Poco killer instict: Mihajlovic pretende più gol da Boyé

107
4324
CAMPO, 2.10.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 7.a giornata di Serie A, TORINO-FIORENTINA, nella foto: Lucas Boye

L’argentino ha già dato un assaggio delle sue rilevanti doti tecniche, senza tuttavia andare in gol: Mihajlovic gli chiede maggiore incisività

Pregi e difetti di un calciatore sono componenti talvolta innate, il lavoro e la dedizione possono smussare le spigolosità più evidenti, andando ad elevare il valore complessivo dell’atleta. Se le prestazioni di Lucas Boyé con la maglia del Toro, in questa prima frazione di campionato sono state complessivamente soddisfacenti -anche in relazione alla sua giovane età- un dato ricorrente in tutte le tappe della carriera del classe ’96, è rappresentato dalla sua flebile capacità realizzativa. Sia nel River Plate che nel Newell’s Old Boys (le uniche due società che hanno preceduto il suo arrivo al Torino), la media di gol realizzati in relazione al numero di presenze non va di pari passo con l’indubbio talento a disposizione del numero 31 granata: appena 4 gol in 49 presenze totali.

Andamento che sembra prolungarsi anche al Torino, dove l’unica realizzazione in gare ufficiali risale alla partita di Coppa Italia contro la Pro Vercelli, vinta per 4-1 dai ragazzi di Mihajlovic. Nelle 6 presenze collezionate in campionato, tanti spunti che lasciano presagire le enormi potenzialità dell’argentino, capace di destreggiarsi sia al centro dell’attacco sia in posizione più esterna (come prevede il 4-3-3 del tecnico serbo), ma nessun gol all’attivo.

Pecca di cui Mihajlovic e l’attaccante sono perfettamente a conoscenza: l’allenatore granata è al lavoro per migliorare l’incisività offensiva del giocatore nato a San Gregorio, iniettando nel suo potenziale quel numero di gol che lo renderebbero uno dei giovani più interessanti non solo del panorama italiano, ma anche europeo. Se l’attacco del Toro dovesse trovare anche in Boyé una notevole fonte di gol, gli ambiziosi traguardi posti da Mihajlovic diventerebbero d’un tratto più vicini.

Condividi

107 Commenti

  1. Buongiorno a tutti!
    Diamogli tempo di crescere/ambientarsi … vi ricordate il primo Belotti? Faticava a segnare, ma quando è esploso non l’ha più fermato nessuno! 🙂
    Forza Lucas sei un vero Torello d’attacco

  2. Strano modo di fare giornalismo: non ho letto da nessuna parte che mihajlovic abbia dichiarato che boyé deve segnare di più. Anzi, semmai ha dichiarato di essere rimasto molto colpito dalle sue qualità e che lui, come barreca, hanno dato un contributo importante alla squadra.

    Sicuramente sinisa sarà felice per i gol di boyé, ovvio, ma credo che sia più che contento del rendimento di questo ventenne anomalo per potenza, qualità tecniche, difesa della palla, assist e copertura.

  3. Secondo me Ventura ha in mente una squadra molto differente da quella di Conte ma, se l’avesse schierata subito, nelle prime apparizioni e non avesse ottenuto risultati si sarebbe bruciato il culo. Piano piano arriverà ai suoi giocatori, sostituendo la metà degli attuali titolari, o più, e probabilmente riuscirà a centrare l’obiettivo qualificazione. Ma essendo un vecchio marpione, per non dire una vecchia zoccola, si è prima creato l’alibi….Intanto, col tempo, i giocatori con i piedi buoni e tatticamente ideali al suo tipo di gioco in Italia ci sono, e chissà…. Sono sempre super ottimista, così come lo sono per Bojé diventerà un fenomeno, e per questo nostro Toro che ci farà veramente divertire quest’anno. Buona giornata a tutti, ma proprio tutti.

  4. A 20 anni gioca già come un veterano, come non ricordo nessuno giovane di scuderia avere fatto. L’istint killer potrebbe arrivare ma anche no. Nel primo caso diventerebbe un campione assoluto, nel secondo comunque un gran bel giocatore d’attacco. Diamogli tempo, facciamolo giocare abbastanza e poi si vedrà. D’altra parte anche il Gallo lo scorso anno per mesi non l’infilava e lo stesso Immobile capocannoniere iniziò a segnare dopo diverse gare…

  5. Quale gioco di Ventura? Quello che ha portato Immobile a vincere la classifica marcatori? O quello con cui il Toro era il quinto (?) attacco lo scorso anno?
    Dall’altra parte c’erano gli anni in cui l’attaccante faceva il primo difensore (Meggiorini) e la squadra aveva una difesa fortissima.
    Non credo abbia alcun senso parlare in generale di un “gioco di Ventura deleterio per gli attaccanti”.

  6. Del mago di genova nn me ne frega un cazzzo lo sopportavo solo xvhe allenava il mio toro..ma onestamente nemmeno murihnio o guardiola possono far nulla con una nazionale rimasta 10 anni indietro e alla federazione sta bene tt..stiamo ancora a sperare che a barzagli nn venga un raffreddore,giochiamo ancora con de rossi,pelle,montolivo,parolo,eder,candrava..ma chi cazzo so questi.?..il settore giovanile nn tira fuori nulla xche tt dicono che x giocare in A devi avere almeno 25 anni..poi vedi nella spagna ci sono giocatori che meno di 3 anni fa hanno vinto l europeo di categoria e i ns giocano in B..Facciamo cagare in tt i sensi…..riforma tavecchio in quale squadra di vertice viene applicata??solo il milan ha qualche giovane…ma alla FIGC va bene tt…poi certo il solito ventura meglio perdere 0-1 che 0-3 ..e tiene i due italiani piu in forma in panca x due ex a quale pro devono stare in campo lo devo ancora scoprire e quando entrato ti vingono quasi la partita…che dici mago vogliamo fare un po di piazza pulita?

  7. Dal titolo dell’articolo sembra che ci sia stata una dichiarazione ufficiale di Mihajlović che soddisfatto di Boyé però chiede una maggiore vena realizzativa, poi leggi l’articolo e capisci che è GianLuca Pepe che chiede a Boyé e pensa che Mihajlović desidererebbe più gol da Boyé….. A parte il fatto che di Boyé si sapeva che il gol non era il suo forte, però arrivare a scrivere cosa pensa e chiede Mihajlović a Boyé, ce ne passa.
    A me Boyé per ora mi ha soddisfatto abbastanza e a 20 anni se un esordiente in sei partite non segna ma comunque gioca in questo modo basta e avanza.

  8. Secondo voi adesso ZAMPAMINCHIA Rosica ??? Visto che quando c’ha venduto il Gallo sosteneva di averci rifilato un mezzo bidone , che l’unico vero affare l’aveva fatto la giuve con Dybala per 40 mln di euro ………

  9. Però, mi aspettavo dalle dichiarazioni del GURU un : ” Italiani, ricordiamoci da dove arriviamo ….. Gubbio, Cittadella ……. la pressione della Piazza …… il progetto di crescita……… alzare l’asticella…….. EKKECAZZO , mica gli Italiani si aspetteranno di qualificarsi per i mondiali ??? Ventura sta lavorando per alzare l’asticella , per portarci tra il 32° ,e il 64° posto nella classifica mondiale !!

    • Balbo lo consiglio sia all’Udinese che alla Roma, la Roma lo comprò dal River poi il suo procuratore gli consiglio una società dove avrebbe avuto più spazio e andando verso lo svincolo Boyé non firmò il rinnovo, Petrachi non ha scoperto un bel c….. niente.

  10. Marco Civoli, RAI1 ” 40 minuti di Spagna, 5 minuti di Italia. Erano anni che non si vedeva una cosa simile” Dai che cominciamo a battere i record. Grazie Tavecchio, non potremo mai ringraziarti abbastanza

  11. Brutta Italia. La mano di Ventura, per noi che lo conosciamo bene, si vede eccome. Lo ringrazierò a vita per averci portato in “alto” e in un certo senso fatto rinascere. E’ innegabile che Ventura ha fatto tanto per il Toro. Però fortunatamente le nostre strade si sono separate. Al momento giusto. L’ultimo anno è stato un’agonia.

  12. Se in un paio d’anni non riuscira’ ad aumentare la capacita’ realizzativa prevedo per lui la trasformazione in un grande centrocampista:grande capacita’ tecnica in un fisico d’acciaio abbinata ad una grandissima grinta.

  13. Boye non è, al momento, il tipo di attaccante che deve far gol… Fa un grande sacrificio: recupera i palloni, li difende, fa sponde. Questo in un giovane attaccante è molto raro, e ad oggi basta così. Poi chiaramente se diventasse anche un bomber sarebbe un fenomeno (cosa che è già per la sua età secondo me), e prima o poi dovrà imparare per non essere un eterno meggiorini (non in senso dispregiativo).

    • Ciao Poeta. Scrivo molto meno, un por il troppo lavoro, un po per alcuni problemi di navigazione sul sito che per fortuna la, Reda ha risolto (grazie). Boye dietro le punte? Boh, ad oggi direi di no per i motivi che scrivevo giù. Il 3/4 la palla deve tenerla pochissimo. Prima la gioca e meglio è. Deve vedere spazi che gli altri non vedono e deve farlo un attimo prima che si creino. E il Boye visto fino ad oggi, anche se ha sfornato assist interessantissimi, gioca ancora troppo con gli occhi sul pallone. Mia opinione.

    • Vero. Concordo, ma se veramente valesse oro come pare, sarebbe per il momento solo un rincalzo di lusso. a prescindere poi dal fatto che il campionato ci insegna che poi le rotazioni sono fisiologiche. Aramu e Maxi li vedo malino, Martinez un po’ di spazio alla fine se lo ritaglierà.

  14. La maggior capacità realizzativa di Lucas, secondo me, passa dalla maggior capacità di rinunciare a quel dribbling in più, bello a vedersi, esaltante, mail più delle, volte fine a se stesso. E poi da una miglior gestione delle energie. Da sempre tutto e al massimo delle sue possibilità. È un fiume di agonismo in piena. Ma così facendo perde lucidità. Difetto comune a tutti i giovani questo. Crescerà, il talento è cristallino. Colpaccio esagerato! Daje Lucas

  15. Chiaro che questo è un discorso futuribile, per ora in realtà è avanti rispetto alle aspettative e non di poco, appena arrivato, giovanissimo, è stato determinante lavorando per la squadra e proponendo anche molti spunti offensivi, questo discorso dovrebbe essere fatto a Martinez semmai, che secondo me può ancora migliorare anche lui, certo non al livello di Boye, ma può e deve fare di più. Tornando su Boye concludo dicendo che a 20 anni nessuno dei nostri in rosa è mai stato così pronto, quindi giusto non farlo sentire arrivato per farlo migliorare, basta che non diventino critiche gratuite.