De Silvestri migliora il record di gol in campionato e conferma la sua miglior stagione in carriera. Adesso vuole convincere Mazzarri e ottenere la riconferma

Ultima casalinga positiva per il Toro di Mazzarri che grazie alle reti di Belotti e De Silvestri rimonta un iniziale svantaggio e supera 2-1 una Spal a caccia di punti salvezza. Un Toro che parte in sordina, con un primo tempo sottotono per poi risvegliarsi nella ripresa trascinato, anche ma non solo, da un De Silvestri che, a differenza di molti compagni “colpiti” da un fisiologico calo di rendimento, sembra non patire affatto la fatica e la mancanza di stimoli e obiettivi. Il difensore granata, infatti, sta vivendo un ultimo scampolo di campionato di tutto rispetto nel quale può ancora contare su un ottimo stato di forma fisica e una tranquillità mentale che gli consentono di mettere in campo prestazioni importanti e spesso decisive. Decisive come lo è stata quella di ieri pomeriggio dove non solo sigla il gol vittoria ma sulla fascia crea più di qualche problema alla Spal.

De Silvestri, sui Social qualche altra parola: “Dietro a tutto questo c’è un grande lavoro”

Il giorno dopo Torino-Spal, Lorenzo De Silvestri ha anche rilasciato qualche breve dichiarazione attraverso il proprio profilo di Instagram. “Dietro a tutto questo c’è un grande lavoro” ha scritto il terzino del Torino, “e ha portato a tutti i frutti sperati“. Poi, il ringraziamento alla mamma, a cui ha voluto dedicare questo successo personale.

De Silvestri, la miglior stagione della carriera e i compagni puntano a imitarlo

Ad una settimana di distanza da quel gol contro il Napoli che gli ha permesso di raggiungere il record personale di reti, contro la Spal il difensore granata ne mette a segno un’altra migliorando ulteriormente il suo personalissimo score. Salgono così a 7 le reti siglate in questa stagione, 5 in campionato e 2 in Coppa Italia: bottino che rende l’annata del giocatore, almeno nei numeri, la migliore della sua carriera. Lo scorso anno, nella sua prima esperienza in granata aveva timbrato il cartellino una sola volta mentre in precedenza la stagione più prolifica era stata quelle targata 2014/2015. Vestiva la maglia della Sampdoria e di reti ne aveva siglate 4. E se De Silvestri è “orgoglioso del gol”, i compagni lo prendono ad esempio. “In difesa ci ispiriamo tutti al nostro compagno Lollo”, ha infatti confermato Nkoulou nel postpartita, “sta segnando tanto e non si ferma più”.

De Silvestri, il futuro dipende dalla società ma lui ammette: “Spero che questo gruppo rimanga”

Con il campionato ormai praticamente chiuso, anche per De Silvestri è venuto il momento di pensare al futuro. “Non so se rimango o no, sono valutazioni che toccano alla società”, ha dichiarato nel postpartita mettendo però in chiaro che “Spero che questo gruppo rimanga. Penso si possano fare grandi cose qui”. Insomma, una dichiarazione che coniuga il dubbio su quello che succederà nei prossimi mesi con l’intenzione di giocarsi tutte le carte a disposizione per convincere il Toro. E se Mazzarri vuole “una squadra con un’anima, unita, motivata, che abbia l’orgoglio di essere al Toro”, De Silvestri sembra avere le carte in tavola per poter puntare ad una riconferma. Di errori il difensore ne ha fatti e le scelte, com’è ovvio, spettano al tecnico ma determinazione e abnegazione di certo non gli mancano. Così come non gli manca la convinzione di poter ancora migliorare, per se stesso e per il Toro: “sono alla soglia dei 30 anni, ma ho ancora tanta voglia di crescere e continuare a migliorarmi. Un atteggiamento che rispecchia a pieno il modo di pensare di Mazzarri e che, in caso di dubbi, potrebbe risultare determinante.

 


21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
masterfabio
masterfabio
3 anni fa

Complimenti a Lollo, che sia d’esempio per i più giovani per professionalità e impegno.

rimbaud
rimbaud
3 anni fa

Grande combattente e persona umile. Personal mente però approfitterei della grande stagione per recuperare i 4 milioni spesi per lui . In difesa non è affidabile ( vero è che miha lo esponeva a uno contro uno improponibili) e con l’avanzare dell’età non so quanto possa reggere i ritmi un… Leggi il resto »

tarzan_annoni
tarzan_annoni
3 anni fa

Secondo me un’ ottima persona. Umile e volonterosa. Fondamentale sia stato spostato nel ruolo di esterno di “spinta” con meno incombenze difensive. Se non verrà usato per monetizzare, magari riprendendo Bovo al suo posto, lo vedrei bene anche per i prossimi anni. Uno che, comunque, la maglia la onora alla… Leggi il resto »

Torino-Spal, Belotti e Antenucci a confronto: il passato sfida il presente granata

Il Toro saluta i suoi tifosi: “Grazie per il sostegno!”