Chi vorreste in cabina di regia contro la Pro Vercelli?

53
779

Domani sera il Toro affronterà la Pro Vercelli in Coppa Italia nella prima uscita ufficiale della stagione: chi schierereste in cabina di regia?

Prima partita importante e primi dubbi di formazione che Mihajlovic è chiamato a sciogliere, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo. E il ruolo più delicato è sicuramente quello di regista, nel quale ci sono tre giocatori in lizza per giocarsi un posto da titolare: il veterano Vives, Tachtsidis, che potrebbe esordire per la seconda volta in maglia granata, oppure il giovane promettente Lukic, considerato ancora acerbo dal tecnico ma con ampi margini di crescita. Tre giocatori per un ruolo considerato da Mihajlovic estremamente importante per il suo gioco. E in attesa di scoprire quali saranno le decisioni del tecnico serbo, è a voi che chiediamo chi vorreste vedere in cabina di regia per il match contro la Pro Vercelli.

Per dircelo, potete come sempre partecipare al nostro sondaggio scegliendo, in basso a destra nella homepage di Toro.it, l’opzione che maggiormente vi convince.

Condividi

53 Commenti

  1. Comunque è curioso notare come al momento la maggioranza speri in colui che Miha ha senza mezzi termini definito ancora inadeguato. Il che da il senso dell’abisso che separa le valutazioni tecniche degli addetti ai lavori dalle opinioni dei tifosi.

  2. Dico Vives perché mi pare che la scelta al momemto sia tra lui e Taxi, visto che Miha ha chiaramente detto che Lukic non è ancora all’altezza. E siccome in Coppa normalmente giocano le alternative voglio sperare che non sia ancora unamvolta lo stimatissimo Peppino il titolare in campionato.

    • Me lo ricordo bene Landonio, arrivò con grandi aspettative e mi pare esordi’ giocando neanche male in Coppa Italia in una notturna agostana se non ricordo male…. poi naufragò ma era un’altro Toro con ben altri giocatori in questo torello dei nostri giorni di certo non sfigurerebbe.

  3. Scuate ma Lukic è regista puro o un onnisciente del centrocampo? No, perché domani giochiamo con la Pro Vercelli, mica il Real Madrid. Con tutto il rispetto per Longo e i settordicimila ex Primavera. Da tifoso, da osservatore esterno, dunque in maniera molto parziale e superficiale, mi piacerebbe veder lui, vedere come se la cava. La partita conta ma non è proibitiva. Sulla carta, si dovrebbe vincere. Forse non in goleada ma si vince. Sarebbe un test adatto per lui, come anche per Barreca. Poi, oh, se non va, se gioca male, ecc. lo si fustiga come si faceva una volta e lo si mette in panca in attesa che maturi.

  4. passi con la pro vercelli, in qualche modo (toccandomi mentre lo scrivo) dovremmo sfangarla, ma l’autista che va a fari spenti e sottotraccia come la talpa del metrò ed il suo datore di lavoro lo sanno che sabato 20 siamo già di scena san siro, no? i tifosi lo sanno, ho letto che stanno già organizzando la trasferta. quelli non mancano mai. quelli che vogliono (mi pare di aver letto) farlgi pure le radiografie quando entrano allo stadio….aspetta che tutti insieme (di tutte le squadre) si lascino per qualche domenica gli stadi deserti e magari certe leggi del menga tornano nel cassetto.

  5. mi do al cinema perchè essere costretto al 12 agosto a scegliere tra vives e il buon taxi, quello che quando si muove lascia la bava come le lumache, è dura anche per me, tra l’altro ho fatto colazione da poco.

  6. Luis Bunuel. è da una vita che la rai non replica qualche suo film, tipo il Fascino discreto della borghesia. Oltre che sparare tutti i santi anni da maggio a settembre le millesime repliche di sissi, che tirassero fuori qualche vecchio capolavoro. Altro che canone in bolletta!! ha ragione Cairo a lamentarsi.

        • vives è quello che ci ha sfanculati pubblicamente caro koba qualcosa. non è che se uno indossa temporaneamente la maglia del TORO io son tenuto a sbavargli dietro, caro kobaqualcosa. a me vives non è mai piaciuto perhcè è un giocatore ampiamente sopravvalutato, ha fatto un finale di carriera da noi da superraccomandato e se mi va di dirlo lo dico, caro koba. è la differenza che c’è tra chi pensa con la sua testa sempre, e chi manda il cervello all’ammasso.

          • Senti un pò caro colonnello, intanto scegliersi il nome di un duro, non ti fà diventare tough anche nella realtà,
            Poi con tifosucoli come voi fareste perdere la pazienza pure a Giobbe, ma certuni si meritano I vegasdimichele, o gli oguro, poi scendi dal piedistallo, che la verità non è di sicuro la tua

          • La verità non è mia ma tanto meno tua caro kobaqualcosa. Io scrivo nei limiti della decenza quel che cazzo mi pare, tu fai altrettanto, tanto 1. Sei sgrammaticato e non si capisce un cazzo di quel che scrivi 2. Non me ne frega niente di quel che scrivi. Sei solo un leccaculo uno dei tanti qui dentro la cui lettura mi diverte un mondo, perché le vostre cazzate da zerbini fanno ridere, sai?