Antonio Cassano si è raccontato in una intervista svelando di essere stato contattato dal presidente del Torino, Cairo. E su Belotti…

Una lunga intervista nella quale Antonio Cassano racconta l’ultimo periodo tumultuoso e parla anche della nuova serie A e dei suoi campioni, delle valutazioni dei giocatori – da Neymar a Dybala, passando per Belotti – ma anche di una telefonata del presidente del Torino, Urbano Cairo. Le parole del trentacinquenne di Bari vecchia alla Gazzetta dello Sport non lasciano fuori quasi nessun argomento caldo. A partire da chi, dopo quanto accaduto il mese scorso dopo la decisione di lasciare Verona, gli è stato vicino. “Ne cito soltanto tre. Allegri, Ausilio e Palmieri”, ha detto Cassano. Che poi svela: “Ho ricevuto una telefonata speciale: quella di Urbano Cairo. Mi ha detto: “Ti stimo come persona e come calciatore”. Se un presidente come Cairo mi chiama solo per dirmi questo significa che in questi anni qualcosa di buono l’ho fatta, sia in campo che fuori”.

Poi sulla valutazione di Neymar, al Psg per una cifra folle, e di Belotti: “Neymar vale i 220 spesi dal Psg. Se Belotti vale 100 milioni allora Suarez ne vale 500. Pure Dybala ne vale 100? Per me non può giocare nel Real o nel Barcellona”, ha detto Antonio Cassano.


48 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Massimo (max63)
Massimo (max63)
4 anni fa

Che poi testualmente disse: ” Ti stimo fratello…”

Massimo (max63)
Massimo (max63)
4 anni fa

Che Cairo fosse una persona falsa lo si sapeva, Cassano l’ha confermato. Un po’ come come il certificato medico di Niang che conferma le parole di Montella.

McKenzie
McKenzie
4 anni fa

ahahah, ma Cairo lo ha chiamato per sapere dove andare a mangiare del buon pesce quando va in vacanza in Puglia!!! Mica parlava di calcio, di quello giocato poi… ahahahah

Figc, morto Guido Rossi: fu commissario straordinario dopo Calciopoli

Robo world cup: il futuro del calcio?