Simunovic: “Sono contento che il mio trasferimento al Toro sia saltato”

71
7571

Il croato, intervistato dopo il successo del Celtic in Betfred Cup, dichiara di non rimpiangere il suo mancato trasferimento in granata

Parla al Sun Jozo Simunovic, dopo la vittoria del suo Celtic in Betfred Cup contro l’Aberdeen. Lo fa proprio partendo da quest’estate e dal suo mancato trasferimento al Toro, dopo una telenovela che l’aveva addirittura portato a svolgere parte delle visite mediche nel capoluogo piemontese. La trattativa saltò improvvisamente: i lasciti di un grave problema al ginocchio le principali motivazioni ed un susseguente disaccordo sulla formula del passaggio in granata. Ma il centrale sembra aver trovato la sua dimensione al Celtic, soprattutto dopo questo successo: “Se fossi andato al Torino e avessi visto il Celtic vincere questa coppa sarei stato molto triste di essermelo perso”.

Continua il difensore croato: “Per me il Torino è un argomento superato. Guardo solo al futuro con il Celtic.”. Nessuno sguardo al passato, dunque, per Simunovic che è felice di essersi lasciato alle spalle un momento difficile della sua carriera: “Quest’anno è stato molto travagliato per me, ma lo accetto poichè fa parte della carriera di un calciatore. Ora sono felice di essere qui e di vincere trofei con il Celtic”. Il ritorno forzato in Scozia non ha per niente pesato, dunque, sulle spalle di Simunovic: il mancato passaggio al Toro, anzi, non provoca alcun rimpianto.

Condividi

71 Commenti

  1. @graziano,
    Per me Simunovic non lo abbiamo preso, perchè il Celtic ,dopo avercelo mandato alle visite mediche al prezzo scontato del 50% , non ha accettato ulteriori sconti.
    Cairo, lo voleva solo includendo nella quota una parte con formula di prestito.
    Saltata la formula ci siamo inventati la storie delle visite, che poi abbiamo anche dovuto ritrattare in parte.
    Con tale formula, si acquistano solo giocatori potenzialmente forti ma che hanno fallito un paio di stagioni.
    Giovani promesse che sono scommesse assolute o giocatori rotti (quando ti rifilano un pacco)…

    Quindi, dopo Castan, Rossettini Ajeti e Barreca (oltre ad Avelar e mettiamoci pure Molinaro) era da buttar su una ulteriore scommessa.

    La sorte ha portato bene a Cairo e al Toro e dalle parole sopra di Simunovic pure al giocatore.

    Però la considerazione ONESTA e costruttiva sarebbe quella di ammettere che in estate abbiamo RISCHIATO su quasi tutti gli elementi della difesa.
    Ci sta andando BENE..Bravi TUTTI..
    Ma per un salto di qualità ulteriore, non puoi sempre scommettere devi anche programmare.
    Se comunque fosse arrivato, oggi sarebbe sempre utile e non saremmo così scoperti a SX.
    Barreca sarebbe stato penalizzato agli inizi certo ma poi non più di tanto..visto il suo valore..
    Chi sarebbe stato davvero penalizzato sarebbe stato Moretti.

    Diamo una bella pennellata di riconoscenza alla vicenda e diciamo che forse la società ha evitato l’operazione in segno di riconoscenza verso il capitano, risparmiando anche 4 ml.

    • Abbiamo rischiato con Castan, ma è venuto in prestito. Con Ajeti, ma era svincolato e quindi gratis. Rossettini era un pllino di Petrachi ed è costato poco. Simunovic l’avremmo preso in prestito con diritto di riscatto ma pagarlo cash 4 milioni quando era stato fermo tutto l’anno per il grave infortunio al ginocchio sarebbe stato un rischio eccessivo. Non capisco il tuo ragionamento su Barreca e Moretti, Simunovic è un centrale destro.

  2. @granatadellabassa , è vero che furono i medici a sollevare dubbi sul completo recupero del giocatore , ma fu comunque Petrus a decidere di cambiare la modalità di acquisizione , in prestito con diritto di riscatto ( come tutela ) . Formula che gli scozzesi non accettarono . Fu dunque il nostro DS a far saltare il banco .

  3. Colgo l’occasione per fare una domanda a chi ne sa più di me. E’ stato accostato il nome di Tonelli al Toro. Sono rimasto incuriosito e sono andato a guardarmi i pochi video su di lui che ci sono in rete, ma non sono riuscito a farmi un’idea. C’é chi lo conosce veramente? Sarebbe il giocatore giusto (rapido, bravo di testa e con la personalità giusta per una difesa che gioca alta come vuole Mihajlovic)? Vale tutti i soldi che il Napoli ha speso per acquistarlo pochi mesi fa?

    • Sapete chi vorrei io? Gonzalo Rodriguez. Se non rinnova entro gennaio sono convinto che possa andar via. Con un’offerta decisa lo porteresti portar via. 32 anni, giocatore che seppur un po in affanno quest’anno, come tutta la Fiorentina del resto, è affidabilissimo e di grande esperienza. Grintoso, forte di testa, e più che discreto palla al piede. Formerebbe con Castan, a mio avviso, una coppia di centrali da poter tranquillamente schierare contro chiunque anche in Champions. Che ne pensate?

  4. Non credo che Simunovic sia un fenomeno, comunque non lo si è mai visto all’opera in un campionato difficile. In effetti acquistarlo questa estate era rischioso e Cairo ha dimostrato di non avere più voglia di fare acquisti tanto per fare (stile Amauri) ma di volere comprare solo giocatori giusti al prezzo giusto.

  5. Sliding doors , ragazzo . Si chiude una porta , si aprirà un portone . Sicuramente ciò che arriverà sarà meglio . Ma tanto non sapremo mai ciò che ci siamo persi . O forse sì . Ritengo Petrus competente , anche nella decisione su questo ragazzo .

  6. Qualsiasi cosa abbia detto. ..va presa ed incassata…d’altronde cosa avrebbe dovuto dire…è la società che deve riflettere su ciò che è successo…in questo caso si è Toppato…pazienza…andiamo avanti.
    F.V.C.G.

  7. Certo che l˙italiano è una lingua piena di incognite e di interpretazioni . Per quello che si è visto finirà gli preferisco rossettini. In Italia i centrali giovani non mancano soprattutto quelli rotti, tonelli, barba….

  8. alcuni commenti sembrano fatti da adolescenti che non conoscono ancora a fondo la vita reale.
    cosa avrebbe dovuto dire… sempre che l’abbia detto, qui è stato scartato e rimandato al mittente, lì ora gioca titoare

  9. Il titolo dice una cosa, il testo un’altra. Alla fine è contento di aver vinto un trofeo, che non avrebbe vinto se si fosse trasferito. Tutto qui. Il prosismo titolo sarà: “Con il Celtic ho vinto, con il Toro non avrei mai vinto niente”?

  10. Cosa dovrebbe dire simunovic? Però mi dispiace, perché prima dell’infortunio potenzialmente era un fenomeno. Ora bisogna vedere se ritorna come prima. Certo che comunque avremmo dovuto aspettarlo e non sarebbe stato subito arruolabile. Alla fine, mi sa che è meglio come è a andata……

  11. E infine esiste un giocatore forte che farebbe al caso nostro e si chiama caldara. Con i soldi che abbiamo in cassa ce lo possiamo permettere….forse a giugno, ma è il profilo giusto, insieme se possibile a grassi. Altro che palle

  12. Ah gibbs avevo sbagliato su ajeti, Moretti non adatto a difensore della difesa a 4, avevo sbagliato su Obi da rottamare, avevo sbagliato su taksi che miha non lo voleva, avevo sbagliato su rossettini valido solo come riserva, avevo sbagliato su barreca? Certo hai solo e sempre ragione tu. Io sono un mentecatto…..tu cosa sei. Intanto ti chiederei di scrivere con il tuo nick name. Se guardi indietro negli anni io ho dato anche la mia mail…..tu invece ti fai scudo con i plurinick. Chi sarebbe il mentecatto? Con questo per almeno 6 mesi non ti rivolgeró più la parola. Inventa nuove offese.

  13. Ha esordito in champions nell’ultima facendo pena, ok….aveva il Barcellona di fronte ma la sua prestazione è stata pessima. In campionato ha giocato contro squadre più scarse della nostra serie B (o forse meno) e spesso per 65/70 minuti (specialmente nel primo mese e mezzo).
    A Simunovic…..Ross non è un mago nel gioco della pelota….ma tu non sei Thiago Silva e comunque se solo il “miserrimo Torino” (a quanto ne deduco ora lo consideri così) ti ha trattato e considerando anche che in terra d’Albione (luogo in cui i soldi scorrono a fiumi) nessuno ti si è avvicinato, mi fa sorgere un dubbio amletico…..forse non sei forte come Thiago Silva e forse non ti avvicini neppure ad emulare il buon Mario Martiradonna.
    Bye, see you at………..

  14. Grazie per il mentecatto. Come al solito sei sempre sensibile ad offendermi. Boye si è dimostrato giocatore dal grande dribbling, dal gran cuore, ma TUTTI parlano di giocatore con grosse problematiche sotto porta. Io lo avevo paragonato a larrondo da questo punto di vista…e infatti ho sbagliato? Spero che diventerà un bomber, ma non credo.

    • Col senno di “poi” sono bravi tutti a giudicare!!
      Mi ricordo benissimo i commenti dei più che (giustamente) temevano un secondo caso Avelar!!
      E se lo avessero preso e avesse avuto gli stessi problemi del nostro terzino? Tutti a giudicare e a considerare la società una banda di incompetenti per non dire peggio…(giustamente)
      In questi casi non si può mai sapere con certezza se e quando un giocatore potrà recuperare a pieno.
      Dopo le visite mediche c’erano i presupposti che non si riprendesse a pieno perciò hanno giustamente chiesto un prestito con diritto di riscatto anziché l’acquisto diretto, ma la richiesta è stata respinta creando giusti timori e sospetti che hanno fatto desistere la dirigenza del Toro all’acquisto.
      Parlare quindi di “cazzata” mi sembra assai ingiustificato oltre ché ingiusto!

          • Ma che bravo… Se fossi tu a metterci i soldi e hai uno che è sei mesi che non gioca per infortunio non ti cauteleresti in qualche modo? Eh?

          • Diciamo che scrivo quello che penso. Non è quello che pensavi anche tu? Spiegami allora cazzo scrivi il braccino.

          • Il Torino, cairo, voleva cambiare i termini economici con il Celtic.
            http://www.stopandgoal.net/2016/09/01/calcio-europeo/simunovic-contro-il-torino-cairo-ha-cambiato-tutto-alla-fine/

          • https://www.vavel.com/it/calcio/torino/689433-toro-simunovic-si-complica-arriva-la-firma-di-valdifiori.html

            …dietro-front granata, Cairo abbassa l’offerta a 3 milioni ma in prestito con diritto di riscatto. Il Celtic non ci sta…