Maxi occasione sprecata: Lopez non punge e l’attacco fatica

33
1079
maxi lopez Toro
CAMPO, 11.9.16, Bergamo, stadio Atleti Azzurri d'Italia, 3.a giornta di Serie A, ATALANTA-TORINO, nella foto: Maxi Lopez

Gli acciacchi delle due settimane passate hanno condizionato il rendimento di Maxi Lopez, ma la forma è ancora scadente: l’argentino può e deve dare di più

C’è tanto da rivedere, in casa granata, dopo Atalanta-Torino di ieri. A un atteggiamento troppo timoroso, si sono aggiunti alcuni errori individuali che hanno condizionato il risultato. Errori, o prestazioni non all’altezza. Per Maxi Lopez, quella di ieri era un’occasione ghiotta, ghiottissima anzi, per poter lasciare il segno. Per poter dire “in questo Toro, ci sono anche io“. Difficile, infatti, pensare di scalzare uno scalpitante Belotti, sul quale Mihajlovic e la Nazionale del neo ct Ventura sembrano puntare davvero molto; ma non per questo è impossibile pensare di sostituirlo degnamente, quando richiesto.

E, purtroppo, l’attaccante argentino è mancato all’appello. Certo, e non è comunque attenuante da poco, le due settimane in preparazione alla sfida contro l’Atalanta sono state costellate da infortuni che ne hanno ridotto drasticamente l’impiego giorno dopo giorno, non ultimo l’affaticamento di tre giorni fa, che hanno costretto l’ex Catania a stringere i denti e, addirittura, a giocare tutta la gara. Ma se il tono muscolare non era al meglio per mera sfortuna, altrettanta causa non può essere imputata per la scadente forma che, ancora, impedisce al giocatore di potersi esprimere al meglio.

La “pancetta”, piuttosto vistosa, ancora non cala, come un anno fa. Le qualità non si discutono, né mai potranno; ma uno stato di forma scadente non può che portare a giocare partite ben al di sotto del 100%. E non a caso, ieri, Maxi Lopez è apparso davvero troppo poco incisivo per essere vero: un solo, brutto, tiro; pochissimi passaggi illuminanti. Poi, il nulla. A oggi, il giocatore è un lontano parente di quello che un anno e mezzo fa permise al Toro di svoltare in attacco e di ben figurare in Europa League. Può ancora riprendersi, certamente. Ma vuole davvero farlo? È arrivato il momento di dimostrarlo, prima che le strade prendano irrimediabilmente percorsi diversi. Sarebbe, in tal caso, una sconfitta per tutti; ma soprattutto per il giocatore, che a Torino avrebbe potuto essere un leader incontrastato, godendo del favore della stragrande maggioranza della piazza. A lui non sciupare questo patrimonio. Perché di patrimonio, davvero, si tratta.

Condividi

33 Commenti

  1. Ma poi la vogliamo capire che Maxi Lopez ha i fianchi larghi e strutturalmente sembra sempre sovrappeso anche quando non lo è,
    Andate su You e guardatevi i video di quando non giocava ancora da noi, sembra sempre sovrappeso, lo scorso inverno effettivamente era sovrappeso ma ora non mi sembra un ippopotamo come lo si vuol descrivere.
    Difende la palla come nessun altro e riesce sempre a far salire la squadra e come tecnica ed astuzia calcistica molti altri dovrebbero imparare da lui.

  2. il problema e che bellotti corre per due e torna e pressa a centrocampo aiutando tutto il reparto .maxi passeggia …… anzi pascola ……

    io ero contento di mihalovic : devo ammettere che temo che tatticamente non capisca un cazzo : se giochi com m.lopex centroavanti invece di belotti devi necessariamente mettere centrocampisti più fisici come acqua e obi …. perché il gordo non non pressa e non torna a centrocampo come nn solo fa belotti ma faceva anche immobile……..

  3. l’unico che mette ordine alla manovra gestendo e smistando i palloni a campanile che arrivano, sparacchia male un bell’assist di martinez, ma si procura la punizione del gol con una bellissima giocata personale.
    Non credo sia stato lui il problema ieri.

  4. Anche il culone è piuttosto vistoso , ma siccome è un gran figlio di buona donna lo usa per trarne vantaggio nei contrasti, le culate che da Maxi, in serie A nn le da nessuno, tra l ‘ altro sono tollerate dagl’ arbitri.

  5. Se ci fosse in organico un’altra punta centrale Maxi con Mihajlovic non vedrebbe più il campo, ha un affaticamento muscolare ogni settimana e sappiamo esattamente il perché. Sono convinto che a gennaio Miha chiederà la sua cessione, al giorno d’oggi bisogna correre sennò sei nulla, a meno che non si abbia la classe immensa di Baggio, Totti o Maradona. Un altro grande centravanti che si è buttato via…..potrebbe entrare nella band di Osvaldo come pianista alla Fats Domino!

  6. Il tempo è la pazienza sono scaduti. Ieri impalpabile. Purtroppo la sua carriera parla chiaro, non è un professionista serio. Peccato perche poteva e potrebbe essere un grande giocatore.
    A mio avviso ultima chance altrimenti via a Gennaio.

  7. Sarà. Io non l’ho visto così male ieri Maxi Lopez. Quando ha la palla non gliela tiri via nemmeno a fucilate. Ha sbagliato un gol ma ha anche messo qualche palla che avrebbe potuto essere sfruttata molto meglio. Fa dei passaggi filtranti che Martinez e compagnia bella se li sognano. Ed è fisicamente al 50%, credo. Io non l’ho visto niente male e lo farei giocare con Belotti, per dirla tutta. Servirlo un po’ di più (mi riferisco a ieri) potrebbe anche tornare utile eh… ah già, eravamo senza centrocampo…

  8. Ma non scherziamo! Lopez è uno dei pochi che sa giocare a pallone in questa squadra, panza o meno!
    Ieri la sua gara è stata più che sufficiente, il suo ruolo (modo di giocare) non è quello di Belotti, ovvio, ma fare da boa, dialogare nello stretto, cosa che ieri ha fatto… e la punizione del gollasso se l’è procurata lui con una grande azione di potenza, nonostante fosse reduce dal disturbo alla gamba.

  9. Maxi è grosso e corre poco,ieri ha giocato in non perfette condizioni (COME MARTINEZ) che si era pure sciroppato due partite e voli transoceanici….quando qualcuno sbaglierà un gol,come ha fatto MAXI ieri,vorrei che ce ne ricordassimo,non oso immaginare,anzi lo immagino benissimo l’avesse sbagliato JOSEF

  10. Difficile pungere se si è rotondi. Nulla di nuovo sotto il cielo. Anche a Torino le cose stanno andando come sempre sono andate nella sua carriera. Panca, panca e ancora panca. Panza, panza e ancora panza. Che peccato! Daje Gallo, sbrigati.

  11. Maxi ieri non ha giocato male, che non sia in forma è indubbio, ma ieri il problema è stata la fase offensiva non Maxi, che ha giocato sempore spalle alla porta e difeso bene il pallone. Fare un articolo su un solo giocatore quando ieri ha giocato male tutta la squadra è da stupidi

  12. Beh, l’anno scorso qua sopra diversi dicevano che lo staff era stato incompetente a far si che Maxi rimanesse grasso tutto l’anno e che il Mister era stato pessimo nel metterlo fuori squadra ad allenarsi. Quest’anno forse è presto per dirlo, ma mi piacerebbe sentire il parere delle stesse persone ad oggi

  13. Ha giocato mezza stagione due anni fa. Stop. Il resto da ricordare e’ un calcione a Marcos Alonso da giustiziere granata e tante troppe gare da pachiderma in campo.
    Totti a 40 anni ha un fisico da professionista che lui probabilmente non ha mai avuto nemmeno da sbarbato. Giocatore perfetto per certi tifosi: tanto bla bla sulla grinta sul cuore e sulla maglia. Poi in campo assente.

  14. mah… posto che sicuramente ieri non era al massimo, mi è parso cmq uno dei meno peggio… senz’altro quello col tasso di qualità più elevato… certo che se dalle ali non arriva un cross che sia uno, difficile per gli attaccanti far bella figura… ieri solo lanci lunghi (e spesso bislacchi) di Bovo dall’area… come si fa a giudicare (male) un attaccante in queste condizioni? Che si dovrebbe dire del centrocampo, allora?! Completamente nullo…

  15. Io su Maxi continuo a pensare che in questo Toro possa e debba dare un contributo importante. Che sia grasso e abbia una testa di cazzo lo sappiamo bene e non va certo giustificato in eterno. Certo ieri giocava grasso e con due settimane di infortuni addosso…. Credo che Sinisa (molto più di Ventura) sappia come rimetterlo in carreggiata e fargli funzionare qualche neurone in più, sono certo che al momento giusto Maxi darà il suo contributo

  16. Io stravedo per Maxi, però davvero non capisco, si era presentato al raduno “asciutto” come non mai e dopo due mesi di allenamenti ha perso tutta la forma? Ma come è possibile questa cosa? Ma lo staff non dovrebbe monitorare giorno per giorno ogni singolo calciatore e bloccare sul nascere queste situazioni?

  17. Articolo condivisibile. Maxi avrebbe tutto per diventare un grande, ma la sua carriera parla. Quando arrivò a gennaio del 2015 pensavo avessimo trovato un grande giocatore, invece si è arrotolato su se stesso. Spiace xké ci credevo in lui. Ancora un po’ continuo a crederci, ma ogni giorno sempre meno. #SFT