Torino-Benevento 3-0: voti e tabellino - Toro.it

Torino-Benevento 3-0: voti e tabellino

di Francesco Vittonetto - 28 Gennaio 2018

Torino-Benevento, Serie A 2017-2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Seconda partita al “Grande Torino” per Walter Mazzarri, che dopo circa un mese di lavoro con il suo Toro si aspetta molte risposte in questa Torino-Benevento. Il tecnico granata vuole vedere una squadra diversa, simile nell’atteggiamento a quella ammirata contro il Bologna (non con il Sassuolo), ma con quegli aggiustamenti tattici sui quali l’allenatore ha lavorato molto intensamente in queste settimane. Ecco la diretta live di Torino-Benevento.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA DI TORINO-BENEVENTO

Le squadre stanno rientrando negli spogliatoi. a breve avrà inizio la partita!

Torino-Benevento 3-0: il tabellino

Marcatori: pt. 3′ Falque (T), 40′ Niang (T), 45′ Obi (T)

Espulso: pt. 34′ Belec (B)

Ammoniti: pt. 23′ Djimsiti (B), 34′ Niang (T), st. 15′ Molinaro (T)

TORINO (4-3-3): Sirigu 6.5; De Silvestri 6, N’Koulou 6.5, Burdisso 6, Molinaro 6; Baselli 6, Rincon 6 (st. 33′ Acquah sv), Obi 6.5 (st. 25′ Ansaldi 6); Falque 7, Niang 7 (st. 17′ Belotti 6), Berenguer 6. A disp. Milinkovic-Savic, Ichazo, Moretti, Bonifazi, Barreca, Valdifiori, Boyé, Ljajic. All. Mazzarri 6.5.

BENEVENTO (4-2-3-1): Belec 4; Venuti 5, Billong 5, Djimsiti 5.5, Letizia 6; Memushaj 5 (st. 19′ Sandro 5.5), Cataldi 5.5; Guilherme 6, Djuricic 6 (pt. 36′ Brignoli 5.5), D’Alessandro 5; Coda 5 (st. 32′ Iemmello sv). A disp. Costa, Lazaar, Di Chiara, Gyamfi, Del Pinto, Viola, Lombardi, Parigini, Brignola. All. De Zerbi 5.5.

Arbitro: sig. Mariani di Aprilia 6 (assistenti: Dobosz-Bottegoni; IV Ufficiale: PIllitteri; VAR: Rosario-Costanzo)

Torino-Benevento: diretta live

45′ Senza recupero, Mariani manda le squadre negli spogliatoi! Il Toro batte il Benevento per 3-0 e ritrova i tre punti dopo il pareggio di Reggio Emilia.

44′ Il Toro si limita ora ad un possesso palla senza troppe pretese, il Benevento non ne ha più.

41′ Acquah ruba palla a Iemmello sulla trequarti offensiva dei granata, serve Berenguer che lascia la conclusione a Falque dal limite: palla fuori di nulla.

39′ Ci prova Sandro dal limite: la sfera, deviata da Iemmello, termina altissima.

38′ Letizia si guadagna il fondo sulla sinistra e mette in mezzo un cross basso: sul secondo palo Guilherme, in completa solitudine, calcia in maniera sbilenca con il sinistro.

33′ Ultima SOSTITUZIONE anche per Mazzarri: Rincon lascia il posto ad Acquah. Ljajic, dunque, resterà in panchina anche in questa sfida.

33′ Cross di Molinaro, taglio sul primo palo di Belotti e colpo di testa che termina sul fondo.

32′ SOSTITUZIONE nel Benevento: in campo Iemmello per Coda.

30′ Clamorosa occasione fallita da Baselli! Letizia regala palla al centrocampista che, solo davanti a Brignoli, calcia alle stelle. Una zolla, probabilmente, ha tradito l’8 granata.

25′ SOSTITUZIONE nel Torino: entra Ansaldi in luogo di Obi. L’argentino si posiziona nuovamente nel ruolo di mezzala.

24′ N’Koulou sbaglia il rilancio e trova Guilherme: l’ex Legia verticalizza subito per Coda che, però, sbaglia il controllo e permette alla difesa granata di recuperare.

21′ Restano a terra Obi e N’Koulou a causa di un doppio fallo, prima di Guilherme, poi di Sandro. Mariani ferma il gioco, i due si rialzano.

19′ SOSTITUZIONE nel Benevento: in campo Sandro, all’esordio, per Memushaj.

19′ Resta a terra Rincon per un colpo al volto, involontario, subito da Guilherme.

17′ Ecco la SOSTITUZIONE: Mazzarri inserisce Belotti in luogo di Niang. E parte l’ovazione del “Grande Torino”.

16′ Pochi minuti e sarà il momento di Andrea Belotti! Il Gallo è pronto a subentrare a Niang a 36 giorni dall’ultima partita disputata.

15′ AMMONIZIONE per Molinaro, reo di un fallo su Guilherme lanciato in ripartenza.

14′ Ritmi notevolmente più bassi rispetto alla prima frazione. E non potrebbe essere altrimenti, visto il risultato.

9′ Niang controlla e conclude dal limite. La sfera, deviata, termina d’un soffio a lato con Brignoli immobile.

6′ Il Toro amministra senza fretta il vantaggio, provando l’accelerata di tanto in tanto, come in questo caso: Falque si accentra e mette in mezzo, Brignoli anticipa Berenguer in uscita.

2′ Vero e proprio boato del “Grande Torino”: Andrea Belotti si è alzato dalla panchina per cominciare le operazioni di riscaldamento.

1′ Parte la ripresa! Possesso palla tra i piedi dei giocatori granata.

Rientrano in questo momento le due squadre, a breve avrà inizio il secondo tempo di Torino-Benevento.

SECONDO TEMPO

49′ Finisce qui il primo tempo! Il Torino è in vantaggio per 3-0 sul Benevento grazie alle reti di Falque, Niang e Obi. Benevento costretto in dieci dall’espulsione di Belec.

47′ GOOOOOOOL DEL TORO! Convalidato il gol di Joel Obi, evidentemente in posizione regolare al momento della conclusione in porta. VAR decisivo.

45′ GOL ANNULLATO AL TORO: sull’angolo aveva colpito De Silvestri di testa, Brignoli aveva respinto sui piedi di Obi che aveva insaccato in tap-in. Mariani annulla per fuorigioco, ma si aspetta il VAR.

44′ Azione bellissima del Toro sull’asse De Silvestri-Falque. Un primo uno-due lancia il terzino sulla corsa, palla in mezzo dove lo spagnolo calcia con il sinistro: la difesa campana devia in corner.

42′ Ancora Guilherme, ancora con il sinistro da fuori area: difesa in ritardo e conclusione molto pericolosa che termina di pochissimo a lato.

40′ GOOOOOOOL DEL TORO! Ha segnato M’Baye Niang. Il senegalese sfrutta una verticalizzazione di Falque, beffa Billong (in pressione) e scarica il diagonale in girata battendo Brignoli. 2-0 Toro!

36′ Benevento pericoloso con Guilherme che rientra nuovamente sul sinistro, ma calcia alto.

36′ SOSTITUZIONE nel Benevento: fuori Djuricic, dentro il secondo portiere Brignoli. Giallorossi con il 4-4-1.

34′ ESPULSO BELEC: il portiere colpisce con un calcione Niang che era andato in pressione per impedirgli un rinvio veloce. Mariani AMMONISCE dapprima Niang, poi mostra il rosso diretto al portiere campano. Benevento in 10!

33′ Sugli sviluppi di un corner, Baselli crossa sul secondo palo e trova Niang: la conclusione del senegalese è debole e centrale.

31′ Mazzarri non è soddisfatto di quanto fatto vedere finora dai granata: Acquah intensifica il riscaldamento.

28′ Il Benevento riconquista palla e parte subito in contropiede: Djuricic conquista il fondo e mette in mezzo, ma Burdisso è bravo a mettere in angolo. I campani protestano per un presunto fallo di mano del centrale.

25′ Niang conquista palla sulla trequarti in ripartenza dopo un lancio di N’Koulou, ma perde l’attimo e non riesce a servire Falque, sovrappostosi sulla destra.

24′ Sugli sviluppi del calcio piazzato, N’Koulou cerca la sponda in mezzo, ma trova l’uscita sicura di Belec.

23′ AMMONIZIONE per Djimsiti che stende Niang con un brutto intervento a gamba tesa. Punizione dalla trequarti sinistra per il Torino.

20′ Guilherme, molto veloce, si accentra sul sinistro e conclude: sfera deviata, Sirigu è costretto a stornare in angolo.

19′ Letizia riesce a centrare la sfera dalla corsia di sinistra, Molinaro anticipa d’un soffio Guilherme sul secondo palo e allontana di testa.

15′ Intanto va segnalata la presenza di Beppe Vives sugli spalti del “Grande Torino”: l’ex capitano, ora alla Pro Vercelli, è tornato a far visita al Toro.

13′ De Silvestri pericoloso di testa su cross di Berenguer: palla a lato con Belec che controlla in tuffo.

12′ Calcio di punizione dalla trequarti battuto da Cataldi: il cross coglie la testa di Coda, ma la conclusione dell’attaccante termina sul fondo.

9′ Il Benevento è comunque vivo, nonostante la mazzata del gol preso a freddo. Mazzarri chiede attenzione dalla panchina.

7′ Obi in progressione si guadagna il fondo: cross basso sul quale Letizia è costretto a spazzare in calcio d’angolo.

3′ GOOOOOOOOOL DEL TORO! Ha segnato Iago Falque. Berenguer converge verso il centro e lascia partire il traversone dal vertice sinistro dell’area di rigore. In mezzo all’area lo spagnolo anticipa Baselli e di testa, senza bisogno di staccare, batte Belec.

2′ Niang va via a Djimsiti sul lato sinistro dell’area di rigore. Il senegalese cada, ma Mariani lascia giustamente proseguire.

1′ Partiti al “Grande Torino”! Primo possesso per il Benevento, i granata attaccheranno verso la curva Maratona in questo primo tempo.

PRIMO TEMPO

C’è un problema con la maglia di Djimsiti, costretto a cambiarsela prima del fischio d’inizio.

Toro e Benevento scendono sul terreno del “Grande Torino”, mentre risuona l’inno della Serie A. I due capitani, Molinaro e Cataldi, si scambiano i gagliardetti.

Le squadre sono nel tunnel, tra pochi secondi faranno il loro ingresso in campo. Torino nel consueto completo granata, Benevento in tenuta bianca con inserti giallorossi sul petto.

Stefano Venneri sta annunciando le formazioni delle due squadre: ovazione per Andrea Belotti, al ritorno in panchina dopo l’infortunio al ginocchio che lo aveva colpito a fine dicembre.

 

Torino-Benevento: probabili formazioni e prepartita

È quasi tutto pronto per la sfida di questo pomeriggio tra Torino e Benevento. Nel capoluogo piemontese splende il sole, pur essendo un pomeriggio non particolarmente caldo, e los tadio sta poco per volta riempiendosi in attesa dell’arrivo dei pullman delle due squadre, che daranno il via al consueto riscaldamento prepartita, prima della gara vera e propria. In casa graata c’è molta attesa di conoscere come vorrà scendere in campo Walter Mazzarri, che continua a studiare un Toro camaleontico, in grado di cambiare volto partita dopo partita.

La certezza è che torna il Gallo Belotti, ma si siederà in panchina. Dopo un mese di infortunio, il bomber granata è stato finalmente convocato, e ha circa 15-20 minuti nelle gambe. Probabile, per lui, un ingresso in campo a partita in corso. Giocherà, quindi, ancora una volta Niang, soprattutto se dovesse essere confermato, come da indiscrezioni, il 4-3-3 di vecchia memoria, ma con qualche modifica. Ancora in panchina, invece, Adem Ljajic. Il Benevento scenderà in campo con la formazione tipo: per De Zerbi si tratta di una sfida importantissima, dove anche solo cercare di portare a casa un punto sarebbe un ottimo traguardo.

Dopo il consueto giro di ricognizione del terreno del Grande Torino, in campo entrano in questo momento i portieri delle due formazioni per dare inizio al riscaldamento prepartita. A raggiungere i portieri in campo è il gruppo del Benevento, seguito dai granata di Mazzarri applauditi dai tifosi che, nel frattempo, stanno riempiendo gli spalti.

Manca poco meno di mezz’ora a Torino-Benevento e le squadre stanno proseguendo il riscaldamento cotto gli occhi attenti di Mazzarri e De Zerbi. A calpestare il terreno del Grande Torino, intanto, entra anche la terna arbitrale.

Continua il lavoro di riscaldaento dei granata. Intanto, campeggia uno striscione molto eloquente, legato al fatto che la Primavera non sta gioando di recente le sue partite al Filadelfia: “La Primavera al Fila“, scrivono i tifosi in Maratona.

Torino-Benevento: formazioni ufficiali

Torino (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Rincon, Obi; Falque, Niang, Berenguer. A disp. Milinkovic-Savic, Ichazo, Moretti, Bonifazi, Barreca, Ansaldi, Valdifiori, Acquah, Boyé, Ljajic, Belotti. All. Mazzarri

Benevento (4-2-3-1): Belec; Venuti, Billong, Djimsiti, Letizia; Memushaj, Cataldi; Guilherme, Djuricic, D’Alessandro; Coda. A disp. Brignoli, Costa, Lazaar, Di Chiara, Gyamfi, Del Pinto, Sandro, Viola, Lombardi, Parigini, Brignola, Iemmello. All. De Zerbi.

Torino-Benevento: l’arbitro del match

Sarà Mariani della sezione di Aprilia ad arbitrare Torino-Benevento, in programma domenica 28 gennaio alle 15 al Grande Torino. Ad assisterlo, saranno gli arbitri Dobosz e Bottegoni, IV ufficiale il sig. Pellittieri, Var e AVar Abisso e Costanzo.

Torino-Benevento: la presentazione di Mazzarri

In conferenza stampa Mazzarri presenta così la partita di oggi contro il Benevento: “Tutti i giorni cercherò di inculcare ai nostri giocatori la mentalità di pensare a una partita alla volta e di pensare di poter vincere sempre, partita dopo partita. Le partite da qui alla fine mi serviranno anche per conoscere bene i ragazzi in vista del futuro: capirò chi sono i giocatori che possono far crescere questa squadra nel tempo e di conseguenza darò indicazioni alla società. Il Benevento è una squadra da non sottovalutare, dobbiamo cercare di fare nostra la partita. Con il Bologna è andato tutto bene, sarebbe buono tentare di giocare in quel modo il più possibile, a Sassuolo abbiamo gestito male dei momenti della gara. Vedo parecchia frenesia a volte, voglia di strafare, cerchiamo di andare sempre al massimo ma nei novanta minuti bisogna interpretare meglio certe situazioni. Ho parlato con i giocatori, vediamo se domani riusciremo a fare quello che ci siamo detti“. Poi, sulla condizione degli infortunati: Belotti è carico, oggi nella partitella voglio vederlo. Alla fine della partitella vedremo come sta e capiremo se potrà essere convocato. Se verrà in panchina vuol dire che ha 10-20 minuti sulle gambe. Lyanco ne ha ancora per una ventina di giorni, Edera non è ancora a disposizione. Ansaldi sta ritrovando la forma ma non ha ancora i novanta minuti nelle gambe. Avendo solo tre cambi non si può rischiare di avere due o tre giocatori in campo che non sono al meglio. Mi piacerebbe che si potessero fare quattro sostituzioni, con il calcio moderno potrebbe essere un cambiamento da fare. Ansaldi quando starà bene probabilmente giocherà. I giocatori che possono fare più ruoli mi piacciono, ci possono servire anche per fare più moduli“. Mazzarri non pensa solo alla formazione da schierare contro il Benevento: “Io cercherò di mettere in campo di volta in volta la miglior formazione, ma da qui a giugno cercherò di capire meglio un po’ tutto per poter dare indicazioni di mercato e fare una squadra il prossimo anno più consona alla mia squadra. I tanti attaccanti? Alla Reggina giocavo con il 3-4-3, con Foggia, Bianchi e Amoruso davanti. Il mercato? In questo momento non lo sopporto, non voglio che i miei giocatori siano distratti. Ljajic? Vedremo domani se giocherà o no contro il Benevento“. Tornando agli obiettivi imminenti e alla partita contro il Benevento:Noi dobbiamo capire meglio il modo in cui sta andando la partita, contro il Sassuolo abbiamo incontrato delle difficoltà e siamo diventati un po’ frenetici. Ho parlato con la squadra, credo che domani faremo meglio. Il Filadelfia? Mi piace che sia in centro città, è più comodo per tutti. Poi so che i tifosi vorrebbero sempre vedere gli allenamenti, ma io li faccio a porte chiuse perché non voglio dare vantaggi agli avversari”. E tornando sulla questione modulo e sugli interpreti: “Io ho fatto tanti moduli, in attacco ho giocato con il trequartista, con due punte. Si può giocare in vari modi. Barreca lo conoscevo già perché l’ho visto varie volte in televisione, deve migliorare sotto il piano tattico, ma è un giocatore che mi piace molto. Come sta? Ha recuperato dall’infortunio ma non ha ancora i novanta minuti nelle gambe”. Ancora sul mercato: “Il mercato di gennaio è sempre un mercato particolare, non mi aspetto una rivoluzione anche perché la rosa è attrezzatissima. Qua ci sono anche giocatori importanti, dei capitali, non è che si possono mettere sempre in tribuna perché ne sono arrivati di nuovi”. E prima di chiudere la conferenza stampa, Mazzarri torna a parlare di Belotti e del settore giovanile del Toro: Belotti è un giocatore top, quando rientrerà sarà un valore aggiunto per noi. Nel frattempo come allenatore ho il dovere di cercare di fare risultato con i giocatori che ho a disposizione. I giovani? Appena avrò la possibilità andrò a vedere le partite della Primavera. Io credo molto nelle potenzialità dei settori giovanili. Ora sono appena arrivato e non ho ancora avuto modo di veder giocare la Primavera ma voglio parlare al più presto con l’allenatore e vederli”.

Torino-Benevento, diretta streaming: dove vederla

La partita Torino-Benevento sarà tramessa in diretta su Sky Calcio 3hd (canale 253), in streaming su SkyGo e in diretta web su Toro.it.

336 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President)
Alberto Fava
2 anni fa

Bene, a partire da questo punto del campionato la sola cosa che conta è il risultato.

Viaggiatore
Viaggiatore
2 anni fa

Ansaldi fuori ruolo a centrocampo secondo me è un messaggio al mercato di Cairo

mcmurphy
mcmurphy
2 anni fa

Vanni,é dura ammettere che su Berenguer ti sei sbagliato….