Entro la fine di gennaio i granata dovranno presentare i 21 nomi per l’organico della seconda parte di stagione: almeno due gli esuberi

Il 31 gennaio si avvicina; la data segna la fine del mercato di riparazione, ma non solo. Fra undici giorni, infatti, il Toro dovrà presentare alla Lega la lista definitiva dell’organico che Mihajlovic avrà a sua disposizione per la seconda parte di stagione. Per questioni legate alla campagna trasferimenti la rosa sarà mobile fino alla fine del mese (l’elenco potrà essere variato ogni settimana) e la società granata potrà fare le valutazioni del caso per scegliere i 21 nomi definitivi. Già, 21, non 25 come prevederebbe sulla carta la riforma Tavecchio. I quattro posti “persi” sono riservati a calciatori cresciuti nel vivaio del club e il Toro non ne ha. O meglio, avrebbe Barreca che però, secondo i parametri della riforma, non va considerato essendo un under 21 (per loro l’inserimento nell’organico è libero).

Al momento la rosa granata conta 23 elementi, cui vanno aggiunti gli under Lukic, Gustafson, Boyè, Cucchietti e appunto Barreca. Due sono di troppo. Uno degli esclusi potrebbe essere il lungodegente Molinaro che resterà lontano dal terreno di gioco almeno fino a marzo inoltrato. Una nuova esclusione di Avelar non è un’ipotesi da scartare a priori, ma la sensazione è che Mihajlovic voglia tentare il reintegro del mancino brasiliano. Novità potrebbe portarle proprio il calciomercato: Martinez è prossimo all’addio, mentre una cessione di Vives o un eventuale prestito di Ajeti sono opzioni ancora in ballo.

CAMPO, 4.1.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, amichevole, TORINO-MONZA, nella foto: Arlind Ajeti
CAMPO, 4.1.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, amichevole, TORINO-MONZA, nella foto: Arlind Ajeti

Mercato che potrebbe stravolgere la situazione anche per ciò che riguarda le entrate. Almeno un’altra operazione sarà portata a termine. La priorità è a centrocampo, con il nome di Castro che sembra ad oggi l’unico obiettivo concreto, ma non è detto che Petrachi non possa portare a termine un nuovo acquisto in retroguardia. Con i nuovi possibili innesti il nodo lista si farebbe ancora più spinoso e le pedine in esubero diventerebbero tre se non quattro. Il Toro ha poco meno di due settimane per ragionare sui tagli da apporre alla sua rosa; e il mercato, nel frattempo, freme.


106 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
sgs048
sgs048
5 anni fa

torino milan 2002 ….. questo gli ci vorrebbe a quei due di troppo della foto

kurtz
kurtz
5 anni fa

Che bello leggere quanti tifosi nonostante tutto abbia ancora il TORO in giro per l’Italia. Un patrimonio di passione che meriterebbe molto di più…

mik69
mik69
5 anni fa

Due sono di troppo? Quei 2 nella foto! Scherzo ehh battuta esagerata ma appena li ho visti sotto il titolo mi è venuta spontanea ????

Avelar ko: tempi di recupero ancora da definire

Toro, la tabella per sperare nell’Europa: 12 punti nelle prossime 4 partite