A Lisbona, il 3 maggio del 1949, il Grande Torino giocò la sua ultima partita: l’amichevole contro il Benfica terminò 4-3 per gli avversari

3 maggio 1949. Il Torino, il Grande Torino, è in Portogallo, dove proprio alle 18 scendeva in campo per l’ultima volta, per affrontare in amichevole il Benfica. Una partita che Valentino Mazzola aveva promesso, e che nonostante una brutta influenza che lo aveva fermato qualche giorno prima, viene comunque giocata. Per onorare i patti, per rispetto alla parola presa. Perché vedere gli Invincibili, in Italia come fuori, è sempre stato uno spettacolo. E quella partita fu effettivamente uno spettacolo, sotto vari aspetti. Di pubblico, innanzitutto, perché uno stadio riempito con 40 mila persone, per un’amichevole, non è certamente cosa da poco. Di calcio, poi, perché quel Torino era davvero una potenza planetaria a livello di gioco espresso e di gol. E diede battaglia, senza esclusione di colpi, pur uscendo sconfitto. La gara si disputa a viso aperto, con i granata che passano in vantaggio abbastanza presto, grazie a una rete di Ossola al 9′ del primo tempo.

Grande Torino, l’ultima partita degli Invincibili

Gli avversari non restano a guardare, ribaltano il risultato e si portano sul 3-1. Poi segna Bongiorni, che in quel Torino non era titolare ma avrebbe potuto diventarlo presto, come erede di Gabetto, poi di nuovo il Benfica su rigore. Infine, Menti II. Finirà 4-3 per il Benfica e fu l’ultima volta, in assoluto, che gli Invincibili si trovarono a calcare un terreno di gioco.

Le lacrime, poco meno di 24 ore dopo, furono tantissime. E si rinnovano, anno dopo anno, decennio dopo decennio. Segno che una tragedia come quella segni davvero tanto, e vada ben oltre una semplice partita di pallone.

Benfica-Torino 4-3 il 3 maggio 1949: il tabellino

BENFICA-TORINO 4-3
Marcatori
: pt 9′ Ossola, 23′ e 39′ Melao, 33′ Arsenio, 37′ Bongiorni; st 40′ rig. Rogerio, 44′ Menti II.
Benfica: Contreros (Machado), Jacinto, Fernandes, Morira, Felix, Ferreira, Corona (Batista), Arsenio, Espiritosanto (Julio), Melao, Rogerio.
Torino: Bagicalupo, Ballarin, Martelli, Grezar, Rigamonti, Castigliano (Fadini), Menti II, Loik, Gabetto (Bongiorni), Mazzola, Ossola. All. Erbstein
Arbitro: sig. Pearce (Inghilterra).

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-05-2023


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
guidone
guidone
11 mesi fa

chiaro che essendo il presidente,ed essendo un banfone presenzialista la gran TDC si pavoneggerà sul colle,ma vorrei tanto non ci fosse,con solo i giocatori,e Buongiorno che legge i nomi…NO CAIRO A SUPERGA!!!!!!

BiriLLo
11 mesi fa

.. è la vigilia di un giorno speciale.. funesto nella storia di persone e sport.. Personalmente vado più sovente in altri periodi…con mio figlio. È già sufficiente per commuoversi e doversi girare per non farsi scorgere. Il 4 maggio. Andate Voi anche per me. Per chi non avesse la possibilità… Leggi il resto »

leftwing
leftwing
11 mesi fa
Reply to  BiriLLo

Già fatto, Biri.

Auguri, Puliciclone: al Toro mai nessuno come lui

4 maggio 1949: il Grande Torino non è morto, è soltanto in trasferta