Mihajlovic in conferenza stampa: “Domani gioca Padelli”

248
6752
CAMPO, 13.8.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 3.0 turno di Coppa Italia, TORINO-PRO VERCELLI, nella foto: Sinisa Mihajlovic

L’allenatore granata alla vigilia di Milan-Torino presenta la sfida contro i rossoneri per la prima di campionato

Prima sensazioni per Sinisa Mihajlovic che presenta la sfida contro il Milan di domani. “La squadra sta abbastanza bene, sono successe un po’ di cose nell’ultima settimana: un giocatore è partito, un altro si è tirato fuori, ne sono arrivati altri tre. È normale in questa fase della stagione, abbiamo fatto un buon precampionato e una buona gara in Coppa, ora ci aspetta il primo esame duro. Partire bene sarebbe importantissimo, giocare a Milano sappiamo che è sempre complicato, ma noi andiamo là convinti di fare bene e di fare la nostra partita. Non possiamo garantire per il risultato, ma sull’impegno e la voglia di raggiungerlo invece sì“.

Che accoglienza si aspetta? “Non lo so, non ho bisogno di rivincite su nessuno. Mi spiace di non aver concluso la stagione, ho lasciato il Milan in Europa e in finale di Coppa, sono convinto che con me sarebbe andata magari diversa. Saluterò tutti con molto affetto, ma cercherò con l’aiuto dei miei giocatori di batterli“.

Sui nuovi arrivi: “Si dice meglio tardi che mai, anche se sicuramente ci serve ancora qualcosa. Sono arrivati tre giocatori importanti: De Silvestri lo conosco da tempo, ha uno spirito Toro, so cosa può dare; Castan prima dell’infortunio aveva formato una delle migliori coppie di centrali in A, insieme con Benatia, non deve strafare, deve lavorare con calma, perché ha moltissima tecnica, vediamo domani se giocherà; lo stesso per Rossettini, che è molto duttile. Vediamo domani, forse non siamo ancora pronti per far giocare tutti e tre, ma qualcuno sicuramente giocherà. Poi avremo un’altra gara e la sosta, quindi lavoreremo: è un’incognita anche per me, i ragazzi hanno capito cosa serve, ora vediamo come metterlo in pratica“.

Di Maksimovic non voglio più parlare: il suo futuro è nelle mani della società. Mi ha deluso come uomo, non voglio spendere più parole per lui“.

Sul portiere: “Domani gioca Padelli. Per adesso il numero 1 è lui, Gomis e Ichazo staranno in panchina, poi vedremo“.

Se temo qualcuno in particolare del Milan? No, non ho dato raccomandazioni precise. Noi prepariamo le partite pensando prima a noi, sapendo dove possiamo essere messi in difficoltà ma dove possiamo mettere in difficoltà. Loro sono undici come noi: ce la si gioca“.

La mia squadra deve seguire dei principi morali e di gioco. Per i primi: lottare, combattere fino all’ultimo, essere ambiziosi e concentrati, che sono poi le caratteristiche proprie del DNA granata. Per i secondi: saremo aggressivi, sapremo verticalizzare e dovremo essere cinici sotto porta. Questo è quello che dico, naturalmente sarà difficile vedere tuttto questo nella prima giornata, col tempo sarà diverso. Partita che vale sei punti? E perché mai? È al massimo un motivo in più per far bene, io non cerco rivincite, sono concentrato sul Toro“.

Su Ljajic: “Lo vedo bene, deve un po’ dimagrire perché ha un po’ di pancetta. Ma lo vedo bene, ci deve dare fantasia e qualità, quell’imprevedibilità da abbinare alle qualità degli altri. Da soli però non si va da nessuna parte, se si lavora con gli altri però possiamo dire di avere buone possibilità e di fare la nostra partita, mettendo in pratica quello che abbiamo preparato, con convinzione e coraggio“.

Sul mercato: “Abbiamo le idee chiare, la società farà di tutto per accontentarmi come è stato fino a oggi. E meno male che sta finendo! Una volta il campionato iniziava dopo la parentesi di compravendita, ora non è più così. Ma siamo professionisti, e sappiamo come dobbiamo lavorare“.

Su Iago: “La rosa è tutta a disposizione, abbiamo diverso tempo per pensare la formazione finale. Ma uno vale l’altro, chi scende in campo dovrà dare il massimo“.

Sulle differenze tra Cairo e Berlusconi: “Io ho conosciuto l’ultimo Berlusconi, avrei preferito conoscere il primo. Mi sono dispiaciute le sue dichiarazioni dopo il mio esonero, le ho trovate esagerate, e spesso voleva prendere il mio posto in panchina. Cairo assomiglia secondo me al primo Berlusconi, anche a livello imprenditoriale. Abbiamo le stesse vedute, idee chiare, si parla di tutto e condividiamo tutto: qui si fa calcio, e per me questo è importante“.

Condividi

248 Commenti

  1. Mi spiace molto x Gomis. Mi sa proprio di bocciatura. Se Mina non lo mette è perche non lo ritiene in grado di reggere la pressione, visto che tecnicamente è già una spanna sopra Padelli. E quel tipo di lacuna in un portiere è gravissima e difficile da rimediare.

  2. Condivido praticamente tutte le dichiarazioni di Miha riportate qui sopra. Padelli in porta? Va bene, avrà giudicato che quella sia la cosa migliore da fare al momento. Forza TORO! P.s.: leggo con piacere anche cosa ne pensa delle tempistiche assurde che oramai (ma spero non per sempre…) ha il mercato.

  3. Mi sono piaciute le parole del mister, mi pare convinto di quello che sta succedendo dentro e attorno al Toro. Vediamo domani come andrà la partita. Come riportato da altri pare ci sia condivisione di idee con la società, con buona pace di qualcuno. #SFT

  4. Scusate ma davvero non si può vedere Padelli al posto di Gomis.
    È la scusa che Miha lo vuole preservare tiene poco.
    Tecnicamente stiamo su due mondi diversi Alfred ha fondamentali e tecnica.
    Padelli ne uno ne l altro.
    Quando lo farà giocare quindi? Tra un mese? Al derby?
    Secondo me una partita del genere ti gasa ti esalta.
    È dal match con il Benfica che non gioca diamine!!!!!!

  5. Del era Cairo, non ricordo un giocatore che mi abbia attirato più simpatia di BP33.
    Tecnicamente non ricordo chi saltava l’ avversario cosi dai tempi di Lentini.

    Credo che se il caso Maksimivic saltava fuori prima lui lo avrebbero tenuto.

    Lo si poteva mettere anche a centrocampo in certe partite al posto dei vari Iago o Martinez ecc.

    A Roma,vedremo se non da difendere..

  6. Ecco caro Sinisa, mi raccomando fatti intendere, qui ancora mancano almeno tre giocatori, due a metà campo e un difensore al posto del fuggitivo, visto che Castan non sappiamo quello che può dare..i soldi ci sono quindi non permettere al presidente di metterli tutti sotto il cuscino, non vorremmo rivivere un Amauri bis.

  7. Nel toto formazione ci siamo espressi in molti…dico la mia che nn reputo la migliore ma al momento la più affidabile…Padelli,Molinaro,Moretti,De Silvestri,Vives,Baselli,Obi,Lijaic,Belotti,Iago…se poi da lunedì arriveranno un nuovo portiere e finalmente un regista saremo a posto…

  8. Ho letto i cori di scherno sulle scelte di formazione. Non c’è da stare allegri ma neppure da strapparsi i capelli. Proviamo a vederla sotto un punto di vista diverso: gioca Padelli perchè Gomis dopo le due papere ha bisogno di tranquillità e di riprendersi. Miha lo preferisce a Padelli ma non vuole bruciarlo e lo tiene in caldo. Appena lo rivedrà calmo e sicuro e carico Padelli tornerà in panchina e Gomis inizierà la sua carriera in prima squadra. Miha ha già espresso una volta il suo pensiero e la sua preferenza in merito. Cercare di salvaguardare Gomis gli fa onore. Sull’impiego dei nuovo arrivati Miha si tiene dalla parte della prudenza e alla prima di campionato e per di più a Milano col Milan cerca di non strafare e di non buttare nella mischia giocatori che potrebbero fare brutta figura ma non per colpa loro. Poi credo che Miha abbia una segreta voglia di rivincita e voglia fare bella figura a Milano. E’ comprensibile, per cui cercherà di andare con i piedi di piombo. Almeno dall’inizio non credo ci saranno grandi stravolgimenti. Poi, nel corso ella partita, a seconda di come si mettono le cose, pottebbero esserci delle sorprese….ma non subito.

    • certo ancora Acquah, Vives (un grande professionista), Obi a centrocampo oltre a dimostrare nuovamente l’incapacita’ di petracchiogiullaredicorte un po’ fa anche paura…speriamo bene e forza Toro! sirigu anche no, cacciare i soldi per Perin. troppo?

  9. Quindi sogni di gloria accantonati. Diciamo che se il mercato finisse così ( con Maksi out ) e Miha andasse in Europa sarebbe da monumento al Fila. Dai che domani si parte e ci si può scannare sul gioco reale e non sul fantacalcio.

  10. Mi piace xche qui nessuno pretende niente ma quasi tutto quel che c’è e che arriva …schifo prima ancora di entrare in campo…..lumi sa che ci sia un bel pomdi ipocrisia qua sopra …..e ….attenzione …il mercato deve ancora finire…soprattutto x noi..poco ma sicuro…..

  11. Reltivamente alla questione portiere, credo che Mihajlovic sia il primo a non essere soddisfatto. Vedendo il video, si vede proprio che si incupisce, nell’espressione e nel tono. Chiosa con un’espressione del tipo “Ahò, io questi c’ho!”. Urge rimedio, magari andando oltre Sepe..

      • Boh, ho fatto il confronto con la domanda sulla finale USA-Serbia. Lì era rilassato e tranquillo. Credo sia il suo stile comunicativo normale, quello che usa quotidianamente in maniera informale. Quando assume il tono formale, professionale, ma “sciolto” (p.es. De Silvestri), è più fluido. Quando ha parlato di Padelli et co. si è un po’ irrigidito, quasi fosse deluso

  12. qui ci sarebbe da commentare l’intervista di Sinisa,ne ha dette di cose interessanti,ma capisco che il vostro stato d’animo non sia dei migliori e che preferiate cambiare discorso,o essere se non in poche eccezioni completamente assenti,tranquilli arriverà il vostro momento,una virgola sbagliata e vai con la M…a

  13. Va bene tutto, va bene tifare sempre e comunque, perché fa parte del nostro modo di essere. Ma, fatta questa premessa, sulla base di quanto anche di quanto visto l’anno scorso, siamo autorizzati a dire che con Padelli, Molinaro e Vives titolari non faremo gran salti in avanti, o saremo colpevoli di reato di lesa maestà. Io non penso che per essere tifosi sia indispensabile perdere qualsiasi capacità critica. Io tifo per il Toro, ma mi rifiuto di sottoscrivere l’idea che Padelli, Molinaro e Vives siano il meglio che possiamo permetterci nei loro ruoli. E no, non pretendo Neuer, Marcelo e Iniesta al loro posto. Un po’ di sano equilibrio sarebbe decisamente auspicabile.

  14. la piena sintonia è evidente:rossettini lukic taxi gustafson, il non aver preso il centrale richiesto, sono tutte cose pretese da miha con i pugni sul tavolo al grido di cazzu cazzu iu iu andiamo in Europa con padelli qualche vecchietto, qualche zoppetto e un paio di calciatori!

  15. Minkia …….cosa leggo…..sinisa in piena SINTONIA con SOCIETA E PRESIDENTE ??????e tutte le cagate che ho letto su dimissioni….non arriva alla prima giornata…..e altre cagate simili a centinaia???come la mettiamo????stride un pochetto vero!!!!!!!gioca padelli?strano…dopo le perle che ci ha fatto vedere gomis…avrei detto il contrario…….non sarà fenomeno ma èil meno peggio ad oggi……saluti.

    • ciao edo, visto che mi sento chiamato in causa voglio risponderti. la mia non era una battutaccia sui fatti dell’haysel. posso capire che magari anche su sto forum ci sia chi ha perso un parente od un’amico. la mia era una battuta “sui generis” magari di dubbio gusto, ma senza riferimenti, come invece si premurano di fare le merde ogni volta che urlano “superga”. inoltre per dirla tutta la colpa principale della tragedia è da ascrivere agli ultras (drughi?) biancomerda che provocarono e anche pesantemente i rivali del liverpool, facendoci andare di mezzo gente innocente. ora se io vado allo zoo e tiro i baffi alla tigre poi non posso lamentarmi se mi stacca un braccio. naturalmente tutto ciò passò sotto silenzio, complice l’istituto luce dell’epoca. ma la cosa più disgustosa furono i festeggiamenti di 4 imbecilli che sventolavamo le bandiere e gridavano campioni. con mia enorme soddisfazione posi rimedio a tale blasfemia riducendo al silenzio lo sbandieratore e per fargli capire meglio il concetto bruciai l’immondo straccio sventolante. quindi come vedi sono persona molto sensibile 🙂

      • Ma perché sto fighetti del politically correct non parlano mai di Boniperti platini e banda che scesero dall’aereo a Caselle RIDENDO con la coppa in mano?? Perché non racontano di come la società juve abbia IGNORATO per anni le vittime dell’heisel? Cio detto sottoscrivo la ricostruzione di maraton quella sera tutti i gobbi di merda festeggiarOno, perché non avevano mai vinto un cazzo in Europa e si sa per loro l’unica cosa che conta è vincere. Quella coppa non andava ritirata e il fatto che i gobbi la ostentino in baCheca è una delle LORO tante infamie. SottoscriVo maraton l’unico gobbo buono è quello morto, nessun compromesso nessuna tregua col nemico!

  16. di la dice altre cose interessanti (se vere) come “tutti vorrebbero allenare con la squadra già pronta,ma non sempre è materialmente possibile” “Poche volte mi è successo di avere la squadra completa per il ritiro. E’ frequente che le squadre si completino a fine mercato. Sono abituato a questo.”

  17. Sinisa pare purtroppo abbia scelto Padella, reputando al momento Gomis non pronto. Io avrei insistito con lui.
    Ciò vuol dire che ci serve assolutamente un portiere sirigu ha rotto col PSG… Fora le palanche… per favor

  18. Certo che ha scelto Padelli, avendo un cervello Miha non può fare diversamente. E noi, se siamo tifosi granata, cerchiamo di sostenere sia lui che l’allenatore, non di romper loro ancora le palle! C’è già il mercato che fa venire i brividi.

  19. Fa benissimo a far giocare Padelli e Vives, “piena sintonia con la società sul mercato” e si presenta con titolari due che la società vorrebbe fuori dalle balle prima di subito e in due ruoli nei quali siamo scopertissimi…
    E magari partirá anche Tachtsidis…tanto per ribadire la “piena sintonia”

  20. Ventura considerava Padelli un buon portiere (no fenomeno). Il problema e’ che lo stressava e lo rendeva insicuro per farlo giocare coi piedi, cosa che Padelli non ha nel suo DNA. Vediamo con Sinisa che non pretendera’ da un portiere di fare il regista arretrato (Moretti docet- DIFENSORE NON DEVE FAR SEGNARE, no segnare lui)

    • l’ho già detto in un altro post, ma lo ripeto. se maximerdovic và dai camorristi, io se fossi cairo (e non lo sono se aveste dei dubbi) ingaggerei a gettone per 2 partite PASQUALE BRUNO. con premi a salire a secondo dell’operazione “a vivo” che riuscirebbe a fargli al ginocchio dell’infame serbo. non penso che al buon pasquale potrebbe importargli più di tanto se poi lo squalificassero a vita.

  21. Sinisa era uno dei pochi allenatori interessanti da ascoltare quando allenava le altre squadre, figurarsi adesso che allena il Toro. Spiace per Alfred ma non va ceduto. Lui ha detto che voleva avere la possibilità di venire al Toro e giocarsela. E questo lo potrà fare. Sta a lui. Le parole su Nikola un macigno!

  22. Ripeto il concetto che questa intervista conferma. Lo scorso anno Silvio sego’ Mihalovich con il Milan sesto e in finale di Coppa Italia a 5 dalla fine perche’ non voleva fare i preliminari di EL in quanto meno redditizi della tourne’ Americana. Miha non voleva fare la formazione dettata da Silvio dunque out. “Brocchi vuoi allenare il Milan? Si? pero’ devi fare cio’ che ti dico”. Risultato 5 punti nelle ultime 5 giornate giocando con Carpi, Verona, Frosinone, Bologna e Roma. Scandaloso! e “noi” ci lamentiamo del nostro presidente. Qui si parla di Berlusconi 2.0, quello degli ultimi anni, non il primo Silvio che faceva successi. Da anni ormai ha fatto solo danni e adesso dice che lo ha venduto per amore cosi’ diventera’ grande dinuovo. Come se con i soldi che ha se voleva non poteva farlo lui. Meglio incassare e recuperare gran parte dell investimento fatto in 30 anni. A conti fatti con una decina di milioni l’anno ha vinto Champions, scudetti etc. e ci ha guadagnato in popolarita’ e in politica. Mihajlovic voleva il meglio per la squadra come e’ giusto che sia e non ha voluto piegarsi al sopruso del padrone che guarda i propri interessi. Onore a lui che pur di non cedere si e’ fatto licenziare.

    • Scusa ma trovo un po’ assurdo quello che dici. Se il Milan si fosse qualificato, avrebbe potuto venderlo ad un prezzo più alto di quello a cui l’ha venduto. Magari di poco ma di sicuro più alto. Peraltro se l’idea era vendere che gli fregava della tournée americana e dei preliminari: è un problema dei cinesi.

      • Il prezzo non sarebbe cambiato per niente qui si parla di cifre di circa 750 milioni. Gli introiti dell Europa League sarebbero stati di 2.4 Milioni una volta arrivati ai gironi. Sempre se avessero superato i preliminari e dovendo affrontare una preparazione avanzata. La tournèe americana dei rossoneri frutta alle casse della società 4 milioni per poche amichevoli dove hanno giocato molte riserve e con pause nelle spiaggie della California. Inoltre questi 4 Milioni se li e’ intascati il furbo Silvio non i cinesi. Per certe societa’ e molti giocatori i preliminari sono solo una grana. Cosa c’e di assurdo?

  23. Non ci posso credere che Padelli sia considerato il migliore dei tre portieri a disposizione. Se è così… via tutti e tre e subito !
    Detto questo, pur insoddisfatto di quello che sarà ilc centrocampo titolare domani, non posso che gioire per una conferenza stampa finalmente all’insegna della schiettezza. Lo spirito Toro si dovrebbe vedere anche in queste cose e qui Miha ha da insegnare, eccome.

    • io penso invece che sbagli nel parlare troppo. primo perchè le dichiarazione spesso vengono strumentalizzate e si creano casi per nulla; quando ha detto che servivano ancora tre giocatori, i giornalisti hanno riferito che non fosse soddisfatto del mercato della società. Secondo perchè i panni sporchi si lavano in famiglia: dire pubblicamente che un calciatore è grasso, che l’altro non sa difendere, che l’altro ancora ha un po’ di pancia può fargli inimicare lo spogliatoio. Terzo perchè crei aspettative e delusioni se poi ti contraddici: 15 giorni fa ha detto che il portiere titolare er Gomis e ora dice che è Padelli.

      • Voglio credere che le sue uscite contro i propri giocatori siano fatte perché ne conosce il carattere e sa che alcuni di loro per render meglio vanno pungolati. Quanto al dualismo Gomis-Padelli… non so che dire. Mia ha fatto esordire Donnarumma che aveva 16 anni, nel Milan, dimostrando di aver anche coraggio. Se non sarà lo stesso con Gomis, temo che equivalga ad una bocciatura severa.

        • Gomis partiva favorito: arrivava da una buona stagione in B, mentre Padelli da una stagone molto travagliata in cui è stato contestato ed i tifosi non lo sopportavano più; inoltre Gomis poteva portare ad una significativa plusvalenza (giovne uscito dal vivaio). Ma dopo gli errori clamorosi il mister non poteva che cambiare idea. Poi non escludo che in partite più semplici, magari in casa, lo provi nuovamente.

      • ma scusa ma Lijaic lo conosce da quando era un ragazzo, si potra’ permettere di dirgli che e’ fortissimo ma che ha un po’ di pancetta?
        Padelli/Gomis: appunto sono passati 15 gg di allenamenti, non sara’ che ora vede meglio il citofono di Gomis?

  24. Da domani si passerà finalmente dalle parole ai fatti. Da quanto ha dichiarato evidentemente è soddisfatto di come sono andate le cose fin qui. Io nutro più di una perplessità, per cui mi affido al campo visto che, nei prossimi mesi, sarà il miglior giudice.

  25. Curioso che in sala stampa si presentino sempre con Mihajlovic Vives e Moretti.
    Comincio a pensare che evidentemente l’allenatore lo pretende dai propri “capitani”.
    Forse a Glik un anno così non avrebbe fatto male.

  26. @redazione, un po’ di suggerimenti per il titolo, così per non cadere nella banalità come sempre:
    – Ljaijc ha un po’ di pancetta
    – uno vale l’altro
    – non voglio spendere
    – non possiamo
    – sarà difficile
    – è un incognita

    Come il vostro, anche i miei sono estrapolati dal testo (chi cerca trova :D) e, come il vostro, illustrano PERFETTAMENTE e in maniera ESAUSTIVA il contenuto dell’intervista 😀 😀 😀 😀 😀 😀

  27. Mai Avrei immaginato, con l’avvento di Miha,di vedere il signor padelli difendere ancora la porta del Toro alla prima di campionato. È una sconfitta per tutti i veri tifosi del Toro. Deduco che Gomis, un nostro giovane, sia già stato bocciato solo per 2 papere per altro vistose in 2 amichevoli. Mi pare esagerato, io gli avrei dato più fiducia. Ricordo che anche un certo Marchegiani al suo esordio paleso’ qualche incertezza. Questa è una decisione di Miha, e francamente, da sostenitore di Sinisa, non mi è piaciuta affatto. Invece la scandalosa permanenza di padelli è colpa della società. Che tristezza.

          • lo so….e capisco benissimo come ti puoi sentire, sanguigno come sei. per questo c’è bisogno di tifosi come te o @vita, tanto per fare un nome, che il TORO lo vivono di pancia e come una cosa loro. con le loro critiche, e la loro presenza allo stadio. però ogni tanto bisogna anche fermarsi e riflettere non da tifosi. male non fà, anzi…essendo del TORO la salute ci guadagna 😉 ps.: per gomis spiace anche a me, ma spero che non sia una bocciatura, solo un posticipare gli eventi

    • Kurtz, magari sto per dire una cosa non vera, è solo un’ipotesi. Però non credo che la bocciatura di Gomis abbia alla base ragioni tecniche. COme ho già detto più volte, ho visto numerose partite da lui disputate durante i prestiti in B e accanto a prestazioni a volte fenomenali, spesso decisive, ci sono state topiche clamorose dettate, a mio avviso, da sufficienza, figlia probabilmente della consapevolezza dei propri mezzi. Forse più che le papere estive è stato questo atteggiamento durante il ritiro e gli allenamenti (se l’ipotesi è giusta) ad aver indotto Miha a ritenerlo ancora non pronto per giocare a certi livelli, nonostante le indubbie qualità tecniche.

      • Mimmo75 ho avuto modo di notare l’onestà intellettuale con la quale stai giudicando questa campagna acquisti. Distacchi di alcune spanne gli accontentisti in servizio permanente effettivo. A mio modesto avviso ovvio.

    • @kurtz – io avrei voluto gomis titolare, ciò non toglie che sono un tifoso, mentre chi allena ed è pagato (lautamente) deve prendere decisioni anche scomode in virtù dei risultati. come non penso che i titolari saranno molinaro o vives nel proseguo del campionato e anche padelli non lo sarà. come ho sempre detto voglio aspettare almeno 10 partite prima di dare un giudizio su sinisa (da tifoso). come ho dato tempo a chi c’era prima di lui. la società per ora non c’entra nulla.

      • A meno di schifosi inciuci, l’allenatore dovrebbe essere super partes e scegliere il meglio anche solo per proprio tornaconto di risultati. Il problema è se padelli è il meglio attuale!!! Andiamo sul mercato anche per il portiere!

    • Due papere pazzesche come quelle fatte da Gomis non le ricordo e soprattutto due in due partite. Padelii ne farà 4 in tuttoil campionato per lo meno. Il mister non poteva permettersi di confermarlo a San Siro dopo due papere così. Se le rifacesse domani sera facendoci perdere la partita?

  28. Si riparte da vives milinaro perché è gente seria. Si riparte da padelli perché ci sono professionisti che allenano i portieri tutti i giorni e lo hanno valutato come il più affidabile. Si riparte e si spera di non dover più leggere strani complotti societari per vendere maksimovic (per ridere preferisco la settimana enigmistica). Si riparte e si spera di non dover più leggere di strane rotture e cattivi pensieri tra mihajlovic e la società (per divertirmi preferisco “oggi le comiche”). Si riparte e ci vuole un bel fvcg!

  29. Ecco quel che non mi piace di questo sito: si fomentano le polemiche e si incoraggiano gli insulti ai nostri giocatori. Una conferenza stampa nella quale Miha si è detto soddisfatto del mercato e del fatto che la società lo abbia accontentato, che c’è condivisione di idee e progetti, ha rimarcato i valori e lo spirito del Toro, ha sottolineato quanto sia importante Ljajc, ha speso parole di elogio per la società (qui si fa calcio) e cosa si scrive nel titolo dell’articolo? Domani gioca Padelli… chissà perchè questa scelta! Contenti voi, Redazione.

    • Il dilemma portiere era il più interessante. Mi chiedevo se Gomis fosse ritenuto all’altezza ma a quanto vedo è stato bocciato. Grosso peccato perché Padelli più di quel tanto non può dare e speravo di avere maggiori garanzie nel ruolo. Ma evidentemente Gomis al momento non è pronto. Ma se non ora, quando?

    • @Mimmo ciao, questo è il problema dei mezzi di comunicazione in Italia, non è importante ciò che si scrive ma quante persone lo leggono, quindi è meglio scrivere cavolate o false notizie che poi vengono letti da molta gente, anzichè scrivere verità ma che poi in pochi leggono.

        • non ho detto che il titolo sia campato in aria ma che gli spunti interessanti per ricavarne uno altrettanto calzante erano molti. Basti solo pensare alle polemiche seguite sul forum dopo l’intervista di fine ritiro, tra chi riteneva che il mister fosse soddisfatto degli acquisti ma ne attendesse altri per copletare la rosa e chi invece ci leggeva insoddisfazione. Polemiche che neanche la chiarissima intervista concessa alla Gazza aveva dissipato. Non mi pare argomento di poco conto, tutt’altro! Perchè la condivisione del progetto e il mettere il mister in condizioni di portarlo a termine sono alla base di tutto. Scelta editoriale, legittima, ma che non condivido perchè ritengo sia tesa ad alimentare un dibattito polemico e a volte offensivo su argomenti triti e ritriti.

    • Ciao Mimmo, pare che avessi ragione io quando ti dicevo che la squadra scelta per la partita in coppa Italia era la titolare (a parte infortuni e cambiamenti di mercato), Padelli compreso. Ti ricordi? Qualcuno è dispiaciuto per Gomis, ma se dopo i due errori clamorosi che ha fatto in due amichevoli, domani giocasse e lui e ci facesse perdere per un altro errore grossolano, si direbbe che l’allenatore è stato folle a confermarlo.

      • E lo confermo. Infatti prima ho scritto che i miei dubbi permangono riguardo la presenza di molti ex infortunati gravi (Avelar, De Silvestri, Castan oltre ai muscoli di seta di Bovo e Obi e il crociato di Simunovic, se arriverà per Maksi). Però se sono richieste esplicite di Miha, come par di capire, me le faccio andare bene e incrocio le dita.

  30. Io non butto merda a vanvera, io credo che davanti abbiamo un po più di imprevedibilità, in mezzo tutto è rimasto uguale e dietro abbiamo perso roba. Questo è un Toro da metà classifica, poi ci può andare di culo e finire un po più in su … non cambia però il concetto che ci sia dietro una programmazione per migliorare. Il Toro stile RCS FOOTBALL CLUB è questo una creatura del nanerottolo presidentissimo che vuole dimostrare a tutti che è un figo che trasforma sassi in oro e li vende poi … questo è la vostra dirigenza, io vengo al Fila e rompero’ un po le palle perché nessuno parla più del museo e dell’area aggregativa cui mostrare ai nostri figli ciò di cui andiamo orgogliosi IL NOSTRO PASSATO …

      • grazie, ma non è merito mio. è proprio una cosa inculcatami dalla culla, che è entrata a far parte del mio dna. 😉 poi non essere d’accordo o dissentire ci sta, mica siamo fatti con lo stampino…l’importante e non dimenticare che noi siamo eternamente in lotta contro l’impero del male “la GIUMERDUSS”

    • L’odio e’ un sentimento troppo nobile per quelle merde. Io li disprezzo. Disprezzo tutto ciò che rappresentano l’arroganza del potere il non rispetto delle regole non dimentico che casualmente dopo la nostra vittoria dello scudetto qualcuno rapì il nipote di Pianelli e da quel giorno il presidentissimo non fu più lo stesso non dimentico le parole del monociglio dopo la bomba carta tirata addosso ai ns tifosi non dimentico gli scherni subiti su Superga non dimentico lo stadio a loro regalato. Li disprezzo per la loro impunità. Fvcg

  31. Per come funziona il calcio a livello economico, perdere Maksi non vale tanto per i milioni che incassiamo dalla vendita (ovvio, contano anche quelli) ma soprattutto perché si libera un ingaggio da 800 a salire che Cairo, braccino per braccino, destinerà altrove. In che ruolo? Io spero per un interno sinistro o per un attaccante esterno

  32. Dunque, da quel che capisco arriverà un portiere, che dei tre che abbiamo uno non lo facciamo. Domani gioca De Silvestri e settimana prossima si chiude con Maksimovic al Napoli (visto che di là Cairo parla di “molte” offerte dall’Inghilterra, cio’ vuol dire che andrà dove si è sempre saputo che sarebbe andato). Il campionato con l’effettivo al completo comincia l’11 settembre a Bergamo.

    • Dipende come si vede il calcio. Per me, a oggi, foglio essere provocatorio, Padelli o Vives nei rispettivi ruoli valgono Belotti nel suo. Poi il Gallo ha potenziale infinitamente superiore, ma Padelli, Vives e Molinaro sono giocatori di Serie A piena. E sono tre di Bilbao, non per caso. Ci vorrebbe rispetto e un po’ di umiltà dopo essere stati smentiti da due allenatori su due.

      • Ma non ci sono dubbi che Molinaro valga la A, Padelli magari un po’ meno, diciamo bassa A… e quello che scrivi non é affatto provocatorio, è più un dato di fatto. Però converrai che non siamo matti se chiediamo di provare a fare in modo che vengano degnamente sostituiti da gente più giovane!! È adesso il momento di provare, non quando forse (speriamo di no) dovremo lottare per la salvezza!

        • lo saranno. lo sbaglio è stato tirargli il collo l’anno scorso. da metà in poi non ne avevano più. ma non si sono mai tirati indietro anche a costo di fare figure di m….bastava poco…un leggero infortunio, e si levavano tante responsabilità. forse non è un caso che su 2 allenatori tutti e 2 continuino a dargli fiducia.

  33. “Io ho conosciuto l’ultimo Berlusconi, avrei preferito conoscere il primo. Mi sono dispiaciute le sue dichiarazioni dopo il mio esonero, le ho trovate esagerate, e spesso voleva prendere il mio posto in panchina. Cairo assomiglia secondo me al primo Berlusconi, anche a livello imprenditoriale. Abbiamo le stesse vedute, idee chiare, si parla di tutto e condividiamo tutto: qui si fa calcio, e per me questo è importante“ – N O N C I C R E D O . . . .

  34. Purtroppo per noi non c’erano alternative sensate; gomis si è fatto sopraffare dal l’emozione (forse) in amichevole, figuriamoci alla prima di campionato a san siro…
    P.S. Ichazo deve essere proprio inguardabile allora…

    • Boh. Ichazo è veramente un mistero. A me non dispiaceva… Mi spiace un sacco per Gomis, ma deve imparare che se vuole giocare ad alti livelli non può fare cappelle come quelle delle amichevoli, e forse è giusto lasciarlo in panchina affichè trovi la giusta rabbia e concentrazione.

  35. Son contento che abbia ribadito quanto già detto alla Gazza pochi giorni fa: piena sintonia con la società e mercato che lo soddisfa. Questa è la cosa più importante. I miei dubbi sui troppi ex infortunati gravi in rosa permangono ma se va bene a lui mi allineo. Su Maksi è stato ancor più duro della volta scorsa. Daje mister

  36. dunque….ventura non rilasciava dichiarazioni pre-partita e riuscivo a dormire lo stesso. certo adesso comprendo di aver sbagliato tutto, dopo queste dichiarazioni pregnanti che sicuramente mi chiariscono molti dubbi, ho finalmente capito che le interviste pre-partita sono assolutamente indispensabili. non solo dormirò meglio, ma anche più a lungo. mannaggia a te ventura…….. 🙂

    • “Loro sono undici come noi: ce la si gioca” ha fatto bene a dirlo…magari a molti la cosa era sfuggita….. – “Domani gioca Padelli. Per adesso il numero 1 è lui” colpa di petrachi? – “Di Maksimovic non voglio più parlare: il suo futuro è nelle mani della società. Mi ha deluso come uomo, non voglio spendere più parole per lui“ e te credo….ti ha fatto fare una figura da pirla. prevedo un maksy in terra d’albione…….