Torino-Fiorentina 2-1 / Prova di maturità superata dai granata

10
2058
iago
CAMPO, 2.10.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 7.a giornata di Serie A, TORINO-FIORENTINA, nella foto: Iago Falque esulta dopo gol 1-0

Sintesi e commento di Torino-Fiorentina, match valido per la sesta giornata di campionato

Secondo tempo. Inizia con un cambio tra le fila della Fiorentina il secondo tempo: esce Ilicic ed entra Zarate. I viola cercano insistentemente il pareggio e riprendono il pressing impostato sul finire della prima frazione si gioco. Il Toro però è bravo a coprire gli spazi. Faticano invece i granata nella costruzione di gioco. Al 14 della ripresa è Mihajlovic a cambiare le carte in tavola per dare una scossa alla partita: fuori Boyé, tra gli applausi di tutto lo stadio, e dentro Adem Ljajic. Un minuto dopo i granata hanno un sussulto con Benassi che raccoglie palla e solo davanti al portiere non sbaglia. Toro 2 – Fiorentina 0.
Il Toro adesso torna a fare gioco e gestisce al meglio le ripartenze arrivando spesso davanti a Tatarusanu. Per la Fiorentina invece la partita è in salita e Sousa decide di mandare in campo Babacar e Vecino che rilevano Bernardeschi e Badeji. Esce tra l’ovazione del Grande Torino anche Iago Falque, sostituita da Martinez. Ci provano i viola a riaprire la partita ma il Toro gestisce bene e al 33′ è Ljajic a farsi vedere dalle parti del portiere viola che blocca senza problemi. Ha voglia di mettersi in mostra il numero 10 granata, al rientro dall’infortunio ma la conclusione non è stata delle migliori. Tutto cambia a sei minuti dalla fine quando Babacar buca la difesa granata e segna la rete del 2-1 riaprendo la partita. Non ci sta il Toro, però, che arriva vicinissimo al terzo gol: Barreca crossa in area dove ci arriva Martinez di testa. È bravo Tatarusanu a bloccare. Soffrono adesso i granata con la Fiorentina rinvigorita dal gol e in cerca del pareggio. Intanto sino 4 i minuti di recupero concessi da Calvarese. Un Calvarese che finisce nell’occhio del ciclone per un rigore reclamato dal Toro e non concesso. Tra le polemiche finisce anche il recupero: come lo scorso anno il Toro batte la Fiorentina 2-1 e prosegue la linea positiva tra le mure del Grande Torino.

Primo tempo. Clima di festa quest’oggi al “Grande Torino”, come sempre accade quando la squadra granata ospita la Fiorentina. Lo spettacolo non è però solo fuori dallo stadio, nelle ore precedenti alla partita, e successivamente sugli spalti, ma è soprattutto in campo dove la partita regala emozioni sin dai primissimi minuti di gioco. Torino e Fiorentina si affrontano a viso aperto: Mihajlovic conferma nove undicesimi della squadra che ha battuto sette gioni fa la Roma (le uniche novità sono Acquah al posto dell’infortunato Obi e Zappacosta al posto di De Silvestri, anche lui non al meglio), Sousa schiera invece la sua squadra con un 3-4-2-1 con Ilicic e Borja Valero alle spalle dell’unica punta Kalinic. Fin dalle prime battute, come detto, le emozioni non mancano: da una parte Rossettini si mette in luce con due ottimi interventi in scivolata, il primo su Kalinic e il secondo su Ilicic, su due azioni pericolose dei vola, dall’altra Zappacosta sfiora il gol da cineteca con una conclusione dai venticinque metri che termina non troppo distante dall’incrocio dei pali.

Al 15′ la partita si sblocca: Falque recupera un pallone a centrocampo lungo l’out di destra, salta un avversario e si invola verso l’area di rigore viola, infine trafigge Tatarusanu con un perfetto diagonale. È il gol dell’1-0. La rete di Falque genera però grandi proteste da parte di Paulo Sousa che si lamenta per il tocco di mano dello spagnolo, in occasione del primo controllo, giudicato però involontario da Calvarese. Con il passare dei minuti la Fiorentina alza i propri ritmi mettendo paura in più di un’occasione ai granata: e c’è la grande occasione di Kalinic su cui Hart è perfetto. Spingono i viola e nel giro di un minuto, tra il 40′ e il 41′, vanno vicini alla rete. Un cross non trova nessuno a deviare nel primo caso, mentre poco dopo Sanchez spedisce fuori di pochissimo. Si va al riposo sull’1-0.

Condividi

10 Commenti

  1. Che goduria! Tosti, cattivi, cinici, di qualità. Che bella squadra! Belotti leader naturale, Benassi bello concreto, Valdifiori già fondamentale. Bravissimi tutti. E ancora complimenti a Miha, sperando di reggere questi ritmi a lungo. O.T. ma solo io non riesco più a navigare su Toro.it? Mi si aprono pagine truffa dopo pochi secondi al posto di Toro.it. Su tutti gli altri siti non mi succede. Per scrivere o leggere devo caricare la pagina e disconnettermi entro pochi secondi. Quindi riconnettermi solo per inviare il commento e disconnettermi. Capita solo a me? Grazie e scusate l’OT