De Siervo, Lega Serie A: "Se non finisce il campionato fallisce il calcio"

L’ad della Lega De Siervo: “Se il campionato non finisce il calcio fallisce”

di Giulia Abbate - 16 Ottobre 2020

L’amministratore delegato della Lega di Serie A De Siervo sulla possibilità di sospendere la stagione: “La nostra mission è finire il campionato”

Continuano ad aumentare i contagio da Coronavirus anche nel mondo del calcio dove ormai tutte le squadre di Serie A sono obbligate a far i conti con i problemi legati al Covid, ai contagi tra i propri tesserati e alle misure di isolamento e sicurezza. Un problema che da più parti ha fatto scattare un allarme: se il campionato dovesse fermarsi ancora una volta prima di arrivare alla sua naturale conclusione? Se si fosse costretti a bloccare nuovamente il calcio? Ipotesi e chiacchiere fin ora ma la Lega ha già fatto sapere la sua posizione. E lo fa tramite il suo amministratore delegato Luigi De Siervo che in un’intervista a Kiss Kiss Napoli ha chiarito la situazione: “Dobbiamo andare avanti rispettando il protocollo. Se non finisce il campionato purtroppo fallisce il calcio”.

De Siervo: “La Lega non poteva rimandare Jueventus-Napoli”

Il campionato, dunque, non si può fermare. Ma indubbiamente i problemi che durante la stagione ci si troverà ad affrontare non saranno né pochi né irrilevanti. Basti pensare a tutto il polverone sollevato dal caso Juventus-Napoli, con i partenopei penalizzati per non essersi presentati a Torino. E proprio sul caso in questione è intervenuto Luigi De Siervo: “La nostra mission è finire il campionato. Come Lega non potevamo rimandare la gara tra Juve e Napoli”.

E sulle motivazioni del mancato rinvio spiega: “Il protocollo funziona, tutti rispettano le regole, ma a Napoli come emerge dagli atti c’è stato un cortocircuito. La Lega serie A non c’entra nulla. Il nostro obbligo è rimanere soggetti terzi. Le carte non consentivano di spostare la partita”.

Pallone Serie A
Pallone Campionato Serie A

7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vegeta
Vegeta
1 mese fa

La azienda calcio Italia (che comprende anche l’indotto generato; vedi TV locali; giornali; bar; steward etc…) fattura 4,7 miliardi all’anno in Italia; 2,5 miliardi di gettito fiscale… se fallisse il calcio vorrebbe dire che il sistema paese dovrebbe trovare quei 2,5 miliardi altrove; tramite tagli ai servizi e aumento delle… Leggi il resto »

T
T
1 mese fa
Reply to  Vegeta

Grazie mille per il chiarimento, caro Ministro delle Finanze. Per fortuna sei arrivato tu a sgombrare le nostre povere menti dalle nubi dell’ignoranza, con la consueta inopinabile verità che ci regali.

Granata_da_Legare
Granata_da_Legare
1 mese fa
Reply to  Vegeta

Analisi economica da 2 soldi data in pasto al popolino dai Ministri della propaganda. I 4,7 miliardi fatturati dal “sistema calcio” sono ( in gran parte ) soldi che escono dalle tasche degli Italiani, direttamente ( biglietti Merchandising ecc..) o indirettamente ( diritti TV in primis). Se il Calcio Fallisce… Leggi il resto »

Granata_da_Legare
Granata_da_Legare
1 mese fa

A me fallisse il Sistema calcio non fregherebbe proprio un Ca770. Anzi magari si farebbe un po’ di pulizia di papponi, marchettari, ballerine e nani che gravitano attorno al sistema. Finche ci saranno 11 ragazzi con la maglia Granata che corrono dietro ad un pallone io sarò pronto a tifare… Leggi il resto »

T
T
1 mese fa

Mah… questo è tutto da dimostrare. Più probabilmente può essere che fallisca il sistema marcio che ha oppresso il calcio negli ultimi decenni. E non mi sembra affatto un male.

madde71
madde71
1 mese fa
Reply to  T

ci son ministri ed esperti nella premiata colluseria cairota,un meccanismo perfettamente oleato

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa
Reply to  madde71

mago otelmadde71 sempre piu rancidito lui che dispensa sempre moralità a piene mani, e che invece il piu delle volte posta commenti atti solo a (tentare) di offendere chi non la pensa come lui il moralista che grida di giubilo per la positività al covid di un ragazzo. sempre piu… Leggi il resto »