La Primavera comincia la stagione: “Sarà un’emozione giocare al Filadelfia. I complimenti ricevuti da Mihajlovic ci hanno fatto piacere”

Presentazione in grande stile ieri sera al Teatro Verdi di Cantalupa per la Primavera del Torino Fc. La serata condotta dallo speaker ufficiale del Toro Stefano Venneri e dalla Giornalista di Torino Channel Ilenia Arnolfo (coppia inedita sul palco), ha visto la presenza sul palco dell’intera rosa. Dopo i saluti del Sindaco di Cantalupa, Poalo Dora Presidente del Toro Club “Ermanno Eandi” di Frossasco ha ringraziato la società per aver scelto anche quest’anno Cantalupa per la preparazione pre-campionato , a seguire dopo lo staff dai magazzinieri, medici e staff tecnico, è toccato a mister Federico Coppitelli: “In queste settimane” ha detto l’allenatore, “ci siamo conosciuti con la squadra, i ragazzi inizieranno un campionato bello e stimolante. Ed è importante per loro vivere momenti come questi per capire che categoria andranno a fare e che maglia portano. Sarà un campionato bello e stimolante, il Torino fa parte di quelle 16 squadre di eccellenza italiana e sarà importante per i ragazzi avere l’aiuto dei tifosi”. Poi l’emozione del Fila: “Il Filadelfia è bello e stimolante, ma oltre ad essere un onore e un onere: dobbiamo essere all’altezza, onorare quello stadio, che è anche un grande simbolo per chi indossa la maglia del Torino”.
In chiusura è toccato a Massimo Bava – molto applaudito dal Pubblico in sala , il responsabile del settore giovanile elogiato dallo speaker Venneri, ha risposto alle domande con molta schiettezza: ”Un’altra cosa che salta all’occhio è che in tutte le categorie ci sono giocatori del Toro convocati in azzurro e questo è una gratificazione per il lavoro certosino che stiamo conducendo. Poi si può anche arrivare settimi o ottavi ma da noi stanno crescendo degli ottimi calciatori. Il sottoscritto entra poche volte nello spogliatoio ma ci tengo che i miei uomini siano consapevoli che, se sono qua, possono arrivare ovunque, in qualsiasi categoria, in qualsiasi società. I complimenti che mi ha fatto mister Mihajlovic mi hanno fatto molto piacere. Mi ha detto che sono tutti i nostri prodotti crescono con la cultura del lavoro, questo vuol dire che noi facciamo crescere i giocatori come dei professionisti. Ad oggi tutti i calciatori che l’anno scorso hanno giocato nella Primavera del Toro, giocano nel calcio professionistico: l’asticella si sta alzando. Spero che Bonifazi, Edera e Barreca facciano bene la prossima stagione in prima squadra. Un’altra cosa che vorrei dire è che noi ce la giochiamo con tutte le avversarie, perché siamo sempre tra le prime squadre e questo deve essere motivo d’orgoglio. In Primavera abbiamo tanti giovani interessanti che provengono dal lavoro territoriale che stiamo facendo con Silvano Benedetti, l’obbiettivo è valorizzare questi. Poi noi non vogliamo assolutamente retrocedere il prossimo anno con la Primavera, quindi in caso di difficoltà ci attrezzeremo a dovere. Il messaggio che deve passare, comunque, è che prima dobbiamo portare rispetto e risaltare ciò che facciamo a casa nostra”. Durante la serata presenti anche Valerio Liboni che ha interpreatato ANCORA TORO e FORZA TORO ALE’ e il poeta Emanno Eandi socio onorario del club di Frossasco.


Torino: Buongiorno, Gilli e Sandri in Nazionale

Primavera, il programma del 5 ° Memorial Mamma Cairo