Tachtsidis, un nuovo esordio per convincere Mihajlovic

31
1748
Tachtsidis

Contro la Pro Vercelli Tachtsidis debutterà per la seconda volta in granata. Un esordio fondamentale per cercare di conquistare la fiducia del tecnico

Era il 19 gennaio 2014 quando, subentrando a Giuseppe Vives nel match contro il Sassuolo, Panagiotis Tachtsidis faceva il suo esordio con la maglia granata. Era arrivato al Toro dieci giorni prima, in prestito con diritto di riscatto, con la speranza di rivestire una posizione di rilievo sotto la Mole. E invece, per lui, un bottino di sole 11 presenze e una rete, quella del momentaneo pareggio sul 2-2 contro la Lazio. Partita terminata poi con un amaro 3-3.

Poco spazio, in cui non è riuscito a brillare, quello che il centrocampista greco si è ritagliato nella sua prima apparizioni in maglia granata. A distanza di più di due anni, però, Tachtsidis può nuovamente giocarsi le sue carte. Sabato sera, infatti, contro la Pro Vercelli il greco ha buone possibilità di essere schierato in cabina di regia, dove Lukic, ancora acerbo, è considerato da Mihajlovic non ancora pronto per partire dal primo minuto.

Per l’ex Genoa, quella di Coppa Italia è già una partita fondamentale. Il Toro ha bisogno di un regista in grado di impostare il gioco e, di contro,  Tachtsidis non si può certamente dire sicuro della titolarità in questo ruolo. Mihajlovic, in conferenza stampa dopo l’ultima amichevole precampionato, è stato chiaro: “L’abbiamo preso perché ci serviva un regista ma non basta. Serve un altro regista”. Il tecnico vuole un altro rinforzo per la sua mediana, un rinforzo che aumenterebbe notevolmente la concorrenza per Panagiotis. Ecco allora che il centrocampista granata dovrà tirare fuori il suo repertorio migliore per impressionare Mihajlovic e cercare di balzare in testa alle gerarchie del tecnico serbo.

Ha scelto il Toro per “rimettermi in discussione e tornare ad essere protagonista”, Tachtsidis. Sabato dovrà affrontare il suo primo vero banco di prova. Un nuovo esordio per vincere e soprattutto per convincere.

Condividi

31 Commenti

  1. va beh pero’ che lagna questo e’ acerbo…questo deve condfermarsi ,,ma allora che ki abbiamo presi a fare ….e poi comunque aquadra fortemente incompleta ,,,e con molti interrogativi…..sta asticella come si alzera’ e dove si infilera’…

  2. Per Baselli il centrocampo a 3 (433) sarà durissimo.
    Forse andrebbe meglio come falso trequartista del 4231.

    Per me da tenere Peres e vendere Maksi.

    Ci permetterebbe un cambio di modulo interessante.
    Iago Falque e’ da vedere se riusciamo a sopportarlo fuori casa sarà dura.

  3. CIao a tutti. Finalmente ho deciso di registrarmi di nuovo. Secondo me gioca Vives, con la fascia da capitano, come in tutte le precedenti partite. Poi,é dai tempi di Almiron che si parla di un registra, stranamente mai arrivato. Vedremo se fará entrare il greco o magari lo mette titolare,per provare la formazione tipo da schierare contro il MIlan.

  4. Peppino, scelgo lui . Se vogliamo migliorare bisognerebbe sostituirlo con uno più forte e più giovane ma dei 3 è quello che da più garanzie e domani è una partita ad elininati diretta. A chi spara merda su Vives vorrei ricordare che giocare davanti alla difesa nn è il suo ruolo naturale , il problema piuttosto è che nn si è voluto cercare un regista negli ultimi anni.

  5. Per me il greco è un ottimo acquisto. Senza far polemiche sulle dinamiche societarie,mi piace l’idea di prendere giocatori di seconda scelta, quando la prima è spesso di giovani viziati e poco inclini al sacrificio ed in generale allo spirito Toro. ‘basta’ solo dargli fiducia e lui darsi une mossa…visto contro l’Hull mi è piaciuto, credo possa piacevolmente impressionarci!l’importante allo stato attuale è remare nella stessa direzione…e che quella che è sembrata una crepa, dopo le dichiarazioni sulla rosa del mister, sia solo una tappa è che “il guidatore notturno” ci metta una toppa…B-)

  6. Comunque anche con un nuovo regista “titolare” direi che tachtsidis il campo lo vedrà abbastanza spesso, nel 433 (451 in difesa scrivete in molti, a me non pare sistematico) di mihajlovic per il volante le ammonizioni fioccano mi pare…

  7. Taxi a me non dispiaceva già all’epoca.
    E’ vero che è lento, però si fa sempre trovare libero. Non si nasconde dietro agli avversari in mezzo al campo, ha un gran tiro, e il lancio lungo è precisissimo, una rasoiata ad aprire il campo.

  8. Un acquisto comunque che non comprendo. Baselli a parte, che Miha pare non vedere com regista, per la panca del ruolo hai già preso Lukic, se non credi in Tachsidis perché lo prendi? Da 0 registi degli anno scorsi a 3: uno acerbo, uno in cui non credi e quello buono che arriverà, più Baselli che non si sa… boh… o non caghi o c’hai la diarrea.

  9. Con questa societa’ è cosi’..si vive sulle speranze..sia che prendono scommesse sia che prendono gente scartata in precedenza..bisogna solo sperare che Tachtsidis imbrocchi la stagione giusta come Bovo qualche anno fa’..

  10. Amico @RDS TM, in questo ruolo proverei BASELLI, io credo in questo giocatore (anche se ancora, dopo due anni, molto gracile); il mio centrocampo è fatto di mente e rottura, BENASSI BASELLI LUKIC con discreti rincalzi come ACQUAH e TACHTSIDIS, rifornimento per LJAJIC, BOYE e BELOTTI. FVCG

  11. Un’eterna promessa, da sei anni in Italia in cui ha cambiato dieci squadre e mai titolare fisso preso per il prezzo stracciato, poi nel calcio ci sta tutto pure che sia l’anno della sua consacrazione, speriamo ma pensò che in questo ruolo a noi serva altro.

  12. Mah…. Io gli auguro tutto il bene e mi sta pure simpatico. Spero però che Miha abbia già le idee chiare al riguardo del regista titolare. Anche nel migliore dei casi non si può decidere su come coprire un ruolo così fondamentale basandosi su convinzioni maturate dopo solo una partita. Ridicolo. Se poi Taxi si rivelasse una gradita sorpresa e insediasse il titolare andrebbe benissimo.