Calciomercato Torino: Baselli, futuro in bilico. Ci sono Lazio e Milan

Attento Toro, Baselli è in bilico: Milan e Lazio in pressing sul giocatore

di Valentino Della Casa - 29 Maggio 2018

Le parole di Baselli sono di miele: “Al Torino devo tanto”, ma Lazio e Milan stanno preparando l’assalto. La permanenza non è certa, il calciomercato del Torino può trovare ulteriori fondi anche dalla sua cessione

Il futuro di Daniele Baselli nel Torino? Incerto, incertissimo anzi. Non si devono creare falsi allarmismi, giacché sarebbe inutile. Ma che il centrocampista classe ’92 possa essere ai saluti è tutt’altro da escludere. Il tutto tenendo comunque presenti le sue recenti parole, anche dal ritiro della Nazionale: “Al Toro devo tanto, e voglio dare sempre il massimo qui“. Ma come si è detto, il calciomercato è imprevedibile, e possono arrivare offerte economicamente talmente gratificanti, da far quanto meno vacillare, per non parlare delle prospettive sportive che vengono proposte.

Calciomercato Baselli: Milan e Lazio sul centrocampista del Torino

Veniamo al dunque: il futuro di Baselli è quindi più nebuloso di quello che si pensava. Perché? Perché nel frattempo il calciomercato si sta svegliando, sta sgranchiendo braccia e gambe, e molte sono le squadre di prima fascia (e si intende, con questo, il fatto che l’anno prossimo giocheranno in Champions League o Europa League) che sono interessate ad arrivare al centrocampista del Torino. Quali? In particolare sono due: la Lazio e il Milan. Entrambe pronte a mettere sul piatto gli oltre 20 milioni richiesti da Cairo e a presentare al centrocampista un’offerta economica davvero molto gratificante. Qualche abbozzo di discorso c’è stato, finora, ed è ora pronto a nuovi e più determinanti sviluppi. La partita di calciomercato, insomma, si gioca adesso.

Baselli, addio al Torino? L’ipotesi di calciomercato non è remota: le tempistiche

Non è quindi impossibile che Daniele Baselli lasci il Torino in questa sessione di calciomercato. Per capire quale squadra sarà in pole nell’eventuale trattativa, però, ci vorrà ancora del tempo. Ma quanto? Non molto: perché il Toro ha chiaro in testa che se Baselli dovesse presentarsi a Bormio, in ritiro, allora non saluterà. Si tratta di un giocatore troppo importante per Mazzarri, per lasciarlo partire a preparazione già cominciata. La sua partenza, per altro, sbloccherebbe ulteriori fondi per delle casse già particolarmente ricche, e non a caso il Torino si sta muovendo per delle scommesse anche onerose, come Verissimo o Barkok, che proprio di Baselli sarebbe il sostituto naturale. Un incastro di mercato, quest’ultimo, particolarmente coerente: via l’uno, per l’altro. Per ora, si registra un dato: il discorso di Baselli in uscita è tutt’altro che chiuso. Si resta in attesa di novità.

più nuovi più vecchi
Notificami
GrilloParlante
Utente
GrilloParlante

Il problema, come detto da tanti, non sarebbe vendere Baselli ma sostituirlo adeguatamente non pensando solo alla dea plusvalenza. La cairese fa mercato pensando solo all’incasso e spesso e volentieri, per incompetenza, toppa.

Accontentista Buonista e Perdonista
Utente
Accontentista Buonista e Perdonista

@GranataDentro E’ un mese chr leggo 50 tuoi commenti al giorno. Non c’è commento in cui tu non metti il naso. La domanda sorge spontanea: Ma lavori o sei Lovi in pensione che rispunta fuori, ho dovuto loggarmi e venire a dirtelo. Sei asfissiante. Senza cattiveria. Fatti un giro, vai… Leggi il resto »

GranataDentro
Utente
GranataDentro

confermo le parole di vanni. nel tempo libero e spesso alla sera, qui si tromba. aspetto dunque un secondo suggerimento. quello delle donne non vale. Poi uno che dichiara di loggarsi per venire a scrivedre di un altro commentatore, e non di Toro, non fa una bella figura. Tornando a… Leggi il resto »

rimbaud
Utente
rimbaud

A venti milioni baselli si vende. È vero con Mazzarri ha fatto discretamente, ma sono troppi gli anni che lo aspettiamo e di fatto la nostra crescita sportiva si è fermata quando lui ha sostituito elkaddouri e farnerud. Con quei soldi si comprano due centrocampisti coi contro azienda, poi Cairo… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE)
Utente
Vanni(CAIROVATTENE)

Certo, ma ci andrebbe qualcuno in società che sapesse veramente di calcio, con una rete vera di cercatori d’oro, non il gommonauta che va solo all’estero per trombare. D’altra parte con cosa gli pagherà fa bene a trombare gratis.