Ti aspetti Verdi, spunta Berenguer: quell'esultanza non va condannata - Toro.it

Ti aspetti Verdi, spunta Berenguer: quell’esultanza non va condannata

di Ivana Crocifisso - 10 Novembre 2019

Mani alle orecchie per lo spagnolo del Torino, Alejandro Berenguer, dopo il quarto gol: due reti fondamentali in un momento complicato

Segna e porta le mani alle orecchie. Aspetta cori e applausi, si toglie qualche sassolino dalle scarpe. Ed è un’esultanza che va compresa, se necessario anche perdonata. Di sicuro va presa per il verso giusto. L’esultanza di Berenguer è quella di un ragazzo che troppo spesso ha goduto di poca considerazione ma che invece il suo allenatore è riuscito a far rendere nel modo giusto. E così nel pomeriggio di Brescia, nella partita in cui il Toro avrebbe potuto vedere i fantasmi e che avrebbe potuto condizionare il futuro di Mazzarri, la stessa in cui ti aspetti che finalmente esploda Simone Verdi, spunta lui, Alejandro Berenguer. E segna il terzo gol nel momento più complicato.

Chi non ha visto la partita faticherà forse a credere che il Toro, avanti di due gol e con l’uomo in più, stava rischiando di bruciare un enorme vantaggio, anche psicologico, per la convinzione di averla portata già a casa. E allora ecco arrivare il ragazzo di Pamplona. Segna il gol del 3-0 come se fosse la cosa più facile del mondo, corre verso la porta e insacca la palla del 4-0 prendendosi la scena e ripagando la fiducia di Mazzarri che gli aveva concesso uno spezzone richiamando in panchina un Verdi ancora a secco. Il gol a Parma contro l’Atalanta nella precedente (fino a ieri anche l’unica) vittoria esterna, la doppietta al Rigamonti. A piccoli passi e senza far troppo rumore, ad oggi potrebbe anche mandare in panchina 25 milioni.

99 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ToroTo
ToroTo
10 mesi fa

Perdonare, giudicare, criticare, obiettare. Il lavoro del tifoso ormai è quello di un prevosto di campagna. Presto passeremo alle confessioni e alle assoluzioni da tutti i peccati, ma solo dopo lunga penitenza. In realtà se Berenguer facesse una quindicina di gol, anche il più feroce moralizzatore frustrato dalla vita, che… Leggi il resto »

10genà
10genà
10 mesi fa

giusto, i “fuoriclasse” come Lui non gradiscono le critiche immeritate….N’auta vota buta le man an tal cul, picio.

sofferenza (Ventura umiliato, godimento consolidato)
sofferenza (Ventura umiliato, godimento consolidato)
10 mesi fa

Invece sei condannato. Stessa fine dei Padelli e dei Vives. I buonisti oltraggiotremendisti correranno in tuo soccorso.