Moretti: “Mihajlovic ha parlato d’Europa? È perché crede in noi”

65
3090

Settimo giorno di ritiro per il Toro di Mihajlovic: a fare il punto sulla nuova squadra che sta nascendo sarà Emiliano Moretti, uno dei veterani.

nostri inviati a Bormio
Ivana Crocifisso / Andrea Piva

Conferenza stampa consueta tra una sessione l’altra di allenamento: oggi tocca ad uno dei veterani, Emiliano Moretti, che farà il punto sui primi giorni di ritiro del Toro a Bormio.

Il Toro dovrà scegliere il capitano e tra i candidati c’è anche Moretti: “Io capitano? Non ne abbiamo parlato, dico davvero”.

Il Toro passerà dalla difesa a tre a quella a quattro: “Il cambio di modulo è stimolante, per un giocatore è molto bello perché ha la possibilità di imparare qualcosa anche a 35 anni”. 

“Lo staff lavora tanto, ci aiuta, ci corregge, ed è un lavoro su ogni fase, quella difensiva e quella offensiva. Dal punto di vista tattico questo momento del ritiro è fondamentale”. 

“Sono in camera con Ajeti, è un ragazzo in gamba e sta imparando in fretta”.

“C’è stato un cambio di guida e ogni guida ha le sue idee, i suoi metodi, lo staff è diverso anche numericamente ma credo che sia tutto nella normalità delle cose. Quello che mi piace di più è che il gruppo dal punto di vista di impegno e voglia sta facendo il massimo. Ed è la base di partenza per qualunque tipo di gruppo”. 

Mihajlovic ha subito parlato di Europa League: “Vuol dire che crede in noi, credo sia estremamente importante. ovviamente non è che le cose si raggiungano solo a parole, c’è da lavorare, c’è da apprendere e far nostri tutti i consigli del mister”. Sul tecnico: “Non lo conoscevo, ogni giorno ci sta dicendo quello che pensa, nel bene e nel male, per ora abbastanza nel bene per fortuna”. 

Sulla Nazionale: “Grande soddisfazione due anni fa ricevere quella chiamata, è stata una delle cose più belle che mi sono capitate nel calcio, me la sono goduta tantissimo”. 

Ai colleghi di Sky ha poi aggiunto: “Chiunque viene al Toro sa che deve mettersi al servizio della squadra, ma allo stesso momento la squadra si mette al suo servizio. Abbiamo giocatori importanti ma la cosa importante è mantenere la comunione d’intenti”.

Condividi

65 Commenti

  1. Grande uomo e professionista il moro. Uno dei pochi che, attualmente, mi riconcilia col Toro e con l’idea che ho io del Toro. Spero rimanga in società anche dopo il ritiro e non venga trattato come una vecchia ciabatta. A me sembra logico che il capitano sia uno tra lui e Peppino. Ma si sa che anche in queste scelte entrano le logiche mercatare, purtroppo…

  2. Normalmente il capitano e’ colui che vanta le maggior presenze…Anche per incoraggiare tutti a restare…Moretti e’ stato un bel colpo a parametro 0.
    Io spero che Gazzi resti a meno che non arrivi un bell’incontrista di livello(Rincon magari..). Se arriva Henriksen e resta Peres abbiamo un ottima rosa per il 4231 ma se Miha non si impunta anche per 442. Peres esterno alto sarebbe la rivelazione del campionato in pochi saltano l’ avversario come lui.

  3. Popolo del Toro mi accodo senza ripensamento.. Il moro capitano in campo.. Maxi Lopez vice. Benassi quando in campo non c’e men maxi ne il moro.. Vives invece quando in campo non ci sono il moro, maxi e Benassi. Ma se capita che non gioca neanche Benassi oltre a tutti quelli elencati..? Minchia allora lo fa Padelli dai..!!!

  4. Moretti:“Non lo conoscevo, ogni giorno ci sta dicendo quello che pensa, nel bene e nel male, per ora abbastanza nel bene per fortuna”. Auguri Emiliano.
    Fiducia, ottimista, felici e sereni per Urby&Siny! OLÉ Urby, Forza Siny!!!

  5. Chiaro esempio di come dovrebbe essere un giocatore del TORO!Spero che sul chiodo dove appenderà gli scarpini ,prima o poi,trovi una scintillante cravatta granata,perchè io un uomo così lo voglio ad insegnare ai giovani come si costruisce una carriera da calciatore…del TORO obviously

  6. Visto che è un vero atleta con la testa a posto giocherà di nuovo tanto. Ma non può più giocarle tutte. La fascia di capitano se la merita lui, Benassi sarà un bravo ragazzo ma non ha carisma.
    Su Moretti e Maxi Lopez mi sono sbagliato in passato. Non li avrei presi perché li credevo over 30 sulla via del tramonto, invece sono due tipi da Toro.
    Moretti poi è l’unico che può esserci ancora utile tra i cocchi del Guru.

  7. Il Moro farà coppia con Maksi al centro della difesa, accetto scommesse. Di conseguenza Capitano designato. Non può essere altrimenti. Qualora non giocasse si riaprirebbe il discorso, ma credo che sarà in campo. Grande Moro! #SFT

  8. Il mio capitano in pectore è uno tra Maksi e Benassi (più il secondo per il carattere dimostrato nelle difficoltà e per come ne è uscito), ma solo perchè molto probabilmente saranno titolari mentre Moretti e Vives parrebbero destinati al ruolo di riserva. Altrimenti, per me, se la giocherebbero loro due la fascia con Vives chiaramente favorito per ragioni di anzianità. Detto questo Emiliano è calciatore comunque fondamentale, anche in panca, anche senza fascia. Sentire uno come lui, a 35 anni, con esperienza internazionale, parlare di possibilità di “imparare” grazie al cambio di modulo te lo fa rispettare ancora di più. Parole da far leggere ai Ljajic e ai Parigini, agli Aramu e ai Barreca e, soprattutto, a tutti quei giovani che a 20 anni si sentono già arrivati e si atteggiano a prime donne. Daje Moro e grazie.

  9. Emiliano, nonostante al tuo arrivo molti tifosi ti abbiano definito con vari aggettivi dispregiativi che non sto a ripetere per educazione, hai ampiamente dimostrato attaccamento alla maglia professionalità e stile. Penso che ti sia dovuta la fascia da capitano in attesa che qualcun’altro dimostri quello che hai dimostrato tu al Toro. FVCG

  10. Professionista esemplare e gran bella persona. Se l’età non è un problema per l’assiduo utilizzo in campo, la fascia è meritatissima. Concordo con l’auspicio, già manifestato da altri, di una sua permanenza in società anche quando appenderà le scarpe al chiodo. Come Vice Capitano non mi dispiacerebbe uno tra Belotti e Maxi.

  11. Moretti è fondamentale. In campo per qualità, esempio ed esperienza. Pur con i mezzi fisici di 35 anni che non possono più permettergli di fare un’intera stagione da titolare. Fuori dal campo perchè è guida saggia, moderata ma carismatica. Io spero che Emiliano rimanga al Toro ancora tanto tempo, anche quando sarà ora di appendere gli scarpini al chiodo.

  12. @redazione: c’è qualcosa che non funziona nel forum: 23 commenti e tutti d’accordo. mai visto. comunque tornando al Moro niente da aggiungere, tranne che spero che un domani rimanga in società. è un esempio in campo e fuori. mi piace l’idea che abbiano messo Ajeti in camera con lui, già è un duro di suo, con l’esempio del Moro non ci sarà zazà che tenga in futuro. (moretti dixit: gamba o palla….preferibilmente gamba)

  13. Io invece dico: fascia a Moretti e quando non gioca, fascia a Maksimovic per infondergli il senso di appartenenza che unito alla crescita della squadra non sarà così tanto più convinto di ascoltare “sirene” esterne!!!

  14. @Diablo, giuro che mi sono loggato per scrivere le stesse cose! Emiliano è davvero l’esempio che chi è intelligente nella vita è un grande anche dal punto di vista calcistico! Emiliano capitano ed anche io lo vedo benissimo come futuro dirigente!

  15. Wow ….. 10 commenti consecutivi , è siamo tutti d’accordo !!! Forse abbiamo stabilito 1 record !! Non credo che sia mai successo prima su sto forum . Questo la dice lunga sul valore e l’onore di questo giocatore . Grande Moretti , l’unico rappresentante del TORO che ci unisce TUTTI !!

    • Vista dal do fuori: Credo anch’io che per competenze ed “immagine” sia adatto. Non so a ha attitudine però, bisogna saper essere pure un po’ stronzi… , magari il ruolo di team manager gli calza meglio. Come figura in societá non sarebbe affatto male. Magari se vuole il campo resta per le giovanili… chissá…

  16. Finché sta in piedi è un giocatore da tenere assolutamente in rosa. Se si analizza il suo contributo nel lungo periodo in questi anni è stato il miglior difensore del Toro con livelli di rendimento estremamente costanti. Se in campo, la fascia dovrà essere sua. Absolutely.