Mihajlovic acumina le frecce: allenamento odierno per un Toro d’attacco

21
1961
mihajlovic
CAMPO, 25.9.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 6.a giornata di Serie A, TORINO-ROMA, nella foto: Sinisa Mihajlovic

Nell’allenamento di oggi il tecnico ha curato con dedizione i movimenti d’attacco: un chiaro segnale alla squadra, in vista della Fiorentina

Una sessione di allenamento, quella odierna, che fornisce preziosi spunti sull’atteggiamento con cui Mihajlovic vuole approcciare la partita con la Fiorentina: una corposa parte di seduta, infatti, è stata dedicata ai movimenti d’attacco, con numerosi esercizi strategici, ripetuti più volte. Simulazioni tattiche che hanno una duplice funzione: in primo luogo ripassare i meccanismi offensivi della squadra, in seconda battuta trasmettere al gruppo quella consapevolezza che anche domenica, dopo la superba prestazione con la Roma, andrà ricercato il risultato cercando di graffiare la retroguardia viola, tramite i movimenti d’attacco preparati in settimana.

In un primo momento, Mihajlovic si è piazzato al centro del campo, cercando di innescare il movimento del trio d’attacco con lanci in profondità: possibile, dunque, che il tecnico granata stia escogitando di colpire la difesa della Fiorentina con verticalizzazioni fulminee. Una delle peculiarità del gioco voluto da Sousa, infatti, è proprio quella di mantenere molto alta la linea difensiva. Successivamente, esercitazioni su cross provenienti dalle corsie esterne: il tecnico del Toro a sinistra, intento a disegnare con il suo mancino parabole invitanti per i suoi attaccanti, e il suo vice Lombardo a destra, a ripetere gli schemi dalla parte opposta.

In conclusione, per non lasciare nulla di intentato, numerose prove dal dischetto: tutti gli attaccanti hanno affinato la mira, permettendo anche ai portieri di migliorare riflessi e senso della posizione. Mihajlovic dunque acumina e imbeve di veleno le frecce della sua faretra, gli attaccanti del Toro ora sanno cosa fare per colpire, domenica al Grande Torino, la difesa viola.

Condividi

21 Commenti

  1. Domenica con la viola sarà un bel Test per capire se la rondine ha portato con se la primavera…

    Con questo Boye non mi pare necessario rischiate Liajic…

    Poi 10min potrebbe anche farli ma dipenderà dal risultato….

  2. Non rischierei lijaic, lo vorrei in campo totalmente recuperato, non gli farei fare neanche gli ultimi 10 minuti, non vorrei un nuovo incidente, dopo questa partita pausa nazionali, quindi altri 15 giorni per recuperarlo totalmente !

  3. Con l’attacco che ha la Fiorentina,occorre accorciare le distanze tra difesa e centrocampo,quelli là davanti sono letali,fortuna nostra che De Silvestri non gioca così evitiamo brividi,per il resto ci penserà la nostra Arma Letale,la Belotti e Boyè company….

  4. La Fiorentina la considero un ottima squadra, penso sia superiore alla Roma, non dovremo dare il fianco perché ci fanno goal, partita difficile, ma possiamo vincerla, se sapremo spuntare le loro frecce, mi inizia a salire l’andrenalina, penso che stavolta lo stadio sarà pieno, bello!

  5. Redazione….non stiamo svelando troppo all’avversario in vista di domenica???? Mica gli vorremmo far prendere delle contromisure?? E tu..Gianluca Pepe che scrivi..mica sarai parente di Simone Pepe gobbo?? Preferisco vincere rimanendo allo scuro della tattica….