Mazzarri rischia tutto e vince: perde Zaza, che può diventare un caso - Toro.it

Mazzarri rischia tutto e vince: perde Zaza, che può diventare un caso

di Andrea Piva - 1 Dicembre 2019

Mazzarri dà un segnale forte alla squadra tenendo fuori Zaza e giocando senza una vera punta: il risultato lo premia e lo salva da nuove critiche

“Meritiamo di più” ha cantato a più riprese la Maratona itinerante al Ferraris. Anche dopo il gol da tre punti di Gleison Bremer e persino dopo il fischio finale che ha certificato la vittoria del Torino. Di più chiedono i tifosi, di più chiede anche Walter Mazzarri dai propri giocatori. E lo si è capito nel momento in cui sono state comunicate le formazioni ufficiali, con Simone Zaza che è stato fatto accomodare dalla panchina nonostante l’assenza per infortunio di Andrea Belotti. Da quella panchina il numero 11 non si è più alzato, fino a quando non è stato il momento di imboccare il tunnel degli spogliatoi a fine partita.

Torino, Mazzarri dà la scossa alla squadra

Mazzarri di esperienza nel mondo del calcio ne ha più che a sufficienza per sapere che, se a Genova il match fosse finito diversamente, la sua scelta di giocare senza nemmeno un attaccante di ruolo avrebbe portato a critiche e ampliato la frattura (già esistente) con i tifosi. Eppure ha scelto di correre ugualmente il rischio di essere e ha lasciato fuori chi, come Zaza, secondo lui non meritava di giocare. Forse, a ben vedere, non poteva che optare per scelte forti, anche contestabili, per dare una scossa al Torino, perché è proprio di una scossa forte che aveva bisogno di questa squadra apparsa apatica nelle ultime settimane.

Nel calcio, quando le prestazioni e i risultati non arrivano, a dare la scossa all’ambiente e allo spogliatoio solitamente ci pensano i presidenti decidendo per il cambio di allenatore. Prima che anche al Torino si arrivasse a ciò, Mazzarri ha deciso di darla lui la scossa alla squadra. Certo, ora dovrà cercare di recuperare Zaza, perché la formazione granata non può permettersi di terminare la stagione con il solo Belotti come punta centrale (Berenguer, nonostante l’impegno, in quella posizione è apparso in difficoltà), ma la prima mossa l’ha indovinata.

più nuovi più vecchi
Notificami
Pedric
Utente
Pedric

La scossa non si può sentire

ardi06
Utente
ardi06

Certo mazzarri indomito e coraggioso con il 3/7/0

10genà
Utente
10genà

beh, proprio tanto picio Walter non lo è. Piuttosto di schierare Bomber Zaza, preferisce giocare senza attaccanti…eeeh peccato perché è fortissimo!