L’imprenditore si conferma presidente del Comitato Olimpico Nazionale per la seconda volta consecutiva: 67 voti su 75 schede

Un plebiscito, o quasi, quello che ha permesso a Giovanni Malagò di conquistare il suo secondo mandato alla presidenza del CONI, per il quadriennio 2017-2020. Nelle elezioni tenutesi questa mattina, il dirigente ha battuto il concorrente Sergio Grifoni: 67 i voti favorevoli, due quelli andati al rivale, cinque schede bianche e due nulle. Il presidente, soddisfatto per il risultato, ha voluto ringraziare tutti coloro che gli hanno dato fiducia: “Grazie a tutti, lavoriamo per stare insieme. Sono molto orgoglioso di voi”. Malagò nei mesi passati aveva visitato in due occasioni, l’ultima volta nel giugno scorso, il cantiere del nuovo Stadio Filadelfia, definendolo la “Storia del calcio italiano”.


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ExIgneFaxArdetNova
ExIgneFaxArdetNova
4 anni fa

Meglio lui dell’altro. Per il Fila potenza dell’amore… La fidanzata granata deve averlo sottoposto a lavaggio del cervello 🙂 🙂

Thule
Thule
4 anni fa

Ha dimostrato molto più interesse Malago’ per il Filadelfia che tanti elegantoni “sabaudi” di casa nostra.
basta questo per rendermelo simpatico.

Toro, a Zappacosta il prestigioso premio “Maestrelli”

Calcioscommesse: Izzo, ridotta la squalifica a sei mesi