza.

      Che cosa dovremmo fare se parigini, ad esempio, non si dimostra all’altezza per carattere o per tecnica o per capacità?

    • Se ne va… Tipo come ha fatto al Milan dopo decine di dichiarazioni al vetriolo di Berlusconi che lo “invitava” alle dimissioni. Oppure come ha fatto dopo che Ferrero e osti gli smantellarono la squadra a gennaio…

  20. Se maxi è in forma è un attaccante di livello superiore in grado di fare giocate incredibili davanti la porta, di fare assist pregevoli e non da ultimo di far salire la squadra. Questo l’ha dimostrato più e più volte.
    Poi ha una qualità importante, riesce a inserirsi a partita in corso e cambiare il volto della squadra con una facilità imbarazzante.

  21. @pelogrigio, sarei molto sorpreso che sinisa tenga conto di quella papera di gomis. ha detto che i giovani bisogna aspettarli e lasciarli sbagliare. è anche vero che tra dieci giorni decide di mandare nell’universo fuori i nostri giovani parigini, e barreca e aramu (si vede che hanno sbagliato a sufficienza), ma per gomis credo che aspetterà ancora abbastanza. ci sono tre amichevoli importanti, davanti a noi e la coppa italia. abbiamo tempo, purtroppo, per padelli. che odio.

  22. Spiace ridurre il commento della partita di ieri alla papera del portiere ma purtroppo salta agli occhi e non si può far finta di niente, sorvoliamo ripetendo il concetto che di 3 portieri non ne abbiamo manco uno degno, poi concentriamoci sul fatto che fin quando non è entrato Baselli in mezzo non si costruiva nulla che servono 1/2 centrocampisti di valore e che dietro non siamo messi benissimo soprattutto se mancasse Maksi e che bisogna assolutamente comperare un portiere vero.

  23. Per puntare a Milan e Inter avremmo bisogno di rinforzare la squadra, ma questo lo sanno tutti, vedremo.
    Secondo il mio modesto parere, in questo momento:
    – in porta non abbiamo il top ma non siamo nemmeno così scarsi: Gomis deve acquisire sicurezza ma ci vuole pazienza, Padelli che bene o male il suo lo fà ed Ichazo nell’evenienza. Direi che per il momento il reparto è a posto.
    – in difesa c’è un po’ di sovvrabbondanza: Peres – Zappacosta – Maksimovic – Ajeti – Moretti – Jansson – Avelar – Molinaro – Barreca – Bovo – Gaston Silva. Se rimangono Peres e Maksimovic gli ultimi due potrebbero partire, a mio avviso.
    – centrocampo deficitario: Benassi – Baselli – Acquah – Obi – Aramu come esterni possono starci, ma mancano due centrali di cui uno di esperienza (Valdifiori o simile) ed uno giovane di prospettiva (Sasa Lukic o simile). Gazzi e Vives in partenza?
    In attacco siamo a posto: Iago Falqué – Belotti – Ljajic – Boyé – Maxi Lopez – Martinez.
    Rimane Parigini con un punto di domanda.
    Sempre forza toro.

      • Dipenderà tutto da Gomis. Se riesce ad emergere allora tutto OK, altrimenti si darà nuovamente in prestito e si valuterà di prendere un portiere già pronto. Comunque è comprensibile che passando dal giocare in serie B, al giocare contro il Benfica un po’ di tremarella ti venga, almeno inizialmente.

        • Si hai ragione senza dubbio, ma il portiere fra tutti i giocatori deve essere il più freddo, quello che non deve avere emozioni, ne tantomeno tremarella, esempio Donnarumma è passato dalla primavera a San Siro come nulla fosse
          Mi ricordo un intervista a Lido Vieri che di Pastine di cui era allenatore diceva: che aveva mezzi fuori dal comune ma che era troppo emotivo.

          • Logicamente il ruolo del portiere è molto delicato e quindi va valutato anche sotto l’aspetto emotivo, come giustamente dici te, per dare sicurezza al reparto ed a noi tifosi 🙂
            Io spero che il ragazzo abbia i numeri per farcela.

          • @Guile, anche io ci tengo tanto a Gomis e spero tanto che si riprenda, spero che Miha e l’allenatore dei portieri riescano a rimetterlo in sesto.

  24. Maxi talento – grinta – esperienza ne ha da vendere, bisogna capire se reggerà tutto l’anno con la testa. Sempre detto che non mi priverei mai di lui in squadra, anche perché lo vedo come uno dei leader, se c’è da appiccicare al muro qualcuno lui lo vedo subito in prima linea. Però deve rimanere sul pezzo tutto l’anno. Dai Maxi che quest’anno tutti insieme si fa una grande stagione! #SFT

  25. Quest’anno abbiamo un potenziale offensivo da paura, non scherzo. Puntelliamo bene la mediana che ci si diverte, quest’anno…. Come si fa a prendere sempre di mira Martinez? Quale sarebbe lo spirito delle amichevoli, prenderle e non darle? Il brigante è uno da Toro, sta migliorando e quest’anno, soprattutto a gara in corso, sarà devastante…

    • Condivido parola per parola e credo che miha lo terrà in squadra e lo utilizzerà.
      D’altronde il ruolo degli esterni d’attacco, chiamati anche a retrocedere in difesa fino alla bandierina è logorante e ci vogliono sostituti veloci, tignosi e vogliosi. Lui e boyé hanno il posto garantito a mio giudizio.

  26. padelli sogghigna e gufa,ci sta,se tu sei forte e convinto,i sogghigni il citofono se li ficca nel culo.se fai uscite come ieri,se cicchi i rinvii e fai far gol…ci siam capiti,no?se pari da portiere le gufate del mentecatto,lasciano il tempo che trovano.ricordiamoci che e’stato il secondo peggior portiere del campionato.tu alfred,svegliati,e anche in fretta

  27. Con tutta la stima, l’affetto e il rispetto ma… piuttosto che fossilizzarmi sulla reazione di Martinez, che comunque apprezzo perché indice di sangue caldo nelle vene, comincerei un momentino a focalizzarmi sul fatto che non becchi la porta nemmeno sotto tortura, se non per sbattere contro il portiere!

    • Veramente, ieri ha fatto un tiro da fuori area, in corsa, sul quale julio caesar, non un pippero qualunque, ha dovuto distendersi in tuffo. Due spanne più alto e sarebbe stato gol e anche di pregevole fattura.
      Altresì ha dimostrato una freddezza notevole nel calciare il rigore con tutto lo stadio che lo fischiava.
      E nelle precedenti partite ha segnato in rovesciata nella prima e in mezza rovesciata nella terza.
      Stiamo parlando del martinez di quest’anno o di quello, mortificato da un uso oltremodo discontinuo e in un ruolo non adatto, dell’anno scorso e dell’anno prima?

      • Parlo del Martinez in generale. Pecca di freddezza, è precipitoso e ciò, molto spesso, lo induce a scegliere la soluzione sbagliata. Un esempio: ieri, ha fatto un ottimo inserimento ma, anziché alzare la testa e vedere Maxi Lopez in mezzo, ha tirato a testa bassa addosso a Julio Cesar. Azione comunque vanificata dal fuorigioco. Però, benché a gioco fermo, l’errore l’ha fatto. E questo è peculiare del suo modo di giocare. Questo è anche il terzo anno che è qui e, indipendentemente da quanto e come abbia giocato, di passi in avanti ne ho visti pochini. Comunque, speriamo bene, dai! Magari il Mister e il nuovo assetto lo spingono a fare meglio, a essere più incisivo..

  28. A me ieri M lopez è piaciuto e dalle parole che escono dalla sua bocca in più di qualche occasione sembra che voglia tornare atleta e crederci che qualcosa di ottimo può farlo ancora. Martinez è ora che parta dove possa giocare con continuità in una squadra minore. Non è da toro che punta ad alzare l asticella.

  29. A proposito di Gomis, ieri sera dopo un rinvio di piede sbagliato di Gomis, la telecamera ha inquadrato la ns panchina, non so se è stata solo una mia impressione ma ho notato Padelli sorridente che scambiava parole con un altro giocatore, ripeto forse solo una mia impressione ma mi sembrava quasi felice per l’errore del compagno di squadra,
    Qualcun altro ha notato questo?

    • Era Bovo. Ma, sinceramente, dubito che possa aver avuto a che fare con Gomis. Sarà pure uno scassaminchia se non gioca, però non credo che sia anche così stronzo. A me piace immaginarlo nello spogliatoio che lo rincuorava, come centinaia di migliaia di volte hanno fatto i suoi compagni con lui.. 🙂

      • Concordo con Zappology e spero che i primi fischi non arrivino! Almeno non così presto! Del resto anche Miha lo ha ripetuto più volte che i giovani devono poter sbagliare, se al primo (o secondo) errore li fischiamo e li insultiamo (come capitato su questo sito dai soliti saputelli del calcio) non andiamo da nessuna parte! Diamo la possibilità a Gomis di rifarsi, se ha le qualità verranno fuori, se no verrà sostituito.

  30. nella mia a esperienza personale, e credo non si discosterà molto da quella vostra, ho capito che alle cose ci devi credere, altrimenti è meglio lasciare perdere. per questa ragione dico che è meglio cedere subito (in prestito, ovviamente) i giovani nostri e cedere peres. se non ci si crede è solo controproducente andare avanti.
    barreca, parigini, aramu, persino boyè (che è dietro a martinez, che possiede molta simpatia, compreso la mia, ma possiede anche anche l’anti-tiro), sono da mandare via. solo boyè magari resterà, come sostituto del simpatico falque (simpatico a me). dolore vero per gomis. dolore. e non ci faccio i conti che a guadagnarci è padelli, non faccio ‘sti conti, che padelli lo odio, l’ho scoperto ieri sera. (ovviamente, non l’ho detto, che forse si capisce, ho dolore per i nostri giovani che sono relegati nelle retrovie, almeno per ora.)

  31. Spiace leggere certe cattiverie su Martinez. Ieri ha avuto un buon impatto. Attaccava ma era sempre il primo a ripiegare e più di una volta ha sradicato palloni in difesa. Lo hanno massacrato, ogni volta che aveva palla, se non la passava subito arrivava un avversario ad atterrarlo, regalando punizioni al Toro. Si fotta Almeida, non Martinez. Doveva essere un’amichevole per tutti, non solo per Martinez. E non è stato trattato amichevolmente.

    • Almeno io non ho detto cattiverie su Martinez, che ieri sera mi e piaciuto e che di sicuro in questo ruolo renderà molto di più, dello screzio con Almeyda non mi è piaciuta la reazione avuta dopo, Martinez è uno calciatore soggetto a falli avversari, anche per il suo tipo di gioco e la sua statura, ma mai ho visto quella reazione, che preferirei ripeto in altri contesti.
      Mimmo non confondiamo delle critiche con delle cattiverie.

      • RDS, mi riferivo al post di Simone4Toro delle 9:11 (gli da dell’idiota) e a quello di RolandoBianchi delle 8:49 che lo tratta come si farebbe con un gobbo. Non sono critiche quelle, sono offese gratuite a uno che ieri ha dato tutto mettendo in difficoltà gli avversari che non potevano far altro che abbatterlo. Pure zitto doveva stare? Si è capovolto il mondo!

  32. Giusto un commento sulla partita di ieri. Buon Toro, tenendo conto del periodo, ma ho visto parecchi svarioni in difesa. Ieri siamo stati perdonati, e fortunati, ma non va sempre così… Poi certo, non sempre avremo di fronte il Benfica.

    • Un altro che mi sembra decisamente da Toro è ajeti: sa massaggiare le caviglie e convincere gli avversari a girare alla larga. Il tutto condito da qualche bell’intervento.
      Un glik in erba, potenzialmente migliore.

  33. A mio parere il talento più cristallino in rosa. Fenomeno. Goduria pura vederlo giocare. Martinez ieri sera sarei entrato nella tv per impalarlo dai c******i dopo l’entrata assassina su Almeida ancora si é alzato a rispondergli sto pivello. É un’amichevole e ti comporti così? Che hai pure torto? Ma poi,é la tua parola contro quella di un certo Almeida.. Ma tu chi cazzo sei.. Un inetto. É riuscito a farsi fischiare selvaggiamente sul rigore alla fine. #idiota

  34. A parte la gran giocata su Cesar, che ha risposto alla grande, come sa tenere la palla lui, pochi lo fanno; tecnica e forza fisica. Poi la tecnica e l’intelligenza si vedono in certi assist…. Comunque due prime punte cosi non sono male. Ieri, tra gli altri mi sono piaciuti Martinez, esplosivo, ed Aramu, possibile rivelazione con Bojè.

  35. Se poco poco acquisti un po’ più in rapidità e brillantezza, porco giuda. Perché sei veramente forte! Non fare come l’anno scorso, che tra ritiro estivo e Natale, tra selfie del kaiser e minchiate varie, hai promesso promesso promesso e poi, in campo, sturbavi dopo ogni recupero e allungo. Tu e Ljiajc, per favore, siate seri. Non fate cazzate. Perché siete dei patrimoni tecnici che in pochi hanno (parlo di squadre della nostra fascia). Perché d’estate siamo tutti più buoni, più belli, più bravi. Tutti che remano nella stessa parte, tutti che fanno i saggi, ecc. Poi, dato che c’è una regola del calcio che impone di giocare in 11, chi panchineggia inizia a rompere le scatole e giocare scoglionato. Ecco, appunto, prima il Toro. Tutto il resto è noia!!

  36. Grande, parole da leader, da trascinatore, da uno che sente l’amore dei tifosi intorno a lui
    Sono contento per due motivi;
    Il primo perché in fatto di classe è senza dubbio fra i primi tre che abbiamo, il secondo perché alcuni gufi lo davano per partente causa vecchi screzi con Mihajlović.

    • a me non risulta abbia avuto screzi con Miha, anche se a Genova lo imbullonò in panca a favore di Okaka. Comunque è più in forma dello scorso anno di sti tempi. La classe è sempre quella: superiore. Ma il Gallo è tosto da scalzar via. Sarà un bel duello se Maxi avrà voglia di restare sul pezzo tutta la stagione, anche nel caso in cui non dovesse partire titolare. La concorrenza, se vissuta in modo positivo, è uno stimolo eccezionale.

      • No mai avuti, a parte una partita con la Samp in cui entro e si fece espellere in 10 min. Ma sull’altro sito alcuni favoleggiavano di spogliatoi in frantumi ecc. ecc..
        Miha e Maxi sono due personalità forti, ma il primo (vedi Catania) sa cosa può dare il secondo e il secondo sa che il primo ha grande stima di lui.