Toro, che follia: il riscatto dopo il derby diventa una trappola. E l'Europa... - Toro.it

Toro, che follia: il riscatto dopo il derby diventa una trappola. E l’Europa…

di Ivana Crocifisso - 2 Ottobre 2017

Una gestione della partita sconcertante, contro il Verona: i granata di Mihajlovic buttano via la vittoria nel recupero

Come non essere d’accordo con Mihajlovic? Partita assurda. Ma, aggiungiamo, anche gestione assurda degli ultimi minuti: una gestione da dilettanti. Non solo il Torino si butta completamente via permettendo a un Verona in grande crisi di pareggiare, ma manca anche l’obiettivo più grande ed importante, quello di ritrovare la credibilità persa una settimana prima, allo Stadium. La sfida che avrebbe dovuto fare da nuovo trampolino di lancio verso l’Europa diventa invece una trappola: mezz’ora soporifera, il gol di Falque che sveglia il Toro, quello pesantissimo di Niang. Senza nemmeno rendersene conto e anche con pochi meriti ad onor del vero, il Toro è avanti 2-0 e si convince di aver fatto il suo, di aver finito così. Le partite, però, si concludono solo quando l’arbitro fischia: lo sapevano solo quelli del Verona, a quanto pare, che a Torino non erano certo arrivati per una scampagnata.

Il resto è cronaca: la dormita della difesa – N’Koulou in testa – in occasione della rete di Kean convalidata dal Var, l’errore di Molinaro che si potrebbe perdonare al massimo ad un diciottenne, non a un giocatore così navigato e oltretutto capitano dopo l’uscita di Belotti. I cambi già esauriti avevano costretto il Toro a giocare in dieci, pur in vantaggio: ma non era il caso di accertarsi meglio delle condizioni di Belotti e non semplicemente fidarsi della parole dell’attaccante, che giocherebbe anche con una gamba sola? Come può solo una rassicurazione convincere un tecnico a lasciare in campo il miglior giocatore della rosa? In attesa di capire meglio le condizioni di Belotti, il Toro altro non può fare che leccarsi le ferite e rimuginare sul disastro di ieri. In attesa di avere un’altra chance, a Crotone, dopo la ripresa del campionato: occhio che però la lotta è serrata e le occasioni non saranno infinite.

più nuovi più vecchi
Notificami
tmatteo64
Utente
tmatteo64

Ho letto vari commenti, ma sinceramente faccio fatica ad addossare a Mika la responsabilità del suicidio di ieri. E molti commentano dopo che i fatti sono avvenuti. Vedi Belotti. Ogni partita ne prende un sacco ma è sempre stato una roccia al punto da sorprendere. Ha detto al mister che… Leggi il resto »

vecchiamaniera
Utente
vecchiamaniera

5minuti di follia che ancora una volta ci costano carissimo,in casa,vs una squadra che non aveva ancora fatto gol in 7 gare.Contro di noi ne ha fatti 2.Gustafson non riesco veramente a capire cosa ci trovi il mister,giocatore totalmente avulso dal gioco che rincorre la palla senza un vero motivo… Leggi il resto »

Patsala58
Utente
Patsala58

@tmatteo…. forse i criticoni volevano dire che un GRANDE mister come il guru, avrebbe tolto Falque e messo Rakitic, invece di Gustafson…. Ringrazia il nano (anche se ogni anno si intasca soldi del Toro) perchè non ci fa fallire…. Fallire è un attimo, ricordalo sempre! Se vendi gustafson e compri… Leggi il resto »

ziggistardust
Utente
ziggistardust

Certo pure i muri hanno capito che per giocare così offensivi ci vanno due come il citato gobbo mandzukic che fa pure il terzino poi fa anche goal , noi non avendone nessuno che li somigli bisogna assolutamente giocare più coperti sennò si continuerà tutto l’anno con inbarcate stile gobbodromo…

madde71
Utente
madde71

finisco,un’osservatore della samp che vedo spesso al mare.poi,in tanti ,osservatori,seguono l’empoli di vivarini,ex teramo

Fausto65
Utente
Fausto65

Grazie. Di Vivarini ho letto da qualche parte che gli ha scritto Mourinho e che lo sta seguendo anche lui.