Atalanta-Torino, pagano gli errori individuali per i lettori

10
527
Atalanta-Torino
CAMPO, 11.9.16, Bergamo, stadio Atleti Azzurri d'Italia, 3.a giornta di Serie A, ATALANTA-TORINO, nella foto: Lorenzo De Silvestri e Alejandro Dario Gomez in occasione del rigore

Sondaggio / De Silvestri ma non solo: per i lettori la sconfitta in Atalanta-Torino dipende dalle sviste dei giocatori

Non ci sono molti dubbi per i lettori: Atalanta-Torino è stata persa dai granata a causa degli errori individuali. È questa la risposta all’analisi più gettonata, che ha portato a votare il 44% dei partecipanti al sondaggio. L’uscita di Hart (non del tutto un errore tecnico, a ogni modo), il rigore di De Silvestri ma non solo: sono stati questi i fattori che più di tutti hanno inciso nel recupero e poi rimonta della squadra orobica.

A passare però sotto il banco degli imputati è anche il cambio di modulo da parte di Sinisa Mihajlovic: per il 34% dei votanti, infatti, è stata troppo avventata la scelta di passare a quattro attaccanti, con il rischio (poi verificatosi) di lasciare troppo esposta la porta ai rischi avversari. Infine, gli assenti: per il 23% dei partecipanti al sondaggio la non presenza di giocatori quali Belotti e Ljajic ha davvero troppo inciso nel risultato finale.

Insomma, gli errori dei singoli sono, soprattutto, stati la causa che hanno portato alla sconfitta in Atalanta-Torino. Errori da rivedere e da correggere. Errori da non ripetere, per fare in modo che la squadra possa davvero essere da Europa League.

Condividi

10 Commenti

  1. Ma quali errori individuali…….capite qualcosa di calcio? Quale errore o arbitraggio. Sul secondo il rigore c’era, De Silvestri da terra, senza vedere, contrasta Gomez che vedendosi la forbice con le gambe del nostro non vedeva l’ora e si lascia cadere, piuttosto l’errore è stato passare a quattro attaccanti difatti il goal è nato su ripartenza solitaria di Gomez, da lancio di mano del loro portiere, con relativo coast to coast su cui l’unico a contrastarlo è stato De Silvestri che è arrivato pure stanco nella nostra area e ha cercato di cavarsela in qualche modo, con mestiere ma alla fine ingenuo perchè l’ha fatto sotto gl’occhi dell’arbitro. Sul primo Hart smanaccia sul cross ma non può fare molto di più, non è un vatusso. Smanaccia la palla verso l’esterno, che è quello da fare in quei momenti, poi purtroppo Baselli in marcatura s’inciampa sull’avversario, anche in conseguenza all’uscita di Hart che ha travolto un pò tutti, e cade lasciando Masiello colpire di piatto facilmente in rete, portiere e difensori nostri ormai erano tutti a terra. Semmai l’errore dei singoli è sui goal mancati, vedi errore di Maxi Lopez.

  2. E’ normale che i gol che subiamo sono figli di errori individuali, se abbiamo giocatori scarsi gli errori sono normali. Se cedi Glik, Maksimovic e Peres e li sostituisci con De Silvestri, Bovo e Castan vuoi che non ci siano svarioni difensivi?

  3. Non c’è ancora amalgama in difesa ed a centrocampo. Baselli è ancora fuori condizione e Benassi è rientrato dopo tanta assenza, dimostrando di non avere nelle gambe che un tempo di gioco. Sarebbe forse stato meglio partire con Acquah e poi fare entrare Benassi.

    Valdifiori è stato alla sua prima partita ed è stato subito messo sull’incudine dagli avversari. Anche lui non ha ancora 90 minuti nelle gambe. Era giusto partire in campo con Mirko, ma comunque forse era meglio mettere Vives invece di Obi al suo posto nella sostituzione. Obi ha gamba e forza fisica, ma non gestisce bene il pallone.

    Il goal di Masiello, pur a fronte dell’errore di Hart che avrebbe dovuto respingere di pugno invece che schiaffeggiare la palla, ha messo in evidenza che sul calcio d’angolo Masiello non era marcato da nessuno. Avrebbe dovuto avere in marcatura un attaccante. La fesseria di De Silvestri è palese e non merita di essere discussa. Comunque sulla fascia destra il titolare è lui per forza di cose.

    Manca ancora l’amalgama e il coordinamento dei ruoli sule palle inattive. Poi Hart deve anche fare full immersion di Italiano ed i suoi compagni di reparto debbono farla di Inglese.

    Siamo per ora indietro, ma occorre lavorare da Toro.

    Forza ragazzi!!!

    FVCG

    • Comunque il passaggio di modulo dal 4-3-3 al 4-2-4 in corso di partita ha dimostrato che è una buona mossa, anche se per ora non ha dato risultati, e Lucas Boyè è proprio idoneo a supportare questo cambio di modulo, Occorre però avere il miglior Valdifiori ed il miglior Baselli per gestire un centrocampo sguarnito rispetto agli avversari e soprattutto gli attaccanti debbono recuperare subito per fare pressing alto.

    • beh, tra il sapere esattamente cosa fare e correre a caso per il campo o dietro la palla c’è una via di mezzo… Speriamo la trovino rapidamente, che con Milan e Atalanta abbiamo di fatto buttato via punti alla nostra portata. Speriamo di non pentircene