Ferrante: “Gasperini al Toro? La stima c’è, ma serve un progetto importante”

68
Ferrante

Esclusiva / Ferrante fece conoscere Gasperini a Cairo: “Le parti si sono subito piaciute. Problema ambientale? Si supera. Belotti, ora devi dimostrare!”

Dici Toro e pensi (anche) a Marco Ferrante. D’altra parte, un bomber da 125 reti e al quinto posto nella classifica dei marcatori più prolifici di sempre non si può facilmente scordare. Il filo che lega Ferrante, l’attaccante delle corna, al Torino è ormai indissolubile: tanto ha fatto da giocatore, tanto avrebbe voluto fare anche dopo. Non a caso, fu proprio lui a presentare Gasperini a Urbano Cairo, che adesso, con la panchina di Mihajlovic quanto meno in discussione, sta valutando anche il profilo dell’allenatore dell’Atalanta, sempre più in rampa di lancio.

E chi meglio di Ferrante può dirci, a questo punto, quale sia il rapporto tra Gasperini e il presidente del Toro?
Di stima, sicuramente. Anche perché indipendentemente da me che ho fatto da tramite, e possono confermarlo entrambe le parti, è stato un incontro portato avanti in maniera ottimale. Cairo e Gasperini si sono piaciuti: onestamente pensavo che fosse quasi fatta, che ci fossero tutti i presupposti per riuscire a combinare il matrimonio. Ci aspettavamo una risposta già il giorno dopo, ma alla fine la scelta ricadde su Ventura. Lui non aveva problemi ad accettare il Toro, gli avrebbe fatto anzi molto piacere, perché a Torino aveva avuto un trascorso importante nelle giovanili della Juventus.

Ecco, proprio il suo passato bianconero è oggetto di discussione in ambiente granata. Pensa ci possa essere un problema con la piazza?
A mio avviso, il tifoso del Toro è intelligente. Non perché non sia così anche altrove, sia chiaro, ma il problema dell’interscambiabilità delle squadre nella stessa città può essere superato. Basti vedere quello che accade a Milano, o anche proprio a Torino. Per quanto riguarda Gasperini: lui è stato nel settore giovanile bianconero, non lo vedo come un uomo Juve a tutti gli effetti. Anzi, con la sua Atalanta ha di recente fatto parecchio male a loro, perché è un professionista. Ed è questo il punto: ritengo che un tifoso intelligente, se si ritrovasse a tifare per una squadra il cui allenatore fa giocare bene a calcio, vince, valorizza i giovani, fa fare bella figura in Europa League, allora si potrebbe solo leccare le dita.

Ma secondo lei, a Gasperini piacerebbe l’idea di questa nuova sfida?
Lui è un allenatore che ha seminato moltissimo nella sua carriera. E ha anche raccolto. A Genova è stato così, e all’Atalanta pure, nonostante un avvio molto difficile. La forza della società orobica è stata quella di non lasciarsi tentare da un esonero che sembrava vicino, ma di aspettare il lavoro dell’allenatore. Penso, anzi, che a Bergamo abbia raccolto anche più di quello che si potesse immaginare. Per andare a Torino, dovrebbe essergli offerto un progetto davvero ambizioso, che preveda una carta bianca sotto tanti profili. E per progetto importante, parlo di Europa League, che va centrato senza tante parole. Perché non dobbiamo dimenticarci che qualche anno fa ci siamo arrivati non solo grazie ai meriti personali, ma anche al fallimento del Parma. Io spererei di arrivarci sempre con le proprie forze, e con gli attuali risultati ho qualche dubbio. Si mette troppo poco fieno in cascina: speravo in un colpo di coda con l’Atalanta, ma anche lì non ci siamo riusciti. E una squadra che deve ambire a quei risultati, deve essere praticamente insuperabile in casa.

L’aspetto che più colpisce è la mancanza di gol, e l’involuzione di Belotti. Da ex attaccante, cosa dovrebbe fare il Gallo per risollevarsi?
La cosa che si dice sempre a una punta che sta segnando poco, è quella di non cercare il gol con insistenza, perché se quell’attaccante è forte avrà modo di trovarlo nel modo più inaspettato che ci sia. Io però noto che Andrea stia avendo tantissime occasioni: l’anomalia vera è che sta sbagliando tanto, e basta rivedere la gara contro il Carpi di Coppa Italia per capirlo. La verità è che solo lui sa se il problema è solo fisico, o anche mentale.

Secondo lei?
Sicuramente l’infortunio lo ha limitato per un mese. Si perde la condizione e lui deve stare bene fisicamente: la forza fisica è la sua caratteristica migliore, non avendo una tecnica di base elevatissima. Ma Belotti è comunque il primo attaccante che abbiamo in Italia: le chiacchiere stanno quindi a zero, bisogna dimostrare. Anche perché se non segna lui, allora il sogno del Toro andrà infranto, ed è inutile girarci intorno. Falque sta facendo bene ma non garantisce gol con regolarità; Niang e Ljajic segnano anche di meno. Ed è questa la differenza con le altre squadre. Senza gol, l’Europa si fa dura. Al Toro il Gallo serve come il pane.

68 Commenti

  1. Solo leggere di Gasperini mi procura il vomito. Mi interessa poco che sia un gobbo od un ex gobbo….Io non dimenticherò mai la sua arroganza ed il suo disprezzo nelle dichiarazioni a posteriori di quel Toro-Genoa (che ogni tanto mi sogno ancora la notte…) per uno così non c’è e non ci deve essere posto nel Toro…stiamo parlando di un tizio che tutto sommato in carriera non ha vinto una ceppa (manco un torneo di Viareggio….). Ergo “prostituirsi” per un profilo del genere non ne vale la pena…. tutto ha un limite cari fratelli…..

  2. Spakkalagobba a.k.a. Spakkalagobba a.k.a. "Pres, chiedo carta bianca..." "Si accomodi Gasp... A Lei: Scottex, 10 piani di sofferenza"😅😅

    Intervista interessante e, da parte mia, piena di considerazioni condivisibili. Solo che l’accostamento delle parole “progetto… ambizioso” a Cairo fa venire voglia di darsi all’allevamento dei moscerini da diporto 🙄…

  3. Leggendo certi commenti l’unica cosa che penso è che nessuno di voi conosca realmente Gasperini.
    Qui non si tratta di essere un ex gobbo o ex genoano o Robette del genere : Gasperini è quanto di più lontano anni luce esista dal Toro e dallo spirito Toro.
    È gobbo fino al midollo e penso che quando ci spedì in serie B godette il triplo.
    È la cosa più lontana dal granata che ci possa capitare.
    Giustamente qui sopra già osannato, forse perché da diversi come ci reputavamo siamo finiti ad essere diversamente tifosi.

  4. Io credo che il toro dopo questo bienno che ha portato a sperperare diverse risorse senza ottenere di fatto nulla, non possa sbagliare il prossimo allenatore. Il rischio è di tornare a livelli da lotta per la salvezza. Il prossimo allenatore deve essere uno in grado di gestire e accrescere le risorse del Toro, per provate a stabilizzarsi in zona Europa. Non si può sbagliare.

  5. Non so se è una buona scelta.. l’ambiente conta eccome..guardate cosa è successo con Quagliarella e con lo stesso Ventura.. se alla piazza stai sulle palle i momenti difficili , quei momenti che tutti si dovrebbero stringere attorno alla squadra non li passi. Detto questo è un valido allenatore, ma virerei su altri per le succitate questioni. Proverei Maran secondo me pronto al salto..da anni fa buone cose con un Chievo che ha un monte salari sa neopromossa. Poi c’è Guidolin che portava regolarmente l’Udinese in Europa, Udinese che è crollata dopo che lui è andato via. Forse un po’ fragile per l’ambiente. Eviterei Mazzarri, anche se di sicuro sa il fatto suo. . Gasperini comunque, dopo la scelta scellerata di miha sarebbe grasso che cola.

  6. Mi sembra una discussione surreale.
    Gasperini è forte? Sì, è (quasi) unanimemente considerato uno dei migliori allenatori in Italia. Le sue squadre giocano un bel calcio, ha sempre fatto “miracoli” in proporzione ai nomi in rosa, ha “fallito” soltanto all’Inter, ed in questo è in buona compagnia. E allora di cosa parliamo??? Magari venisse Gasperini, ci sarebbe da leccarsi le dita. Anche perchè, mia opinione, la rosa dispone di elementi che non sono affatto scarsi, Manca il direttore d’orchestra, quello sì, e Gasperini sarebbe sicuramente un upgrade.

  7. La mia impressione è che prendere Gasperini sia un po’ come prendere Quagliarella: ti metti in casa uno con sicure doti tecniche ma poco desiderato. Fino a quando fa vedere i risultati la mandi giù e te lo fai piacere, quando i risultati iniziano a mancare, lo cacci a pedate. Io preferirei un allenatore competente e non necessariamente gobbo come Giampaolo, uno granata come Longo o Nicola oppure perché no, una soluzione casalinga come Coppitelli.

  8. Gasperini non credo verrà al Toro. Magari invece ci arriverà Nicola, già cercato sul finire dello scorso campionato ma Davide è persona seria, infatti rifiutò di lasciare il Crotone, avendo un contratto ancora aperto. Adesso sarà più facile.

  9. A me sta sul cazzo che adesso vi vada bene Gasperini. Solo 15 mesi fa era innominabile su questo colonne. Solo 15 mesi fa uno sportivo qualunque, il sottoscritto, non poteva scrivere su questo forum che quando la Juve gioca in Europa va tifata come rapresentante italiana. Sono stato a lungo insultato in proposito, questo forum non è posto per me o per i mimmi & giggi qualunque, questo è un posto per puristi del genere. Questo è un posto per i granata doc tutti di un pezzo e con UNA SOLA parola. Ora, dopo che a causa degli insulti dei vari pluru-nick nel tempo via via trasformatisi in pluri-bannati, son stato costretto alla conversione, mi ritrovo in mezzo ad un sacco di gente animata solo dal pregiudizio che spara sentenze su tutto e tutti, salvo cambiare tranquillamente idea e far finta di niente, senza mai un minimo di autocritica e di vergogna. Allora viva Gasperini e viva la tifoseria più bella del mondo.

  10. Gasp non mi sta simpatico a pelle,il fatto che sia gobbo non mi interessa nulla ha dimostrato di saper far giocare bene squadre con rose non eccelse e questo mi interessa al di la dei risultati,sono stufo di annoiarmi a guardare le partite del Toro,dall’ultimo Ventura a Sinisa

  11. Sa do anche io la mia pontificata.. Per intanto con Nicola libero non mi meraviglierei che se nelle due prossime cicchiamo completamente anche a livello di atteggiamento.. ciao Miha e Nicola fino a fine anno con rinnovo automatico in caso di Europa.. (tanto a fine anno scadono i contratti dei 50 collaboratori dello staff).. Gasperini sarebbe stato da prendere nel post Ventura ma, le scelte erano Pioli o Miha.. detto questo secondo me Gasperini è difficile che arrivi (ma tutto dipende se a fine anno gli vendono tutti o meno e cosa gli promette Cairo).. a me un po’ spiace per miha.. però che involuzione nel gioco.. irreale!

  12. Le prossime due partite saranno ragionevolmente due sconfitte. La Lazio arriva da un lungo tour de Force e il Napoli non sta benissimo. I 3 punti potrebbero bastare ad entrambe… Senza necessità di umiliarci. Poi la Spal…una sconfitta non probabile ma possibile sarebbe esiziale per Sinisa xche Cairo, pur a malincuore , non avrebbe più scuse per non esonerarlo. I risultati della squadra saranno più o meno gli stessi ma se non altro cambieranno gli argomenti sul forum.

        • era per dire che è mai possibile che qui ogni pronostico di qualunque genere per voi sia sempre e solo negativo? e il motivo per il quale poi lo fate è che e ve lo ricordo, il fallimento sportivo del toro(per quanto possa non piacervi) darebbe ragione ad ogni vostra tesi o almeno cosi credete….. ripeto perchè ogni commento su “domani” in questo forum è una tragedia??…io non lo so che faremo con lazio e napoli…. sono piu forti, ma come hai detto la palla è rotonda e cmq noi gente di qualità ne abbiamo.. basterebbe imbroccare la partita con la mentalità giusta.. basterebbe che adem si decidesse a cebntrale la porta su punizione, cosa che sa ampiamente fare.. per assurdo con una grande, dove non siamo obbliogati a costruire abbiamo più possibilità secondo me… vedremo….

          • Io pensavo che avremmo fatto un punto forse…ne abbiamo fatti 2. In realtà arrivare decimi o dodicesimi cambia nulla. Il punto è che non voglio più sentir parlare di Sinisa, per me colpevole di aver fatto da palo al Presidente manlevandolo da tutto. Che arrivi chiunque… In B non dovremmo andare.

          • ok io non voglio piu sinisa perchè lo ritengo un allenatore scarso e incompetente , pur avendo motivi diversi abbiamo un obiettivo comune.

  13. Lasciamo stare Gasperini, Guidolin, Reja, Mazzari e tutti gli altri. La cosa che mi preoccupa in questi giorni e’ che tutte le colpe di questa situazione stanno piano piano passando su Belotti (vedi Graziani, Ferrante ed altri) il che non e’ giusto e creera’ nel ragazzo ancora piu’ difficolta’ a riprendersi. Belotti quest’anno sicuramente si e’ ingolfato e non e’ neanche l’ombra del giocatore dell’anno scorso ma per quello che ha dato finora credo che abbia meritato piena fiducia e in questo difficile momento bisogna dargli il massimo sostegno. Dall’altra parte, forse inconsciamente, si sta dando un alibi al vero colpevole di questo disastro di gioco. La cosa non mi piace per niente, non dico che l’allenatore debba venir esonerato (anche se non avrei nulla in contrario) ma tutti devono prendersi le proprie responsabilita’.

    • Tra l’altro secondo me è un problema proprio fisico. A chi dice che non si impegna vorrei far notare che anche in Nazionale dove si giocava il Mondiale a cui teneva tantissimo non ha toccato boccia. Io penso che sia un giocatore alla Vieri o alla Toni, per fare un esempio, che al 100% della forma erano capaci di esibire una notevole tecnica, se invece limitati da infortuni si trasformavano in paracarri. E comunque il Gallo, nel secondo tempo con l’Atalanta l’ho visto proprio bene

  14. Il problema di Gasperini non è tanto il passato gobbo quanto la vergogna con il genoa e la rissa seguente. Però noi veniamo da Ventura che ci disprezzava e da sinisa la banderuola razzista, quindi sarebbe comunque un passo avanti. Si continua però a dimenticare un piccolo particolare, che fino a quando il presidente rimane il cavaliere può venire anche Josè Mourinho. Non vedo l’ora di essere smentito.

    • In fondo Gasperini si giocava l’accesso alle coppw con la sua squadra. Piu onesto impegnarsi alla morte che fare certi biscotti lontani anni luce dalla ns onestà ed onore (vedi toro genoa con Ventura, toro Reggina 1-2, toro bologna 1-1 e altre che mi sfuggono)

  15. Oggi come oggi non credo che Gasperini sia interessato al Toro.
    L’Atalanta gioca in Europa League e sta facendo un campionato similare al nostro. Poi lì credono tutti in lui.
    Qui invece sarebbe in discussione prima ancora di cominciare.
    Non conviene né a noi né a lui.
    Ed è proprio un peccato perché il soggetto è davvero bravo.
    Ma checché ne dica Ferrante ci sono molti tifosi del Toro che non sono per niente ragionevoli. Molti!

  16. Si dai Gasperini…vieni qui da noi ti prego…il tuo passato gobbo non conta ma dobbiamo ancora ringraziarti per il 24/05/2009! La partita della vita…la rissa successiva…tu che “sprizzavi” di felicità insieme ai tuoi tifosi…e tutto questo dopo aver tranquillamente “biscottato” con Chievo e Bologna…

  17. Gasperini al toro? Impossibile. Ha incontrato di quasi due milioni con l’Atalanta fino al 2020. Lavorancon gente seria, con ragazzi giovani che vengono da un vivaio fortissimo. Giocherà in un impianto di proprietà. Perché dovrebbe venire al toro? Per il blasone? Ma se oggi valiamo meno di un Chievo qualunque e abbiamo una società impresentabile, che sul mercato fa e disfa senza costrutto, ma solo come progetto quello del tornaconto del padrone? Il nostro prossimo allenatore sarà uno fra Nicola, Longo o mazzarri. Niente di speciale. Puoi metterci chi vuoi ad allenare il toro ma i risultati saranno sempre gli stessi con un ds come Petrachi, da cacciare assolutamente e con un presidente come cairetto. Saluti e buona gg

    • le tue sentenze miva sono sempre interessanti..e dire che non impari mai a cominciare da belotti venduto già dal primo giorno di mercato, a sirigu che non sarebbe mai arrivato ecc ecc ….prendi i 10 argomenti futuri del toro possibili e spari la tua verità che di norma è sempre catastrofica… poi nel mucchio ne becchi qualcuna e su quelle triti e ritriti….. quelle che invece come nostradamus moderno floppi alla grande le fai passare in cavalleria…. mi chiedo e lo dico solo per curiosità, ma non ti sei stufato di leggere la palla di cristallo…..???ma chissà che cazzo ne sai tu di cosa farà gasperini, perchè e come…. per altro a gasperini hanno venduto dopo un anno : gagliardini(a gennaio), conti, kessie, caldara e spinazzola per giugno(wow che progettone), sta facendo rendere lui giocatori semi sconosciuti se no avrebbe una rosa da salvezza tranquilla, salvezza tranquilla che è sempre stata la dimensione dell’atalanta prima di questo biennio… biennio che coincide con la sua panchina.. ahhh questa atalanta che società modello…mi chiedo : ma dal momento che l’atalanta è sempre stata ripeto da salvezza tranquilla è piu importante l’atalanta per gasperini o gasperini per l’atalanta? chissà…
      Negli ultimi 5 anni in seria A i punti fatti da Atalanta e Torino sono stati :
      Torino 229
      Atalanta 224(e considera che sono con l’exploit dello scorso anno ci hanno dato 19 punti)
      da quando siamo tornati stabilmnete in serie A l’atalanta è arrivata in campionato : 15,11,17,13 poi arriva gasperini e arrivano 4 , vendono(alcuni subito altri a giungo) quasi tutti i giocatori importanti che hanno portato a quel risultato , oggi sono 10 a pari punti con noi….. ah l’atalanta che società, che squadra, che esempio!!!!

        • il Toro di cairo prima dell’ultima salita in seria A era un disastro nessuno può dire il contrario e lui stesso lo sostiene senza se e e ma… ma dall’avvento di ventura che cmq è servito allo scopo siamo saliti in serie A, abbiamo faticato un pò e poi ci siamo stabilizzati in un limbo infruttuoso che è lontano dalla zona retrocessione (cosa che chiuqnue auspicava) ma mai abbastanza su da dare soddisfazioni.. ripeto lo stesso cairo ha sempre ammesso la sequenza di disastrose decisioni che lo hanno caratterizzato fino all’avvento di ventura…. ed è per altro sotto gli occhi di tutti che la crescita sia stata fatta proprio da quel momento.. che poi non sia quello che vogliamo, che si poteva fare di piu e meglio concordiamo tutti….x altro ti risulta che l’atalanta sia fallita come noi?!?!?

          • La Fiore è fallita come noi, facciamo due confronti dallo stesso campionato? Cairetto ne uscirebbe maluccio in quanto a piazzamenti finali. E sono buono a nn nominare il Napoli…piazza non paragonabile, e nemmeno presidente!

          • sai cos’è? è che fiore, Toro, Samp, mi fermo qui per non dilungarmi hanno come obiettivo possibile un piazzamento onorevole dietro chi prende di diritti molto di piu e ha fatturati doppi e tripli…. ora considerando che il piazzamento possibile onorevole è diciamo intorno al 6-7 posto possono accadere una serie di cose : fai di piu imbroccando la stagione, il giocatore , l’allenatore e siamo nei casi per esempio dell’atalanta lo scorso anno…. fai di piu perchè magari le grandi steccano vedi disastri di milan e inter…… fai il tuo arrivi tra il 6-7 posto facendo una stagione nelle tue potenzialità…. ma è anche molto facile fare 8-9-10 basta steccare qualcosa.. basta per esempio che la tua punte principe stecchi l’annata cosa accaduta fino ad oggi a Belotti….o il tuo allenatore si dimostri non un buon allenatore vedi miha…..Il toro di cairo avrebbe dovuto in un tempo medio breve stabilizzarsi intorno a quel livello, ma Cairo ne ha davvero fatte parecchie negli anni passati…l’pavvento di ventura ha portato invece il Toro in 6 anni ad avere le oggettive potenzialità per stabilizzarsi in quella posizione… in 5 anni di A ormai siamo ampiamente in grado di stare li a ridosso delle prime…. il problem è che siamo anche in quel caso arrivati fattuirati e diritti tv alla mano al nostro limite, quindi non è poi cosi difficile steccare…. quest’anno mi sarei aspettato di essere li e in realtà non ci siamo poi tanto lontani….ma ci sono troppe cose che non funzionano… tra cui l’allenatore…ripeto il nostro piazzamento possibile è tra il 6-7 posto quando hai questo come obiettivo possibile è facilissimo essere 8-9 molto meno facile essere 4-5.. questo per dire che la Lazio per esempio si è mossa benissimo e ad onor del vero loro si dimostrano ben superiori a noi… la viola ha fatto meglio di noi vero, ma la situazione da quelle parti oggi non è il massimo….

          • Dopo 10 anni davanti a noi..
            Ma stanno ripartendo, mentre noi stiamo annaspando senza gioco ne impegno.

  18. Difficilmente ho letto un’intervista di un ex giocatore e ne ho apprezzato i contenuti al 100%…. in questo caso direi che invece mi ci ritrovo….. pur con tutte le difficoltà del caso, con Belotti anche all’80% rispetto allo scorso anno avremmo probabilmnete un’altra classifica… ciò non toglie che è da capire se la mancanza di gol sia imputabile solo al giocatore… contro il carpi si, ne ha sbagliati almeno 2 incredibili, ma per il resto in seria fino a qui occasioni sprecate ne vedo ben poche….. di sicuro il gallo sembra non esserci o fisicamente o con la testa.. non è quasi mai dove dovrebbe essere ovvero al centro dell’area a smarcarsi bene per fare gol…ripeto la causa non la so…… sull’intellogenza del tifoso del Toro però temo di non essere allineato con Ferrante … a me personalmente che un giocatore arrivi dalla juve o un allenatore arrivi dalla juve a meno che non sia completamente indigesto non frega una mazza : esempi ? chiellini non lo vorrei mai vedere al toro, ma che ne so un paio di anni fa avessimo preso marchisio non avrei avuto niente da dire…bonucci? mai al Toro, ho apprezzato molto il siparietto per la storia del figlio che dimostra sicuramente intelligenza, ma bonucci proprio no al Toro…. su Gasperini : se guardiamo quanto sta facendo a Bergamo di sicuro è superirore anni luce a mihailovic anche perchè a mio avviso ha una rosa inferiore che rende tre volte di piu…. quindi nel caso, ben venga…sul progetto? io non cerco alibi per nessuno, ma per me quest’anno la rosa e il mercato era da zona EL : Sirigu, nkoulu,rincon,ansaldi,lyanco,burdisso andavano a risanare i problemi dello scorso anno e cosi è stato….ad oggi per me le colpe sono tutte dell’allenatore…. ma sono opinioni…

  19. Noto con molto piacere che Marco legge i nostri commenti: è da tempo immemore che alcuni di noi sostengono questo se braccino dovesse ingaggiare Gasperini. Un progetto serio quinquennale e senza proclami “portasfiga”. Allora si che sarebbe fattibile, anche perchè la bravura del tecnico di Grugliasco è indiscutibile.

  20. Ecco , Gasp sarebbe finalmente un allenatore preparato e competente , al contrario di Spacobotilia , che è un incredibile zuccone . E non vorrei sentire parlare di precedenti gobbi . Purtroppo questa nostra ritrosia ad annoverare atleti ed allenatore di provenienza ladresca sta diventando un nostro limite . Dopo 5 anni del tagliagole lampadato e quasi 2 del serbo , l’avvento di un tecnico preparato sarebbe grasso che cola ( perché non ci siamo scandalizzati con l’avvento di Rincon e Molinaro ??? )