Castellini: “Il record di Sirigu? Mi deve offrire una cena!”

di Francesco Vittonetto - 4 Marzo 2019

Esclusiva / Il Giaguaro Luciano Castellini sul record di Sirigu: “Sono contento per Salvatore, al Torino ha trovato l’ambiente giusto”

E’ stata la prima gioia di una domenica stellare, per il Torino. Salvatore Sirigu, al quinto minuto di Torino-Chievo, ha raggiunto e poi battuto il Giaguaro Luciano Castellini, stabilendo il nuovo record di imbattibilità per un portiere granata nel corso di un’unica stagione. Da 517′ a 557′, un bel filotto che tutti, nello spogliatoio del Toro, hanno intenzione di portare ancora più in là. Per commentare il primato dell’ex Psg abbiamo contattato, in esclusiva per Toro.it, proprio Castellini, il numero uno della squadra che vinse lo scudetto del 1976: “Il record? Nemmeno mi ricordavo di averlo”, esordisce ridendo, “Ma sono contento per Salvatore che è un grande portiere, un bravo ragazzo e anche mio amico”.

Castellini su Sirigu e il record: “Mi deve offrire una cena”

Lui, Castellini, il record lo raggiunse al termine dell’annata 1976/77, quella in cui “Se avessimo fatto 60 punti su 60, la Juve ne avrebbe fatti 61”, per dirla come Eraldo Pecci. Sirigu, invece, nel bel mezzo di una stagione che sta iniziando a far salire il termometro dell’entusiasmo in casa Torino. Un traguardo comunque da festeggiare, per il portierone granata, ma “se devo omaggiarlo in qualche modo? Al massimo è lui che deve offrirmi una cena, continua un Giaguaro particolarmente sorridente

E sui meriti della solidità difensiva, nessun dubbio: “Sono di Sirigu come della retroguardia: il Toro ha una buona difesa, una buona organizzazione, si vede la mano di Mazzarri. Il portiere da solo non va da nessuna parte”.

Il Giaguaro Castellini sul Torino di Mazzarri: “Europa? Spero di sì!”

Il suo, però, Sirigu lo sta facendo eccome. Non ha fatto eccezione la gara contro il Chievo, nella quale ha fermato Djordjevic ad un passo dalla linea del gol: “Ha raggiunto una grande maturità, è completo: ha un gran fisico, è agile. Poi ha trovato l’ambiente giusto per lui, sono contento che al Toro stia ricevendo questi consensi”. E il posto da titolare in Nazionale se lo meriterebbe? “Le scelte le fa Mancini, certo che c’è un altro grandissimo portiere come Donnarumma. Ma se la può giocare benissimo”.

Sirigu al centro di un Torino quadrato, “che continua a far punti, ed è quello che conta alla fine”, commenta Castellini. Che poi lancia un augurio all’ambiente granata: “Il Toro in Europa? Spero proprio di sì!”.

più nuovi più vecchi
Notificami
Patsala58
Utente
Patsala58

Credo che nessuno possa contestare che Sirigu debba entrare CON PIENO DIRITTO nel novero dei PORTIERI TOP del Toro: con Vieri, Castellini e Marchegiani ci DEVE stare pure lui! Ne abbiamo avuti altri buoni: Sereni, Taibi, Bucci, Terraneo, Martina… e ne dimentico sicuramente qualcuno. Ma Salvatore, di quelli che ricordo… Leggi il resto »

T
Utente
T

Sono lontani i bei tempi in cui entravano in porta anche i palloni scodellati a centro area da Pjanic, con tutta la difesa che si sentiva rassicurata da quella saracinesca umana che difendeva i nostri pali…

Matteo1
Utente
Matteo1

Grande Luciano. Forse il più granata di tutti. Certamente colui che per la maglia ha fatto il sacrificio più grande in assoluto. Neanche Ferrini dovette arrivare a tanto. E’ lui il vero assoluto granata per sempre. Vabbè, poi ci sono pure gli altri, ma stasera va a lui sopra ogni… Leggi il resto »

X