Toro, a Bormio è il giorno del debutto del 4-3-3

12
1449
4-3-3

Alle 17.30 la prima amichevole in Valtellina: l’avversario sarà l’Olympic Morbegno e il Toro proverà per la prima volta il nuovo sistema di gioco, il 4-3-3

nostro inviato a Bormio

Messo definitivamente in soffitta il 3-5-2, il nuovo Toro targato Mihajlovic è pronto alla prima uscita stagionale, finalmente con il 4-3-3: a Bormio, alle 17.30, primo test amichevole contro l’Olympic Morbegno. Negli ultimi due giorni di allenamenti il tecnico ha incentrato le sedute proprio sulla tattica: tanto lavoro sulla difesa, fino ad oggi abituata a lavorare con un diverso sistema di gioco, ma anche sull’attacco.

Non potrà essere un test totalmente attendibile sia per la differente cifra tecnica degli avversari che per il fatto che nella prima settimana di lavoro Mihajlovic non ha potuto contare su quegli innesti necessari per avere più alternative. Il 4-3-3 è in fase embrionale ma qualche indicazione arriverà comunque. E sarà soprattutto l’occasione per i giocatori la cui permanenza in granata è ancora in discussione per convincere il tecnico serbo.
Da Martinez, arrivato in Valtellina solo ieri e provato oggi a destra nel 4-3-3, a Boyé (i due potrebbero essere gli esterni oggi, mentre Belotti e Maxi Lopez con molta probabilità faranno staffetta), ai giovani cresciuti nel vivaio. Gomis, Barreca, Aramu, mentre il problema all’inguine che ieri ha costretto Parigini al personalizzato nel pomeriggio potrebbe negare al classe ’96 la presenza contro l’Olympic Morbegno.

Condividi

12 Commenti

    • Bovo e Molinaro ci sono serviti nel recente passato. Non è detto che restino, come altri. Sicuramente Sinisa vorrà valutarli tutti prima di prendere decisioni. Chi resterà, di questi, sicuramente avrà poche occasioni di giocare, almeno spero…