Il bilancio è a posto, il tesoretto cresce, i rinforzi non arrivano: ora Mihajlovic dovrà lavorare con la rosa (carente) che già aveva a disposizione

Il Toro moderno è così: fatica in partenza, poi scatta, corre e quando vede il traguardo rallenta, si ferma, arranca. Ci sarà un’altra gara, un altro campionato e il Toro ricomincerà a correre. E si fermerà di nuovo, c’è da scommetterci. Perché dovrebbe rischiare di vincere se ormai ha capito come si fa a non cadere? Se ha capito come si fa a restare in piedi? Con questo limite il Toro ha condotto la sua ennesima campagna acquisti: prima di tutto la consapevolezza di non avere nulla da perdere. Conti a posto, bilancio anche, fatturato pure: il tesoretto che destinato al mercato darebbe a Mihajlovic una rosa di tutto rispetto cresce in maniera proporzionale alla rabbia di chi non riesce proprio a vedere il Toro solo come una azienda.

Lo scudetto del bilancio è più vicino, al termine di un’altra sessione fotocopia di molte altre. C’è la solita scommessa tra i pali (una volta Ichazo, adesso Milinkovic-Savic, nella speranza che non sia un’altra meteora), l’ennesimo sconosciuto (oggi Carlao, ieri Pryyma, tornando indietro Menga) e chi a Torino è a caccia solo del riscatto personale. Un anno fa di questi tempi Immobile aveva cancellato con un colpo di spugna un calciomercato anonimo, tornato in granata solo per riconquistare la Nazionale e accolto come un eroe, oggi invece ci ha pensato Iturbe a mascherare per qualche giorno gli errori di una dirigenza che ha, di fatto, firmato la resa decidendo di non intervenire.

“La società sa cosa fare”, ha ripetuto nelle ultime settimane Mihajlovic, che così parlava dopo l’arrivo di Iturbe e Carlao: “Abbiamo preso due giocatori ma ne servono ancora altri perché ci sono squadre più attrezzate di noi. Noi cerchiamo di migliorare la nostra rosa, qualcuno ancora arriverà e qualcuno magari andrà via”. Chi dirà a Mihajlovic che a gennaio qualcuno si è preso una lunga vacanza?


691 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Toro 72
Toro 72(@alessandro-miglietta)
4 anni fa

…che se sfondano…
sono troppo incaxxato

Toro 72
Toro 72(@alessandro-miglietta)
4 anni fa

petrachi vattene!!! Secondo me è lui il primo responsabile di questo scandalo!!! E’ lui che sguazza con le pseudo scommesse che sfondano vengono sistematicamente vendute alla faccia nostra!!! Mandiamolo via e cairo prenda un Sabatini cazzo!!! Ma l’ambizione c’è o non c’è???!!!!! VOGLIAMO VINCERE LO CAPISCE O NO UC?

peppe_peppe31
peppe_peppe31(@peppe_peppe31)
4 anni fa

Buongiorno a tutti, un saluto a tutti i tifosi granata. Solitamente mi limito a leggere , con poca attenzione gli articoli giornalistici soffermandomi invece molto sui commenti di noi tifosi. A tutto e di più che è stato detto vorrei aggiungere il mio parere personale. Ho provato a creare un… Leggi il resto »

castellini70
castellini70(@castellini70)
4 anni fa
Reply to  peppe_peppe31

ecco un altro che fa i grafici… immagino avrai tracciato quello delle plusvalenze, giovane amico che prendi la penna solo ora… quelle sì senz’altro in salita! per il resto, l’unica cosa che è salita sicuramente è la rottura di maroni che ci costa vedere ogni volta le speranze di avere… Leggi il resto »

Le lacrime di Vives, un Toro da piangere

Toro, nervi e capricci: ma se Cairo e Mihajlovic sono sereni…