Valdifiori: “Ho rinunciato alla Champions perché credo nel progetto”

22
2681

In diretta, la conferenza stampa di presentazione del centrocampista Mirko Valdifiori da pochi giorni arrivato al Torino dal Napoli

Mirko Valdifiori è stato l’ultimo acquisto del Toro nell’ultima sessione di mercato. L’ex centrocampista del Napoli quest’oggi si presenta ai media e ai suoi nuovi tifosi.

“Ringrazio innanzitutto il Torino, il presidente, il direttore Petrachi che mi hanno voluto. La trattativa è stata un po’ lunga ma sono felice di essere arrivato qui, ora cercherò di dare il massimo per questa squadra”.

“L’anno scorso purtroppo la trattativa non è andata a buon fine, purtroppo però non dipende sempre dai giocatori. Quest’anno ho dato subito la disponibilità di venire al Toro, ora sono qua e sono felice di far parte di questo progetto e spero di restarci per i prossimi anni”.

“Negli ultimi giorni un po’ di timore che potesse saltare la trattativa c’era, perché quando arrivi alle ultime ore di mercato può sempre accadere di tutto. Per fortuna è andato tutto bene”.

Sarri lo aveva fortemente voluto ma le cose non sono andate come sperava: “L’anno scorso al Napoli ho giocato le prime partite, quando avevamo un modulo diverso. Mi sono sempre allenato da professioniste, accettando le scelte dell’allenatore. L’anno scorso poi ha fatto un grande campionato Jorginho che giocava nel mio stesso ruolo. Il posto da titolare uno se lo deve guadagnare durante la settimana ed è quello che cercherò di fare anche qui”.

“I compagni mi stanno dando una mano per cercare di capire anche cosa chiede l’allenatore, questi primi giorni direi che sono positivi. Ho trovato una squadra carica, che si allena al massimo: ci sono tutti i presupposti per fare bene”.

“L’impatto con Mihajlovic è stato positivo, mi ha mostrato fiducia anche dicendo alla società che potevo essere quel giocatore giusto che servivo al Torino. Sta a me ora ripagare la fiducia avuta sul campo”.

“Due anni fa sono riuscito a fare l’esordio in Nazionale, per tornarci prima devo fare bene qui a Torino. Se dovesse arrivare una chiamata ben venga. Nella mia carriera non ho mai giocato la Champions League, quest’anno a Napoli potevo farla ma ho deciso di sposare il progetto del Torino. È un progetto importante, ci sono tutti i presupposti per fare bene: sono fiducioso”.

“Segnare fa piacere a tutti, purtroppo in serie A non ci sono ancora riuscito, spero che possa arrivare presto con questa maglia”.

Condividi

22 Commenti

  1. Quindi quando il tuo agente , un paio di settimane fa’ , in un’intervista disse : ” Valdifiori resterà a Napoli , non credo proprio che andrà a Torino , non ci sono i presupposti ……” , si riferiva al progetto ??? Progetto che poi, a 1 giorno dalla chiusura del mercato , ha trovato i presupposti per farti rinunciare alla Champions poi ????? Complimenti per la coerenza !!! Ma per favore …..

  2. non se ne può più ; prima il confetto falqui che onorava Superga anche da strisciato , poi questo bel tomo che l’anno scorso ha schifato il Toro per far panca dai camorristi ; e in mezzo le solite fregnacce del nano “abbiamo preso questo qui o quello là perché è sempre stato il nostro obiettivo” e “quest’altro lo abbiamo venduto perché voleva andarsene” … uno più falso dell’altro !!!! CHE SCHIFO !
    Comunque , dato che credo che ormai di bandiere (intese come giocatori) non ce ne siano più , spero almeno che Valdi possa davvero servire e fare le fortune della Squadra

  3. L’altr’anno hai rifiutato il Toro per fare la vedette a Napoli,ora che ti hanno preso a pesci in faccia vieni da noi per non ammuffire in panca… Non ne posso più di queste false marionette,voglio gente con la schiena dritta e onestà intellettuale,pane al pane vino al vino..

  4. Ha preferito lasciare una panchina dorata e mettersi in gioco in un nuovo progetto. Era chiuso ma basta un infortunio di uno dei titolari per rientrare in gioco perché Diawara non è pronto. Ha voglia di giocare e questo è positivo.

  5. Tanto in Champions avrebbe continuato a scaldare la panca,se fosse sincero avrebbe detto che e’ venuto al Toro perche’ si e’ accorto che il suo mentore Sarri lo vedeva con il binocolo.Personalmente ti trovo un’acquisto inutile,spero che alla lunga Lukic ti porti via il posto.

  6. Già con Jorginho il campo lo vedeva poco, con l’acquisto di Diawara dal Bologna forse qualche spezzone in Coppa Italia con il Napoli l’avrebbe giocata.
    Certo, il progetto Toro..ti auguro di far bene perchè se per sfortuna cominci ad andar male mi sentirai

  7. Copio e incollo, magari ho letto male:
    “L’impatto con Mihajlovic è stato positivo, mi ha mostrato fiducia anche dicendo alla società che potevo essere quel giocatore giusto che servivo al Torino.”
    ……ma come…tutta l’estate a menarcela che era solo un pallino di Petrachi e poi si scopre che e’ una prima scelta di Sinisa???