Un modulo innovativo: il 5-5-0 - Toro.it

Un modulo innovativo: il 5-5-0

di Gigi Marengo - 2 Dicembre 2019

Il pensiero dell’avvocato Gigi Marengo dopo la sofferta vittoria del Torino sul campo del Genoa

Dal mitico 5-5-5 di Oronzo Canà, siamo passati al 5-5-0 mazzariano. Un autentico fare calcio innovativo e non una bieca scopiazzatura moduli altrui. Un nuovo modulo calcistico vincente, che ha fruttato tre punti a Genova. Ah beh, qualcuno dirà che i migliori in campo sono stati i pali. Qualcun altro che abbiamo fatto un unico tiro nello specchio della porta. Altri ancora che abbiamo sistematicamente subito il Genoa (oltre 60% di possesso palla del grifone). Vero, assolutamente vero, come altrettanto vero è che il commentatore di “Tutto il calcio minuto per minuto” ha definito la partita di sabato una delle più brutte mai viste.
Però ha portato i tre punti, tre punti che ci tolgono dalle sabbie mobili della zona retrocessione e ci consentono di guardare al futuro con l’ottimismo di poter, ancora una volta, fare il nostro solito (anonimo) campionato, combattendo per un buon ottavo/nono posto.
Fratelli granata, è andato quindi tutto bene. Anche quest’anno il nostro ruolo di squadra stabilmente in serie A, con possibilità di puntare alla parte sinistra della classifica è garantito. Evviva, evviva, evviva.
Un ruolo del Torino che, ovviamente, mi fa accapponare la pelle e mi fa gira a mille gli zebedei, ma contro cui non posso farci nulla. Ed è un non poterci far nulla di cui informo i tanti, tantissimi fratelli di fede che invocano un mio intervento per cambiare la presidenza. Cari fratelli granata, grazie per la stima che riponete in me, ma non posso veramente farci nulla, se non gridare la mia rabbia al pari vostro. Non posso perché non ho conoscenze tali da poter reperire un acquirente per il Toro, ma, soprattutto, non posso farci nulla perché, anche qualora qualche potenziale acquirente vi fosse, il Torino non è in vendita.

Allo stato mi risulta che il dott.Urbano Cairo sia più determinato che mai al tenersi la società. Una determinazione che, a voler dar credito a Dagospia (non smentito), sarebbe congeniale alla creazione di una piattaforma calcio italo-spagnola, che vedrebbe la 7 come importante riferimento italiano. Un’operazione multimilionaria che solo la sua presenza in Lega può rendergli possibile. Ma anche non dando credito a Dagospia, è chiaro che nessun interesse vi è nel dott.Urbano Cairo al cedere. Il Torino f.c. non gli costa alcunché, come ben emerge dai bilanci societari. Una società che, peraltro, risulta brillare per la sua capitalizzazione, con un capitale sociale di circa 830 mila euro, contro una media delle squadre della seria A che si aggira sui 10 milioni di euro. Una società che gli permette di sedersi nel grande mondo del calcio, quello che gira somme enormi: la Lega con i suoi diritti televisivi.

Perché mai dovrebbe cedere la gallina dalle uova d’oro? Una gallina per cui non è neppure necessario spendere denari per il becchime… Poi non dimentichiamo che sotto traccia stanno succedendo cose strane in città. John Elkann, l’erede della sacra famiglia che solo due anni fa cedette La Stampa alla famiglia De Benedetti ed un anno prima lasciò Rcs contestualmente alla scalata di Urbano Cairo al gruppo editoriale, si è probabilmente reso conto che i giornali gli servono e, notizia di due giorni addietro, sta cercando di ricomprarsi non solo La Stampa, ma tutto il pacchetto Gedi (Repubblica, La Stampa e L’Espresso). Operazione di alta finanza che certo non sono in grado di leggere nella sua piana realtà… ma è notorio che quando cose grosse si muovono, esserci è sempre importante.

più nuovi più vecchi
Notificami
Lewishenry
Utente
Lewishenry

Vado controcorrente:
CAIRO CAMBIA ARIA!

michelebrillada
Utente
michelebrillada

il fenomeno in panchina ha inventato il 5-5-0 nuovo sistema di attaccare e divertire i tifosi del toro mazzarri vai a cagare

Patsala58
Utente
Patsala58

@exgd dixit: “solo 83 commenti alle ore 15.12; di cui diversi nostri…”. Vostri di chi? Tuoi e tuoi? Tutti OT (non interessa!), quindi irrilevanti, come non rilevanti sono le tue “opinioni” imposte dal regime che ti governa… Vita grama la tua: un’azienda destinata alla bancarotta, visto che stai qui 12… Leggi il resto »

GD (Non confondiamo gli 0.3ini con i delusi/arrabbiati)
Utente
GD (Non confondiamo gli 0.3ini con i delusi/arrabbiati)

OT in effetti non interessa. nulla ha ache fare con il tema

aHAHAH sempre questastoria dell’ultima parola! tuo cruccio a quanto pare visto che lo rivendichi sempre e solo tu. (comunque ora è mattina, alla sera faccio altro)

per il resto non commento un OT sciocchino per allungare l’OT