Napoli-Torino 2-2: il tabellino

203
diretta live serie a 2017 2018 napoli torino cronaca prepartita tabellino pagelle commenti

Napoli-Torino, serie A 2017-2018: cronaca in diretta live con prepartita, formazioni ufficiali, risultato, tabellino, sintesi e informazioni streaming e tv

Terz’ultimo atto di un campionato piuttosto deludente per il Torino, che ora comincia a rivolgere la testa al futuro. Napoli-Torino si giocherà oggi, alle 15.00, e se per il Napoli di Sarri vincere oggi potrebbe forse ridare una debolissima speranza di inseguire lo scudetto, per il Torino, invece, la gara sarà principalmente di esperimenti. Ecco la diretta live della partita al San Paolo, con tutte le ultime, il prepartita, la cronaca, il tabellino e le informazioni sulla gara.

Napoli-Torino 2-2: il tabellino

Marcatori: pt 25′ Mertens; st 9′ Baselli, 26′ Hamsik, 38′ De Silvestri

Ammoniti: pt 21′ Burdisso; st 8′ Baselli, 20′ Mario Rui, 29′ Belotti, 45′ Nkoulou

Recupero: st 5′

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Mario Rui; Allan, Jorginho, Zielinski (st 24′ Hamsik); Callejon (st 43′ Ounas), Mertens (st 18′ Milik), Insigne. A disp. Rafael, Sepe, Maggio, Tonelli, Milic, Diawara, Rog, Machach. All. Sarri

TORINO (3-5-2): Sirigu; Nkoulou, Burdisso, Bonifazi; De Silvestri, Acquah, Rincon (st 41′ Valdifiori), Baselli (st 33′ Falque), Ansaldi; Niang (st 18′ Belotti), Ljajic A disp. Coppola, Ichazo, Molinaro, Barreca, Edera. All. Mazzarri.

Arbitro: sig. Doveri di Roma (assistenti: Longo-De Meo; IV Uomo: Aureliano; Var e AVar: Gavillucci-Fiorito)

Napoli-Torino, diretta live

50′ FINISCE LA PARTITA! Il Torino rimonta due volte e trova il pareggio: reti di Baselli e De Silvestri, che rispondono a Mertens e Hamsik. Prova compatta dei granata, che hanno spesso addormentato la gara

49′ Il Toro è ora in attacco: punizione da destra di Ljajic, può essere interessante

46′ È ora il Toro a provare a farsi pericoloso e a gestire il pallone. La sensazione è che il Napoli abbia poche energie

RECUPERO di 5′

45′ AMMONIZIONE per Nkoulou: fallo a centrocampo

43′ SOSTITUZIONE nel Napoli: Ounas entra per Callejon. Esauriti tutti i cambi della partita

42′ Ora il Napoli sta spingendo tantissimo. Il Toro si difende

41′ SOSTITUZIONE nel Torino: entra Valdifiori per Rincon

38′ Splendido assist di Ljajic per De Silvestri che si inserisce benissimo e di testa batte Reina. Di nuovo gelo al San Paolo, con questo gol il Napoli rischia di perdere definitivamente lo scudetto con la Juve

38′ GOOOOOOL DEL TORO!!! DE SILVESTRI!!!!!!

33′ SOSTITUZIONE nel Torino: entra Falque per Baselli, Mazzarri passa al 3-4-1-2

33′ Che errore di Milik! Gran palla da destra di Callejon, l’attaccante etrna in area e va via facilmente a Burdisso ma la deviazione è sbatliata

29′ AMMONIZIONE per Belotti: entra male su Mario Rui, che resta a terra per un pestone. Poi si rialza

26′ Strepitosa rete del giocatore, che raccoglie un passaggio da destra e lascia partire una bordata a giro dal limite dell’area su cui pochissimo può Sirigu. Il Toro era di nuovo calato, ed è stato subito punito

26′ GOL di Hamsik: grandissima rete del centrocampista napoletano

25′ Palo di Milik! Grandissimo mancino, palla che si stampa sul montante destro difeso da Sirigu

24′ SOSTITUZIONE nel Napoli: entra Hamsik per Zielinski

23′ Si fa male De Silvestri saltando, sospetta distorsione alla caviglia sinistra

22′ Di nuovo in crescita il Napoli: tiro di Callejon da fuori, palla altissima. Ma ora sono i partenopei a riavere il pallino del gioco

20′ AMMONIZIONE per Mario Rui: fallo a centrocampo

19′ Ottima uscita di Sirigu: Insigne si accentra e vede il taglio di Callejon, il portiere anticpa in uscita respingendo l’assist. Ma Callejon era in fuorigioco

18′ SOSTITUZIONE nel Napoli: esce Mertens, stupito; entra Milik. Cambio anche nel Toro: entra Belotti per Niang

14′ Grandissimo tiro di Niang! Entra in area e tira di destro in maniera violenta, palla che sbatte sull’esterno della rete. Il Toro sta crescendo

12′ Il gol ha gelato il San Paolo, che sembra scoraggiato. Tiro di Jorginho da fuori: palla alta

9′ Bell’azione dei granata: Ljajic passa per Baselli che si inserisce bene, tira e il pallone inconra la deviazione di Chiriches. Esulta il capitano granata

9′ GOOOOOOL DEL TORO!!!! BASELLI!!!!

8′ AMMONIZIONE per Baselli: fallo su Allan che stava ripartendo

7′ I ritmi sono davvero molto bassi. Il Napoli si limita a difendere e ripartire, risultando spesso pericoloso

3′ Ripartenza pericolosissima del Napoli: Zielinski pesca Rui, che crossa rasoterra per Allan dentro l’area il quale stoppa però malissimo. Si salva il Toro

1′ Ricominciata Napoli-Torino, batte il Toro. Si segnala il riscaldamento intenso di Ichazo: Sirigu non è al meglio

SECONDO TEMPO

45′ FINISCE IL PRIMO TEMPO – Toro mai pericoloso nell’area del Napoli, al quale basta un errore di Burdisso per andare in vantaggio. Partita sostanzialmente noiosa, con pochissime note e la sensazione che la squadra granata sia un po’ troppo distratta

42′ Che errore del Toro! Baselli perde palla al limite dell’area, entra Callejon che tira, ma respinge Sirigu

41′ Problema fisico per Niang, che sembra essersi allungato male una gamba

39′ Ci prova Insigne da distanza siderale, vedendo Sirigu un po’ fuori dai pali: palla alta, ma bel tiro

35′ Partita davvero anestetizzata nei ritmi: forse per il grande caldo, ma forse anche per l’atteggiamento iperdifensivista del Toro

33′ Il Napoli continua ad attaccare: pochissima roba il Torino in questa prima parte della gara. Corner per i partenopei

30′ Fallo di Nkoulou su Mertens, che resta a terra. Capannello di giocatori granata intorno a Doveri, non convinti del fallo. Si riparte con una punizione della trequarti

28′ Immediata reazione del Torino: schema su punizione di Ljajic e Ansaldi, poi angolo, con nulla di fatto: di nuovo corner

25′ Clamoroso errore dell’argentino: Bonifazi scarica verso il compagno, che stoppa male in area e non si accorge del pressing di Mertens che gli toglie la palla e riesce a segnare

25′ GOL del Napoli: Mertens, su errore di Burdisso

25′ Che tiro di Chiriches! Conclusione violentissima dalla trequarti, con il pallone che si abbassa di colpo. Palla fuori di poco

24′ Ottimo anticipo di Rincon sul tiro di Albiol. Ma il Toro è schiacciatissimo dietro

21′ AMMONIZIONE per Burdisso: trattenuta su Mertens

21′ Che errore di Niang! Zielinski passa per Allan, ma il senegalese subentra e avanza, tiro da fuori area e palla a lato. Ma conclusione strozzatissima

17′ Grande assist di Callejon per Insigne che in area tira al volo, mandando fuori giri Burdisso. Conclusione debole, blocca Sirigu

17′ Grandissimo intervento difensivo di Nkoulou! In area, saltando, riesce a stoppare di petto un pallone insidiosissimo

16′ Ottimo anticipo di Bonifazi su Callejon! Molto bravo il difensore granata ad anticipare l’avversario

15′ Tiro di Insigne a rientrare dal limite dell’area. Palla alta

14′ Bel cross di Ansaldi da sinistra, per la testa di De Silvestri che entra in area e stacca benissimo. Palla un po’ troppo alta

13′ Il Toro tiene molto chiusi gli spazi e tenta di ripartire: bene Ansaldi, che però non trova un compagno in avanti ed è quindi costretto a ripassare verso il centrocampo

9′ Sta accadendo ben poco al San Paolo finora: il Napoli ha il controllo della gara, quasitutto il Toro è dietro la linea della palla

3′ Non riesce a ripartire in contropiede il Toro. Bene in avvio Niang, che recupera un paio di palloni a metà campo

2′ Subito pericoloso il Napoli: tiro di Insigne e Burdisso manda in angolo

1′ Cominciata la partita! Batte il Napoli, Toro che gioca in granata e attacca da destra a sinistra rispetto alla tribuna stampa

PRIMO TEMPO

Primo appunto interessante: è Baselli il capitano della gara, con Belotti e Molinaro in panchina, e Moretti squalificato

Le squadre hanno effettuato li loro ingresso in campo! A breve comincerà la gara

Napoli-Torino: il prepartita e le probabili formazioni

Mancano meno di due ore al fischio d’inizio di Napoli-Torino, e ancora si attende l’arrivo dei pullman delle due squadre. Maurizio Sarri e Walter Mazzarri si sfideranno oggi alle 15.00 al San Paolo, in una partita che ancora attira l’interesse della Serie A ma che porta, in entrambi i casi, la testa fortemente rivolta al futuro. In casa azzurra, c’è aria di smobilitazione, soprattutto se non dovesse arrivare lo scudetto; in quella granata, invece, la testa è già rivolta al calciomercato e ad apporre i correttivi per cercare l’anno prossimo di arrivare in Europa League.

Sono intanto arrivati i pullman delle due squadre.  A brevissimo comincerà il riscaldamento dei portieri e, a seguire, dei giocatori. I portieri entrano in campo per il riscaldamento! Mancano 45′ all’inizio di Napoli-Torino.

Anche la squadra è ora in campo. Il Toro sta sostenendo il riscaldamento in preparazione alla sfida contro il Napoli: c’è curiosità intorno alla scelta di schierare Ljajic e Niang dal primo minuto, insieme, come unico tandem offensivo. Le squadre stanno intensificando il riscaldamento: lavoro atletico. Le squadre rientrano negli spogliatoi! A breve comincerà la partita.

Napoli-Torino, formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali di Napoli-Torino: confermato il cambio modulo, Mazzarri passa al 3-5-2, ma non gioca Belotti, bensì Niang dal primo minuto in coppia con Ljajic. A centrocampo, Acquah in mediana, con Ansaldi a sinistra e Barreca in panchina. Ecco le scelte per la partita di oggi.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Mario Rui; Allan, Jorginho, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. A disp. Rafael, Sepe, Maggio, Tonelli, Milic, Zielinski, Diawara, Rog, Ounas, Milik, Machach. All. Sarri

TORINO (3-5-2): Sirigu; Nkoulou, Burdisso, Bonifazi; De Silvestri, Acquah, Rincon, Baselli, Ansaldi; Niang, Ljajic A disp. Coppola, Ichazo, Molinaro, Barreca, Valdifiori, Edera, Falque, Belotti. All. Mazzarri.

Mazzarri, la conferenza stampa prima di Napoli-Torino

Walter Mazzarri nella conferenza stampa prima di Napoli-Torino ha parlato molto anche delle emozioni di Superga: “Ne abbiamo ricevute tante ieri. Chiedo ai miei giocatori di tirare fuori dei valori che ci sono stati trasmessi ieri. Abbiamo il dovere di farlo, per quella grande squadra che ha fatto la storia del Toro ma anche la storia del calcio: non possiamo dimenticarcelo quando indossiamo questa maglia“. Ancora sulla commemorazione del Grande Torino: “Colgo l’occasione per ringraziare i presenti che hanno dimostrato tanta stima e tanta fiducia. Non ho potuto accontentare tutti: il pullman partiva. Ma dico la verità, questo mi ha dato la forza di dare il massimo anche in funzione dei prossimi anni. Spero di fare le cose nel miglior modo possibile: credo e spero si sia creato nello spogliatoio il sistema di voler andare oltre il singolo valore tecnico. Ci deve essere la voglia di prevalere sempre e comunque sull’avversario: vorrei inculcare ancora di più questo, rispetto ai 4 mesi da quando sono qui. Vorrei che da queste basi e da questi concetti si ripartisse, sia per queste tre ultime partite, sia per il Toro del futuro“. Si parla ancora di Superga: “Sono un tipo schivo, molto riservato. Sono andato due volte da solo, perché penso che certe situazioni, in silenzio, aiutino a riflettere. Ma poi anche il discorso di don Robella, tante altre riflessioni, e l’affetto della gente: davvero, ieri mi hanno commosso i tifosi. Di solito mi succede il contrario, ieri ho avuto dei brividi superiori. Entri sempre più dentro al senso di appartenenza. La società è cambiata da quei tempi, ma certi valori sportivi vorrei che venissero incarnati dai giocatori, perché fanno la differenza anche nel calcio attuale. È questa la riflessione che ho fatto dopo questa cerimonia“. Si parla anche di Napoli-Torino: “Di attaccanti a disposizioni ne ho molti a disposizione. Anzi, nel reparto siamo quasi in sovrannumero. Quando si compongono un modulo e una formazione non bisogna mai sottovalutare l’avversario. Per fare risultato, bisogna essere compatti, cioè non sbandare quando la palla è degli altri, rimanere solidi, attenti, fare male quando possibile. Il Napoli gioca bene, non danno la possbilità di giocare: è una delle forze di questa grande squadra che, insieme all’altra, ha dominato il campionato. Terrò conto di alcune situazioni emerse con la Lazio, come la freschezza atletica di giocatori che hanno giocato meno, e che voglio vedere se sono adatti a rimanere nel Toro del prossimo anno. Ci sono tanti nomi in ballottaggio: farò le decisioni oggi” ha proseguito Mazzarri. Ancora sulla formazione: “Non la voglio dire, ma posso anticipare che ho fatto tante considerazioni in base a quello che ho visto contro la Lazio. Per questo lavoro di settimana in settimana, da lì si vede come sistemarci: se giochi contro una squadra con un valore magari inferiore al tuo, allora puoi azzardare; con altre no. Mi serve per esempio il Napoli capire se ho dei giocatori mentalmente adatti a fare qualcosa anche per il prossimo anno: è normale che dal momento in cui la classifica più di tanto non ci può dare, devo cercare di fare delle ultime valutazioni il più oggettive possibili, per dare alla società le indicazioni in ottica futura. Quindi, aspettiamo domani: ne parleremo col senno del poi, perché è più facile. Magari al di là del risultato che verrà: prima della partita, non si può spiegare niente“.

Napoli-Torino, i precedenti

L’anno scorso, Napoli-Torino coincise con il primo baratro della gestione Mihajlovic. Finì in goleada, al San Paolo. 5-3 per i partenopei, con memorabile poker di Dries Mertens e rete di Chiriches. La risposta granata, sebbene offuscata dalle prodezze dell’attacco di Sarri, fu tutta nelle reti di Belotti, che riaprì i giochi sul 3-0, Rossettini e Falque, su calcio di rigore. Un pomeriggio da cancellare che fece seguito al derby casalingo perso per 3-1 e segnò, inevitabilmente, il prosieguo del campionato. Anche nella gara d’andata di questa stagione furono dolori. In pochi minuti, gli azzurri presero il largo: 3-0 firmato Koulibaly, Hamsik e Zielinski. Nella ripresa fu Belotti a rendere meno amaro il passivo. Non un campo facile, quello di Napoli. E sono i numeri a certificarlo. Nelle gare di Serie A, il Torino ha vinto solo 8 volte in Campania, pareggiando in ben 28 occasioni e raccogliendo 27 sconfitte nei 63 precedenti totali. L’ultima vittoria risale al 17 maggio 2009. Aprì le marcature Pià – che al Toro sarebbe poi arrivato la stagione successiva -, ma i granata ribaltarono tutto nella ripresa, grazie ad un bel gol di Rolando Bianchi e ad una magistrale punizione di Alessandro Rosina. Fu però vittoria amara, quella ottenuta dalla truppa di Camolese. La contemporanea vittoria del Bologna a Lecce e, soprattutto, la drammatica sconfitta della settimana successiva contro il Genoa condannarono il Toro alla retrocessione in Serie B.

Napoli-Torino, l’arbitro della partita

Doveri non è certamente un portafortuna dei granata, visto che in A con lui il Toro non ha mai vinto. Gli unici due successi risalgono alla serie B: quello casalingo contro l’Empoli e quello in trasferta contro il Sassuolo, entrambi risalenti al campionato di Serie B ed entrambi terminati 2-1 per i granata. Sempre in serie cadetta, il direttore di gara ha arbitrato il Torino contro l’Atalanta (1-2 il risultato finale). In Serie A in 6 precedenti il Torino ha ottenuto 3 pareggi e altrettante sconfitte. Nella stagione 2016-2017, la sconfitta 5-3 contro il Napoli e il pareggio 1-1 contro il Crotone. Nella stagione precedente, invece, oltre al derby di Coppa Italia del quale si è già detto, Doveri diresse anche Genoa-Torino, gara nella quale i liguri si imposero sui granata per 3-2. Infine, nella stagione 2013/2014 sono arrivati il pareggio per 3-3 contro l’Inter e la sconfitta per 0-1 contro il Napoli mentre nel campionato successivo il Torino, con Doveri alla guida, ottenne un punto nella sfida contro l’Inter terminata sullo 0-0.

Napoli-Torino, diretta streaming: dove vederla

La partita sarà trasmessa a partire dalle 15.00 su Sky calcio 1 hd, canale 251 del decoder satellitare e in straming su SkyGo. Prepartita, diretta e postpartita saranno seguiti anche live, come sempre, sulle pagine di Toro.it, per la webcronaca con tutti gli aggiornamenti, le utime e le news del caso.

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
Matteo1
Utente
Matteo1

Dunque questo è il sito dei tifosi del Toro?! Non si direbbe ma va bene così. Comunque coraggio, alla prossima si perde con la Spal e così si avrà tutto il modo di mostrare al meglio il proprio indiscutibile e sviscerato amore.

krhon
Utente
krhon

E’ vero, lo sviscerato amore che dimostra chi non contesta mai, chi dice che va tutto bene, chi sostiene giocatori che non si impegnano, società che ci prendono per il culo, allenatori che non hanno la minima idea di cosa sia lo spirito granata. Questo è vero amore, come nelle… Leggi il resto »

Ivan Groznyj (El Terrible)
Utente
Ivan Groznyj (El Terrible)

Tra tutte le partite che abbiamo indegnamente perso da quando è arrivato mazzarri, ma anche prima, vi attaccate a sta càzzata? Al fatto che qualcuno preferiva evitare lo spettacolo inguardabile di gente che perdeva tempo per portare a casa un pareggio che consegna di fatto lo scudetto alle mèrde? Davvero… Leggi il resto »

Diablo
Utente
Diablo

È con questo pareggio , abbiamo raggiunto l’obbiettivo stagionale di Cairo. Siamo matematicamente 10° in classifica !! Anche perdendo le ultime 2 gare il Genoa non potrà mai raggiungerci . IL nostro strepitoso percorso di crescita prosegue a gonfie vele , come oramai assodato negli ultimi 13 anni . Grazie… Leggi il resto »

Pedric
Utente
Pedric

7 _ 9 _12_9_10….media degli ultimi 5 anni da calcolare a carico dei più preparati tra voi. Grazie nano. I lodisti coi 50 mila euro di versamento iniziale probabilmente avrebbero saputo fare di meglio.

masterfabio
Utente
masterfabio

Per come la vedo io noi abbiamo fatto al nostra onesta partita, senza infamia e senza lode. Al contrario, il Napoli, l’ho visto parecchio sottotono. Ci ha fatto due gol di cui uno ampiamente regalato da Burdisso e l’altro una bella invenzione di Hamsik. Mi vengono in mente solo altre… Leggi il resto »