16 maggio 1976: il Torino è Campione d’Italia. Il ricordo di Pulici / VIDEO

di Redazione - 16 Maggio 2019

1-1 contro il Cesena al Comunale, Radice si arrabbia ma vince lo Scudetto dopo una cavalcata storica e impareggiabile: il Torino è Campione d’Italia

16 maggio 1976, stadio Comunale: Torino-Cesena. Che partita è? Quella della vita, la più importante di tutte. Perché il Toro di Radice è a un passo dallo Scudetto, è a un passo dall’essere Campione d’Italia. Mancano 90′, poi si potrà festeggiare una vittoria anche sulla Juventus, seconda, e probabilmente più forte del Torino, che vantava una rosa di tutto rispetto. Da Castellini a Zaccarelli, da Pecci a Claudio Sala, passando ovviamente per Pulici e Graziani. Tutti andrebbero citati, tutti si citano: in quella gara, Radice decise di scendere in campo con questo 11: Castellini, Santin, Salvadori, Patrizio Sala, Mozzini, Caporale, Claudio Sala, Pecci, Graziani, Zaccarelli, Pulici. Una squadra forte, quadrata. Una squadra da Toro.

Torino, lo scudetto del 1976: Pulici e Graziani i protagonisti, e Radice si arrabbia

Che in quella partita va in vantaggio con il solito Pupi, ma che a causa dell’autogol di Mozzini vede alla fine l’1-1 da parte del Cesena e un pareggio. La festa non manca, la squadra del presidente Pianelli, uno dei più grandi di tutta la storia del Toro, festeggia, e con loro tutti i tifosi. L’unico a non festeggiare? Radice. Incredibilmente.

L’allenatore del Torino, a fine gara, è visibilmente arrabbiato perché “non si può pareggiare così“. Un allenatore vincente è anche questo. Un Toro vincente, uno degli ultimi che ha fatto davvero la storia e godere i suoi tifosi, è anche questo.

Scudetto del ’76, il ricordo di Pulici

A seguire il video in cui Paolo Pulici ricorda il giorno dello scudetto:

più nuovi più vecchi
Notificami
Lovi
Utente
Lovi

Pensavo che il 16 maggio fosse l’inizio di tutto. Fu una grande illusione collettiva. Nessuno di noi poteva immaginare che il 16 maggio fosse l’inizio della fine del Toro.

thethaiman
Utente
thethaiman

Che squadra meravigliosa! Punto…

gix
Utente
gix

una giornata indimenticabile come lo fu quella squadra e il suo allenatore,era un piacere vederla giocare,un’ ingiustizia sportiva non aver vinto anche il campionato successivo facendo 50 punti su 60,ma si sa che a noi se ci deve girar male qualcosa quasi inevitabilmente capita