Falque carica la squadra in vista dei primi impegni ufficiali: “Ci divertiremo. Berenguer? Va aspettato. N’Koulou? Curioso di conoscerlo”

Con questo Toro, ci divertiremo”. Ha le idee molto chiare Iago Falque, decisivo nell’amichevole contro il Friburgo e molto positivo in tutta la fase di precampionato. “Adesso cominciamo a fare sul serio, arrivano le gare che piacciono a noi”, dichiara lo spagnolo, che dimostra tutta la sua carica in vista dei primi impegni ufficiali. Dopo Friburgo, effettivamente, le indicazioni sono state positive: “È stata una partita intensa, loro ci hanno messi in difficoltà perché sono una buona squadra e più avanti nella preparazione. Ma abbiamo saputo soffrire, giocando anche in un modo non nostro, con i lanci lunghi. È venuta comunque una bella prova, che ci lascia ben sperare”.

La vittoria è arrivata grazie a due episodi chiave: il cambio di Benassi per Berenguer e il gol convalidato dalla VAR. Sulla tecnologia, Falque ride: “Mi va bene quando dà decisioni a mio favore. Se no, no! Scherzi a parte può aiutare molto, anche se rischia di togliere velocità e entusiasmo, se si pensa alle esultanze mancate per un gol inizialmente invalidato. Tutto quello che aiuta a rendere più regolare il campionato, comunque, è benvenuto”; sulle prestazioni di Berenguer, invece, si comporta da fratello maggiore: “è giovane e appena arrivato” dice, “ed è pure stato fermo qualche giorno per infortunio. Anche io all’inizio, lo scorso anno, ho faticato, ma poi ho fatto molto bene. Bisogna solo aver pazienza: un giocatore che disputa un buon campionato nella Liga, può essere sicuramente importante anche qui”.

L’altro volto nuovo, NKoulou, desta poi molta curiosità: “È arrivato all’improvviso, non lo conosco ma sono sicuro che ci aiuterà come tutti quelli arrivati. Speriamo che ci aiuti a fare bene: a difendere e ad attaccare, tanto, siamo sempre in 11. Anzi, il nostro stile di gioco a volte porta i difensori ad andare un po’ più in difficoltà, per cui ben vengano giocatori forti là dietro, speriamo che si ambienti in fretta”. Anche perché il Toro ha bisogno di elementi validi per arrivare in Europa: “La preparazione è stata fatta bene, siamo più maturi rispetto all’anno scorso, e abbiamo più personalità. Da adesso comincia tutto, vediamo come andremo”.


27 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo
4 anni fa

Io fossi in te(jago) prima di parlare aspetterei le prime 10 partite, da li si vedrà la vostra maturità soprattutto in difesa aggiungo! Tutte le squadre vincenti o comunque equilibrate prendono pochi gol . Quindi parola al campo! Non vorrei solo poi sentire che ci vuole tempo per amalgamare il… Leggi il resto »

scappa76
scappa76
4 anni fa

Per quanto riguarda l’attacco comprare una punta di valore medio non serve a nulla. Provo a spiegarmi… Per avere un profilo adeguato che fin da subito possa sostituire degnamente il Gallo quando squalificato o infortunato si dovrebbero spendere 40-50 milioni e questo neppure il tifoso sotto oppiacei potrebbe sperarlo da… Leggi il resto »

nikit
nikit
4 anni fa
Reply to  scappa76

Daccordo su Falcinelli sul resto mah… Ci sono giocatori come Zapata che si sa quanto valgono (e 20 mil son tanti x 10 gol a campionato), altri come Simeone che hanno fatto bene una stagione ma è una ‘cara’ scommessa oppure come Jovetic che costa pure meno ma ha un… Leggi il resto »

VM8
VM8
4 anni fa

Sondaggio veloce e diretto:

RINCON ——> IN

ACQUAH —–> OUT

SI O NO?

(Perchè di questo si tratta, uno esclude l’altro a parer mio)

Fabio - (Ta)Vecchio Cuore Granata (ex rifiuto)
Fabio - (Ta)Vecchio Cuore Granata (ex rifiuto)
4 anni fa
Reply to  VM8

Dove devo firmare?

Tarzan
Tarzan
4 anni fa
Reply to  VM8

nikit
nikit
4 anni fa
Reply to  VM8

Fuori Valdifiori dentro Rincon

Calciomercato Torino, UFFICIALE: Candellone alla Ternana

Trapani, tra sogni di Serie B e Coppa Italia: ecco gli avversari del Torino