Mihajlovic: “Gioco per vincere”. E allora perché il Toro non ci riesce più?

199
CAMPO, 2.12.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-ATALANTA, nella foto: Sinisa Mihajlovic

Appena quattro le vittorie in campionato, otto i pareggi – un record – e un successo nelle ultime dieci gare. L’Europa è sempre più lontana

Una partita vinta nelle ultime dieci. Il Toro sarà “ancora lì”, per dirla come Mihajlovic, in lotta per l’Europa League: ma all’ottavo pareggio in quindici partite, all’ennesima gara anonima, all’ennesimo match che i granata hanno chiuso tra i fischi del Grande Torino, forse sarebbe ora di prendersi la responsabilità di ciò che sta accadendo. Una squadra che in tutto  il 2017 ha vinto solo nove volte in campionato – cinque nella scorsa stagione, quattro in quella attuale – non può certo dire di sposare la filosofia di chi gioca per vincere. O quantomeno di chi ci prova per davvero. I fatti hanno ampiamente dimostrato che non si tratta di sistemi di gioco e manco di uomini: il Toro si è inceppato da almeno un anno, da quella doppia sfida con Roma e Fiorentina che sembrava aver definitivamente lanciato la squadra di Mihajlovic. Nei mesi successivi si è perso in un bicchiere d’acqua, ha salutato ogni obiettivo già a gennaio, ha tirato a campare. La nuova stagione e la pareggite hanno fatto il resto: alla fine di questa giornata di campionato il Toro potrebbe ritrovarsi dodicesimo.

Mihajlovic gioca per vincere ma forse la sua squadra non lo ha capito. E allora due sono le possibilità: l’allenatore ha chiesto troppo ad un gruppo di giocatori che, oltre alle doti tecniche, non ha abbastanza carattere per remare insieme al proprio condottiero e per comprendere fino in fondo quello che Mihajlovic chiede. O, peggio, è forse l’ambiente Toro che sta chiedendo troppo al serbo. Prima giocatore di grande carisma, tecnica e personalità, poi allenatore in rampa di lancio che vuole proporre la sua idea di calcio, spesso senza ammorbidire qualcuna delle sue posizioni. In ognuno dei due casi non si andrà tanto lontano.

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
maraton
Utente
maraton

forza luca resisti.

michelebrillada
Utente
michelebrillada

ma è mai possibile che cairo non veda nulla non veda che gli hanno fatto acquistare niang a peso d’oro e non zapata (sig. giocatore) e ha regalato maxi lopez detto dal fenomeno (lavatrice)molto ma molto piu giocatore di niang ,non veda che la squadra non gioca a calcio non… Leggi il resto »

maraton
Utente
maraton

vede, vede, è furbo non scemo.

ug69
Utente
ug69

Al nano va bene così…. 0 ambizioni….

Fragranata69
Utente
Fragranata69

Amico ….resisti alla tua rabbia altre due domeniche…. ora abbiamo Lazio e Napoli ….. prevedo due ricche sconfitte con almeno 8 gol che prenderemo …. e Babbo Natale ci portera un nuovo allenatore…..forse tardi ma meglio che nulla

nonno
Utente
nonno

Prevedi o speri. Dal tono speri.

odix77
Utente
odix77

in molti prevedevano anche la sconfitta a milano e anche in casa con l’atalanta….. per carità eh… incontriamo due squadre ora nettamente piu forti quindi sarà piu facile perdere che vncere o pareggiare…

maraton
Utente
maraton

comunque la doria avrà anche perso ma come gioco vale 5 volte noi.

ug69
Utente
ug69

Perché i bergamaschi no… fisicamente tatticamente e dal punto di vista della grinta ci sono tre spanne sopra
…..

maraton
Utente
maraton

infatti

ug69
Utente
ug69

Per non parlare della tifoseria….

maraton
Utente
maraton

tra a e b ne conto una ventina si e no, migliori di noi.

maraton
Utente
maraton

è brutto dirlo.

ug69
Utente
ug69

Bisogna ringraziare il nano è riuscito a distruggere una tifoseria….. e ma non vuoi mica fallire………

maraton
Utente
maraton

sono a conoscenza di tutto.