Mazzarri dà la scossa e ringrazia…i pupilli di Mihajlovic

228
CAMPO, 6.1.18, Torino, Stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-BOLOGNA, nella foto: Lorenzo De Silvestri esulta dopo il gol 1-0

La vittoria del Torino con il Bologna accontenta tutti: De Silvestri e Niang protagonisti, chissà cosa ne pensa il loro ex tecnico, che li ha sponsorizzati…

I tattici hanno visto la mano di Mazzarri, gli ottimisti pregustano già i match del giovedì in Europa League mentre tutti gli altri si dividono tra chi rimpiange Mihajlovic e chi semplicemente vuole aspettare le prossime partite per esprimere un giudizio sul nuovo allenatore. Quel che accontenta tutti è la vittoria netta su un Bologna completamente dimesso, una vittoria che in casa (in campionato) mancava da oltre due mesi – l’ultima volta è accaduto in Torino-Cagliari, la partita che arrivava subito dopo la “crisi fiorentina” dell’ex allenatore granata – e che ha restituito alla squadra gli applausi che da tempo erano diventati fischi.

Presto per giudicare questa ‘nuova’ squadra, anche se di partite come quella di ieri, con avversarie assolutamente alla portata, il Toro ne ha pareggiate moltissime (Verona, Crotone e Spal, per citarne solo alcune) perdendo punti preziosi. Presto per giudicare l’allenatore, che ha scelto saggiamente di non stravolgere la squadra del suo predecessore, avendo avuto un paio di allenamenti a disposizione. Presto per capire se la squadra di ieri, tutta corsa e grinta, attenta in difesa e trascinata da un Niang trasformato, abbia davvero cambiato marcia, definitivamente. Non si può negare tuttavia che la vittoria contro la squadra di Donadoni abbia riacceso la speranza, la consapevolezza e la voglia di credere sul serio all’Europa League, nonostante Mazzarri – a differenza del suo predecessore – abbia per il momento scelto di aspettare di conoscere meglio il Toro ereditato prima di sbilanciarsi sull’obiettivo. Non è ancora tardi per rimediare ed intervenire, rimescolare, acquistare, cambiare e provare a fare quello per cui Mazzarri è arrivato, ossia far meglio di Mihajlovic. E quindi andare in Europa, senza bisogno di troppi giri di parole. Nel frattempo i pupilli del serbo, De Silvestri e Niang, sono stati i protagonisti – ironia del destino – del successo del Grande Torino. Chissà cosa ne pensa il loro ex allenatore…

228 Commenti

  1. Viaggiatore, l’unico acquisto serio e di prospettiva che ha fatto Cairo in 13 anni a gennaio è stato il primo anno con l’attaccante dell’Arezzo, il risultato finale lo conosci, per il resto scommesse o bolliti, qualcuna vinta (se non erro D’Ambrosio e Maxi), mole altre perse e non sto qui a dilungarmi, per tutti ricordo l’anno che eravamo in ELe servivano centrocampisti. Non mi aspetto nulla tanto c’e Mazzarri.

  2. Rimini, la Var come hai detto giustamente non serve a nulla, perché il problema resta l’interpretazione, stretta figlia della discrezionalità di chi fa quelle scelte sempre e solo in funzione della carriera. Con Collina potrei forse credere in qualcosa di leggermente diverso, ma non credo che tornerà in Italia, come non credo che Tommasi se candidato o auto candidato riesca a vincere le elezioni; tanto rumore per nulla, ma alla fine sempre e solo il potere dei soldi decide vita e morte di ciascuno. Sulla partita di ieri, i giocatori dovevano dimostrare qualcosa, perché il re era nudo; questo dimostra solo che sono stati trattati fin troppo bene, ma finché tolleri che un tuo giocatore si faccia consegnare in quello che è stato uno dei templi del calcio una Ferrari, beh peste ti colga; d’altra parte il suo declino era cominciato, come qualcuno ha giustamente ricordato, con i 3 cambi nell’unico Derby giocato per 80 minuti alla pari dopo secoli. Ero fiducioso, ma i suoi silenzi dopo le campagne acquisti, soprattutto quello dopo l’ultimo inverno hanno certificato la sua complicità in cambio di un lauto stipendio, ha avuto la ricompensa che meritava dal suo datore di lavoro e non tanto per il licenziamento (è il loro rischio), quanto per non essere stato difeso dopo tutte le frasi razziste che si è beccato nel merda stadium, quando oggi trovano spazio in ogni dove quelle di Cagliari verso Matuidi. Certificati Cairo eMiha in un solo colpo. Mazzarri almeno ha messo già in chiaro i patti stabiliti con Cairo alla firma del contratto “Di mercato non parlo se non in seduta riservata con pres. e ds, mai in pubblico”, perfetto il suo aziendalismo. Io ripeto mi aspetto di vincere quelle partite tirate e in equilibrio che noi abbiamo sempre e solo al massimo pareggiato.

  3. @claudio sala,

    fai bene ha ricordare che le valutazioni nel calcio sono esponenzialmente funzione del risultato.

    Persa quanti punti in meno avrebbero i gobbi se la VAR fosse stata usata “onestamente” come a inizio campionato.
    E pensa quante critiche e quanti problemi avrebbe allegri a giustificare quei punti in meno, magari senza quei 6-7 punti sarebbe in discussione pure lui…

    Tuttavia la partita di ieri aveva una tensione emotiva e una carica molto speciale, vedremo nelle prossime partite se è stato un caso e se sarà il nuovo corso.

  4. Cairo ha preso Mazzarri soprattutto per rivalutare i suoi investimenti e non farne altri a gennaio.
    Sono pronto a giocarmi cifre importanti (e non scherzo, lo farei sul serio se qualcuno se la sentisse) sul fatto che Cairo a gennaio non spenderà più dei soliti 2-3 milioni (a stare molto molto larghi)nonostante avrebbe tutta la dispobilità economica per poter correggere gli errori del mercato estivo.
    Il resto saranno scambi di figurine (o di mezze figure).
    Invidio chi ancora pensa di poter parlare di mercato : L’arrivo di un nuovo allenatore, per me, è la pietra tombale su ogni operazione di mercato di un certo peso.

  5. Fado, perfetto la differenza l’ha fatta il rigore sbagliato nei soliti 10 minuti confusi di inizio ripresa, poi il resto è stata farina del sacco dell’ex mister, compresa la corsa sottolineata dai più e che seguiva all’impegno di 2 giorni prima: se la squadra non fosse stata preparata decentemente avrebbe accusato la fatica alla lunga, visto che in campo c’erano gli stessi giocatori. Di certo in un allenamento e in una rifinitura, perché di questo si è trattato, Mazzarri non poteva incidere in nulla se non in qualche accorgimento semplice e di facile apprendimento, ma se il rigore fosse entrato avremmo probabilmente parlato di un’altra partita, come avremmo fatto se Niang avesse pareggiato a Firenze o avesse pareggiato con i gobbi; da sempre il calcio è fatto di episodi. Non ho parlato certo io se non sbaglio di “giocatori frastornati”. Il principio del lavoro di Mazzarri si vedrà dopo la sosta, e il suo valore si vedrà in quelle partite combattute che in 16 mesi di Miha il Toro purtroppo non ha mai portato a casa se non era sopra di almeno 2. Ecco da quante partite vinceremo 1-0 si potrà capire dove possiamo arrivare con i 15/16 elementi validi della rosa ( per tali intendo quelli almeno non plurinfortunati: noi uno come Callejon o Zanetti ce lo sogniamo).

  6. Più le parole di Cairo (d’estate disse che il mercato era chiuso e 24 ore dopo prese Rincon e N’Koulou) mi ha stupito la durezza delle parole di Rampanti su Miha: pare quasi che si sia voluto togliere dei sassolini dalle scarpe. A tratti cattivo.

  7. Ho letto su TN di Cairo e mi sembra di capire che se arriverà qualcuno difficilmente sarà un Inler o Zuniga (“Il mercato? Vediamo, ma sicuramente non agiremo tanto per fare, valuteremo con attenzione, soprattutto in prospettiva”). Sul modulo non esclude il 4-3-3 a priori ma sarà Mazzarri a decidere…

  8. Inler su 17 partite ne ha giocate 11
    è partito 7 volte titolare,
    4 volte subentrato dalla panchina
    5 volte in panca senza entrare
    1 volta infortunato

    i: 7, Entrato: 4, Panchina: 5, Squalificato: 0, Infortunato: 1

  9. @mimmo,
    ovviamente era uno scherzo, tieni pure la foto!
    Per il dopo GPV, non sono riuscito “psicologicamente” ad accettare l’idea di un Gasperini (aimè riconosco che bravissimo) ma forse ha fatto bene andare alla DEA, secondo me da noi pur bravo che sia, ho dubbi che poteva rendere uguale per molti fattori.
    Io avrei preso un Guidolin, ma all’arrivo di Mihajlovic, ho colto nella sua scelta, la voglia di Cairo di alzare un po’ il tiro. non arrivava solo dal Milan, era anche un allenatore “offensivista”, non diciamo proprio zemaniano, ma quasi..
    L’arrivo di Mazzarri è certamente un passo indietro a livello di offensivo, non vedremo più di due punti.
    Ma il nome, comunque è sempre importante (Napoli e Inter), quindi felice per la scelta.
    Tuttavia, ieri ho scritto un lungo post sulla partita di ieri, che so che non condividi..
    Ma dopo la partita di ieri, le reazioni in campo ecc, mi lascia pensare che Mihajlovic in realtà sullo SPIRITO di GRUPPO, aveva lavorato bene e spero che Mazzarri non dilapidi questo valore (come fece allegri dopo conte).
    Con accorgimenti tattici, talvolta molto piccoli, si possono ottenere risultati molto diversi a parità di addendi.
    e qua ce quello che dici Tu!..
    Mazzarri in 48ora non può aver cambiato lo spirito della squadra e ieri al netto di un bologna scadente, lo spirito era quello vincente..

  10. @1906, scommesse possono essere stati i due citati, Ansaldi, se recupera, lo stesso Obi, potrebbe magari Avelar, coi suoi limiti eh; non si sa con certezza ma si puo’ scommettere…..ma CARLAOOOOO, AJETIIIIII, VASODIFIORIIIII……ma almeno guarda a come li danno i bookmakers.

  11. Rimini ho sottolineato più volte che la squadra era con Miha ma questo aggrava ancor di più il fatto che non riuscisse a farla rendere. Inler va per i 34, l’ho perso di vista e non so dirti in che condizioni è. A guardare le sue presenze tra lo scorso anno e questo pare giochi poco ma, ripeto, non so perché e cioè se infortunato o semplicemente in declino.

  12. Sirigu e Hart, entrambi al top io mi tengo Sirigu. Sinceramente non pensavo potesse ritornare in breve tempo un ottimo portiere. Per questi e N´Koulou dovremmo dare un buffetto sulla spalla a petracchio. Un calcio in culo quando va a Cipro eh.

  13. @ mimmo,

    …dimenticavo!
    Sei un attento osservatore e non dovrebbe sfuggirti un aspetto importante..
    Mihajlovic se né andato, ma la squadra era indubbiamente con lui, anzi, devo dire che ben poche volte ricordo un esonero, dove il nuovo Mister fa dichiarazioni tipo quelle fatte da Mazzarri sul legame della squadra, e quelle di molti giocatori, normalmente vengono usate frasi più di circostanza e meno interpersonali…

    Quindi Mazzarri, farà quello che ha fatto Mihajlovic al suo arrivo e prima di lui fece GPV.
    Ossia, inserirà elementi a lui non solo NOTI e FEDELI, ma anche capaci di dare un SEGNO alla sua GESTIONE e trainare il resto del gruppo.
    Poi dovrà eliminare quelli che volenti o dolenti non si adegueranno al nuovo corso.

    I cambi panchina portato inevitabilmente anche questo, trascorse più di 48 ore..

    personalmente, considererei un SUPER ALLENATORE chi esce da questa dinamica e plasma chi già c’è magari prendendo il meglio del materiale ricevuto in eredità, ma fino ad ora nessuno ha fatto eccezione, quindi ci spero poco.
    Quindi chi saranno i FEDELISSIMI necessari al nuovo corso ?
    Maggio spero xrio di no. Inler, è un nome che potrebbe piacermi, ma dacci qualche dettagli sulla sua condizione attuale.

    Grazie!

  14. Padelli, se non ricordo male, qualche rigore l’ha parato. Tutto sommato neanche lo consideravo così “accio”, anche se Sirigu rispetto a lui sembra di un altro pianeta. Rimarrà nei nostri ricordi per quel gollazzo che ci fece contro l’Empoli. Mi fece rimanere a bocca aperta.

  15. Rimini non mi esalto certo per una vittoria che, di solito, dopo un esonero è quasi scontata. Era fredda statistica che però un valore ce l’ha e qualcosa ci dice. Differenze ne ho viste e le scrissi subito dopo la gara. Le statistiche confermano quel che ho visto ma, ripeto, resta pur sempre una singola gara e non mi farà certo cantar vittoria. Il nostro tallone d’Achille è stata la continuità perché anche con Miha abbiamo giocato bene (poche volte ma è capitato). Ora mi aspetto proprio questa verifica prima di affermare che abbiamo svoltato. Per ora prendo atto di ciò.che ieri il campo ha evidenziato e i numeri confermato. P.S. Mazzarri era il mio preferito per il dopo Ventura. Non sono scaramantico e pertanto consentimi di tenere questa foto 😉

  16. Eh beh @RDS era ora che i nostri portieri parassero anche un rigore (2 in 15 gg). Prima manco un po’ di suspence quando davano il rigore contro. I compagni dei vari padelli e hurt erano gia’ a meta’ campo.

  17. ciao @mimmo,

    quando più sotto dici che Mihajlovic ha avuto carta bianca negli acquisti non sono tanto d’accordo.
    Forse lo ha avuto nello smontare (lo smontaggio non costa nulla).

    Ti ricordo che il primo anno, quando il Mister chiedeva Kucka, Castro, Rincon, il presidentissimo, nelle sembianze del fedelissimo DS, gli prendeva Gustafson, Tacksidis e Lukic (forse segnalato dal Serbo) e solo il 31 Agosto gli è arrivò Valdifiori, che alla luce dei fatti non era certo una sua scelta.

    Nel secondo, è stato fatto lo scambio Benassi , Rincon certamente farina del suo sacco (ma a plusvalenza pro Cairo) e ti ricordo che NIANG arrivò solo il 31 Agosto e in cambio comunque della dipartita di Zappacosta (operazione sempre a plusvalenza complessiva Pro Cairo)…solo quando dopo un paio di esordi di Berenguer , lo stesso venne ritenuto un non Titolare–

    Poi avrei qualcosina da dire pure sul caso Maksimovic.
    Ma la visto che abbiamo di fatto rifilato un pacco al napoli, possiamo chiuderla felicemente cosi!

    Da Giugno in poi capiremo il raggio di azione dato al nuovo Mister, fino ad allora saranno solo Chiacchiere…

    Per considerazioni tecniche più precise io aspetterei di vedere il derby, che quest’anno arriva presto..

  18. Onestamente, io il Toro l’ho visto bene anche contro i Genoa. Lì è mancato il gol, certo (Perin è stato più bravo di Mirante), però si vedeva che la squadra fosse più concentrata e combattiva del solito, riuscendo ad evitare anche i soliti svarioni difensivi. Ieri è arrivato il gol. Bene. Ma prima, se si riguarda la partita, in fase di impostazione aveva regnato la confusione totale. Non si riusciva a fare più di due passaggi di fila. Una serie infinita di errori di base che una squadra di serie A non dovrebbe fare. Questo per dire che è comunque troppo presto per affermare che la vittoria sia figlia delle scelte di Mazzarri.

  19. Petacchi magari a Cairo non ha detto di buttarli nel cesso. Gli ha detto che non fanno parte del progetto base. Io credo ad esempio che Acquah piedi di ghisa lo vorrà usare eh. Non pretendera’ lanci millimetrici però.

  20. Che c’entra Vanni? La partita è andata così. Sicuramente se avessimo avuto contro una squadra più forte sarebbe stato diverso. Ho scelto proprio per questo la gara contro il Genoa (che più o meno vale il Bologna) per il paragone e non l’ultima contro i gobbi.

  21. Leggevo il punto tattico su TN (anche li ne sparano eh) e non mi ci trovavo. Parlano di squadra più alta e terzini più offensivi😂😂😂😂.
    Sul sito della lega ci sono le statistiche del match e chi ne ha voglia e piacere può apprezzare le prime differenze rispetto al 433 di Miha contro il Genoa. Baricentro più basso di 2 metri mediamente, squadra più stretta di quasi 4 metri in media e più lunga di poco meno di 3, minor utilizzo fasce per il gioco con i terzini mediamente più bassi. Ciò ha comportato un possesso palla del 62% (55 col Genoa) ma a differenza della gara precedente lo si è avuto principalmente nella nostra metà campo (54 a 48) a testimonianza del fatto che si è provato a ragionare invece di buttare palla ai singoli alla cazzo di cane (13 passaggi sbagliati contro i 46 della gara contro il Genoa) sperando nella giocata individuale (36 palle perse a 67). Questo dato è confermato anche dalla distanza complessiva percorsa dalla squadra (109.733 km a 105.818) segno di come i movimenti senza palla siano aumentati a beneficio di una manovra corale e non più individuale. Risultato: 3 gol fatti, zero subiti e dominio pressoché totale.

  22. Comunque le parole di Cairo lasciano spazio a pochi dubbi, qualcosa potrebbe spendere ma solo per prospetti giovani plusvalenziabili. Questo credo escluda Okaka e capoue. Forse inler o zuniga(che nessuno sa dove sia da settembre) sono fattibili se si possono prendere a un tozzo di pane altrimenti nada

  23. Impossibile dire cosa serve..cosa fare sul mercato probabilmente ora non lo sa nemmeno Mazzarri. Forse davvero andava preso già dopo la viola.. serve tempo per conoscere i giocatori e capire che modulo usare…potrebbe servire un centrale un terzino o un centrocampista a seconda del modulo. In ogni caso mi sembra di escludere un attaccante, sia per la quantità è qualità di quelli presenti in rosa, già anche troppi per il gioco di Mazzarri

  24. Vista l’abbondanza di esterni proverei Berenguer terzino e Boye in un centrocampo a 4 con Rincon-Baselli,Obi/Aquah.In estate punterei fisso Freuler,l’Atalanta ha fatto Bingo con Cornelius-De Roon e lo stesso Freuler.Chi sa lavorare porta questi risultati.Vero,pres?

  25. Anche Barreca e Ansaldi non li considera indispensabili, probabilmente troppi problemi fisici. D’altra parte che Ansaldi non fosse più fisicamente al 100% mi sembra logico, Spalletti non dava via lui integro per tenersi il giapu o Santon.

  26. Gohan Inler 33- Juan Jesus 26- Antenucci (abbastanza) e come mercato di Gennaio mi accontenterei.Antenucci ha sempre segnato,non guadagna come Pazzini,e al Toro ha goduto!Credo sarebbe motivatissimo.FVCG

  27. Zuniga non sanno nemmeno più chi è i colombiani; saranno 3 anni o 4 che manco è convocato. Quelli non indispensabili x Walter sono: Molinaro, Desi, Baselli, Gustavo, Lukic, Obi, Berenguer, Boye e Sadiq. In difesa vorrebbe un terzo x non mettere Burdisso e a metà quel giocatore avuto al Watford. Davanti Okaka di riserva o subentrante. Il resto va ma a questo punto diventa palla di Cairo e petracchio ma non a Cipro.

  28. Mandrogno é sempre un piacere leggerti. Scrivere qua sopra che a me piaceva miha dimostra 1) che non hai mai letto i miei commenti in 5 anni 2) che non hai capito il senso del commento. Fai così non mi considerare e io non considero te.

  29. comunque se si deve scherzare ok, ma se dobbiamo parlare seriamente, zugina ranocchia inler non li voglio sentire nominare neanche per scherzo, passi laxalt passi jesus christ susperstar, mi sta bene anche uno come okaka (sempre che non faccia il coglione come faceva a genova con la doria).

  30. Ma infatti avercene di Ljajic attuale. Certo che x farlo rendere lo devi mettere libero a metà a servire e fare giocate. Quello di coccio pero voleva farlo rendere si ma con sti laterali del cazzo che abbiamo. Proprio di coccio. Risultato, i bidoni sempre in affanno e si vede (se non è uno è l’altro ma rigori sempre) ed il Gallo e Ljajic a guardarsi in faccia con la palla a km.

  31. non siamo del tutto una squadra di merda se si conta belotti, il niang di ieri, ljajic, falque, ansaldi, il de silvestri di ieri, edera etcc, ma c’è della gente che in maglia granata non vorrei più vederla neanche come riserve.

  32. Io dico che con 1 ritocco o 2, tolti certi pesi o sogni inutili, e fatti giocare i buoni al meglio abbiamo una squadra da medio/alta classifica…..senza infortuni, se no tocca vedere sempre i soliti bolliti/scarsi.

  33. Si parla addirittura di 3-4-3 che se è puro secondo me funzionerà relativamente male , con Iago a dx , Belotti (Okaka) e Ljajic (Niang) a sx. Ne Ljajic ne Niang sono esterni alti . Bah vedremo, in ogni caso difesa a 3 con N’Koulou – Lyanco e Burdisso e non si vedono nei desiderata De Silvestri, Molinaro, Baselli, Berenguer, Boye, Acquah, Obi, Barreca, Ansaldi.
    Va beh meno male che Wooolter non da retta ai talebani x Ljajic.

  34. Vanni per me è molto più semplice la cosa: Cairo e Petrachi (a dire di Miha soprattutto il ds) hanno creduto in Sinisa e gli hanno dato carta bianca sia nello smontare (con le cessioni di Peres e Benassi su tutte – Cairo ha goduto, non discuto) sia nell’acquistare giocatori costosi da prendere e mantenere (non tutti plusvalenzabili – e per Cairo è da codice penale sta cosa) sia nel trattenere Belotti rinunciando non dico a 100 milioni ma a una buona 60ina si (e qui a Cairo è come avergli cavato un molare scavando con lo stuzzicadenti). Fatto ciò il pres si aspettava come minimo un campionato meno schizzofrenico nelle prestazioni e l’assidua frequentazione di posizioni di classifica tra il 5 (ottimisticamente) e il 7 posto (nella peggiore delle ipotesi. Invece si ritrova una squadra che passa dalle stelle alle stalle in continuazione, la zona EL da rincorrere (e meno male che nessuno corre), la rosa svalutata e un mister che mediaticamente gli sarà servito solo inizialmente perché poi spacca cartelloni pubblicitari in testa agli inservienti dello stadio, straparla di petti in fuori ma piglia sberle da far impallidire gli sparring partner di Bud Spencer e Terence Hill, strizza l’occhio ai coglionazzi laziali facendo il vago con Anna Frank anche dopo che gli spiegano chi è, sfancula e offende i giornalisti e spesso e volentieri si fa cacciare dal campo invasato. Mi pare che ce ne sia abbastanza per decidere di mandarlo a quel paese. Il fatto che non abbia preso un traghettatore ma il meglio possibile sulla piazza fa capire come il pres la voglia di far qualcosa di buono ce l’ha e non credo che la scelta di Mazzarri sia conservativa perché il contratto è praticamente quasi triennale e il mister agli antipodi rispetto a miha che per difendersi attaccava.

  35. Mimmo il problema di Sinisa era che il suo credo è 4-2-3-1 o al massimo 4-3-3. Tra lui e petracchio però hanno ciccato i giocatori, anche perché per degli esterni adeguati Cairo avrebbe dovuto vendere il Gallo. Siccome è testone non avrebbe mai giocato in altra maniera, quindi a Cairo, magari a malincuore perché mediaticamente Sinisa serviva, non è rimasto altro che cercare uno libero (o lui o Reja) per fare un gioco adatto agli interpreti. Tutto li.

  36. Lo spogliatoio era con Miha, almeno questo gli va riconosciuto. Magari non al 100% ma a grandissime linee si. Lo si è visto dopo la vittoria col Cagliari e lo ha sottolineato lo stesso Mazzarri. Questa per me è comunque un’aggravante perché vuol dire che davvero mister e squadra davano il massimo. Il problema era che remavano chi a poppa, chi a prua e il capitano della nave li lasciava fare, non sapendo che pesci pigliare… per restare in tema…😀

  37. Mah non so, spero. Comunque se in condizione cone esterno sx di centrocampo preferisco sicuramente Barreca col suo piede a fare cross che Berenguer. Ne l’uno né l’altro entrano in area palla al piede ma Barreca ha dalla sua tiro e cross di un’altro livello. Indietro a coprire forse persino meglio Barreca, quindi vedo poco spazio per l’Insigne spagnolo.

  38. @Petacchi
    Dei 3 dietro per ora abbiamo di livello N’Koulou poi una speranza (Lyanco) e un paio di mestieranti (Burdisso e Moretti) . Ne convueni che ci va uno pronto (Juan Jesus è ciò che può spendere Cairo ora) più uno dei 3 sopracitati.
    Nei 4 a metà quando recupera Ansaldi a dx ( in difesa vale 2 Desi e in avanti 20) . Gli altri Rincon + Acquah + Obi (Inler) e la serie di ballerine a sto punto via. Davanti ci vanno a giostrare secondo necessità i rimanenti Ljajic, Iago, Belotti e Niang. Tutto il resto di rincalzo ma li vedo tristi ad entrare. Non è difficile e fuori parametro bracciamozze.

  39. Il resto sono cazzate dei giornali o dei pettegoli. Con Sinisa avrebbe dovuto ancora spendere e quella parola a Cairo fa venire l’orticaria. Nello spogliatoio non c’erano problemi, anzi. Il problema erano i risultati con il cocciuto che non voleva fare marcia indietro…..quindi non c’è stata altra maniera per non buttare nel cesso un bel po’ di soldi. Non fate caso al 4-3-3 di ieri e al risultato. Non è il modulo che vuole Cairo per questi giocatori. Dopo 13 anni qualcosa capirà non è stupido.

  40. Se vogliamo giocare con la difesa a 3 servono giocatori di livello lì dietro, al momento abbiamo Nkolou e Ansaldi. Lyanco e Bonifazi sono due giovani da scoprire, poi una serie di mestieranti (Moretti,Burdisso,Molinaro…) che non possono essere titolari. La difesa del Vate aveva Glik,Maksimovic,Moretti(con 4 anni in meno),Darmian,Zappa/Bruno peres… Anche provando uno tra Bonifazi e Lyanco da titolare, serve comunque un altro difensore .
    Sirigu
    Ansaldi / Bonifazi / Nkolou / X / X (o Barreca se mai ritornerà)
    Juan Jesus potrebbe essere un buon innesto anche se non mi entusiasma…

  41. capitolo mercato..Cairo

    Qualcosa in più scrive invece Tuttosport. Sempre in rigoroso virgolettato :

    «Visto? Soldi ben spesi. Ve l’avevo sempre detto che Niang avrebbe dimostrato il suo valore. Sono contento per lui e per il Toro. Questo è il giocatore che conoscevamo e che abbiamo preso proprio per fare il salto di qualità. Inoltre può giocare ovunque: anche fare la prima punta. Magari stare pure al fianco di Belotti. Il grande attaccante l’abbiamo in casa».

    «E sono sempre stato fiducioso – continua il presidente, affondando il colpo nelle piaghe del serbo appena licenziato – anche sulle nostre possibilità. La partita contro il Bologna conferma che abbiamo giocatori di qualità: visto N’Koulou? Ma non è stato il solo, mi sono piaciuti tutti, nessuno escluso. Questa è la strada giusta per il futuro. Mihajlovic via? Non avevo alternative. Ho aspettato la conclusione del girone d’andata e, visti i risultati, ho preso la decisione che ritenevo giusta per la squadra perché questo gruppo ha grandi qualità. Sì, ho visto il Toro che piace a me. Il mercato? Se c’è la possibilità di prendere un giovane di prospettiva lo facciamo, ma questi sono discorsi che faremo con il nostro allenatore. In rosa abbiamo tante alternative valide in tutti i reparti. Questa è una squadra costruita per conquistare un posto in Europa ».

  42. Io credo che Cairo inizi a capire di calcio. Credeva in Sinisa e nel suo modulo però purtroppo i giocatori non hanno funzionato. Quando si sono seduti a duscutere di modulo msgari Sinisa gli ha risposto: ni ni so so. Alla fine Cairo si è rotto di perdere risultati e valore ed ha preso uno dei possibili che possono sfruttare questi giocatori, con poche correzioni e por ende spesa. Se continuava con lui avrebbe dovuto cercare 3-4 giocatori di livello. Troppi soldi.

  43. Vanni, io rispetto il tuo punto di vista sul “giocatore” ma per quanto mi riguarda, al di là dei calci piazzati, effettivamente eccellenti e precisi, per il resto non mi ha mai entusiasmato.

  44. Vanni, ieri il Bologna ha giocato come giocavamo noi con il vate serbo: molli, flaccidi ed evanescenti, ad eccezione dei primi 10 minuti del secondo tempo. Sicuramente pensavano di poter fare i loro comodi, viste le nostre “apparizioni” negli ultimi mesi ed invece hanno trovato una Squadra completamente modificata nella grinta, nella volontà, nella determinazione e nella voglia.

    Non se lo aspettavano e le hanno buscate, come era giusto che fosse, oltre a fare una figura di merda, Verdi compreso.

  45. Mondrogno@ Guarda onestamente ti dico che inizialmente mi ha fregato grinta, spirito toro ecc ecc, nonostante il fatto ” non andrò mai al Milan” e poi “eccolo la”come disse Albertone diciamo accettato con riserva, ma poi veramente si è rivelato un paraculo al di là del discorso tattico.
    Comunque voltiamo pagina e vediamo cosa succede.

  46. Io basta che non veda, non perché mi stanno sulle palle, ma sono veramente scarsi, i nostri esterni alti e bassi (a oarte Iago). Sinisa sopratutto ha sbagliato insistendi troppo; se non sono buoni non lo diventano. Mancava solo più che mettesse il Gallo esterno poi le aveva provate tutte. Più testone non si può. Se non hai i giocatori devi adattare il modulo.

  47. Comunque Mazzarri sembra abbia chiesto Inler e Juan Jesus, quindi sta coi piedi x terra e prepariamoci al 3-4-1-2 con Niang seconda punta o al 3-4-2-1 con Iago e Ljajic dietro a Belotti….io propendo per la prima soluzione.

  48. Rob, era un anno e mezzo che la nullità serba trattava pressochè tutti i giocatori come merde, soprattutto i Giovani e pubblicamente (vedi Boyè, Berenguer e Gustafson), con atteggiamenti vergognosi e a dir poco inqualificabili.

    Senza contare i suoi comportamenti dentro e fuori del campo, con mani addosso e insulti ai suoi collaboratori, nonche l’arroganza, la boria e la sufficienza (vedi intervista con Eraldo Pecci) con le quali si atteggiava.

    Costui ha fatto solo danni e terra bruciata: un mediocre giocatore e una nullità come allenatore.
    Uno squallido paraculo a cui è stato regalato il patentito da allenatore professionista di 1a categoria.

  49. @rob, per darci degli incontentabili per questo periodo passato ci vuole un faccia come il culo, speriamo solo adesso con walterone di riprenderci un po, che col bologna non sia stata solo una partita di presentazione per fare bella figura.

  50. Comunque un brutto ambiente non giova a nessuno te lo dico per esperienza lavorativa. Anche se non sei preso direttamente comunque le piazzate danno fastidio.
    Poi magari con o suoi “pupilli” avrà calcato un po’ più la mano.Ma lui è a libro paga fino a Giugno giusto?

  51. ok @rob, ma tolti niang e ljajic gli altri due mica li ha voluti lui, secondo me aveva questo modo di fare un po con tutti, mi sembra impossibile che belotti sia diventato un brocco all’improvviso, e credo che c’entri poco l’infortunio.

  52. baselli non l’aveva voluto lui ma ancora un po gli pisciava in faccia, diciamo che certi suoi metodi non mi sono mai piaciuti, pur essendo d’accordo che chi indossa la maglia granata deve avere le palle prima di tutto.

  53. Rob, sono certo che i giocatori erano uniti tra di loro (e ieri lo si è visto benissimo, specialmente dopo il gol di Niang), come sono certo che il rapporto tra il vate serbo e i giocatori medesimi era completamente marcio.

    E, sempre ieri, da come la Squadra ha reagito e, a prescindere dal modulo, dagli schemi e dal gioco (che presto verranno con il lavoro di Mazzarri), ha messo in campo per 90 minuti una grinta, una volontà, una determinazione e una voglia che da mesi e mesi non vedevamo, la dice tutta sui rapporti che intercorrevano tra “spaccobottilia” e lo spogliatoio.

  54. Povero @nonno…!!!

    Da buona vedovella del vate serbo non riesce proprio a darsi pace e non ha nemmeno l’umiltà di ammettere che, bracciamozze e petracchio a parte in quanto sempre e solo colpevoli del male del Toro, il connivente, complice e causa della nullità della Squadra era proprio “spaccobottilia” e il suo staff di falliti.

    Ed il fatto che, ieri, siano stati proprio i suoi “ex pupilli” ad essere decisivi e a disputare un’ottima partita, al fine di dimostrare a Mazzarri le loro capacità e disponibilità, la dice lunga sul “clima” che si viveva prima nello spogliatoio e sul fatto che i giocatori non vedevano l’ora che il vate serbo levasse le tende e si togliesse dai cabasisi.

    Doppia figura di m….., dunque, per spaccobottilia e fine delle trasmissioni.

    E adesso definitivamente basta con costui, anche se, purtroppo, resterà sempre uno dei più bui e brutti momenti, nonchè ricordi della Nostra Storia.

    Dunque FORZA MAZZARRI, FORZA RAGAZZI E FORZA VECCHIO CUORE GRANATA.

  55. Andrepinga io non escluderei il 4231 fino a fine stagione. Mazzarri è prudente e il suo discorso sulle difese forti, in conferenza, fa capire che a quello punterà prioritariamente…però… deve fare i conti con una rosa ricca di qualità offensive e con giocatori costati molto tra cartellino e ingaggio nonché con un Gallo da rilanciare prepotentemente. Cairo su ciò non transigera’: i conti devono tornargli. E allora o uno tra Ljajic e Niang verrà ceduto a gennaio oppure una soluzione tattica va trovata e non può essere né la difesa a 3 ne il 433 a mio avviso. Il 4231 con i terzini meno offensivi (come ieri per intenderci) e con Acquah e Rincon in mezzo sarebbe sostenibile. Ljajic avrebbe sul collo il fiato di Baselli e Niang quello di Berenguer ora che non c’è più il loro mentore a garantirgli il posto. Edera potrebbe restare (se giochiamo a 3 parte a mio avviso) mentre Boye e Niang sarebbero le alternative al Gallo. Non lo vedo impossibile come modulo se applicato con raziocinio. Avere poi in panca gente come Obi Baselli e Valdi, Moretti Bonifazi e Lyanco, consentirebbe di passare comunque a 3 all’occorrenza. Materiale ce n’è e se la società e il mister vorranno attendere il mercato estivo per rimodellare il Toro per ora si può tranquillamente andare avanti così: questa rosa può giocare con qualsiasu modulo secondo me.

  56. Io sono dell’idea che Mazzarri o adatta Berenguer come laterale basso (o a centrocampo se passiamo al 3412) o Laxalt serve eccome, perchè non possiamo pensare di continuare a giocare con molinaro titolare dopo l’ennesima ingenuità che poteva costare cara.

  57. Pinga@ Eh ma quel Maggio la’ di quell’anno era un martello sulla fascia poi è decaduto va beh.
    Però fidati che lui lavora con 13-14 giocatori e fa’ giocare sempre gli stessi. E quei giocatori là devono essere buoni.
    Non esiste Gustafson o Valdifiori o Obi mezzo servizio.

  58. Io credo che Mazzarri non fara’ la difesa a 3. Servirebbe troppo tempo per provare. E purtroppo non siamo a Luglio a Bormio.
    Per me si andra’ avanti con la difesa a 4 il centrocampo a 3 e forse il trequartista ( adem) dietro belotti-niang o belotti-iago

  59. @1906, speriamo di no, oltre all’ottimo Rincòn vedrei bene Laxalt e soprattutto il ritorno di Matteo. Non disprezzo Molinaro e De Silvestri, mi piacciono per la loro “ignoranza” all’antica e perché tutto si può dire, ma hanno sempre onorato la maglia con litri di sudore. Vanno bene come riserve e in certe partite.

  60. Giaguaro @ Lavorando con parecchi napoletani all’epoca di Mazzarri il Napoli la faceva da padrone, in un campionato mi sarò visto 5 partite del Toro e una ventina del Napoli quindi….
    Che dire più o meno il modulo suo è quello ma la aveva Hamsik dietro Cavani e Insigne davanti.Barreca e Ansaldi li valgono i Maggio e i Zuniga dell’ epoca ?
    Alla fine gira gira la questione è sempre quella….
    Ti lascio fratello il dovere mi chiama

  61. Jaguaro. È facile Essere d’accordo su ciò che è elementare. Fa incazzare che gente che campa di calcio finga di non vedere. Non sono idioti , ci lasciano volutamente incompiuti. Fa comodo così.

  62. @Rob, tranquillo fratello Granata, non ho percepito nessuna offesa. Ho cambiato l’avatar con la copertina dell’album degli U2 “War” perché sono incacchiato con il “Var” dei gobbi di mmmmmm……. (non scrivo “MERDA” se no faccio la fine di Jim Morrison dei Doors e mi bannano) 😀 😀 😀

  63. @ Rob62, non ho mai cambiato nick, anche se qualche volta mi bannano i post. Ma non perché scrivo insulti od oscenità, forse perché la verità molte volte urta. Mi piace sdrammatizzare e divertirmi, il calcio e lo sport, più in generale, dovrebbero servire proprio a questo.

  64. Rob62 ok Ljiajc dietro le punte. Se ci pariamo con un centrocampo a 4, le soluzioni in attacco divengono molteplici.. abbiamo anche che può fare la punta esterna. L’importante è che il centrocampo a 4 nn lasci più le autostrade agli avversari e con una difesa a 3 per la quale abbiamo gente valida, da Ansaldo e Barreca senza obblighi di personaggio, ne sn certo arriverebbero tanti cross… manna per le punte da quando esiste o’futebol.

  65. Sofferenza secondo me.ti hanno montato al contrario se da quel che ho scritto ne ricavi che idolatro Ventura, di cui ho apprezzato la lungimiranza nel giudicare i giovani e la competenza tattica che però purtroppo sfociava in integralismo. Ne ho sempre criticato aspramente il carattere e ho più vilte scritto che andava esonerato un ano prima.

  66. Pietro 11,14 concordo anzi straconcordo con te..
    Il modulo con tutti 4 e ‘ puro suicidio tattico. Io ti ripeto, personalmente vedrei tanto bene un 3 4 1 2.. con il fieno che abbiamo in cascina…tanto ripeto, il mandrogno nn prende nessuno a Gennaio.

  67. Che bella questa divisione in compartimenti dei sostenitori Granata: i “tattici” che vedono le mani, gli “ottimisti” che pregustano, i “nostalgici” che rimpiangono e gli “attendisti” che aspettano…. Esatto: i “tattici” stanno già programmando le balle da raccontare alla moglie per giustificare le trasferte in E.L., gli “ottimisti” sperano che le trasferte si facciano soprattutto in Spagna, Germania e Svizzera, i nostalgici ancora ricordano Amsterdam e gli “attendisti” aspettano il giorno le donne non scrivano più di calcio sui media…. 😀 😀 😀

  68. Jaguaro 76 cerebroleso era riferito a chi mandava in campo contemporaneamente Niang Iago Lijajc e Belotti. Concordo con te su Iago e Ljajic doppioni…tutto qui. Credo che di questi 4 possano giocare max solo 3 assieme e non con Ljajic o Niang a fare gli esterni.

  69. Ieri comunque il Bologna ha giocato una pessima partita. Persino il solito ispirato Verdi era a pascolare per il campo. Non hanno praticamente mai vinto un contrasto tranne che con Berenguer che in effetti è sempre per terra.
    Merito era nxhe dei raddoppi e dei nostri che stavano sempre corti e giocavano a tutto campo.
    Il Genoa ha fatto una partita simile ma quelli che non c’erano in campo erano molti dei nostri.

  70. Con Sinisa un anno e mezzo di niente,quest’anno la quadra alla fase difensiva dopo un intero girone non era stata ancora trovata,le palle inattive un vero incubo,per non parlare dell’impostazione del centrocampo,sempre in difficoltà contro tutte le squadre….ora é presto per parlare ma sto toscanaccio sembra avere le idee chiare su come fare calcio,lasciamolo fare e forse,incrociando le dita,già quest’anno ci divertiremo….. FVCG

  71. Pietro Giorgia. Evitando x cortesia i cerebrolesi.. visto che io nn offendo, gradirei lo stesso comportamento dagli altri dagli altri…per risponderti calcisticamente disquisendo.. Quindi tu nn vedi una punta da affiancare a Belotti o ho capito male? Se così vuol dire che quando rientra dovrà, come prima andare a farsi i cross e gli 1/2 per e con sè stesso in area, finendo nella solita gabbia a due o anche tre degli avversari, visto che forma ed incidente a parte, con lo schema ad una punta era più solo di un cane.

  72. A mio modo di vedere il ruolo del tecnico a bordo campo è quello di dare qualche indicazione sull’evoluzione della partita. Cambi tattici dell altra squadra piuttosto che situazioni inaspettate. Qui Miha e il suo tattico sono naufragati perché non hanno mai saputo aiutare la squadra in campo. A volte spostare di 5 metri un giocatore sulla fase di non possesso taglia le linee di passaggio altrui. Miha voleva che i giocatori in campo capissero da soli queste situazioni, ricordate i discorsi sulla personalità dei giocatori fatti mille volte l’anno scorso dove puntualmente non sapevamo difendere risultati acquisti di 2-0 o altro (trend continuato quest’anno anche con avversari modesti), Mazzarri è un tecnico a differenza di Miha che tende a suggerire nel corso della partita questi cambiamenti a guidarli dalla panchina. Io per mia indole sono più come il secondo per cui apprezzo maggiormente un tecnico tattico. Poi c’è una grossa parte nella preparazione delle partite e programmazione della squadra che ad oggi non si può certo valutare l’opera di Mazzarri.

  73. Le prestazioni contro Genoa, merde e Bologna sono state sostanzialmente sovrapponibili, tenuto conto della variabile avversario (livello tecnico, garra e arbitro). La squadra in campo era equilibrata, anche se nel complesso modesta.
    Anche se è presto x dirlo credo che i giocatori, pur apprezzando l’uomo, non credessero più e da tempo nel lavoro fatto con Sinisa e che la squadra fosse a conoscenza delle manovre in atto per la sua destituzione.

  74. @ Jaguaro 76 …Lijajc e Iago sono in doppione… esatto ma facevano parte dell’operazione svuota magazzino della Roma , che comprendeva sin da subito anche Iturbe poi arrivato con 6 mesi di ritardo. Pensare di farlo giocare assieme al Gallo l’anno scorso o con Niang quest’anno è da cerebrolesi. Qui Sinisa effettivamente ci ha messo del suo xche quando a Crotone , con la Roma è a Firenze ha avuto la possibilità di provare Niang punta, per inserire un centrocampista in più, ha messo il povero Sadiq capitato qui nell’ambito della convenzione stipulata con la Roma di….diciamo Pallotta, con i risultati che sappiamo.

  75. Due cose. 1) ogni allenatore nuovo porta in dote un carico di entusiasmo in tifosi e giocatori. Tifosi perché sperano in novità e successi. Giocatori perché si azzerano le gerarchie, e danno l’anima per giocarsela. Finito il fuoco di paglia, quello bravo prosegue facendo bene. Quello scarso naufraga. Gli ultimi due, soprattutto l’ultimo, apparengono a questa categoria. Io ritengo che mazza possa far parte della prima. 2) vedo tutti che dicono che il bologna ha fatto schifo. Ma è impossibile credere che sia stato il toro a non fargli cspire nulla? Quando gobbi o napoli ci devastano è sempre merito loro. Vinciamo noi, avversario scarso. Il genoa era scarsissimo, ma nessuno l’ha scritto perché abbiamo pareggiato.

  76. Parlando di ex tecnici. Ventura ha una qualità in cui non è secondo a nessuno , ha un occhio per valutare le potenzialità di un calciatore che pochi hanno in Italia , per questo ho sempre auspicato un suo ritorno con ruolo dirigenziale. Mihajlovic ho apprezzato la sua franchezza e il suo carattere, la rabbia con cui ha mandato a fanculo doveri. Però a livello tecnico davvero troppo poco, 3 milioni netti in due anni , onestamente ringraziarlo mi sembra eccessivo. Ha attirato buoni giocatori questo sì, ma poi li ha svalutati. 18 mesi persi come la vedo io.

  77. Mazzarri era il migliore disponibile sulla piazza fra tutti quelli per noi raggiungibili, si può discutere sul fatto se era il caso di aspettare Gasperini o no, ma sicuri che Gasperini accettava non lo si era e visto che ancora siamo in piena corsa EL si è fatto bene a puntare fin da subito sul toscano, il curriculum di Mazzarri non a niente a che vedere con quello dei suoi predecessori su questo non si discute.

  78. Giaguaro@ Avrebbe potuto finire la sua carriera con una discreta squadra di serie b magari portandola ai playoff, invece ……il fatto che allenatori del calibro di Capello di Mancini o di altri famosi abbino rifiutato questo incarico gli avrebbero dovuto accendere la lampadina, ma purtroppo ( per lui e sopratutto per noi) é rimasto schiacciato dalla sua stessa ambizione.

  79. Ragazzi, davvero non capisco cosa ci sia da bubbolare. Non ci posso credere. Abbiamo un allenatore del calibro di Mazzarri e al posto di godere, ce la meniamo. Non so leggere il futuro, ma questo qui ha tutto per fare bene al TORO.

  80. @nonno la penso come te sulla sull’inutilità degli insultia nostro ormai ex allenatore. Che stento a credere qualcuno rimpianga. @dutur l’ironia è una bella arma ma qui su questo sito Mihajlovic ha confezionato più insulti che a Venaria durante i derby.
    Due cose ancora su dii ieri: la grinta con cui ha giocato la squadra fa gridare allo scandalo perché erano mesi che non giocavano così. Cioè aiutandosi raddoppiando facendosi trovare pronti per lo scarico del compagno. Tutte cose che non hanno neppure bisogno di essere dettate da un allenatore. Il calcio è gioco semplice.
    Per il momento unici due cambiamenti veri che ho visto era Rincon davanti alla difesa nel suo ruolo naturale e le mezzali libere di svariate in appoggio a Niang per il recupero palla.
    E in più un discreto giro palla con aperture più precise dal lato opposto quando si creava lo spazio.
    Ultima nota: splendida Maratona ieri ha trascinato anche i compassati distinti come ai vecchi tempi. E nonostante i daspo e le multe sono tornati a farsi sentire anche in Primavera.
    Insomma giornata perfetta.
    In bocca al lupo a Walter. Un grazie a Sinisa. Dopotutto un grazie glielo si deve.

  81. E mi domandi perché ti rispondo così:
    Ritieni “Addirittura migliore” ma è scontato che è migliore non ce bisogno dell’addirittura,
    Addirittura è un’espressione di meraviglia, puoi usarla se mi dici che Mazzarri è migliore di un Ancelotti, un Capello, ma non di Ventura

  82. Il vate, che da noi x tre anni ha fatto bene, poi ha deceduto nella sua scadenza assurta a vero delirio di onnipotenza.. PURtroppo ascoltata fino a livello federale, tanto da arrivare ad essere Ct dell’azzurro. POI i limiti professionali e l’insipienza del personaggio sn venuti a galla determinando una catastrofe sportiva di portata storica..ma è stata anche la sua Waterloo.. eta’ a parte, neanche al suo tanto reclamato Cittadella… Da lui tanto usato per offendere la storia, la leggenda del ns. TORO., neanche la’ nn lo vorranno più… nemmeno come portaborse.

  83. Buongiorno Rob@ds.Il vate ha scombinato i piani a parecchi colleghi miei di lavoro che di erano programmati il Giugno e Luglio a casa per il mondiale e che adesso gli stanno tirando tanti di quelli accidenti che secondo me come minimo gli fischieranno le orecchie……

  84. Roberto e quindi? Mica l’ho capito il tuo intervento. Che ho scritto di strano da farti reagire così? Lo reputi migliore o no? Perché scrivi che c’è addirittura chi lo ritiene migliore se anche tu sei tra questi? Boh!

  85. @nonno , nei forum è lecito utilizzare definizioni che , se non utilizzano insulti , parole forti o peggio bestemmie sono totalmente lecite , e Spacobotilia appartiene a quella categoria ( io non ho mai scritto quei cori che gli sono stati riservati spesso negli stadi …… ad esempio , è contro i miei principi ) . Come simpatici sono Bracciamozze e #farispenti ….. E poi il serbo è stato il nostro allenatore per 18 mesi e come personaggio pubblico è normale sia soggetto a della sana ironia ( e con i soldi che si è intascato poi …. ) . Ecco @nonno , un po’ di ironia nella vita è il sale ed anche il pepe . Non cercare di dare lezioni di stile relativamente all’utilizzo di una forma lessicale simpatica , altrimenti rischi di ” invecchiare ” prima del tempo …. L’ironia è una dote che non tutti posseggono , e non deve essere ne bannata ne censurata .

  86. Addirittura c’è qualcuno che ritiene Mazzarri migliore dell’ex CT…a colui vorrei ricordare che l’ex CT in carriera ha come risultato massimo raggiunto un settimo posto ed è stato il secondo CT della storia a non portarci ad un mondiale, mi sembra scontato che Mazzarri sia migliore di Ventura basta leggere il curriculum vitae….

  87. Mimmo@ Si effettivamente leggendo i tuoi post mi ricordo bene che stavi tra quelli non particolarmente felici dell’arrivo di Mihajlovic.
    Inizialmente a me piaceva perché poteva incarnare con il suo carattere lo spirito toro che con il vate non c’e mai stato, ma poi quest’anno veramente mi è scaduto.
    Per me Mazzarri è il miglior allenatore dal dopo Mondonico .

  88. Si Rob 62, ho visto e letto anch’io.. di Lasalt x esempio..mah questo per me l’ unica cosa che ha fatto ( purtroppo) è di rifilarci due pere in un Toro Genoa finito tre a tre ai tempi del Guru..per il resto uno che a noi nn serve. Tanto nn facciamoci pie illusioni! Braccino nn caccia una Lira a Gennaio..per lui la rosa è già valida così..e quest’anno per il suo renge ha speso più del solito. Magari in autarchia… guariti Ansaldi e Barreca un bel centrocampo a 4 no?? Con UNO tra Lijajc e Jago a pennellare x 2 e ripeto D u e punte!!.. Njang e Belotti??

  89. Parlando di tattica, ieri ho notato alcune piccole differenze più nei principi e nelle posizioni che nelle trame vere e proprie. I terzini salivano solo quando c’erano le condizioni per farlo senza sbilanciare la squadra, la linea difensiva era alta ma non altissima e la squadra più raccolta e stretta. A centrocampo i movimenti erano quelli del 352 da parte di Baselli che si alzava spesso sulla linea delle punte quando avevamo palla mentre in fase di non possesso era Rincon a mettersi davanti ala difesa con gli esterni offensivi che si abbassavano su una linea a 4 con Obi e Baselli formando un 4141. Il pressing era ragionato e non furioso a tutto campo con più uomini. Risultato: siamo durati di più atleticamente dominando per 90 minuti, abbiamo creato molte occasioni nitide e abbiamo concesso quasi nulla a un Bologna che ci ha comunque agevolato il compito con una delle peggiori partite di stagione.

  90. Solite distorsioni editoriali…. Mazzarri a differenza del suo predecessore aspetta a sbilanciarsi per giudicare il Toro che ha ereditato…. E certo: lui lo ha ereditato, Sinisa lo ha costruito. Sottilissima differenza direi. Detto questo mi colloco tra quelli che attendono gli sviluppi prima di esultare davvero perché il campo è giudice suoremo. Ciò non vuol dire che non mi stia godendo appieno questo momento. Mai avrei voluto Miha sulla panca dal Toro e speravo in Mazzarri per il dopo Ventura. Il sogno si è realizzato anche se in ritardo. Ritengo Walter un tecnico addirittura migliore dell’ex CT perché alla competenza aggiunge l’intelligenza e l’umiltà nel non ritenersi infallibile e superiore a tutto e tutti. E ieri lo ha dimostrato non stravolgendo nulla ma apportando quei pochi accorgimenti che tattici che servivano. Ha reso il 433 di Sinisa sostenibile utilizzando gli stessi uomini. Ha usato quel buonsenso e quella competenza che al suo predecessore sono sempre mancati. Era ciò che gli si rimproverava, alla fine. Questo è quel che ieri si è visto in campo. Ora il tempo dirà se è davvero il caso di esultare o se la gara di ieri ha rappresentato la classica scossa post esonero. Il rischio di una “rivolta” dei calciatori era reale visto il loro attaccamento a Sinisa ma non c’è stato e questa è un’ottima base di partenza. Il nostro limite più grande è stata la continuità e Mazzarri solo superandolo mi farà davvero dire (a parte gli sfotto’ simpatici e amichevoli alle vedovele serbe😉) che abbiamo fatto un salto di qualità anche nei fatti e non solo sulla carta. Continuo a pensare, come per Sinisa, che la rosa a disposizione sia all’altezza e che sul mercato servano interventi di terza linea per puntellare le riserve delle riserve. Se poi si deciderà di intervenire sin da subito per plasmare il nuovo Toro tanto meglio.

  91. Prego Giaguaro@Ho letto adesso un altro articolo del sito in qui si parla di acquisti di esterni con in contropartita centrocampisti. Ancora con questi esterni!
    Io ho visto diverse partite del Napoli di Mazzarri per via di colleghi di lavoro napoletani e ha sempre giocato con 2 esterni Zuniga e Maggio più inclini ad offendere lo stesso con L’inter con Nagatomo è l’altro che adesso non ricordo .
    Poi magari qua’ si convertira’ ma mi pare difficile.

  92. Spacobotilia, vater serbo. Miha non ha fatto granché bene, tatticamente molto discutibile, ma si può anche non insultarlo visto che ci ha sempre rispettato, non ha mai sbracato come ventura (che a me piaceva più di miha come allenatore) con i tifosi e con la storia del toro. Questione di stile, nella vita.

  93. Nel calcio conta molto il tasso tecnico dei giocatori presenti in rosa , ma al netto dei palesi favori arbitrali che toccano regolarmente ai ladri di Venaria , l’allenatore ricopre un ruolo fondamentale . Se non è capace , o ha evidenti limiti di comunicazione con i suoi giocatori , allora diventa un grosso problema ( vero Spacobotilia ? ) . Mazzarri ha semplicemente messo Chiesa e campanile al centro del paese ( come affermò Garcia alla Roma ) . Togliendo tutti gli equivoci . Tutto qui .

  94. Grazie Roby 62 x per concordare parte della mia opinione anche se zeppa di errori da T9. Si concordo anch’io con te su rosa ristretta e fine dei 5 esterni a piede invertito sulla linea dei raccattapalle.inoltre cara signora Ivana crocefisso, se proprio due pupilli di Miha ieri sn stato decisivo, questo conferma in gran parte, i limiti tattici e strategici che egli ha sempre dimostrato di avere nonostante un team di ben 11 collaboratori.. cose da football Usa.

  95. Squadra piena di mezzepunte come dice il fratello sotto da far invidia al Brasile anni 70!! Adesso sta storia finirà poco ma sicuro. Mazzarri squadra chiusa e ripartenze ma senza i palleggio infiniti del Guru.
    Per quel che ne so è un allenatore che si affida a 13-14 elementi e con quelli va avanti, quando allenava il Napoli e L’inter era così poi magari adesso sarà cambiato.

  96. Miha quando era arrivato aveva pirtsto una ventsta di novita’, entusiasmo e rivalutazione di quello spirito v.c.g. che il Guru negli ultimi due anni aveva affossato con la sua scadenza e delirio di onnipotenza fondato su un suo palmares pari a 0 sia come giocatore che come trainer. PURtroppo però, il serbo ha confermato tutti i limiti tattici e strategici già dimostrato quando allenava altre squadre. BUON TRAINER è quello che dagli uomini che ha riesce tatticamente, strategicamente ed atleticamente ad estrapolare Il meglio. In questo Miha ha clamorosamente toppato, insistendo su un monocorde 4 23 1, isolando Belotti, relegando Jago sulla fascia dx a piede invertito e Lijajc a sin. Piu’ avulso dal gioco che quello che già nn si ponga spesso da solo, è facendo morire Rincon e BASelli o chi per loro, ad affrontare orde di avversari nelle loro ripartenze. jago e Lijajc erano gia’ dall’nizio due doppioni, entrano mezzepunte che danno il meglio se giostrano liberi di esprimersi su tutto il fronte di attacco. Se insieme, si snaturano, nn tornano creando autostrade agli avversari e affiancano l’ unica punta. Infine quest’anno il mercato dei doppioni è proseguito, avendo già i due citati e boye’, con Berenguer e Njang. Nell’aver avallato ed in parte anche sollecitato a certi acquisti, Miha si è scavato la fossa, il resto l’ha fatto anche la squadra che, al di la’ dei tarallucci e vino del commiato , al mister aveva voltato le spalle e atleticamente parlando e come garra, la prova di eri, lo ha ampiamente dimostrato. CV CV.

    .

  97. Il calcio non è il tennis o il motociclismo dove conta il singolo,è uno sport di squadra e l’allenatore,che deve coordinare e amalgamare 11 giocatori,è fondamentale,secondo me incide più del 50% sui risultati del gruppo,ieri DeSilvestri e Niang sono stati messi nelle condizioni di rendere al meglio per quelle che possono essere le proprie possibilità,potevano essere Barreca o Belotti o Edera,cosa conta è di aver visto del gioco e degli schemi che ci eravamo dimenticati….siamo solo all’inizio e arriveranno test più difficili ma l’importante è aver svoltato e aver cominciato a intravedere la luce in fondo al tunnel,d’altronde dopo spacobotilia si poteva solo migliorare e penso che Mazzarri sia la persona giusta per ripartire….