Maxi Lopez fatica e scherza con i compagni: esperienza a servizio del Toro

15
2276
Maxi Lopez
CAMPO, 10.7.16, Torino, Sisport, allenamento del Torino FC, nella foto: Maxi Lopez

Maxi è uno dei più attivi in questo primi allenamenti. Corre, segna e ride con i più giovani: la sua esperienza può aiutarli crescere

Ieri pomeriggio il Toro ha lavorato a porte aperte in Sisport, sotto gli occhi attenti di Sinisa Mihajlovic e un centinaio di tifosi. I granata hanno svolto principalmente esercizi col pallone, alternati a piccole fasi di corsa.

In mezzo a tanti, giovani, volti nuovi è sembrato sentirsi molto a suo agio Maxi Lopez, uno dei giocatori più esperti della rosa attualmente a disposizione del tecnico serbo. L’attaccante ha voglia di dimostrare di essere un giocatore ancora in grado di fare la differenza, e sta mettendo in mostra una grande voglia di lavorare.

Ieri, in partitella, ha battuto anche un calcio di rigore, al pari di Belotti, e ha trafitto Alfred Gomis tra gli applausi del pubblico. A colpire, però, è stato soprattutto lo spirito con cui ha affrontato tutto l’allenamento. Divertente il siparietto con Parigini: Maxi si è buttato sopra il giovane, mentre stava ricevendo delle cure per una botta subita in contrasto. Le risate tra i due sono continuate anche durante l’allenamento, senza, però, abbassare la soglia di concentrazione.

Maxi è apparso sorridente, voglioso e propositivo. Questo non può che far piacere a Mihajlovic e ai giovani granata, che possono imparare molto da lui a livello tecnico. Le fondamenta di una squadra vincente si basano anche su questo.

Condividi

15 Commenti

  1. Possibile che i tifosi amino sempre questo tipo di giocatori? Per me è un limite grosso, ma mi piego alla volontà popolare. Questo è una sorta di Cassano e con i Cassano si vincono le battaglie e non le guerre. Euro 2016 dovrebbe avere insegnato qualcosa. P.S. fra lui e Quaglia, se solo uno dei due avessi “girato” contro lo Zenit a Torino avremmo vinto 3-0. Quella sera sbagliarono l’impossibile.

      • Ciao Rolando, per te parla il tuo nick. De gustibus eh, mica nulla di male. A te piacciono Bianchi (più scarso e più professionista) e Maxi (più forte e lavativo). Secondo me le squadre si fanno con i Moretti, i Vives, i Padelli, i Molinaro, i Glik. Ognuno vede il calcio a modo suo. La tua squadra, a parità di condizione, batterebbe la mia sempre. ma la mia sarà sempre più in forma e determinata. Hai presente il Galles o l’Islanda (o l’Italia stessa) all’Europeo?

  2. grandi MAXI. mi sei sempre piaciuto. e ancora di più quando sei stato l’unico a fare “qualcosa di granata” nell’ultimo derby prendendo a manate quella merda umana di bonucci. Per come si stan mettendo le cose, mi sa che anche quest’anno la salvezza ce la porti tu….