Show di Mihajlovic in Sisport: fa entrare in campo gli spettatori!

106
14703
CAMPO, 2.10.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 7.a giornata di Serie A, TORINO-FIORENTINA, nella foto: Sinisa Mihajlovic

Mihajlovic durante l’allenamento mattutino, ha permesso ai tifosi accorsi alla Sisport di scendere in campo per stare più vicini alla squadra

Un colpo di scena ha movimentato  l’allenamento mattutino del Torino: durante la sessione, Mihajlovic ha deciso di permettere ai tifosi presenti sulle gradinate della Sisport (una cinquantina), di entrare in campo, per poter stare maggiormente vicini alla squadra, dopo la grande vittoria di ieri sera.

Un episodio che testimonia il clima di serenità e fiducia creatosi attorno alla squadra, che ha ricevuto il meritato abbraccio dei tifosi.

Condividi

106 Commenti

  1. Finora ha retto Rossettini che almeno io davo non all’altezza, meno De Silvestri che magari piun in là sarà il leone della difesa, dopo otto giornate mi sembra inutile condannare chi ha toppato ancora è presto, di sicuro hi sensazioni positive e secondo me questa euforia ad un ambiente depresso come il nostro può far solo bene, noi tifosi possiamo anche esaltarci e volare alto con la fantasia, sui calciatori metterei la mano sul fuoco che non si monteranno la testa…c’è pronto Miha a fargli star con i piedi per terra.

  2. Singolare vedere ancora barricate preventive a protezione di Cairo per delle critiche oggettive ancor oggi, e a maggior ragione oggi, argomentate.
    Visto che ancora non sembra chiaro,e lo dico da penultimo, ciao @MickTalbot!!!, guruboys, già negli anni passati e a maggior ragione quest’anno, dove era evidente che l’attacco era molto buono, anche se c’era chi dubitava del “pacco” Belotti o dello zingaro in panca e quello in campo Lijaic, sarebbe bastato dare a questa squadra un centrale VERO con Rossettini riserva e un tzsx Idem tanto più se hai riscattato all’ultimo minuto Barreca.
    Di qui le critiche ad un organigramma societario da rimpolpare per non fare di queste figure e correre di questi rischi.
    Le riserve fisiche su De silvestri si stanno rivelando fondate, mi pare.
    Che la scommessa Castan stia riuscendo allieta tutti ma non era già abbastanza rischioso Rossettini per Glik?
    c’è solo da ringraziare il mister per quanto sta riuscendo a fare, poche palle e su questo c’è da far tanto di cappello al Cairo nostro che l’ha messo in panca dimostrando di saper trovare l’uomo giusto per il posto giusto al momento giusto.
    Che alcuni abbiano espresso in maniera troppo sguaiata e becera queste critiche è vero, ma la loro oggettività ( e non soggettività come di chi usava il termine “cancrobenassi ad es. )rimane

    • E allora brindiamo alla oggettività della claque_de_la_merde che per tre mesi non ha fatto altro che smerdare qualunque acquisto, qualunque cessione, qualunque mossa mercatura, sfruttando finanche la meno plausibile pseudo notizia di calcio mercato, andando col calepino a spuntare mastrino per mastrino i conti della società per riversare livore e fetore sul Toro.
      Sono gli stessi che hanno definito il capitano di ieri “meno intelligente di un elemento del termosifone” o che hanno bollato iago come pacco, ljajic come zingaro di merda, mihajlovic come serbo nazista, castan come malato terminale, lukic come brocco scelto da petracchio (a proposito ieri ha esordito, prosit), i fari spenti, il sottotraccia, il braccino, l’incompiuta, il lampadato, ecc. ecc.
      Evviva l’oggettività della claque_de_la_merde!!!

      • … e non parliamo della loro dietrologia: maksimovic in combutta con cairo, miha che tiene bordone o che fa la figura del fesso, peres la cui cessione ci farà perdere il divertimento e la fantasia in campo e sarà l’inizio della fine per questa squadra, glik il campione insostituibile (come no)

        e tutto questo nonostante le dichiarazioni di miha che approva l’operato, si proclama contento di essere in una società agile in cui ciascuno sa che cosa deve fare e lo fa, con un presidente ambizioso con cui ci si confronta proficuamente

        c’è sicuramente più granatismo in un professionista disincantato come il nostro allenatore che in tutta la claque_de_la_merde

  3. diablo nel suo odio monomaniaco per ventura mi ricorda quel soldato giapponese della seconda guerra mondiale che rimase per quarant’anni in assetto di combattimento su un isolotto del pacifico

    nel frattempo giapponesi e americani avevano fatto pace, sviluppato commerci, intessuto rapporti politico-economici importanti; pare che alcuni trombassero pure

    se qualcuno lo vede di persona dica a diablo che da inizio luglio 2016 abbiamo sinisa mihajlovic come allenatore, che il Toro prosegue nel percorso di crescita tracciato dal suo predecessore, che abbiamo acquistato vari bravi giocatori, che cairo ha 40 mln sotto il cuscino e gioca il gioco della plusvalenza spinta 😀

    ah ditegli anche che il Toro ultimamente vince e convince e fa godere…

    … ovviamente chi vuol godere

  4. Il guru svolgeva le sedute a porte chiuse per tenere nella massima segretezza le geometrie e le sfaccettature più recondite del proprio marchio di fabbrica: il modulo del gambero. Sia mai che gli altri scoprissero come riuscivamo ad arrivare dal portiere in pochi secondi dalla bandierina del calcio d’angolo fino a Padelli. Il guru scriverà presto una biografia come Icardi: “la libidine del corner battuto all’indietro”. Ma poi Sinisa, sei fuori? Fare entrare la gente in campo? Ma non lo sai che l’ambiente è ostile e c’è il chiacchiericcio da bar??

  5. Alcuni la chiamano ruffianeria, altri empatia, in realtà c’è poco da fare Mihajilovic sa capire più di altri di cosa ha bisogno il tifoso e quel bisogno lo soddisfa alla grande anche con piccoli gesti che servono a poco in apparenza e in apparenza cose da poco, ma che diventano molto importanti e che cementificano il rapporto squadra tifosi (chiaro che si possono fare solo le cose vanno bene). In questo Mihajilovic è un grande: ha capito benissimo l’ambiente granata e ci si è calato dentro alla perfezione. Non sono mai stato un suo ammiratore, ma tanto di capello. Bravo Sinisa continua così in campo e fuori.

    • Sinisa fa un bel gioco , divertente e gagliardo , con tanto di risultati !!! Cazzo centra la ruffianeria ??? Quella apparteneva al Guru nei confronti dei suoi fans e parenti raccomandati !!! Ma vi siete dimenticati dello SCHIFO della scorsa stagione ???

        • Nonno , IO STRAGODO !!!!! SIETE VOI CHE ROSICATE !!! Tu , come tutte le vedovelle , annunciavate sciagure immani, se mai il santo GURU ci avesse abbandonato !!!!! Ma di che Cazzo stai parlando ??? Sii coerente con te stesso @nonno !!! Smettila di fare l’igienista intimo del Guru !!! Forza TORO , fanculo al guru .

          • @diablo, igienista intimo del guru, che brutta immagine rischia di rovinarmi il buon umore…

          • … io volevo che Ventura restasse? Davvero? Ce l’ho col fatto che non rispetti le posizioni altrui come fanno anche altri.

      • Niente, un post senza nominare ventura proprio non ti viene. mi sembri Santoro senza Berlusconi :). Dai Diablo Ventura è il passato, per te un brutto passato per me invece un buon passato che ci ha rimessi in carreggiata e ci ha permesso di arrivare ad avere la rosa attuale. Ma ora basta, #echecavolo. Io penso e commento il presente, il passato è solo un ricordo. Tifo Toro e mai rosicherò per una vittoria del Toro o perché gioca bene. IO GODO! Per ogni vittoria, indipendentemente da tutto ciò che avviene intorno al Toro.

    • …con solo una PICCOLISSIMA differenza, rispetto alle sedute SISTEMATICAMENTE a porte chiuse… Miha STA OTTENENDO i risultati! Miha sta riavvicinando la gente del Toro al Toro (a vedere Toro Cagliari saremo in 6, e pagheremo, ca**o!). Cosa che con il guru non si sarebbe nemmeno proposta. Sarà anche ruffiano, ma, finchè si vince, va bene oppure no? Sembra che a qualcuno dispiaccia….

        • Caro @lapalisse… dopo 5 anni in cui ho visto retropassaggi a iosa, ho sentito interviste a base di “Ricordiamoci da dove siamo partiti… bla bla…, “Se vogliamo possiamo…bla bla..”, ” L’ambiente è difficile… aribla aribla…” et similia, per me del guru bisogna parlarne eccome! Se per te bastano 5 partite buone su 200, scusa ma io ho un’opinione diversa. Il problema è che il vate va usato, in futuro, come cattivo esempio! E non lo dico io, ma i risultati, l’atteggiamento, la mentalità, l’ambiente improvvisamente rasserenatosi, anche se a dispetto di qualcuno… Insomma, ora mi diverto, dopo anni di noia (ripeto, a parte 1/2 campionato di Ciro & Alessio, Bilbao e pochissimo altro…)… Mica poco…

          • Ma rimani in argomento una volta ogni tanto. Sembri quello che va al mercato e gli chiedono: Cosa porti nel cesto? Cento franchi lui risponde e alla successiva domanda: quanto al chilo? Porto pere. Ma leggete ogni tanto quello che gli altri scrivono, e cercate di capire. Pallosi e monotematici. Oltre che malati da sindrome di persecuzione venturiana.

  6. Essere tifosi del Toro è una scelta di vita, una tendenza di pensiero. Abbiamo sempre amato in maniera viscerale chiunque abbia indossato questa maglia e chiunque li abbia allenati. Come nella vita anche nei rapporti d’ amore con le varie squadre granata ci sono stati i flirt (Giacomini anni 80), gli amori estivi (Arrigoni), gli amori razionali (Camolese), le storie brevi ma intense (Borsano), i primi amori (Giagnoni, Radice), gli amori finiti per causa del destino (Mondo, Amsterdam), le storielle senza senso (Novellino, Lerda, Colantuono), gli amori interessati ma senza passione e senza cuore che batte (il profeta…serviva a noi e noi siamo serviti a lui) e gli amori che ti fanno riscoprire il piacere di adorare questa squadra (chiunque ci giochi). Ebbene, Sinisa ci ha fatto riscoprire cosa significa godere di una prestazione (sconfitta, pareggio o vittoria). Non credo Sinisa sia innamorato del Toro da quando aveva tre anni o che suo nonno gli parlasse di Valentino e Gabetto. Credo che sia un professionista che si cala nella parte, umile ma sicuro di se; ha capito che il Toro senza le sue caratteristiche peculiari non è Toro ma Torino; il Toro senza la passione e l’ amore incondizionato del popolo granata è una squadra normale. Lo ha capito, lo ha messo in pratica….sempre sul pezzo, ironico ma feroce. E ha trasmesso alla squadra quello che crede sia importante per giocare con quella maglia (tecnica, tattica e preparazione atletica esclusi). Da grande professionista e da uomo di spiccata personalità ha scelto di allenare il Toro in maniera viscerale, tremendista e senza limiti. Non so se andremo in CL, in El o se arriveremo quattordicesimi, ma sono pronto a scommettere che faremo/faranno di tutto per andare il più avanti possibile con coraggio e passione (escludo sempre la tattica, i 442, i 352 ecc ecc). Che duri una vita o che vada via tra un anno nulla è; è un insegnamento a chi verrà a guidare il Toro per il futuro….sia alla scrivania che in panca.
    TORINO SIAMO NOI

    • Dove ho criticato?
      Vuoi un traduttore simultaneo?

      Bene bravo miha è una critica?

      Coerenza è una critica?

      Continua a piegarti all’immagine di uomini che vanno dietro il Dio denaro e elimina ogni opinione critica nel valutare le persone vai lontano.

      Chi è che lecca lecca qui tu o io?
      Senza un minimo di senso critico si continua a fai tifosi da bar : Si vince? Siamo i piu’ forti del mondo e l’allenatore è un Dio. Si perde? Siamo le piu’ merde del mondo merda Cairo Merda Miha merda Petrachi e tutti i giocatori!.

      p.s. Sei davvero del Toro allora che appunto hai da farmi sul mio commento???

      • Possiamo osannarli quando perdono e insultarli quando vincono, allora. Se poi giocano benissimo, oltre che vincere, possiamo pure incazzarci un po’ e chiedergli di dimostrare di essere veri uomini. Ahaha! Vabbé, non prendiamocela, ognuno ha le sue idee. Saluti.

        • Cioè??
          Certo la critica è legittima, ma continuo a non capire il dimostrarsi cosi dannatamente tifosi ciechi.
          Se questo vi illude di fare bene al Toro continuate a essere ciechi, se invece volete che assieme alla squadra cresca anche il tifo cominciate a dare giudizi meno dettati dall’euforia (droga) ma più distaccati.
          Ma in fondo tu mi risponderai che noi siamo tifosi e solo questo possiamo fare.
          Ma allora smettiamola di offendere tesserati della squadra che continuate a dire di amare!!!
          Ognuno ha le sue idee verissimo, alcune sono dettate meno dal momento altre più impulsive e prepotenti che vogliono prevalere sulla verità solo per difendere la propria ‘idea’.
          Saluti Granata.

          • Stai parlando di uno che è venuto qui e ha detto: punto all’Europa. Si è esposto e ha rischiato, perché in caso di fallimento le pernacchie sarebbero state doppie, anzi quadruple. Uno che parla chiaro sempre e che non cerca alibi a ogni intervista. Deve dimostrarsi uomo vero? A me non pare debba dimostrare molto. Ha fatto un gesto simpatico, probabilmente perché essendo martedì in orario di lavoro c’erano anche pochi tifosi. Li ha fatti scendere in campo a vedere da vicino i loro beniamini. Tutto lì, non farla tanto lunga e non esagerare con i se e con i ma, perché è ovvio pure per noi dementi che se avessimo perso nove a zero e ci fossero stati cinquemila ultras incazzati, non li avrebbe fatti scendere in campo, sai?

          • Purtroppo non sto nella tua fila ……… e sinceramente non mi piacerebbe trovarmi dietro di te . Sicuramente dietro la tua fila ci stanno i gigi e i mimmi , con tanto di Asticella alzata …… contento te ……. ma se ti piacciono le faccine e i punti esclamativi , ti accontento subito 😀😁😂😃😄😅😆😉😊😋😎😍😘😗😙😚☺🙂🤗😇🤔😐😑😶🙄😏😣😥😮🤐😀😁😂😃😄😅😆😉😊😋😎😍😘😗😙😚☺🙂🤗😇🤔😐😑😶🙄😏😣😥😮🤐!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Oltre non vado .

        • @Andrea D Alberto…. scusa se mi intrometto, ma è giusto nominarLo… affinchè certi scempi NON si ripetano…. Io ho sempre detto che lo considero un mediocre, ma sono opinioni…. Però i risultati dicono che a volte le opinioni sono confortate dai fatti! GPV andrà ricordato, a parte, forse, i primi 3 anni, come un FRENO alla crescita del Toro, non come un idolo…. e Miha lo sta dimostrando….

          • Importante è crederci…
            Dove erano i Lijaic i Iago, i Valdifiori con Ventura?
            Chi ha trasformato giocatori come Belotti, Immobile, Cerci, Darmian, Glik in quelli che hanno permesso a Cairo di farci ottime plusvalenze e con parte del guadagno comprare i suddetti + altre promesse???
            Bisogna prendere il bene e il male da tutti non il male di ognuno e solo il bene di altri.
            Fino a che erano del Toro bene ora amen.

          • Scusami ma non sono d’accordo,Ventura ha messo ordine in quel marasma che era il primo Toro di Cairo,ha tirato fuori il meglio di tantissimi giocatori che attualmente fanno le nostre fortune.Concordo che l’anno scorso sia stato pessimo per tante ragioni,ma gli scempi sono altre cosa,da parte mia gratitudine per il lavoro svolto e ritengo almeno dovuto il rispetto

          • Granatafgc , tolto Immobile, che già aveva ottime doti, così come Darmian e Glik , senza parlare di Belotti ( pagato 8,5 mln di euro) dove il GURU c’entra un Cazzo, ma che fine hanno fatto i LARRONDO Barreto, Amauri, Perez, Prcic, Nocerino, Masiello, Pryma, Bijarnson, Quaglia, Gazzi, Sanchez Mino, jansson, Farneroud, Gonzalez…….. ecc ecc ecc … ?????? Che è , di questi ti sei dimenticato ???? Problemi di memoria ???? Dai ……su, sii COERENTE con te stesso !!! Ma per favore ….

  7. … certo che è difficile inserirsi in questo folto gruppo di tifosi granata anche se:
    1. sono tifosa granata da generazioni
    2. ero allo stadio nell’anno dello scudetto e in quello successivo
    3. obbligo mio marito a cucinare se devo vedere la partita e non ne ho il tempo 🙂
    cosa bisogna fare per entrare in sintonia con voi? 🙂
    FVCG

  8. Bene, bravo miha adesso per dimostrare coerenza apri le porte e fai scendere in campo il tifo dopo una sonante sconfitta magari nel derby (mi auguro di no, ma se dovesse accadere) dimostra che sei un vero uomo nelle difficoltà non quando tutti devono applaudirti.

  9. Appena saputo del l’ingaggio di Sinisa,su questo sito mi sono pronunciato apertamente a favore dell’uomo,prima ancora che dell’allenatore e giù critiche dai benpensanti e dai puristi che rinfacciavano al serbo modi e ideologie razziste,xenofobe e fasciste e a me di appoggiare un impresentabile… Io confermavo e confermo oggi tutta la mia stima e il mio apprezzamento all’uomo e all’allenatore che ci ha ridato la carica e il vigore che un tempo erano la prerogativa di noi granata e che negli anni si erano persi,scivolando in un lassismo e una mollezza mai visti( lo scambio di sorrisini e maglie nel derby della vergogna,con il mister che sorrideva in sala stampa,non l’ho ancora digerito e mai lo dimenticherò) Ora grazie a Miha abbiamo tirato fuori le palle,gli attributi e la garra propri del nostro dna e stamane ho ancora l’asticella dritta per la goduria,neanche avessi preso un pastiglione blu…. Grazie Sinisa per tutto,ti appoggio completamente,su tutta la linea,che vada come vada,potremo anche perdere partite ma con te mai più perderemo la dignità,grazie grazie grazie….

    • Sul xenofobo razzista non è vero, perchè se diede del negro e sputò a Rijkard, lo fece solo dopo essersi preso dello zingaro di merda, e con l’adrenalina che hai in partita, lo si può anche capire, sul fatto che lui ammirava Milosevic o Arkan, mentre sul 2do anche gli stessi serbi lo reputavano un Mafioso, sul primo ha cercato di proteggere il suo popolo nella guerra civile, per questo quando ho saputo che Sinisa era diventato il ns allenatore ero la persona più felice del mondo, perchè in questo mondo di ‘checchettine perfettine’, lui non ha 2, ma 4 coglioni quadri…

  10. Beh, l’ambiente è umorale come tutti gli ambienti calcistici: difficile quando le cose vanno bene, facile se le cose vanno bene. Facilissimo quando le cose vanno benissimo, come adesso. Come tutti posso ripescare nella memoria contestazioni ad un paio di mesi da tentati processi di beatificazione di questo o quell’allenatore. Sinisa sta premendo sull’acceleratore come da suo credo cercando di sfruttare al massimo l’entusiasmo di queste ultime giornate, che sono riuscite un capolavoro. Fa bene, c’è d’assestare un colpo importante per la classifica, domenica, ed essendo noi squadra costruita per aggredire collettivamente di rimessa, necessitiamo di un ambiente carico che ci galvanizzi il cervello. In questo, Sinisa, è slavo fino al midollo, a fare la geopolitica del calcio. Le domande, che possiamo anche farci dalla prossima volta per non perdere la soddisfazione di questi momenti con degli interrogativi, sono: basterà? riusciremo a mantenere la stessa elettricità e come reagirmemo ad un calo di tensione? Sarà un campionato interessantissimo, pieno di spunti. Per il momento mettiamo in cascina ogni entusiamo, per continuare a vincere e a rimanere sempre solidi dopo eventuali, ma presumibili, sconfitte.

  11. sono consapevole che la merdentus (stramaledetti bastardi) sta una spanna sopra tutte (anche se intravedo qualche scricchiolio in difesa, ma hanno una rosa oscenamente ampia e soprattutto il soccorso arbitrale sempre pronto alla bisogna) ma sono convinto che finalmente affronteremo un derby senza i soliti timori reverenziali e che soprattutto NON ci saranno pacche sulle spalle e sbaciucchiamenti col nemico a fine gara, vada come vada!!! una guerra dev’essere quella partita, aspetto il 12 dicembre a casa nostra, buon natale gobbo maiale!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  12. nessun problema a dire, oltre che GRAZIE TAVECCHIO, anche grazie Cairo per aver scelto un allenatore che sta al TORO COME IL CACIO SUI MACCHERONI. Lo sostengo sin dal giorno dai primi rumors sull’arrivo di SINISA, che lui è il “nostro” allenatore. Mi piaceva anche quando allenava altre squadre, figuriamoci. E’ troppo presto per fare paragoni scomodi, ma a me, per la garra, il modo diretto che ha, per come fa giocare la squadra sempre all’attacco piace anche più del MONDO che pure è un mio mito. Più ancora che a Radice, ci vedo qualcosa di Giagnoni, il seminatore dei germi del trionfo del 76.

  13. Certo che Petraghi e Cairo nn sono stupidi ed hanno scelto il mister che ci rispecchia pienamente. Ma densa il lampo di genio di Tavecchio magari saremo andati avanti un altro anno di Alibidine..sai che palle..

  14. Grande Miha, questa non si era mai vista al toro, neanche ai temopi di radice o Mondonico. A proposito direi che dovremmo ringraziare Cairo e Petrachi e non Tavecchio per il fatto di avere Mihajlovic al Toro, perchè se è vero che Tavecchio ha portato Ventura in nazionale è anche vero che nel mondo vi erano centinai di allenatori e quindi la dirigenza del Toro ha fatto la scelta giusta tra tanti.

  15. È incredibile quello che sta facendo Miha , ha riportato il TORO ad un gioco bello , divertente , e a tratti entusiasmante . Rispetta ed onora la nostra storia , da importanza al CUORE TORO , non ci racconta favolette , e senza giri di parole , si pone ufficialmente degli obiettivi da raggiungere , assumendosene le responsabilità . Sono passati solo 5 mesi dall’ultimo UMILIANTE campionato , con in panca il ciarlatano libidinoso , eppure sembra passato un secolo, tanto è distante quel calcio soporifero, con un gioco-non gioco , con quelle interviste post gara demenziali, con l’asticella sempre abbassata ….ecc ecc ecc . Dobbiamo ringraziare con tutto il cuore TAVECCHIO , questo TORO non si sarebbe mai visto senza di lui !!!

    • Sono d’accordo solo in parte. Non esageriamo. Ventura qualcosa di buono l’ha fatto. Ha contribuito a creare una visione di gestione e di mercato che prima non c’era. Ha dato stabilita’, ha insegnato un sacco di cose sia a Cairo che a Petrachi. Poi chiaro, come allenatore e’ quello che e’, lo sappiamo benissimo, e anche caratterialmente, non credo fosse da Toro. Ma e’ ingeneroso insultarlo perche’ in cinque anni ha fatto piu’ il bene che il male del Toro. Poi…viva Sinisa, teniamocelo stretto.

      • Concordo con te maximo1 e non condivido le critiche fatte a Ventura in nazionale.
        In fondo, con soli 2 giorni di preparazione iniziali, è riuscito a vincere 2 partite e a pareggiarne 1: non mi sembra che Conte abbia fatto meglio di lui

    • Eh no, questo non è vero. Se davvero seguivi DA VICINO il Toro ti accorgevi di quale era il clima.
      da vicino intendo allenamenti e stadio. Non giornali.
      Intendo Sappada il primo anno di ventura, lo stadio alle prime partite… cose così
      ventura ha fatto un passo; Miha ne sta facendo un altro. Onore a tutti, e basta tirare fuori motivi per essere incazzati

      • dipende da che si intende per ambiente difficile. io per ambienti difficili intendo roma, lazio, ultimamente anche inter, dove se ti azzardi a dire dopo un derby perso 4 a 0 che “è una sconfitta che ci farà crescere” ti vengono ad aspettare sotto casa. Ovvio che a Torino nel 2011 dopo 4 anni di merda ci fosse scoramento, magari qualche vaffa dalle tribune del primo ritiro ci sarà scappato, ma quella è ordinaria amministrazione, compreso il ridicolo A4 dopo la vergogna del dicembre 2015 del derby di coppitalia, non è ambiente difficile. Il fatto è che il guru lampadato sotto sotto non ha mai nascosto la sua antipatia per l’ambiente granata, non raccontiamoci palle. Cio detto GRAZIE TAVECCHIO!

  16. GRANDISSIMO!!! conoscendolo, non lo dubitavo. Sinisa sin dal primo momento in cui ho saputo che venivi al TORO non ho mai avuto dubbi che avremmo ritrovato dopo tanti anni un vero Comandante in capo. Sei un grande! !