Il Toro è vivo ma non basta: De Ligt decide il derby - Toro.it

Il Toro è vivo ma non basta: De Ligt decide il derby

di Francesco Vittonetto - 2 Novembre 2019

La Juventus vince il derby della Mole numero 199: il Torino mostra segnali di ripresa, ma si deve arrendere alla terza sconfitta in quattro gare

La svolta c’è stata, è innegabile. Ma al Torino non basta. Una zampata di De Ligt a metà ripresa condanna la squadra di Mazzarri alla terza sconfitta in quattro gare. E’ quella meno pesante, per punteggio e prestazione, ma tale resta a livello di punti. Il primo tempo è parso una resurrezione: gruppo compatto e pure pericoloso. Il Toro può recriminare per un mani abbastanza evidente del match-winner olandese, sul quale Doveri sorvola. Ma anche per il calo (forse fisiologico, in una partita di tal caratura) dell’avvio di secondo tempo. Un cambio di inerzia che ha permesso agli ospiti di prendersi l’intera posta.

Torino-Juventus 0-1: il primo tempo

Non è il solito primo tempo, per il Torino. I granata sono pimpanti, quasi un’altra squadra rispetto a quella vista all’opera nelle ultime tre uscite. Subito Verdi calcia alto da buona posizione, poi un braccio galeotto di De Ligt fa gridare al rigore ma Doveri e il VAR lasciano correre. La Juventus trova poche trame convincenti ma si rende pericolosa con Ronaldo e Dybala: tiro alto, nella prima circostanza, parata di Sirigu nella seconda.

La grande opportunità di marca Toro ce l’ha Meité che, imbeccato da uno scatto di Belotti, va a centimetri dalla traversa. Ma nel finale Sirigu deve svestire i panni di Clark Kent: prima mette le dita sul colpo di testa di Bonucci, poi fa il gatto su quello ravvicinato di De Ligt.

Torino-Juventus 0-1: il secondo tempo

Il mantello, sulle spalle del 39 granata, resta anche nella ripresa: prima è miracoloso su un diagonale di CR7, poi su una volée del nuovo entrato Higuain. E’ il prodromo, quest’ultimo episodio, del vantaggio bianconero: spizzata del Pipita, tap-in di De Ligt e 0-1. La reazione è nel mancino di Ansaldi, che chiama Szczesny alla prima grande parata, ma anche nel cambio di Mazzarri: fuori Rincon, dentro Zaza.

Il finale è più di nervi che di testa. I granata attaccano a testa bassa e anche per questo non riescono a rendersi pericolosi. Sull’ultimo angolo, l’urlo del “Grande Torino” si spezza: gol di Bremer, ma con la bandierina alta. E’ fuorigioco. Sui rimpianti granata, cala il sipario. Tra gli applausi della Maratona.

più nuovi più vecchi
Notificami
P@t71 - BLACKSTONE LIBERA NOS A MALO!
Utente
P@t71 - BLACKSTONE LIBERA NOS A MALO!

[img]https://m.imgur.com/gallery/W7Q7pFU[/img]

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Utente
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68

Dai Cairo…ci 6 quasi…la prossima andiamo a Brescia terz’ultimo a -4 da noi….così almeno a gennaio fai cassa e asciughi un po’ la rosa da CL che tu, Vegeta e GD(M) spacciavate a settembre. Magari metti qualche euro sotto il materasso per quando Blackstone ti manderà sotto un ponte e… Leggi il resto »

Mikechannon
Utente
Mikechannon

Ancora con sto caz di blackcosa? Ma vaff te e tutti quelli come te

T
Utente
T

Ho sempre visto partite diverse da quelle che vede Vittonetto, ma il senso di depressione che mi attanaglia stasera credo di non averlo avuto mai. Stasera è andata nel peggiore dei modi possibile: avevi davanti una squadra in ciabatte, non gli hai fatto nemmeno il solletico, hai perso male come… Leggi il resto »