Toro, perché non puoi goderti mai una domenica? - Toro.it

Toro, perché non puoi goderti mai una domenica?

di Ivana Crocifisso - 13 Febbraio 2017

La prima vittoria dell’anno solare “macchiata” da un quarto d’ora da dimenticare: il Toro si complica la vita anche sul 5-0

Anche una vittoria può lasciare l’amaro in bocca: anche se è la prima del 2017, anche se Ljajic si è sbloccato dopo tre mesi, anche se il calo ad inizio ripresa stavolta non c’è stato. Come essere felici dopo aver visto il Toro andare completamente in bambola al cospetto dell’unica squadra di serie A che in questo campionato – sul campo – non ha ancora vinto? E per fortuna che il parziale lasciava tranquilli, per fortuna che Mihajlovic mai ha “pensato di poter perdere”.

Il Toro non ha perso la partita ma ha rischiato di perdere la faccia: il Pescara non era mai riuscito a segnare tre gol in una stessa partita in questo campionato ma i granata, si sa, amano sfatare i tabù (degli altri). Il cronometro e il grande vantaggio hanno fatto il resto: per informazioni chiedere ad Ajeti quanto il triplice fischio sia stato liberatorio. Sì, Ajeti: perché se dei singoli si può parlare nel bene (la doppietta di Belotti, il gol di Ljajic, l’esordio da titolare di Lukic), si deve accettare che se ne possa parlare anche nel male. Ad Empoli prima occasione: sprecata. Col Pescara seconda occasione: sprecata. Ancor peggio di sette giorni fa, dove l’acqua e la sfiga hanno portato ad una parziale assoluzione dello stopper della nazionale albanese.

Non è un processo ad Ajeti, coinvolto in tutte e tre le occasioni che hanno portato al gol gli uomini di Oddo. Ajeti è solo il simbolo dell’incompiutezza di una squadra che potrebbe volare in alto: se solo Ljajic fosse più continuo chi, tra le squadre in lotta per l’Europa League, potrebbe vantare un tridente con tale potenziale? Peccato che esaltare il gol di Belotti, le giocate di Falque e anche quelle di Ljajic oggi equivalga a nascondere sotto al tappeto le carenze strutturali di una rosa che potrebbe essere l’orgoglio della piazza granata. Piazza che oltre alle solite parole merita fatti, quelli veri. Merita un progetto vincente. Merita vittorie convincenti.

219 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Forzatoro55
Forzatoro55
3 anni fa

Nel complesso il contenuto dell’articolo è condivisibile. Nonostante le evidenti carenze della rosa a disposizione se non avessimo gettato al vento almeno 5 punti (Milan andata e ritorno ed Empoli 2 settimane fa) avremmo gli stessi punti della viola e potremmo continuare a lottare per un posto in El. Questa… Leggi il resto »

bertu62
bertu62
3 anni fa
Reply to  Forzatoro55

Ciao ForzaToro! Bel nick a proposito 🙂 …. Vedi, Vorrei risponderTi a chiare lettere che hai ragione su tutto ma…abbi pazienza ma proprio non ci riesco! Condivido con tutti i fratelli e le sorelle granata le delusioni, i dispiaceri e la rabbia ma oltre a NON ACCETTARE MAI la violenza… Leggi il resto »

rimbaud
rimbaud
3 anni fa

ma che voi sappiate chi usa la periodizzazione tattica e con quali risultati?
Considerato che i risultati atletici qui non sembrano essere esattamente soddisfacenti

may
may
3 anni fa
Reply to  rimbaud

mourinho e villas boas, che sono portoghesi come Frade che ne è il principale teorizzatore. Mi hanno parlato pure di Pellegrini al Man City come “top club” che la usava ma non ho mai verificato. Forse qualche altro utente del forum ne sa di più. Comunque a me pare più… Leggi il resto »

rimbaud
rimbaud
3 anni fa

Mi sento male al solo pensiero di quanti gol avremmo preso con Padella in porta